Informazioni su Smart Bidding

Smart Bidding è un sottoinsieme di strategie di offerta automatica che utilizzano il sistema di machine learning per ottimizzare le conversioni o il valore di conversione durante ogni singola asta (funzionalità nota come "offerte al momento dell'asta"). CPA target, Ritorno sulla spesa pubblicitaria target, Massimizza le conversioni e CPC ottimizzato (CPCO) sono tutte strategie di Smart Bidding.

Questo articolo illustra in che cosa consiste Smart Bidding e come utilizzarlo per risparmiare tempo e incrementare il ritorno sull'investimento.

Prima di iniziare

Se ti accingi a utilizzare le offerte automatiche in Google Ads per la prima volta, ti consigliamo di leggere l'articolo Informazioni sulle offerte automatiche prima di iniziare.

Per utilizzare Smart Bidding, devi prima attivare il monitoraggio delle conversioni, a meno che non utilizzi il CPCO con le campagne display. Ulteriori informazioni sull'Impostazione del monitoraggio delle conversioni.

Perché utilizzare Smart Bidding

Smart Bidding ti offre quattro importanti vantaggi che ti consentono di risparmiare tempo e migliorare il rendimento della tua pubblicità.

Machine learning avanzato

Nell'ambito delle offerte, gli algoritmi di apprendimento automatico utilizzano dati su larga scala per aiutarti a prevedere con maggiore accuratezza come diversi importi dell'offerta possono influire sulle conversioni o sul loro valore. Questi algoritmi si basano su un maggior numero di parametri che incidono sul rendimento rispetto a quelli di cui potrebbe tener conto una persona o un team. 

Ampia gamma di indicatori contestuali

Grazie alle offerte al momento dell'asta, hai a disposizione un gran numero di indicatori di cui tener conto per ottimizzare le offerte. Gli indicatori sono attributi di identificazione di un utente o del relativo contesto al momento di un'asta. Possono essere attributi relativi al dispositivo utilizzato e alla località, disponibili come aggiustamenti delle offerte manuali, e altri indicatori e combinazioni di indicatori, disponibili esclusivamente con Smart Bidding. Di seguito elenchiamo alcuni di questi importanti indicatori.

Indicatori per le offerte automatiche
Dispositivo

Descrizione: Google Ads può ottimizzare le offerte in funzione di strategie basate su CPA target o sul ritorno sulla spesa pubblicitaria target in base al dispositivo utilizzato: dispositivi mobili, computer desktop o tablet.

Esempio: nel caso di un concessionario di auto, le offerte possono essere modificate se una persona effettua ricerche da un dispositivo mobile ed è pertanto più propensa a fissare un appuntamento presso una sede nelle vicinanze.

Località fisica

Descrizione: Google Ads può ottimizzare le offerte in base alla località specifica in cui si trova l'utente (fino al livello città), anche quando il targeting per località dell'inserzionista non raggiunge lo stesso livello di precisione. 

Esempio: nel caso di una banca, anche se il targeting per località è impostato a livello della regione Lombardia, le offerte possono essere modificate se un utente cerca "aprire conto corrente" mentre si trova in una città in cui la banca ha più filiali e dove quindi la probabilità che sia propenso ad aprire un conto è maggiore.

Località di interesse

Descrizione: Google Ads può ottimizzare le offerte in base alla località di interesse dell'utente oltre alla sua posizione fisica.

Esempio: nel caso di un'agenzia di viaggi, le offerte possono essere modificate se un utente cerca attivamente una destinazione turistica offerta (ad esempio "Parigi vacanze agosto"), anche se non si trova fisicamente nelle vicinanze di tale località.

Giorno della settimana e ora del giorno

Descrizione: Google Ads può ottimizzare le offerte in base al giorno della settimana e all'ora locale del fuso orario dell'utente.

Esempio: nel caso di un ristorante, le offerte possono essere modificate se un utente effettua una ricerca alle 20:00 di un giovedì, quando è più probabile che intenda prenotare un tavolo per il fine settimana, rispetto alle 8:00 di un lunedì.

Elenco per il remarketing

Descrizione: Google Ads può ottimizzare le offerte sulla rete di ricerca e sulla Rete Display in base all'elenco per il remarketing in cui è inserito l'utente e a quanto sia recente l'aggiunta all'elenco. Ricerca Google tiene inoltro conto di tutti gli elenchi in cui si trova l'utente per una determinata campagna o un determinato gruppo di annunci.

Esempio: se sei un rivenditore online di abbigliamento, puoi aggiustare le offerte quando un utente ha già visto un certo prodotto durante una visita precedente al sito e se l'ha aggiunto al proprio carrello degli acquisti la settimana scorsa piuttosto che il mese scorso, perché in tal caso è più probabile che concluda l'acquisto.

Caratteristiche dell'annuncio

Descrizione: Google Ads può ottimizzare le offerte in base alla versione dell'annuncio che verrà mostrata, inclusa quella per app per dispositivi mobili.

Esempio: nel caso di un'azienda di telecomunicazioni, le offerte possono essere modificate se l'annuncio mostrato è la creatività "Ultime promozioni" o "Piani flessibili" o ancora se rimanda all'app o al sito per dispositivi mobili, a seconda della versione che ha più probabilità di generare conversioni. Per le campagne display, le offerte prendono in considerazione le dimensioni e il formato dell'annuncio che hanno più probabilità di generare conversioni.

Lingua dell'interfaccia

Descrizione: Google Ads può ottimizzare le offerte in base alle preferenze di lingua dell'utente.

Esempio: nel caso di un sito per l'apprendimento della lingua spagnola, le offerte possono essere modificate per la query "imparare una nuova lingua" se le preferenze di lingua di un utente sono impostate sull'inglese anziché sullo spagnolo, caso in cui è meno probabile che l'utente intenda acquistare un nuovo tutorial.

Browser

Descrizione: Google Ads può ottimizzare le offerte in base al browser utilizzato dagli utenti.

Esempio: nel caso di un'azienda che vende alimenti salutari, le offerte possono essere modificate se una persona effettua una ricerca con Chrome, che in passato ha registrato un'elevata probabilità di generare conversioni per tale tipo di attività rispetto ad altri browser.

Sistema operativo

Descrizione: Google Ads può ottimizzare le offerte in base al sistema operativo utilizzato dagli utenti.

Esempio: nel caso di uno sviluppatore di app di giochi per dispositivi mobili, le offerte possono essere modificate se una persona cerca "rompicapo" su Google Play da un dispositivo Android in cui è presente l'ultima versione del sistema operativo, in quanto è più probabile che l'app venga installata rispetto al caso di dispositivi che utilizzano una versione precedente di Android.

Dati demografici (rete di ricerca e Rete Display)

Descrizione: Google Ads può ottimizzare le offerte in base a dati demografici, compresi età e sesso, nonché ad affinità e segmenti di pubblico in-market.

Esempio: un rivenditore di giocattoli può variare le offerte se ha ragione di credere che un utente sia un genitore. Chi ha figli ha infatti maggiore probabilità di effettuare una conversione a partire da un annuncio che promuove una nuova linea di giocattoli educativi.

Query di ricerca effettiva (rete di ricerca e Shopping)

Descrizione: Google Ads può ottimizzare le offerte in base al testo della query che ha attivato l'annuncio e non solo alla parola chiave con corrispondenza.

Esempio: nel caso di un negozio di scarpe, le offerte possono essere modificate se la query di ricerca è "stivali di pelle" e l'utente è più propenso a comprarne un paio nuovo rispetto a un utente che cerca "riparazioni stivali", nonostante entrambe le query presentino una corrispondenza generica con la parola chiave "stivali".

Partner della rete di ricerca (solo rete di ricerca)

Descrizione: Google Ads può ottimizzare le offerte in base al sito del partner di ricerca su cui viene pubblicato l'annuncio.

Esempio: nel caso di un brand di beni di consumo confezionati, le offerte possono essere modificate se la query proviene da una ricerca più pertinente su un sito di e-commerce, che ha più probabilità di generare conversioni rispetto a un sito di notizie.

Posizionamento web (solo Rete Display)

Descrizione: Google Ads può ottimizzare le offerte in base al posizionamento (sito) in cui viene pubblicato l'annuncio.

Esempio: nel caso di un brand di beni di consumo confezionati, le offerte possono essere modificate se l'annuncio viene pubblicato su un sito conosciuto e con elevati volumi di traffico, in quanto è più probabile che generi conversioni.

Comportamento sul sito (solo Rete Display)

Descrizione: Google Ads può ottimizzare le offerte in base alle attività delle persone sul tuo sito, inclusi il numero di pagine visualizzate, il valore dei prodotti esaminati, lo stadio raggiunto lungo il processo di conversione e i siti visitati precedentemente.

Esempio: nel caso di un brand di mobili, le offerte possono essere modificate se una persona ha visualizzato diversi divani che hanno un prezzo maggiore rispetto alle lampade.

Attributi dei prodotti (solo Shopping)

Descrizione: Google Ads può ottimizzare le offerte in base agli attributi simili di diversi prodotti, quali prezzo, condizione, brand e categoria.

Esempio: nel caso di un rivenditore di attrezzature per attività all'aperto, le offerte possono essere modificate se viene aggiunta ai dati dei prodotti un nuovo modello di tenda simile ad altri con un'elevata probabilità di generare conversioni. 

Valutazioni delle app per dispositivi mobili (disponibili a breve)

Descrizione: Google Ads può ottimizzare le offerte in base alla qualità e alla quantità delle recensioni di una certa app.

Esempio: nel caso di un brand di fitness, le offerte possono essere modificate se un'app ha molte recensioni eccellenti e ha più probabilità di essere installata.

Competitività dei prezzi (disponibile a breve per Shopping)

Descrizione: Google Ads può ottimizzare le offerte in base al rapporto tra i prezzi dei tuoi prodotti e quelli di altri inserzionisti che partecipano alle stesse aste.

Esempio: nel caso di un rivenditore di utensili da cucina, le offerte possono essere modificate se lo sconto offerto per un set di coltelli è maggiore rispetto a quello degli altri inserzionisti.

Stagionalità (disponibile a breve per Shopping)

Descrizione: Google Ads può ottimizzare le offerte in base alle tendenze stagionali del rendimento in diversi periodi dell'anno.

Esempio: nel caso di un rivenditore di articoli di elettronica, le offerte possono essere modificate se una persona cerca un nuovo televisore durante il periodo natalizio, che è normalmente caratterizzato da una maggiore probabilità di conversione.

Controlli del rendimento versatili

Smart Bidding ti consente di stabilire obiettivi di rendimento e personalizzare le impostazioni in base ai tuoi obiettivi commerciali unici:

  • Puoi ottimizzare le offerte per la rete di ricerca in base al modello di attribuzione selezionato, inclusa l'attribuzione basata sui dati.
  • Puoi impostare obiettivi di rendimento specifici per dispositivi mobili, computer desktop e tablet grazie alle offerte basate su CPA target.

Rapporti sul rendimento trasparenti

Smart Bidding offre vari strumenti di generazione dei rapporti, che consentono di ottenere informazioni approfondite sul rendimento delle offerte e di risolvere rapidamente qualsiasi problema, tra cui:

  • Stati delle strategie di offerta dettagliati, che aiutano a capire come funzionano i meccanismi delle offerte.
  • Bozze ed esperimenti per le campagne display e sulla rete di ricerca, che permettono di verificare facilmente il rendimento di Smart Bidding rispetto al metodo di offerta attuale.
  • Simulatori di offerta in grado di prevedere il numero di conversioni che il tuo annuncio avrebbe potuto generare se avessi impostato CPA target diversi.
  • Avvisi e notifiche per segnalarti eventuali problemi relativi al monitoraggio delle conversioni e fornirti una soluzione semplice e chiara.
  • Rapporti sul rendimento dettagliati ed esaustivi, per ricondurre facilmente eventuali variazioni agli aggiornamenti dello stato o degli obiettivi della tua strategia di offerta. Puoi accedere a questi rapporti dal menu a discesa "Strategia di offerta" nella Vista Campagna o nella Libreria condivisa.

Destinatari

Smart Bidding è uno strumento efficace e adatto alle attività di tutte le dimensioni. Può eseguire l'ottimizzazione in base ai dati derivanti da tutte le campagne, in modo che anche quelle nuove senza dati propri possano registrare un aumento delle prestazioni. Per valutare con precisione i risultati, ti consigliamo di misurare il rendimento su periodi di tempo più lunghi con almeno 30 conversioni, ad esempio un mese o un periodo più lungo (50 conversioni per il ritorno sulla spesa pubblicitaria target). Per espandere il targeting e aumentare le conversioni, puoi aggiungere parole chiave pertinenti alle campagne con volumi di traffico ridotti. 

Gli inserzionisti che utilizzano Smart Bidding devono rispettare i requisiti legali e le norme pubblicitarie di Google. Ad esempio, è loro responsabilità garantire che Smart Bidding venga utilizzato in conformità alle norme pubblicitarie personalizzate di Google. Ti consigliamo di familiarizzare con gli indicatori contestuali utilizzati in Smart Bidding per poter stabilire se questo insieme di strategie di offerta è appropriato per la tua attività.

Attribuzione delle conversioni degli annunci video per Smart Bidding

Per gli annunci video che utilizzano Smart Bidding, Google Ads impiega i dati di conversione delle tue campagne per prevedere con quale probabilità un coinvolgimento con il tuo annuncio video genererà una conversione.

I coinvolgimenti per annunci TrueView for Action sono definiti come clic sull'annuncio o come dieci secondi di visualizzazione. Se si verificano entrambi, viene conteggiato solo il clic. Visualizzare almeno dieci secondi di un annuncio video conta come generare una conversione sul sito web se la conversione avviene entro tre giorni dal coinvolgimento. Per gli utenti che fanno clic sul tuo annuncio, le conversioni saranno comunque attribuite nella finestra di conversione corrente.
 

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema