Guida alla preparazione del test sulla pubblicità per il mobile

Informazioni sulle campagne per app

Se pubblichi annunci nella tua app, vuoi che quest'ultima raggiunga un numero maggiore di utenti paganti. In che modo puoi entrare in contatto con loro? Le campagne per app ti aiutano in questo processo semplificando la promozione della tua app sulle più grandi piattaforme di Google, come Ricerca, Google Play, YouTube e la Rete Display di Google. Basta aggiungere poche righe di testo, un'offerta, alcuni asset e il resto viene ottimizzato per fare in modo che siano gli utenti a trovarti.

In questo articolo forniamo le nozioni fondamentali sul funzionamento delle campagne per app. Per iniziare, consulta le best practice per promuovere le app su Google e scopri come creare una campagna per app

Vuoi pubblicizzare la tua app? Fai clic qui per configurare la tua campagna per app. 
 

Come funziona

A differenza della maggior parte delle campagne Google Ads, per le campagne per app non crei singoli annunci. Utilizzeremo invece le tue idee per i testi dell'annuncio e gli asset della scheda dello store della tua app per progettare una serie di annunci in diversi formati e per le varie reti. Tutto ciò che devi fare è fornire un testo, un budget e un'offerta di partenza e comunicarci lingua e località per i tuoi annunci. I nostri sistemi proveranno diverse combinazioni e pubblicheranno gli annunci che presentano il rendimento migliore senza richiedere interventi da parte tua.

Per aiutarti a ricevere il massimo rendimento da ogni download, Google Ads automatizza anche il targeting e le offerte. Potrai ottimizzare il targeting della campagna per concentrarti sulla ricerca degli utenti giusti in base alle azioni che ti interessano di più, ad esempio le conversioni in-app.

Annunci ottimizzati per installazioni, conversioni in-app o ritorno sulla spesa pubblicitaria target (tROAS)

Il nostro sistema genera immediatamente gli annunci per app in base all'inventario pubblicitario e ai posizionamenti più pertinenti disponibili. Per creare gli annunci, Google Ads può utilizzare la scheda della tua app nel relativo store, le tue idee per il testo, le eventuali immagini dello store e magari anche un video di YouTube. Il sistema fa ruotare gli annunci e aggiusta le offerte automaticamente in modo che tu riceva il maggior numero di download per la tua app, in linea con il tuo obiettivo di ottimizzazione. Ad esempio, se una riga di testo è più efficace di un'altra, il sistema mostra più spesso quella con il rendimento migliore. Ulteriori informazioni sugli annunci nelle campagne per app.

Dove possono essere pubblicati gli annunci

Gli annunci saranno idonei a essere pubblicati sulle proprietà di Google, tra cui Ricerca Google, Google Play, i partner di ricerca, YouTube, la Rete Display di Google, AdMob e molti altri publisher che ospitano annunci per app. Di seguito sono indicate alcune posizioni in cui possono essere pubblicati gli annunci:

Rete di ricerca di Google

Google trova le corrispondenze tra l'annuncio e i termini di ricerca pertinenti per l'app o la sua categoria. Google Ads genera le parole chiave con diversi metodi, ad esempio utilizzando i termini di ricerca di Google Play che hanno indirizzato gli utenti alla tua app.

Google Play

    

  • Risultati di ricerca di Google Play
  • Sezione delle app correlate di Google Play: "Ti potrebbero anche piacere" e "Correlati a questa app"
  • Home page di Google Play: "Suggeriti per te"

Google può mostrare gli annunci a chi cerca termini e app pertinenti alla tua app. Gli annunci possono anche essere proposti ai visitatori della pagina dei dettagli di un'app simile alla tua.

YouTube

    

  • Pagine o contenuti pertinenti su YouTube.

Google Ads può pubblicare gli annunci su YouTube nei punti in cui gli utenti sono più propensi a fare clic su di essi e a scaricare l'app.

Rete Display di Google

    

  • Gmail
  • Altre app
  • Siti web di notizie per dispositivi mobili, blog e altri siti su Internet

Gli annunci possono essere pubblicati nelle posizioni più pertinenti sulla Rete Display di Google e in altre app. Google Ads ottimizza queste posizioni per farti ricevere il maggior numero di conversioni possibile con l'offerta CPI (costo per installazione) target da te impostata. Ulteriori informazioni sul targeting automatico.

Ottimizzare le campagne e le offerte

Le campagne per app offrono tre modi diversi per ottimizzare gli obiettivi di marketing:

Aumentare le installazioni. Google Ads ottimizza le offerte e il targeting per aiutarti a raggiungere il numero massimo di nuovi utenti per la tua app. L'offerta che imposti deve corrispondere all'importo medio che vuoi spendere ogni volta che qualcuno installa la tua app. Un'opzione avanzata nella nuova esperienza Google Ads ti permette di scegliere come target gli utenti che hanno maggiore probabilità di installare l'app ed eseguire un'azione specifica. Per questa opzione, la tua offerta sarà comunque relativa alle installazioni.

Incentivare le azioni in-app. Utilizza questa opzione se il tuo obiettivo è trovare utenti giusti e hai impostato un'azione in-app chiave come evento di conversione. Google Ads sceglierà come target gli utenti che hanno le maggiori probabilità di completare le azioni in-app specifiche che hai impostato e selezionato per questa campagna. Imposta il CPA (costo per acquisizione) target in modo che corrisponda all'importo medio che sei disposto a spendere ogni volta che nella tua app qualcuno esegue l'azione in-app selezionata.

Prova a incentivare le installazioni o le azioni in-app prima di prendere in considerazione questa terza opzione più avanzata.

Incentivare il valore delle azioni in-app.  Per le campagne basate sul valore delle azioni in-app, Google Ads sceglierà come target gli utenti che hanno maggiori probabilità di generare il maggior valore nel corso del tempo. L'offerta che imposti deve corrispondere al valore di conversione medio (ad esempio, le entrate) che vuoi ricevere per ogni euro speso per gli annunci. Questo valore è chiamato ritorno sulla spesa pubblicitaria target (ROAS target). Se il tuo obiettivo è fare in modo che gli utenti spendano € 0,5 per gli acquisti in-app durante la finestra di conversione per ogni € 1 speso da te per gli annunci, devi impostare un ritorno sulla spesa pubblicitaria target pari al 50%. 

Per utilizzare questa strategia di offerta, devi installare l'SDK Google Analytics per Firebase nella tua app. Inoltre, gli eventi di conversione su cui fai offerte e con i quali invii valore dovrebbero provenire dall'SDK Firebase.

Per ulteriori dettagli sull'impostazione delle offerte, leggi l'articolo Informazioni sulle offerte nelle campagne per app.

Scopri i suggerimenti per trovare gli utenti giusti per le app per dispositivi mobili.

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?