Norme

Log delle modifiche alle norme di AdMob

Google annuncia gli aggiornamenti alle norme e alle limitazioni per AdMob in questo log delle modifiche. I publisher devono tenersi aggiornati circa le modifiche apportate alle norme e rispettarle sempre.

Update to Google Publisher Restrictions: Online gambling (January 2020)

In January 2020, the Google Publisher Restriction for gambling will be updated to clarify what we consider to be "online gambling."

(Posted December 2019)

Aggiornamento delle norme per il posizionamento degli annunci: annunci su pagine protette da login (novembre 2019)

A dicembre 2019, le norme del programma Google AdSense per gli annunci sulle pagine protette da login verranno aggiornate per chiarire il modo in cui gestiamo le richieste di monetizzazione di contenuti che non possiamo valutare.

Ti ricordiamo che i publisher AdMob devono rispettare le norme del programma AdSense, salvo diversamente specificato.

(Pubblicato a novembre 2019)

Aggiornamento delle Norme per i publisher di Google: contenuti dispregiativi o pericolosi (novembre 2019)

A dicembre 2019, le Norme per i publisher di Google relative a Contenuti dispregiativi o pericolosi verranno aggiornate.

Saranno inclusi contenuti realizzati da o a sostegno di organizzazioni transnazionali di traffico di droga.

(Pubblicato a novembre 2019)

Semplificazione e standardizzazione delle norme relative ai contenuti (settembre 2019)

A settembre 2019 modificheremo alcune norme relative ai contenuti nei nostri prodotti per i publisher (AdSense, AdMob e Ad Manager).

Tieni presente che in futuro Google annuncerà aggiornamenti alle norme e alle limitazioni per AdMob in questo log delle modifiche. I publisher devono tenersi aggiornati circa le modifiche apportate alle norme e rispettarle sempre.

Perché stiamo apportando queste modifiche

Una delle principali richieste segnalate dai publisher riguarda la semplificazione e lo snellimento delle nostre norme. Sappiamo che i nostri prodotti per i publisher sono molto utilizzati, per questo vogliamo offrire un modo semplice e chiaro per capire come interagire con le nostre norme e per comprendere come interessano i publisher, indipendentemente dai prodotti in uso.

Ecco che cosa puoi aspettarti:

  • Norme per i publisher di Google che descrivono i tipi di contenuti che non verranno monetizzati tramite i nostri prodotti per i publisher. Sono inclusicontenuti illeciti, contenuti correlati a pedopornografia o pedofilia, contenuti sessualmente espliciti, temi destinati a un pubblico adulto all'interno di contenuti per famiglie, abusi della proprietà intellettuale, specie protette o in pericolo d'estinzione, contenuti dispregiativi o pericolosi, favoreggiamento di comportamenti disonesti, contenuti ingannevoli, software dannoso o indesiderato e mogli per corrispondenza.
  • Limitazioni per i publisher di Google che descrivono i tipi di contenuti che riceveranno fonti pubblicitarie limitate. Sono inclusi contenuti di natura sessuale, contenuti scioccanti, esplosivi, armi da fuoco, componenti di armi da fuoco e prodotti correlati, altre armi, tabacco, sostanze stupefacenti per uso ricreativo, vendita e uso improprio di prodotti alcolici, giochi a distanza online, farmaci con obbligo di prescrizione medica e prodotti farmaceutici e integratori non approvati. Google Ads (in precedenza AdWords) continuerà a non pubblicare nessuno dei suddetti contenuti con limitazioni e riceverà esclusivamente annunci da altri prodotti pubblicitari o tramite deal diretti tra publisher e inserzionisti.
  • Allineamento dei nostri prodotti per i publisher al fine di offrire semplicità, coerenza e facilità di comprensione indipendentemente dai prodotti in uso.

Che cosa comporta per i publisher AdMob

La monetizzazione dei contenuti che rientrano nelle limitazioni per i publisher di Google non costituirà più una violazione delle norme. Limiteremo in modo appropriato la pubblicità relativa a tali contenuti in base alle preferenze di ciascun prodotto pubblicitario e/o alle preferenze dei singoli inserzionisti. In alcuni casi, ciò significa che nessuna origine pubblicitaria farà offerte sul tuo inventario e che non verranno pubblicati annunci su questi contenuti con limitazioni. Ne consegue che, sebbene tu possa scegliere di monetizzare i contenuti che rientrano nelle limitazioni per i publisher di Google, probabilmente riceverai meno pubblicità su tali contenuti soggetti a limitazioni rispetto a quanta ne ricevi su altri contenuti senza limitazioni.

I contenuti coperti dalle norme per i publisher di Google non possono essere monetizzati e non puoi pubblicare annunci su tali contenuti. Il tentativo di monetizzare contenuti che violano le norme potrebbe comportare la sospensione o la chiusura del tuo account.

Tieni presente che tali norme e limitazioni verranno applicate in aggiunta ad eventuali altre norme che regolano l'utilizzo dei prodotti per i publisher di Google.

Che cosa devi fare

Niente, al momento. Il Centro assistenza e il Centro norme verranno aggiornati a settembre 2019 e conterranno tutti i dettagli delle norme e delle restrizioni. In quella data, controlla le norme e le restrizioni aggiornate per assicurarti che i tuoi contenuti siano conformi.

(Pubblicato ad agosto 2019)

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?