Norme

Log delle modifiche alle norme di AdMob

Google annuncia gli aggiornamenti alle norme e alle limitazioni per AdMob in questo log delle modifiche. I publisher devono tenersi aggiornati circa le modifiche apportate alle norme e rispettarle sempre.

Aggiornamento delle norme di comportamento di AdMob (settembre 2020)

A settembre 2020, le norme di comportamento per publisher di AdMob verranno aggiornate per includere limitazioni al modo in cui le richieste di annunci e le impressioni possono essere inoltrate attraverso Open Bidding. I publisher che utilizzano Open Bidding non sono autorizzati a inviare richieste di annunci tramite soluzioni intermedie, inclusi sistemi interni, che assegnino e monetizzino in modo dinamico o programmatico richieste di annunci sulla base di informazioni sui prezzi effettive, stimate o in tempo reale.

(Pubblicato a settembre 2020)


 

Aggiornamento delle norme per i publisher di Google (settembre 2020)

A settembre 2020, le norme per i publisher di Google verranno aggiornate in modo da vietare la monetizzazione di pagine web, siti o app la cui lingua principale non è una di quelle supportate o che non includono contenuti. Dal 15 settembre 2020 non sarà più consentito monetizzare tramite AdSense, Ad Manager o AdMob nuovi siti in lingue non supportate o che non includono contenuti.

(Pubblicato ad agosto 2020)

Aggiornamento alle clausole contrattuali standard (agosto 2020)

A partire dal 12 agosto 2020, Google si atterrà alle clausole contrattuali standard della Commissione europea per i trasferimenti di pubblicità online e di misurazione dei dati personali al di fuori dello Spazio economico europeo, del Regno Unito o della Svizzera. Per i Servizi del Responsabile del trattamento, Google sta aggiornando i Termini per il trattamento dei dati di Google Ads per includere le clausole contrattuali standard nel trasferimento di dati personali ai responsabili con sede in paesi terzi. Per i Servizi del titolare del trattamento, Google sta aggiornando i Termini contrattuali sulla protezione dei dati applicabili al Titolare del trattamento di Google Ads in modo da includere le clausole contrattuali standard per i trasferimenti di dati personali ai titolari del trattamento con sede in paesi terzi. In caso di trasferimento pertinente di dati personali, verranno applicate le clausole contrattuali standard incorporate nel contratto tra il partner e Google.

(Pubblicato ad agosto 2020)

Aggiornamento delle norme sull'inventario con premio (agosto 2020)

Ad agosto 2020, le Norme sull'inventario con premio verranno aggiornate per contemplare il lancio del nuovo formato dell'annuncio interstitial con premio. Con il nuovo formato, i tipi di annunci che offrono premi subiscono un ampliamento rispetto al corrente formato degli annunci con premio. Con il lancio di questo formato, le "Norme sull'inventario con premio" assumeranno la nuova denominazione di "Norme per gli annunci che offrono premi". Le nuove norme riguarderanno entrambi i formati: annunci con premio e annunci interstitial con premio. 

(Pubblicato a luglio 2020)

Aggiornamento delle norme per i publisher di Google relative ai contenuti ingannevoli (settembre 2020)

A settembre 2020, le norme per i publisher di Google relative ai contenuti ingannevoli verranno aggiornate per vietare la coordinazione con altri siti o account e l'occultamento o la rappresentazione ingannevole della tua identità o di altri dati personali che ti riguardano, se i tuoi contenuti riguardano politica, problemi sociali o questioni di interesse pubblico. Inizieremo ad applicare queste norme il 1° settembre 2020 negli Stati Uniti e il 1° ottobre 2020 in tutti gli altri paesi. 

Prendiamo molto seriamente le violazioni di queste norme e le consideriamo molto gravi. Qualora le riscontrassimo, sospenderemo i tuoi account non appena vengono rilevate e senza preavviso.

(Pubblicato a luglio 2020)
 

Aggiornamento relativo ai contenuti pericolosi o dispregiativi (agosto 2020)

Ad agosto 2020, le Norme per i publisher di Google sui contenuti pericolosi o dispregiativi verranno aggiornate in modo da vietare quelli correlati a una grave crisi sanitaria attuale e in contraddizione con il consenso scientifico autorevole.

(Pubblicato a luglio 2020)

Aggiornamento delle Norme per i publisher di Google relative al favoreggiamento di comportamenti disonesti (agosto 2020)

Ad agosto 2020, le Norme per i publisher di Google relative al favoreggiamento di comportamenti disonesti verranno aggiornate per chiarire le restrizioni riguardanti la pubblicità o la monetizzazione di contenuti che promuovono spyware e tecnologie di sorveglianza. Le norme aggiornate vietano la promozione o la monetizzazione di contenuti che consentono a un utente, o promuovono prodotti o servizi che consentono a un utente, di tenere sotto controllo o monitorare un'altra persona o le sue attività senza la sua autorizzazione. Queste norme si applicheranno a livello internazionale.

Esempi non esaustivi di prodotti e servizi che saranno vietati

Spyware e tecnologie utilizzati per la sorveglianza della vita privata del partner, ad esempio spyware/malware che possono essere utilizzati per monitorare SMS, telefonate o la cronologia di navigazione, rilevatori GPS appositamente commercializzati per spiare o controllare qualcuno senza il suo consenso; promozione di apparecchiature di sorveglianza (videocamere, registratori audio, dash cam, nanny cam) messe in vendita con l'esplicito scopo di spiare.

Non sono inclusi (a) servizi di investigazione privata o (b) prodotti o servizi destinati ai genitori per localizzare o monitorare i figli minorenni.

(Pubblicato a luglio 2020)

Aggiornamento delle norme per i publisher di Google (agosto 2020)

Ad agosto 2020, le Norme per i publisher di Google verranno aggiornate in modo da standardizzare le norme esistenti per i nostri prodotti per publisher relativamente a pedopornografia e sfruttamento sessuale di minori.

Inoltre, apporteremo alcune modifiche redazionali al linguaggio delle norme. L'indicazione "pubblicità basata sugli interessi" verrà sostituita da "pubblicità personalizzata" e verranno aggiornate le nostre norme sulla privacy relative alla conformità al Children’s Online Privacy Protection Act.

(Pubblicato a luglio 2020)

Aggiornamento delle norme per i publisher di Google relative ai contenuti ingannevoli (marzo 2020)

Nel mese di marzo 2020, verranno aggiornate le norme per i publisher relative ai contenuti ingannevoli. L'obiettivo dell'aggiornamento è chiarire che non sono ammessi contenuti che sostengono affermazioni manifestamente false e che potrebbero minare significativamente la partecipazione o la fiducia in un processo elettorale o democratico.

L'aggiornamento chiarirà, inoltre, che non è consentito ingannare gli utenti attraverso contenuti manipolati inerenti questioni politiche, sociali o di interesse pubblico.

(Pubblicato a febbraio 2020)

Aggiornamento delle norme per i publisher di Google (aprile 2020)

Ad aprile 2020, le norme per i publisher di Google verranno aggiornate in modo da standardizzare le norme esistenti per i nostri prodotti per publisher relativamente a informazioni personali, raccolta di dati, divulgazione e consenso degli utenti. In questo contesto, aggiorneremo le norme in modo da rendere obbligatorie forme di notifica più esplicite prima che gli utenti concedano l'autorizzazione a condividere la posizione dei propri dispositivi per scopi pubblicitari.

(Pubblicato a febbraio 2020)

Aggiornamento delle limitazioni per i publisher di Google: giochi e scommesse online (gennaio 2020)

Nel mese di gennaio 2020 verrà aggiornata la limitazione per i publisher di Google relativa a giochi e scommesse, per chiarire che cosa intendiamo per "giochi e scommesse online".

(Pubblicato a dicembre 2019)

Aggiornamento delle norme per il posizionamento degli annunci: annunci su pagine protette da login (novembre 2019)

A dicembre 2019, le norme del programma Google AdSense per gli annunci sulle pagine protette da login verranno aggiornate per chiarire il modo in cui gestiamo le richieste di monetizzazione di contenuti che non possiamo valutare.

Ti ricordiamo che i publisher AdMob devono rispettare le norme del programma AdSense, salvo diversamente specificato.

(Pubblicato a novembre 2019)

Aggiornamento delle Norme per i publisher di Google: contenuti dispregiativi o pericolosi (novembre 2019)

A dicembre 2019, le Norme per i publisher di Google relative a Contenuti dispregiativi o pericolosi verranno aggiornate.

Saranno inclusi contenuti realizzati da o a sostegno di organizzazioni transnazionali di traffico di droga.

(Pubblicato a novembre 2019)

Semplificazione e standardizzazione delle norme relative ai contenuti (settembre 2019)

A settembre 2019 modificheremo alcune norme relative ai contenuti nei nostri prodotti per i publisher (AdSense, AdMob e Ad Manager).

Tieni presente che in futuro Google annuncerà aggiornamenti alle norme e alle limitazioni per AdMob in questo log delle modifiche. I publisher devono tenersi aggiornati circa le modifiche apportate alle norme e rispettarle sempre.

Perché stiamo apportando queste modifiche

Una delle principali richieste segnalate dai publisher riguarda la semplificazione e lo snellimento delle nostre norme. Sappiamo che i nostri prodotti per i publisher sono molto utilizzati, per questo vogliamo offrire un modo semplice e chiaro per capire come interagire con le nostre norme e per comprendere come interessano i publisher, indipendentemente dai prodotti in uso.

Ecco che cosa puoi aspettarti:

  • Norme per i publisher di Google che descrivono i tipi di contenuti che non verranno monetizzati tramite i nostri prodotti per i publisher. Sono inclusicontenuti illeciti, contenuti correlati a pedopornografia o pedofilia, contenuti sessualmente espliciti, temi destinati a un pubblico adulto all'interno di contenuti per famiglie, abusi della proprietà intellettuale, specie protette o in pericolo d'estinzione, contenuti dispregiativi o pericolosi, favoreggiamento di comportamenti disonesti, contenuti ingannevoli, software dannoso o indesiderato e mogli per corrispondenza.
  • Limitazioni per i publisher di Google che descrivono i tipi di contenuti che riceveranno fonti pubblicitarie limitate. Sono inclusi contenuti di natura sessuale, contenuti scioccanti, esplosivi, armi da fuoco, componenti di armi da fuoco e prodotti correlati, altre armi, tabacco, sostanze stupefacenti per uso ricreativo, vendita e uso improprio di prodotti alcolici, giochi a distanza online, farmaci con obbligo di prescrizione medica e prodotti farmaceutici e integratori non approvati. Google Ads (in precedenza AdWords) continuerà a non pubblicare nessuno dei suddetti contenuti con limitazioni e riceverà esclusivamente annunci da altri prodotti pubblicitari o tramite deal diretti tra publisher e inserzionisti.
  • Allineamento dei nostri prodotti per i publisher al fine di offrire semplicità, coerenza e facilità di comprensione indipendentemente dai prodotti in uso.

Che cosa comporta per i publisher AdMob

La monetizzazione dei contenuti che rientrano nelle limitazioni per i publisher di Google non costituirà più una violazione delle norme. Limiteremo in modo appropriato la pubblicità relativa a tali contenuti in base alle preferenze di ciascun prodotto pubblicitario e/o alle preferenze dei singoli inserzionisti. In alcuni casi, ciò significa che nessuna origine pubblicitaria farà offerte sul tuo inventario e che non verranno pubblicati annunci su questi contenuti con limitazioni. Ne consegue che, sebbene tu possa scegliere di monetizzare i contenuti che rientrano nelle limitazioni per i publisher di Google, probabilmente riceverai meno pubblicità su tali contenuti soggetti a limitazioni rispetto a quanta ne ricevi su altri contenuti senza limitazioni.

I contenuti coperti dalle norme per i publisher di Google non possono essere monetizzati e non puoi pubblicare annunci su tali contenuti. Il tentativo di monetizzare contenuti che violano le norme potrebbe comportare la sospensione o la chiusura del tuo account.

Tieni presente che tali norme e limitazioni verranno applicate in aggiunta ad eventuali altre norme che regolano l'utilizzo dei prodotti per i publisher di Google.

Che cosa devi fare

Niente, al momento. Il Centro assistenza e il Centro norme verranno aggiornati a settembre 2019 e conterranno tutti i dettagli delle norme e delle restrizioni. In quella data, controlla le norme e le restrizioni aggiornate per assicurarti che i tuoi contenuti siano conformi.

(Pubblicato ad agosto 2019)

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema