19 strategie per un remarketing migliore

La modalità di impostazione della campagna di remarketing dipende dagli obiettivi di business e dai tipi di clienti che vuoi raggiungere. Per aiutarti a realizzare i tuoi obiettivi, di seguito abbiamo riportato alcuni suggerimenti da tenere presenti durante l'impostazione delle campagne di remarketing.

Strategie per gli elenchi per il remarketing

1. Scegli come target tutti i visitatori del tuo sito web e gli utenti della tua app

L'operazione di remarketing più semplice è raggiungere i visitatori del tuo sito web o gli utenti della tua app. L'approccio consigliato è quello di utilizzare "l'elenco ottimizzato di Google Ads", che raggiunge i visitatori del sito web, gli utenti dell'app e altre origini dati del pubblico che hanno un buon rendimento. 

2. Utilizza strategie di offerta per ottimizzare le conversioni  

Strategie Smart Bidding
Il CPC (costo per clic) ottimizzato aggiusta automaticamente le offerte manuali per i clic che sembrano avere maggiori o minori probabilità di generare una vendita o una conversione sul tuo sito web. Nota: questa opzione è consigliata se ricevi poche conversioni; in caso contrario, utilizza le offerte basate su CPA target o sul ritorno sulla spesa pubblicitaria target.
 

Il CPA (costo per acquisizione) target è uno strumento di ottimizzazione delle offerte che consente di migliorare il ritorno sull'investimento (ROI) ottimizzando le offerte in tempo reale, impressione per impressione. Con le offerte basate su CPA target, non devi più aggiustare manualmente le offerte per raggiungere gli obiettivi di conversione.


Il ritorno sulla spesa pubblicitaria target ti consente di convertire gli utenti in clienti impostando un'offerta costo per clic massimo mentre cerchi di ottenere un ritorno sulla spesa pubblicitaria pari al target.
 

Massimizza le conversioni cerca di ottenere il maggior numero di conversioni per il budget specificato, indipendentemente dal ritorno sulla spesa pubblicitaria target o dal CPA target.


Strategie di offerta manuale
Se preferisci gestire manualmente le offerte delle campagne di remarketing, ti consigliamo di impostare un'offerta CPC massimo.

Sono indicate di seguito un paio di strategie di offerta in grado di migliorare il rendimento del remarketing:

Se sei soddisfatto del rendimento della tua campagna di remarketing, dovresti prendere in considerazione la possibilità di aumentare la tua offerta per coprire una numero maggiore di utenti e migliorare il ROI. Un'offerta più alta ti sarebbe utile per migliorare la posizione del tuo annuncio poiché aumenterebbe le probabilità di proporlo in modo continuativo sui siti web della Rete Display agli utenti del tuo elenco per il remarketing.

Se hai creato elenchi per il remarketing con varie durate iscrizione, puoi utilizzare la gestione delle offerte a tuo vantaggio. Ipotizziamo che tu voglia raggiungere diversamente gli utenti che hanno visitato il tuo sito web nei precedenti 30 giorni e gli utenti che l'hanno visitato nei precedenti sette giorni. Puoi creare due elenchi distinti di diversa durata e impostare un'offerta più elevata per l'elenco per te più prezioso.

Esempio

 
Nina è il titolare di un sito di apparecchi elettronici e sa che i suoi clienti sono più propensi ad acquistare una televisione entro una settimana dalla visita delle sue pagine delle televisioni. Imposta un'offerta maggiore per gli utenti inclusi nell'elenco nei sette giorni precedenti. Gli utenti che hanno visitato il suo sito nel corso degli ultimi 30 giorni potrebbero comunque acquistare i suoi prodotti, ma è probabile che Nina sceglierà di non impostare un'offerta così elevata per loro.
A questo scopo, Nina crea un elenco di visitatori della pagina sulle televisioni impostando una durata iscrizione di sette giorni e sceglie come target questo elenco con un'offerta più elevata. Crea anche un secondo elenco di visitatori della pagina sulle televisioni con una durata iscrizione di 30 giorni. Per evitare di raggiungere i visitatori degli ultimi sette giorni con entrambi gli elenchi, Nina crea una combinazione personalizzata per selezionare come target l'elenco di 30 giorni di iscrizione, escludere l'elenco di sette giorni e utilizzare un'offerta meno elevata.  

3. Scegli come target segmenti di pubblico simili

Quando crei una campagna o modifichi le opzioni di targeting per un gruppo di annunci, puoi scegliere "Segmenti di pubblico simili" come target per un elenco per il remarketing, ad esempio tutti i visitatori del tuo sito web. Ulteriori informazioni sui segmenti di pubblico simili.

4. Utilizza il targeting automatico

Per impostazione predefinita, le campagne sulla Rete Display utilizzano il targeting automatico conservativo, che mostra i tuoi annunci a un pubblico simile a quello che hai scelto come target. Ma puoi anche estendere la copertura dei tuoi annunci con il targeting automatico aggressivo. Ulteriori informazioni sulle opzioni di targeting

5. Utilizza il remarketing dinamico

Il motore di suggerimenti di Google Ads può mostrare prodotti e servizi agli utenti che li hanno visualizzati in precedenza sul tuo sito web, nonché decidere quale tipo di layout degli annunci può avere un rendimento migliore in base all'utente e al dispositivo che sta utilizzando. Ulteriori informazioni sul remarketing dinamico

6. Coinvolgi nuovamente i visitatori che hanno abbandonato il carrello degli acquisti

A volte, gli utenti aggiungono articoli nel carrello degli acquisti online, ma poi non completano l'acquisto. Poiché questi clienti sono spesso prossimi a prendere una decisione di acquisto, potrebbe essere una preziosa opportunità raggiungerli e incoraggiarli a concludere l'acquisto. Per raggiungere questo pubblico, scegli come target per il tuo elenco per il remarketing "Visitatori di una pagina che non hanno visitato un'altra pagina" e specifica l'URL della pagina del carrello degli acquisti e della pagina di conferma dell'ordine.

Esempio

 

Nina gestisce un negozio di apparecchi elettronici online e si rende conto che i suoi clienti aggiungono articoli di valore nel carrello degli acquisti ma non sempre concludono gli acquisti. Nina decide di configurare una campagna di remarketing per attirare nuovamente questi clienti nel suo negozio e indurli a effettuare l'acquisto. 

7. Realizza l'upsell e il cross-sell con clienti già acquisiti

I clienti che hanno già acquistato degli articoli sul tuo sito web potrebbero essere interessati anche a prodotti o servizi complementari che offri.

Creando un elenco di "clienti che hanno realizzato conversioni", raggiungerai un gruppo di visitatori del sito web molto ridotto, ma si tratterà di clienti che conoscono già e apprezzano i tuoi prodotti. Assicurati di personalizzare i tuoi annunci adattandoli a questo gruppo.

Puoi anche creare elenchi per il remarketing relativi a prodotti specifici. In questo modo, se i clienti hanno visto determinati articoli che successivamente hanno acquistato, potresti proporre loro annunci su un altro prodotto correlato.

Esempio


Giuseppe è titolare di un negozio di articoli per il giardinaggio e desidera raggiungere i clienti che hanno già visitato la sezione del negozio dedicata ai semi di piante e poi realizzato un acquisto. Sa che i clienti che hanno acquistato semi di piante sono spesso interessati ai fertilizzanti, pertanto configura una campagna di remarketing per proporre questi prodotti correlati a questi clienti.

8. Promuovi più categorie di prodotti

Per promuovere diverse categorie di prodotti, puoi creare un elenco per il remarketing per ciascuna categoria di prodotti in cui l'URL di ciascun elenco contenga il nome della categoria.

Esempio

 

Carla è la titolare di un negozio di abbigliamento online e desidera proporre annunci di remarketing ai clienti che acquistano capi femminili diversi da quelli proposti ai clienti che acquistano capi maschili.

Crea un annuncio per i clienti che hanno visitato la sua pagina "Capi da donna" e un annuncio per i clienti che hanno visitato la pagina "Capi da uomo". 

9. Raggiungi i clienti entro un determinato periodo di tempo dall'acquisto

Se ritieni che i clienti siano più propensi a effettuare acquisti entro un determinato periodo di tempo dalle prime interazioni con la tua attività commerciale, puoi creare un elenco per il remarketing con una specifica durata iscrizione.

Per raggiungere i clienti che hanno effettuato un acquisto nel corso degli ultimi 30-90 giorni, crea due elenchi per il remarketing: un elenco della durata di 30 giorni e un elenco per la durata di 90 giorni. Utilizza poi un elenco di combinazioni personalizzate per raggiungere tutti i clienti nell'elenco dei 90 giorni ma non i clienti nell'elenco dei 30 giorni.

Esempio

 

Marco è titolare di un sito web di videogiochi. Sa che i clienti che acquistano una console di gioco sul suo sito spesso comprano dei giochi nei 30-90 giorni successivi, ma se non lo fanno in questo periodo, probabilmente non lo faranno più. Marco decide di configurare una campagna di remarketing per vendere videogiochi a tutti i clienti che hanno acquistato una console 30-90 giorni prima.

Strategie pubblicitarie 

10. Adatta gli annunci alla strategia di remarketing

La strategia per le creatività è tanto importante quanto la strategia per gli elenchi per il remarketing. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti generali per i tuoi annunci di remarketing:

  • Sono pertinenti al pubblico che vuoi raggiungere.
  • Hanno lo stesso aspetto e layout del tuo sito.
  • Contengono un invito all'azione efficace.

Esempio


Gli annunci di remarketing di Carla indirizzati a persone che hanno visitato la sezione dei cappotti da donna del suo sito web probabilmente risulteranno più pertinenti se pubblicizzano piumini da donna invece di un capo generico.

11. Utilizza gli annunci adattabili

Gli annunci adattabili si adattano automaticamente per dimensioni, aspetto e formato a qualsiasi spazio pubblicitario disponibile, indipendentemente dal fatto che si tratti di un banner pubblicitario su un sito web o di un testo dinamico su un altro. Questi annunci ti fanno risparmiare tempo e assicurano che venga mostrato il miglior formato dell'annuncio in diversi spazi pubblicitari. Ulteriori informazioni sugli annunci adattabili.
 
12. Utilizza la Galleria di annunci per creare annunci display con facilità

Quando sei pronto per creare annunci display per le tue campagne di remarketing, utilizza la galleria di formati di annunci, uno strumento Google Ads gratuito che ti aiuta a creare gli annunci.

Puoi scegliere tra oltre 100 modelli di annunci. Se aggiungi del testo, colori personalizzati, immagini e il tuo logo, avrai annunci display dall'aspetto professionale, appositamente progettati per ciascun elenco per il remarketing.

13. Fai offerte su elenchi con maggiori probabilità di conversione

Con l'impostazione di offerte più elevate potrai raggiungere più utenti dell'elenco per il remarketing, ottimizzando così la tua esposizione a questo prezioso segmento di pubblico. Quando stabilisci l'importo dell'offerta, tieni presente il valore dei tuoi clienti in ognuno dei tuoi elenchi per il remarketing.

Esempi

Carlo vende apparecchi elettronici. Dal momento che i televisori sono più redditizi delle videocamere, l'offerta per un elenco per il remarketing indirizzato ai visitatori delle pagine relative ai televisori deve essere superiore all'offerta per un elenco creato per le pagine relative alle videocamere.

Carlo ha anche impostato due combinazioni personalizzate per raggiungere due gruppi di clienti:

  • I clienti che hanno visitato il sito web, ma non hanno avviato nessuna procedura di acquisto
  • I clienti che si trovavano già nella fase di checkout sul sito web, ma lo hanno abbandonato senza completare l'acquisto

È molto più probabile che completino un acquisto gli utenti che hanno già aggiunto prodotti nel carrello degli acquisti. Tali utenti, pertanto, hanno un valore molto più elevato per Carlo. In questo caso, Carlo può impostare un'offerta più elevata per il gruppo di annunci con questo elenco per il remarketing.

Strategie generali

14. Amplia il targeting per località e per lingua

Poiché il remarketing può consentirti di raggiungere i clienti ideali, dovresti poter proporre loro annunci ovunque si trovino sul Web. I visitatori del tuo sito web possono parlare più lingue e accedere al tuo sito web da qualsiasi parte del mondo, pertanto nelle impostazioni della campagna seleziona come target tutte le lingue.

Quando scegli il targeting per località, tieni presente che devi essere in grado di servire i clienti nelle aree geografiche scelte come target.

15. Estendi la durata iscrizione degli elenchi per raggiungere più visitatori

Aumentare la durata del tuo elenco, da 30 a 60 giorni ad esempio, ti consente di interagire con chi visita il sito web in questo intervallo di tempo. Nella maggior parte dei casi, maggiore è la durata, maggiore sarà il numero degli utenti nel tuo elenco.

16. Riduci la durata dell'elenco per indirizzare gli annunci solo ai visitatori più recenti

Per aumentare le potenziali conversioni dell'elenco, potresti ridurne la durata iscrizione per rivolgerti esclusivamente ai visitatori più recenti. La riduzione della durata iscrizione, tuttavia, limita il numero di clienti potenziali che puoi raggiungere.

17. Limita la frequenza di visualizzazione degli annunci da parte dei visitatori

Il limite di frequenza circoscrive il numero di volte in cui un utente è esposto a un annuncio al giorno, riducendo potenzialmente il numero delle impressioni.

18. Pianifica la pubblicazione degli annunci quando hanno maggiori probabilità di essere visti

La pianificazione degli annunci consente di specificare determinati orari o giorni della settimana in cui pubblicare gli annunci. In questo modo, puoi raggiungere i tuoi clienti quando sono svegli e online.

19. Accelera la pubblicazione degli annunci per mostrarli non appena gli utenti arrivano sul sito

Il sistema pubblica gli annunci più rapidamente fino all'esaurimento del budget. Con questa opzione, puoi raggiungere gli utenti del tuo elenco e pubblicare gli annunci mentre i clienti navigano sulla Rete Display.

Strategie a lungo termine

20. Investi nei siti web che forniscono risultati

Se spendi una grande percentuale del budget su uno o due siti web senza generare sufficienti conversioni per giustificare l'investimento, potresti diminuire l'offerta per questi siti o escludere questi siti dalla campagna.

Viceversa, se alcuni siti fanno registrare un rendimento particolarmente elevato e un CPA basso, puoi decidere di aumentarne l'offerta.

Il monitoraggio delle conversioni consente di conoscere il numero di conversioni generate dalla campagna di remarketing. Puoi anche valutare il rendimento sui siti della Rete Display che hanno pubblicato i tuoi annunci rispetto al rendimento sulla rete di ricerca e definire una strategia di offerta e di ottimizzazione in base a questi dati.

21. Allunga l'elenco per aumentare il traffico sul sito web

Utilizza una strategia pubblicitaria online complementare per attrarre più utenti sul sito web e poterli così aggiungere al tuo elenco. Le campagne nella rete di ricerca e sulla Rete Display sono strumenti efficaci per ottenere questo risultato.

 

Link correlati

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?