Display & Video 360 announcements

  1. 1
    Ambiente rinnovato e targeting per posizione in Display & Video 360
    Riepilogo A partire dal 28 agosto abbiamo introdotto una nuova esperienza di targeting per posizione e per ambiente che ti consente di eseguire il targeting dei tuoi annunci con maggiore precisione e granularità. Vedrai aggiornamenti a Display & Video 360 per supportare questa modifica, tra cui: Impostazioni di targeting rinnovate durante la creazione o la modifica di elementi singolarmente o in blocco. Dimensioni aggiornate nei rapporti che riflettono le nuove impostazioni di targeting. Una nuova versione dei file di dati strutturati che supporta le nuove impostazioni di targeting. Le impostazioni di targeting precedenti per tutti gli ordini di inserzione e tutti gli elementi pubblicitari sono state associate alle opzioni rinnovate, in modo che tutte le tue selezioni di targeting rimangano invariate. Tutti gli elementi pubblicitari continueranno a essere pubblicati con le attuali impostazioni associate. Questa modifica non avrà alcun effetto su Data Transfer. Per consentire rapporti coerenti e preparare i team alla creazione di campagne con le nuove impostazioni di targeting, ti consigliamo vivamente di adottare le seguenti misure: Prendi dimestichezza con le nuove impostazioni di targeting. Ulteriori informazioni di seguito Aggiorna rapporti o dashboard, compresi gli strumenti di terze parti, che utilizzano la dimensione Ambiente quando i valori di quest'ultima sono cambiati. Ulteriori informazioni di seguito Preparati a utilizzare i nuovi file di dati strutturati versione 5, se aggiorni le impostazioni di targeting per ambiente con questo strumento. Le versioni precedenti dei file di dati strutturati non supportano le nuove impostazioni di targeting per ambiente. Ulteriori informazioni di seguito Il 28 agosto abbiamo introdotto una nuova esperienza di targeting per posizione e per ambiente in Display & Video 360. Le precedenti opzioni di targeting per ambiente sono state sviluppate per un Internet che consisteva principalmente in annunci display per desktop e Web mobile. Con l'evolversi del comportamento degli utenti e dell'ecosistema degli annunci, vogliamo offrire agli utenti di Display & Video 360 la possibilità di scegliere il target dei propri annunci esplicitamente in base all'ambiente (app o web) e alla posizione (sullo schermo o nei contenuti). Le nuove impostazioni di targeting ti consentono di: Perfezionare il targeting di annunci display, video e audio con maggiore precisione e granularità. Scegliere esplicitamente come target nuove origini dell'inventario, come video out-stream su diversi tipi di schermi. Trovare facilmente opzioni correlate grazie a raggruppamenti di targeting più chiari. Saranno apportati aggiornamenti end-to-end a Display & Video 360 per supportare queste modifiche. Consulta le sezioni seguenti per ulteriori informazioni sugli aggiornamenti a targeting, file di dati strutturati e rapporti. Aggiornamenti alle impostazioni di targeting Che cosa cambia: l'essenza di questa esperienza rinnovata si riflette negli aggiornamenti alle impostazioni di targeting di Display & Video 360. Tutte le precedenti impostazioni di targeting disponibili in Display & Video 360 vengono associate a nuove opzioni. Puoi comunque scegliere come target gli stessi ambienti e le stesse posizioni, incluse alcune nuove combinazioni che prima non erano disponibili, semplicemente utilizzando controlli di targeting diversi. A partire dal 28 agosto, trovi quanto segue: Targeting per ambiente aggiornato: il targeting per ambiente è ora focalizzato sugli ambienti di pubblicazione web o app. Le opzioni relative al dispositivo e alla posizione sono state spostate dal targeting per ambiente ad altri controlli di targeting. Nuova impostazione di targeting per posizione: tutti i controlli relativi alla posizione di un annuncio sullo schermo o all'interno di contenuti sono ora raggruppati in un nuovo controllo di targeting per posizione. Tutte le opzioni di targeting che sono state spostate nel targeting per posizione funzionano allo stesso modo. Le impostazioni relative alla posizione sono state spostate dalle seguenti opzioni di targeting al targeting per posizione: Targeting per visibilità: l'opzione relativa alla posizione sullo schermo è stata spostata dal targeting per visibilità al targeting per posizione. Targeting video: l'opzione relativa alla posizione dell'annuncio video è stata spostata dal targeting video al targeting per posizione. Targeting audio: l'opzione relativa alla posizione dell'annuncio audio è stata spostata dal targeting audio al targeting per posizione. Dal momento che questa era l'unica opzione nel targeting audio, questa impostazione di targeting è stata rimossa. Le nuove impostazioni di targeting sono state applicate a tutte le opzioni di modifica del targeting nei tuoi partner, inserzionisti, campagne, ordini di inserzione ed elementi pubblicitari quando modifichi gli elementi singolarmente o in blocco. Le previsioni sulla copertura degli elementi pubblicitari riflettono anche tutte le opzioni di targeting aggiornate. Le impostazioni di targeting precedenti per tutti gli ordini di inserzione e tutti gli elementi pubblicitari sono state associate alle opzioni rinnovate, in modo che tutte le tue selezioni di targeting rimangano invariate. Tutti gli elementi pubblicitari continueranno a essere pubblicati con le attuali impostazioni associate. Che cosa devi fare per prepararti: ti consigliamo vivamente di familiarizzare con le nuove impostazioni di targeting descritte di seguito. Aggiornamento: targeting per ambiente Che cosa vedrai. Per il targeting per ambiente vedrai le seguenti opzioni in Display & Video 360: Il targeting per ambiente è ora incentrato sugli ambienti di pubblicazione web o app. L'inventario non ottimizzato per tipo di dispositivo viene incluso per impostazione predefinita, ad esempio i siti web per computer desktop visualizzati sui dispositivi mobili, ma puoi disattivare questa impostazione. Perché abbiamo apportato questa modifica: il precedente targeting per ambiente ha integrato l'ambiente di pubblicazione con i tipi di dispositivi e le posizioni degli annunci. La nuova versione di targeting per ambiente e posizione separa queste impostazioni distinte in raggruppamenti correlati. Novità: targeting per posizione Che cosa vedrai. Quando crei gli ordini di inserzione, vedrai la seguente impostazione di targeting per posizione: Per i singoli elementi pubblicitari, l'impostazione di targeting per posizione mostra solo le opzioni pertinenti a quel tipo di elemento pubblicitario. Gli elementi pubblicitari visualizzati, ad esempio, non includono le impostazioni per video o audio. I controlli per il targeting per posizione includono: Posizione sullo schermo: imposta il targeting in base a dove si trova un annuncio su uno schermo, ad esempio above the fold o below the fold. Posizione nei contenuti: imposta il targeting in base a dove si trova un annuncio rispetto ad altri contenuti, ad esempio in-banner o in-article per display e video outstream o pre-roll per audio e video in-stream. Perché abbiamo apportato questa modifica: abbiamo riunito in un unico posto tutte le opzioni di targeting correlate alla posizione dell'annuncio. La posizione sullo schermo è stata spostata dal targeting per visibilità al targeting per posizione. Questo controllo di targeting funziona ancora allo stesso modo anche se è stato spostato. Alcune delle posizioni nelle opzioni di Posizione nei contenuti potevano essere scelte come target con la versione precedente del targeting per ambiente, ma erano raggruppate insieme ai tipi di dispositivi. Ora puoi scegliere come target in modo esplicito la posizione nei contenuti per i formati separatamente dall'ambiente di pubblicazione. Aggiornamento: targeting per visibilità Che cosa vedrai. Per il targeting per visibilità in Display & Video 360 vedrai le seguenti opzioni: Questa continua a essere l'impostazione di targeting per il targeting per visibilità basato su Visualizzazione attiva. Perché abbiamo apportato questa modifica: abbiamo spostato la posizione sullo schermo dal targeting per visibilità al targeting per posizione affinché sia raggruppata con le altre opzioni correlate alla posizione. Questo controllo di targeting funziona ancora allo stesso modo anche se è stato spostato. Aggiornamento: targeting video Che cosa vedrai. Per il targeting video vedrai le seguenti opzioni in Display & Video 360: Questa continua a essere l'opzione di targeting per selezionare dimensioni specifiche per i video player. Perché abbiamo apportato questa modifica: abbiamo spostato la posizione dell'annuncio video dal targeting video al targeting per posizione affinché sia raggruppata con le altre opzioni correlate alla posizione. Questo controllo di targeting funziona ancora allo stesso modo anche se è stato spostato. Rimozione: targeting audio Che cosa vedrai. L'opzione di targeting audio è stata rimossa dagli elementi pubblicitari audio. Perché abbiamo apportato questa modifica: abbiamo spostato la posizione dell'annuncio audio dal targeting audio al targeting per posizione affinché sia raggruppata con le altre opzioni correlate alla posizione. Questo controllo di targeting funziona ancora allo stesso modo anche se è stato spostato. Scaricare nuove combinazioni di targeting per ambiente e posizione Per aiutarti ad adattare rapidamente i tuoi flussi di lavoro per il targeting alle impostazioni aggiornate, puoi scaricare una mappatura delle nuove impostazioni da utilizzare per ricreare le combinazioni di targeting precedenti. SCARICA Aggiornamenti alle dimensioni nei rapporti Che cosa è cambiato: abbiamo aggiornato alcune dimensioni nei rapporti per riflettere le nuove impostazioni di targeting. Sono state aggiornate tutte le opzioni relative ai rapporti, tra cui Rapporti istantanei e i rapporti offline. A partire dal 28 agosto, trovi quanto segue: Valori aggiornati per la dimensione Ambiente: abbiamo aggiornato i valori della dimensione Ambiente esistente per riflettere la nuova impostazione di targeting per ambiente. Tutti i valori precedenti sono stati associati ai nuovi valori, inclusi i dati storici. Nuovi valori App Web ottimizzato per il dispositivo È incluso l'inventario concepito per il dispositivo su cui è stato visualizzato, ad esempio siti web per dispositivi mobili visualizzati su un dispositivo mobile. Web non ottimizzato per il dispositivo È incluso l'inventario non concepito per un dispositivo ma visualizzato su di esso, ad esempio i siti web ottimizzati per computer desktop ma visualizzati su un dispositivo mobile. Valori precedenti non modificati Sconosciuto Valori precedenti che sono stati associati Valori precedenti che sono stati associati a Web ottimizzato per il dispositivo Gioco web per desktop (RTB video) Web per desktop (RTB display) Video web per desktop (RTB video) Web mobile Desktop video incorporato nel feed Desktop video incorporato Valori precedenti che sono stati associati a Web non ottimizzato per il dispositivo Desktop su dispositivo mobile (RTB display) Valori precedenti che sono stati associati ad App App per dispositivi mobili Interstitial per app per dispositivi mobili (RTB display) Interstitial video per app per dispositivi mobili (RTB video) Nuova dimensione Posizione nei contenuti: abbiamo aggiunto una dimensione Posizione nei contenuti per riflettere queste opzioni del targeting per posizione. I valori per questa dimensione sono: In-article In-banner In-feed Interstitial Sconosciuto - Out-stream Pre-roll Mid-roll Post-roll I rapporti pianificati continueranno a essere pubblicati e rifletteranno i nuovi valori per la dimensione Ambiente. Non conterranno la nuova dimensione Posizione nei contenuti. La dimensione esistente Posizione annuncio non cambia. Che cosa devi fare per prepararti. Per evitare che le dashboard o i rapporti, inclusi gli strumenti di terze parti, vengano influenzati da questa modifica, ti consigliamo vivamente di apportare i seguenti aggiornamenti: Aggiorna eventuali rapporti che applicano filtri ai valori per la dimensione Ambiente: poiché i valori della dimensione Ambiente sono cambiati, eventuali rapporti o dashboard utilizzati che dipendono dai valori che sono stati rimossi potrebbero non funzionare più correttamente. Ti consigliamo di aggiornare questi strumenti per usare solo i valori rimanenti per questa dimensione sopra elencata. Aggiungi la nuova dimensione Posizione nei contenuti ai rapporti: per poter creare rapporti precisi sulla posizione dei tuoi annunci, devi aggiungere la nuova dimensione Posizione nei contenuti ai rapporti. Aggiungi la dimensione Tipo di dispositivo ai rapporti: se in precedenza facevi affidamento sulla dimensione Ambiente per generare rapporti sulle opzioni relative al dispositivo, devi utilizzare la dimensione Tipo di dispositivo per questi dati. Nuova versione di File di dati strutturati Che cosa è cambiato: abbiamo introdotto una nuova versione di File di dati strutturati (SDF). SDF versione 5 contiene campi aggiornati che riflettono tutte le nuove opzioni di targeting. Ulteriori informazioni su SDF versione 5. Non puoi utilizzare versioni precedenti di SDF per aggiornare le opzioni di targeting correlate all'ambiente o alla posizione. Tutti gli altri campi continueranno a funzionare nelle versioni precedenti. Che cosa devi fare per prepararti: dovrai utilizzare SDF versione 5 affinché i file siano completamente compatibili con le nuove opzioni di targeting. Ulteriori informazioni sugli aggiornamenti a SDF versione 5 per il targeting per ambiente e posizione.   Nessuna modifica a Data Transfer Non sono state apportate modifiche a Data Transfer a seguito di questo rinnovamento del targeting. Il campo Posizione dell'annuncio DBM continuerà a essere mostrato a prescindere che ogni impressione inclusa in un file Data Transfer sia above the fold o below the fold.
    Ulteriori informazioni
  2. 2
    Novità: marzo 2019
    Nuove funzionalità e aggiornamenti a Display & Video 360 a partire da marzo 2019
    Aggiornamenti a campagne e flusso di lavoro Pianificare le campagne e prevedere la copertura unica in Display & Video 360 Nel modulo Campagne è ora disponibile una nuova area di lavoro per la pianificazione, che offre agli inserzionisti uno strumento completo per pianificare su tutti gli inventari e uno strumento di previsioni sulla copertura per gli acquisti video. Chi si occupa della pianificazione può scoprire nuovi inventari, prevedere la copertura delle campagne video ed esportare i piani delle campagne. Ulteriori informazioni Pubblicità elettorale nell'Unione Europea Google richiede la verifica degli inserzionisti che vogliono pubblicare annunci elettorali nell'Unione Europea (escluso il Regno Unito). Le richieste di verifica sono state aperte il 14 marzo 2019 e la loro elaborazione può richiedere da 3 a 5 giorni lavorativi. Ulteriori informazioni Raggiungere istantaneamente i clienti nei momenti che contano con attivatori in tempo reale Gli attivatori in tempo reale ti consentono di raggiungere e coinvolgere immediatamente i clienti nei momenti che contano sincronizzando la tua campagna digitale con indicatori offline come eventi sportivi. Questi indicatori vengono utilizzati per attivare immediatamente il lancio di una campagna e accelerare la pubblicazione, in modo da spendere il budget solo quando il segnale è pertinente al tuo brand e ai tuoi clienti. Sono disponibili attivatori in tempo reale per elementi pubblicitari display e video. Ulteriori informazioni Versione 4.2 di File di dati strutturati ora disponibile È stata rilasciata la versione 4.2 di File di dati strutturati (SDF). Le principali novità includono: Supporto per gli aggiustamenti delle offerte per TV dotate di connessione con tecnologia TrueView Possibilità di ereditare le date di inizio e di fine dell'ordine di inserzione a livello di elemento pubblicitario Ridenominazione di alcuni campi per un migliore allineamento di SDF con l'interfaccia utente di Display & Video 360. Grafico per l'esplorazione delle opzioni di budget ora disponibile negli ordini di inserzione Un nuovo grafico per l'esplorazione delle opzioni di budget è ora disponibile quando viene visualizzato un ordine di inserzione. Puoi utilizzare il grafico per scoprire come potrebbero cambiare le principali metriche sul rendimento se modifichi il budget dell'ordine di inserzione in modo proporzionale tra gli elementi pubblicitari. Ulteriori informazioni Ora sono disponibili le strategie di offerte automatiche a livello di ordine di inserzione Adesso, quando crei un ordine di inserzione, puoi modificare le impostazioni di ottimizzazione dell'ordine di inserzione affinché Display & Video 360 regoli automaticamente le offerte e cambi i budget per migliorare il rendimento degli elementi pubblicitari in tutto l'ordine di inserzione. Ulteriori informazioni Gli elementi pubblicitari TrueView adesso sono inclusi nelle impostazioni di Qualità del brand Gli elementi pubblicitari e i gruppi di annunci TrueView sono ora inclusi nella panoramica delle impostazioni di Qualità del brand. Ulteriori informazioni Gestione e rapporti migliorati per le app per TV dotate di connessione Gestisci il targeting per app tramite i canali: ora puoi creare canali con le app per TV dotate di connessione per gestire i gruppi di app per il targeting più facilmente. Ulteriori informazioni Identificatori di app nei rapporti: ora puoi visualizzare identificatori per singole app per TV dotate di connessione quando utilizzi la dimensione App/URL nei rapporti, così avrai una migliore comprensione delle app in cui sono stati pubblicati i tuoi annunci video tramite i dispositivi connessi. In precedenza, i dispositivi TV connessi venivano classificati come "Inventario di volume ridotto" con questa dimensione. Ulteriori informazioni Gli elenchi di località ora possono essere utilizzati per il targeting geografico per regione Adesso sono supportati gli elenchi di località regionali per il targeting per CAP collettivo. Anche i limiti di dimensione per tutti gli elenchi di località sono stati migliorati: Gli elenchi di località ora possono contenere fino a 10.000 voci ciascuno. Adesso puoi creare fino a 50 elenchi di località di prossimità e 50 elenchi di località regionali, per un totale di 100. Ulteriori informazioni Modifica collettiva nella Visualizzazione combinata per i periodi di pubblicazione della campagna Le impostazioni di targeting per gli ordini di inserzione e per gli elementi pubblicitari ora possono essere modificate collettivamente dalla Visualizzazione combinata. Il tuo indirizzo email visualizzato in Display & Video 360 adesso è allineato con altri prodotti Google L'indirizzo email visualizzato nella sezione Gestione utenti di Display & Video 360 ora riflette l'indirizzo email principale del tuo Account Google. In questo modo viene allineato l'indirizzo email visualizzato in Display & Video 360 con quello che vedi in altri prodotti Google. Non è stata apportata alcuna modifica all'indirizzo email che utilizzi per accedere a Display & Video 360. Aggiornamenti per le creatività Miglioramenti a Canvas annunci e nuovi formati di bozza di creatività Canvas annunci ora ha un flusso di lavoro più intuitivo per la gestione delle bozze e delle versioni pubblicate delle creatività. Adesso puoi: Vedere quale versione stai visualizzando. Passare da una versione all'altra Vedere cosa puoi modificare in ogni versione Inoltre, i formati di creatività Flipbook e Lightbox ora supportano le versioni di bozza. Ulteriori informazioni Adesso le creatività possono essere copiate collettivamente Ora puoi creare copie di una o più creatività utilizzando l'azione collettiva "Duplica". Ulteriori informazioni Eseguire copia e incolla nella visualizzazione elenco di Canvas annunci Per semplificare la gestione delle creatività con molte varianti, puoi utilizzare la visualizzazione elenco per gestire le creatività in una visualizzazione simile a un foglio di lavoro. Per velocizzare la modifica, ora puoi: Copiare e incollare celle e colonne. Copiare in e da fogli di lavoro esterni. Inoltre, i formati di creatività Flipbook e Lightbox ora supportano le versioni di bozza. Ulteriori informazioni Novità per l'inventario I preferred deal entrano in Google Ad Manager A partire dal 31 ottobre 2018, i preferred deal precedenti che non sono stati creati in Google Ad Manager sono diventati di sola lettura e non modificabili da parte dell'acquirente o del venditore. I preferred deal sono stati lanciati in Ad Manager il 31 luglio 2018 e la maggior parte dei publisher ha spostato i propri preferred deal in Ad Manager. Tutti i preferred deal precedenti saranno disattivati il 31 marzo 2019. Contatta il tuo rappresentante Display & Video 360 se hai delle domande su specifici preferred deal. Aggiornamenti dell'origine dell'inventario Per le ultime novità sulle origini dell'inventario in Display & Video 360, consulta l'elenco di piattaforme di scambio display supportate, piattaforme di scambio native supportate e piattaforme di scambio audio e video supportate.
    Ulteriori informazioni