Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
true

Informazioni sui criteri di targeting

DFP Trafficking: Targeting Settings (part 1) (3:14)

DFP Trafficking: Targeting Settings (part 2) (4:02)

Check out training videos about Trafficking from Publisher University.

Note: Some Publisher University content might not be applicable to DFP Small Business.

I criteri di targeting sono requisiti da te specificati a livello di elemento pubblicitario che aiutano gli inserzionisti a indirizzare gli annunci alle unità di spazio pubblicitario, a segmenti di pubblico specifici e a criteri personalizzati. Puoi utilizzare una combinazione di questi criteri per indirizzare gli elementi pubblicitari a un livello più specifico rispetto alle unità pubblicitarie o ai posizionamenti, applicando i criteri manualmente oppure utilizzando i valori di targeting preimpostati.

Il targeting viene eseguito solo a livello di elemento pubblicitario. Per applicare il targeting a una creatività specifica, è necessario creare un elemento pubblicitario separato con le proprie regole di targeting. Ulteriori informazioni sull'aggiunta di criteri di targeting a un elemento pubblicitario.

Raccogli i valori di targeting chiedendo agli utenti di registrarsi sul tuo sito o recuperando le informazioni sui contenuti dal tuo sistema di gestione dei contenuti. La memorizzazione di questi valori in cookie o in un database non influisce sull'utilizzo di DFP, a condizione che il sistema dei contenuti possa creare il codice JavaScript necessario sulla pagina.

Limitazioni di targeting

Non puoi trasferire al targeting dati per l'identificazione degli utenti (ad esempio nomi, indirizzi o ID utente). Maschera queste informazioni utilizzando il sistema di codifica che preferisci e assicurati che il trafficker sappia come decodificare i valori durante la configurazione di un elemento pubblicitario.

DFP non è in grado di leggere i cookie del tuo sito né di connettersi ai tuoi sistemi web. L'uso della codifica JavaScript è l'unico modo per trasmettere le informazioni a DFP. Devi trasmettere le informazioni a DoubleClick for Publishers su ciascuna pagina, in quanto tali informazioni non vengono memorizzate insieme all'utente.

DoubleClick for Publishers non condivide le informazioni con altri publisher, di conseguenza non sono disponibili dati demografici da scegliere come target.

È possibile scegliere come target le seguenti categorie di criteri:

Inoltre, puoi creare combinazioni specifiche di questi criteri di targeting per garantire che il targeting dell'elemento pubblicitario sia estremamente dettagliato. Scopri come DFP elabora le configurazioni di targeting con più valori e più criteri

Spazio pubblicitario

Puoi scegliere come target degli elementi pubblicitari un determinato spazio pubblicitario (unità pubblicitarie e posizionamenti) o tutte le unità di spazio pubblicitario della tua rete.

Targeting run-of-network

Per impostazione predefinita, gli elementi pubblicitari sono di tipo run-of-network, il che significa che hanno come target tutto lo spazio pubblicitario della tua rete. Il targeting run-of-network è utile per la pubblicazione di annunci autopromozionali ed elementi pubblicitari di allocazione dinamica.

Indirizza gli annunci più accuratamente includendo ed escludendo uno spazio pubblicitario specifico.

Inclusione dello spazio pubblicitario

Per includere lo spazio pubblicitario, procedi nel seguente modo:

  1. Quando crei un elemento pubblicitario, fai clic su Spazi pubblicitari nella sezione "Aggiungi targeting".

  2. Sfoglia o digita per filtrare gli elementi, quindi fai clic su Includi accanto a ogni unità pubblicitaria o al posizionamento che vuoi includere. L'elemento pubblicitario può essere pubblicato nelle unità di spazio pubblicitario selezionate.

Se la tua rete è abilitata per la gerarchia delle unità pubblicitarie, puoi scegliere come target degli elementi pubblicitari esclusivamente le pagine di destinazione, ma non le relative sezioni secondarie; oppure puoi scegliere come target di un elemento pubblicitario esclusivamente le sezioni secondarie, ma non le relative pagine di destinazione. Ulteriori informazioni

Puoi includere lo spazio pubblicitario anche se non è stato incluso come parte di un posizionamento.

  1. Fai clic su Indietro nella sezione Targeting.

  2. Fai clic su Includi accanto a Unità pubblicitarie.

Esclusione dello spazio pubblicitario

Puoi escludere lo spazio pubblicitario indipendentemente dal fatto che l'elemento pubblicitario sia di tipo run-of-network oppure abbia come target uno spazio pubblicitario specifico incluso. L'esclusione dello spazio pubblicitario risulta particolarmente utile quando vuoi scegliere un posizionamento come target, ma escludere al tempo stesso alcune delle sue unità pubblicitarie. L'elemento pubblicitario non può essere pubblicato nelle unità dello spazio pubblicitario escluso.

Puoi escludere lo spazio pubblicitario anche se non è stato incluso come parte di un posizionamento.

  1. Quando crei un elemento pubblicitario, fai clic su Spazi pubblicitari nella sezione "Aggiungi targeting".

  2. Sfoglia o digita per filtrare gli elementi, quindi fai clic sulla freccia e seleziona Escludi accanto all'unità pubblicitaria che desideri escludere.

Chiavi-valore

È possibile utilizzare questa opzione di targeting con criteri definiti dal sistema come la larghezza di banda, l'area geografica o il sistema operativo. Configura le chiavi-valore in DFP e includile nei tag annuncio. Se un elemento pubblicitario ha come target una chiave-valore, l'ad server lo pubblica nei tag annuncio del tuo sito web che includono quella chiave-valore (presupponendo che tutti gli altri criteri di targeting dell'elemento pubblicitario corrispondano al tag annuncio).

Ulteriori informazioni su limiti di sistema per chiavi e valori

Puoi utilizzare chiavi di targeting personalizzate e in formato libero nello stesso elemento pubblicitario, ma una chiave di targeting può essere impostata solo come personalizzata o in formato libero.

Quando esegui una previsione su un potenziale elemento pubblicitario che include chiavi-valore, riceverai numeri di previsione completi 28 giorni dopo l'aggiunta delle chiavi-valore ai tag annuncio sul tuo sito web. Dopo questi 28 giorni, non sono necessarie altre operazioni di configurazione per utilizzare le chiavi-valore in un elemento pubblicitario incluso nella previsione. Ulteriori informazioni sulla previsione di chiavi-valore

Esempi di chiavi-valore

Scelta di gruppi demografici come target degli elementi pubblicitari

Puoi definire chiavi-valore in base alle caratteristiche comuni dei visitatori del sito web rilevate attraverso il sito stesso. DoubleClick for Publishers non è in grado di determinare tali criteri, ma se, ad esempio, sul tuo sito disponi dei dati di registrazione degli utenti, puoi specificare informazioni demografiche quali sesso, età e interessi degli utenti. Puoi creare una chiave personalizzata, ad esempio "gender", con i valori male e female. Successivamente, puoi impostare il targeting per tipi di utenti specifici, come "Uomini nell'area metropolitana di San Diego che usano Mac OS X", utilizzando una combinazione dei criteri di DFP e della tua chiave personalizzata "sesso".

Scelta di aree molto specifiche del sito come target degli elementi pubblicitari

Puoi utilizzare coppie chiave-valore per effettuare il targeting degli annunci in pagine specifiche sul tuo sito. Potresti creare un ID per ogni pagina o articolo, quindi definire una chiave-valore utilizzando quell'ID. Aggiungi la chiave-valore ai tag annuncio della pagina, quindi scegli come target dell'elemento pubblicitario quella chiave-valore per garantire che il tuo elemento pubblicitario venga visualizzato soltanto in quella pagina. La maggior parte dei publisher inserisce tali chiavi-valore nei propri tag annuncio in modo dinamico tramite il sistema di gestione dei contenuti (CMS).

Puoi anche utilizzare le chiavi-valore per scegliere come target degli annunci posizioni specifiche dell'area annuncio. Ad esempio, se vendi le tue aree annunci above the fold a una tariffa premium, puoi creare una chiave per definire la posizione dell'area annuncio come in cima alla pagina (position=top) e scegliere come target determinati elementi pubblicitari per la chiave-valore, in modo tale che questi non vengano visualizzati below the fold.

Ulteriori informazioni sulle coppie chiave-valore e su come definire le coppie chiave-valore.

Area geografica

Puoi scegliere come target degli elementi pubblicitari Paesi, regioni, aree metropolitane (DMA) USA, aree televisive del Regno Unito, città e codici postali statunitensi o prefissi di codici postali canadesi. Cerca un luogo specifico oppure sfoglia l'elenco di paesi e visualizza in dettaglio i luoghi che vuoi scegliere come target. Ad esempio, puoi scegliere come target country=France AND city=Paris. I luoghi possono anche essere esclusi. Ad esempio, puoi scegliere come target country=France AND city!=Paris per scegliere come target la Francia escludendo Parigi.

Dispositivi

Puoi indirizzare gli elementi pubblicitari al tipo di dispositivo di un utente o al browser in esecuzione:

  • Browser. (Non applicabile alle app per dispositivi mobili) Android, Firefox, Google Chrome, Microsoft Internet Explorer e così via.

    Per indirizzare gli elementi pubblicitari a tutte le versioni di uno specifico browser, seleziona nome browser (x.x). Per indirizzare gli elementi pubblicitari a versioni di un browser non presenti in elenco, seleziona nome browser Unknown. Ad esempio, 4.x ha come target tutte le versioni del browser comprese tra la 4 e la 5 esclusa. Cioè, 4.1, 4.2 e così via.

  • Lingua del browser. (Non applicabile alle app per dispositivi mobili) Cinese, inglese, italiano, tedesco e così via.

    Se a un browser sono assegnate più lingue, ogni lingua genera un'impressione. Nei rapporti viene visualizzato un numero più elevato di impressioni attribuite alla "lingua del browser" rispetto a quello visualizzato per il totale delle impressioni dell'elemento pubblicitario.

  • Funzionalità dispositivo: MRAID v2, telefonate e app per dispositivi mobili.

    Le app per dispositivi mobili hanno come target solo le richieste in-app. Le richieste di visualizzazione web in-app non possono essere scelte come target in modo specifico; DFP le considera come normali richieste Web mobile.

  • Categoria dispositivo: desktop, feature phone, smartphone, tablet.

  • Produttore/dispositivo. Apple, BlackBerry, Ericsson, HTC, Xiaomi e molti altri.

  • Sistema operativo. Android, Apple iOS, Linux, Macintosh, Microsoft Windows e così via.

Connessione

Puoi indirizzare gli elementi pubblicitari alla larghezza di banda, all'operatore o al dominio utente di un utente:

  • Larghezza di banda. Cavo, DSL e così via.

  • Operatore di telefonia mobile. AT&T, 02 e così via.

  • Domini utente. Puoi impostare gli elementi pubblicitari in modo che gli annunci vengano indirizzati soltanto ai domini o sottodomini dei provider di servizi internet (ISP) utilizzati dall'utente per accedere a Internet. Ad esempio, se scegli come target stanford.edu, i destinatari saranno esclusivamente studenti, docenti e personale dell'Università di Stanford. Se scegli come target google.com, i destinatari saranno esclusivamente gli impiegati di Google. Puoi specificare domini di primo livello come .edu e .gov e sottodomini come stanford.edu e usa.gov. I valori non validi includono servizi quali http://www.psychology.berkeley.edu e www.usa.gov.

App per dispositivi mobili

Seleziona le applicazioni per dispositivi mobili che hai rivendicato dal Google Play Store e dall'App Store di Apple. Scopri come rivendicare app per il targeting

Video

Alcune funzioni di video avanzato potrebbero non essere attivate per la tua rete. Per ulteriori informazioni, contatta il gestore del tuo account.

Contenuti video (video avanzato)

I proprietari di contenuti possono scegliere come target degli annunci dei contenuti video specifici. In tal modo, è possibile monetizzarli più ampiamente. Ulteriori informazioni sul targeting di contenuti video

Esempi:

  • Scegliere come target di annunci di scarpe da corsa video specifici relativi allo sport.

  • Scegliere come target per hotel video specifici sui viaggi solo se tali video vengono visualizzati su un particolare sito web.

  • Scegliere come target degli annunci di elettrodomestici da cucina tutti i video della categoria "cucina".

Posizioni video (video avanzato)

I proprietari di contenuti possono indirizzare gli annunci in specifiche posizioni (pre-roll, mid-roll, post-roll o bumper). Se non indirizzi un elemento pubblicitario a una posizione video, l'ad server considera tale elemento pubblicitario idoneo alla pubblicazione per tutte le posizioni video specificate dalle regole annunciUlteriori informazioni sul targeting di posizioni video

In che modo DFP gestisce più condizioni di targeting?

Una delle funzioni chiave di DFP è quella di creare combinazioni di criteri di targeting per gli elementi pubblicitari come target per un gruppo specifico di richieste di annunci. Ecco come DFP elabora i criteri di targeting:

  • Se specifichi più valori per un singolo criterio (ad esempio browser o categoria dispositivo), DFP elabora questi criteri utilizzando una funzione "OR" booleana. Ad esempio, se selezioni "Firefox 10.x" e "Firefox 11.x" come criteri del browser, DFP indirizza i visitatori del sito utilizzando Firefox 10 O Firefox 11.
  • Se specifichi più criteri nelle impostazioni di targeting, DFP elabora questi criteri in una funzione "E". Ad esempio, un elemento pubblicitario potrebbe includere due criteri di targeting: il tipo di browser e il criterio personalizzato "sesso". Se il tipo di browser impostato è "Firefox 11.x" e il sesso è stato impostato su "male", un visitatore del sito per soddisfare i criteri di targeting definiti dovrebbe essere un uomo e utilizzare Firefox 11. 
Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?
false