Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale

Requisiti della destinazione

Desideriamo che i consumatori che fanno clic su un annuncio abbiano un'esperienza positiva. Le destinazioni degli annunci devono essere funzionanti, utili e di facile navigazione.

Di seguito sono riportati alcuni esempi di ciò che è bene evitare negli annunci. Ulteriori informazioni sulle conseguenze in caso di violazione delle norme.

Esperienza con la destinazione

Non è consentito quanto segue:

Non consentito Destinazioni o contenuti che sono inutilmente difficili o frustranti da esplorare

Esempi: siti web con popup o interstitial che interferiscono con la capacità dell'utente di visualizzare i contenuti richiesti; siti che disattivano il pulsante Indietro del browser o interferiscono con esso; siti web che non si caricano rapidamente nei browser e nei dispositivi più utilizzati o richiedono il download di un'applicazione aggiuntiva per visualizzare la pagina di destinazione (a parte i comuni plug-in per browser)

Non consentito Link che avviano un download diretto dall'annuncio o rimandano a un indirizzo email o a un file

Esempi: immagini, video, audio, documenti

Nota: queste norme includono i file PDF, compresi quelli di tipo informativo o che contengono specifiche sul prodotto.

Risoluzione dei problemi: esperienza con la destinazione
  1. Individua il problema. Per identificare il problema, utilizza le norme sopra riportate e le spiegazioni aggiuntive indicate di seguito.

    Popup: viene considerata popup qualsiasi finestra che si apre in aggiunta alla pagina di destinazione originale, indipendentemente dai contenuti. Di seguito sono riportati alcuni esempi:

    • Popup a tempo
    • Popup che si chiudono automaticamente
    • Popup intermittenti
    • Popup generati dall'annuncio stesso
    • Popup di download
    • Pop-under

    Gli interstitial sono ammessi, a condizione che non ostacolino l'uscita degli utenti dal sito. Nonostante siano simili ai popup, gli interstitial accettabili sono un tipo di grafica che appare all'interno di una pagina di destinazione anziché in una nuova finestra del browser e che non ostacola l'uscita dell'utente da un sito o un'app.

    Se non sei tu a controllare la funzionalità della tua pagina di destinazione, contatta il provider host o il proprietario del sito web o dell'app per chiedere di rimuovere eventuali popup dalla pagina di destinazione.

  2. Correggi la destinazione dell'annuncio. Se non puoi correggere la destinazione, aggiorna l'annuncio inserendo una nuova destinazione conforme a queste norme.
  3. Modifica l'annuncio. L'annuncio e la sua destinazione verranno così inviati nuovamente e sottoposti a revisione.

    La maggior parte degli annunci viene esaminata entro un giorno lavorativo ma, se è necessaria una revisione più complessa, i tempi possono allungarsi.

Se non sei in grado di eliminare tali violazioni o non intendi rimuoverle, rimuovi il tuo annuncio per evitare che in futuro il tuo account venga sospeso per la presenza di un numero eccessivo di annunci non approvati.

Contenuti originali insufficienti

Non è consentito quanto segue:

Non consentito Contenuti della destinazione creati principalmente per pubblicare annunci

Esempi: attirare traffico (tramite "arbitraggio" o altro metodo) verso le pagine di destinazione mostrando più annunci che contenuti originali, utilizzando una quantità scarsa o nulla di contenuti originali o una pubblicità eccessiva

Non consentito Contenuti della destinazione che vengono copiati da un'altra fonte senza aggiungere valore sotto forma di contenuti originali o funzionalità aggiuntive

Esempi: mirroring, utilizzo dei frame, copia di contenuti da un'altra fonte, da modelli o siti web pregenerati che forniscono contenuti duplicati

Non consentito Destinazioni create esclusivamente per indirizzare gli utenti verso altre pagine

Esempi: pagine ponte, doorway, gateway e altre pagine intermedie utilizzate solo per il collegamento ad altri siti

Non consentito Utilizzo di un dominio parcheggiato come destinazione dell'annuncio

Esempi: un sito il cui unico scopo è quello di riservare un indirizzo web

Non consentito Destinazioni incomprensibili o senza senso

Esempi: pagine vuote, pagina di destinazione con contenuti senza senso

Risoluzione dei problemi: contenuti originali insufficienti

Esistono due modi per risolvere questa violazione:

  1. Correggi la destinazione dell'annuncio. Cerca di fornire subito all'utente contenuti utili, esclusivi e originali, senza sovraccaricare la destinazione con annunci, indipendentemente dal grado di pertinenza di questi ultimi rispetto al testo dell'annuncio. Rimuovi tutti i frameset HTML che copiano i contenuti da domini diversi da quello della pagina di destinazione dell'annuncio. Se il sito o l'app dispone di funzionalità di ricerca, assicurati che i risultati di ricerca non vengano semplicemente copiati da altri siti o app. Verifica se la registrazione del sito è scaduta.

    Una volta modificata la destinazione per renderla conforme alle nostre norme, aggiorna l'annuncio e salvalo. L'annuncio e la sua destinazione verranno così inviati nuovamente e sottoposti a revisione.

  2. Scegli una destinazione diversa. Se non riesci ad apportare modifiche alla destinazione, o non vuoi farlo, modifica l'URL finale dell'annuncio, in modo da indirizzare gli utenti verso un'altra parte del tuo sito web o dell'app che non violi le nostre norme.

Se non sei in grado di eliminare tali violazioni o non intendi rimuoverle, rimuovi il tuo annuncio per evitare che in futuro il tuo account venga sospeso per la presenza di un numero eccessivo di annunci non approvati.

Mancata corrispondenza della destinazione

Non è consentito quanto segue:

Non consentito Annunci che non riflettono esattamente la pagina a cui viene reindirizzato l'utente

Esempi: utilizzo dell'URL di visualizzazione "www.google.com" che reindirizza a una pagina di destinazione con l'URL "www.youtube.com"; utilizzo della funzione di inserimento parola chiave nel dominio di primo o secondo livello dell'URL di visualizzazione, ad esempio "www.{keyword}.com"

Non consentito Un dominio o un'estensione di dominio nell'URL di visualizzazione che non corrisponde all'URL finale

Esempi: URL di visualizzazione: google.com e URL finale: example.com; URL di visualizzazione: example.com e URL finale: example.org

Non consentito Mancato utilizzo di un sottodominio per distinguere chiaramente un sito da tutti quelli ospitati su tale dominio o dal dominio principale

Esempio: URL di visualizzazione: blogspot.com e URL finale: mycompany.blogspot.com

Nota: non è necessario un sottodominio se il dominio viene utilizzato esclusivamente da un'azienda.

Non consentito Reindirizzamenti dall'URL finale che portano l'utente a un dominio diverso

Esempio: l'URL finale http://example.com reindirizza a http://example2.com

Non consentito Modelli di monitoraggio che non indirizzano agli stessi contenuti a cui rimanda l'URL finale

Esempio: l'URL finale indirizza a una pagina di categorie di prodotti, ma il modello di monitoraggio indirizza l'utente a una pagina di prodotto specifica

Risoluzione dei problemi: mancata corrispondenza della destinazione
  1. Controlla gli URL. Il sito web (o l'app) indicato nel tuo annuncio, ossia l'URL di visualizzazione, deve mostrare con precisione a quale sito web o app vengono indirizzati gli utenti quando fanno clic sull'annuncio (la pagina di destinazione). La pagina di destinazione è quella a cui arrivano gli utenti dopo essere passati attraverso i reindirizzamenti associati all'URL di destinazione, all'URL finale o al modello di monitoraggio che hai impostato.

    L'email di notifica della mancata approvazione riporta il dominio al quale rimandava il tuo annuncio al momento della revisione. Puoi anche utilizzare Search Console per controllare la pagina di destinazione finale dell'URL e accertarti che il dominio risultante corrisponda a quello dell'URL di visualizzazione.

    URL delle parole chiave: queste norme si applicano agli URL delle parole chiave che non corrispondono all'URL di visualizzazione. Scopri come modificare gli URL delle parole chiave.

    Monitoraggio: un parametro di monitoraggio nell'URL finale può causare una mancata corrispondenza della destinazione se prima di tale parametro non viene inserito il tag {ignore}. Se utilizzi il monitoraggio nell'URL finale, compresi i casi in cui l'ID dinamico proviene da un sistema di monitoraggio di terze parti, devi inserire il tag {ignore} prima del parametro di monitoraggio nell'URL finale.

    Non consentito Non consentito: http://example.com/?tracking=123&id=DynamicId

    Non consentito Consentito: http://example.com/?{ignore}tracking=123&id=DynamicId

    Modelli di monitoraggio: se hai bisogno di reindirizzare gli utenti a un dominio diverso, puoi impostare un modello di monitoraggio. Tieni presente che tali modelli devono indirizzare gli utenti agli stessi contenuti a cui rimanda l'URL finale. Qualsiasi differenza introdotta nell'URL dal modello di monitoraggio, inclusi i parametri e i sottodomini, potrebbe indirizzare l'utente a contenuti diversi da quelli dell'URL finale.

    Le modifiche apportate ai modelli di monitoraggio a livello di annuncio, parola chiave o sitelink verranno sottoposte automaticamente a revisione. Se hai creato un modello di monitoraggio per un gruppo di annunci, una campagna o un account, devi richiedere una revisione dopo avere corretto il modello.

    URL di visualizzazione per pagine proxy: alcune piattaforme di shopping o alcuni termini farmaceutici, rivenditori e domini con linguaggio inappropriato possono a volte utilizzare un dominio diverso per evitare di mostrare tale linguaggio. Richiedi una revisione per verificare se risulti idoneo. Tieni presente che questa opzione non è disponibile per gli annunci di testo espansi.

  2. Modifica gli URL in modo da renderli conformi alle norme.

    Una volta modificato e salvato, l'annuncio viene inviato per la revisione. Nonostante la maggior parte degli annunci venga esaminata entro un giorno lavorativo, i tempi possono protrarsi se si rende necessaria una revisione più complessa. Se riscontriamo che hai rimosso i contenuti non accettabili dall'annuncio e dalla pagina di destinazione, possiamo approvare la pubblicazione dell'annuncio.

Se non sei in grado di eliminare tali violazioni o non intendi rimuoverle, rimuovi il tuo annuncio per evitare che in futuro il tuo account venga sospeso per la presenza di un numero eccessivo di annunci non approvati.

Destinazione non funzionante

Non è consentito quanto segue:

Non consentito Destinazioni non funzionanti o impostate in modo non corretto

Esempi: un sito che restituisce un codice di errore HTTP, come "403 - Accesso negato" o "404 - Pagina non trovata"; un sito che non funziona in tutte le località o sui browser e dispositivi più comuni; errori di ricerca DNS; errori interni del server; sito in allestimento

Risoluzione dei problemi: destinazione non funzionante
  1. Controlla l'URL inserito. Verifica gli URL pagina di destinazione, quelli delle parole chiave, quelli di monitoraggio dinamico e quelli di link diretto per assicurarti che siano corretti e non contengano errori di ortografia.
  2. Correggi la destinazione dell'annuncio. Se hai inserito correttamente l'URL, è possibile che il tuo sito o la tua app non funzioni. Ecco alcuni aspetti da controllare:

    Siti e app: l'annuncio non deve reindirizzare a un'app in fase di sviluppo o a un sito web che restituisce un codice di stato HTTP non valido. Anche se a te riesce senza problemi, il caricamento del tuo sito potrebbe non riuscire correttamente in altre circostanze, ad esempio in altri browser web e dispositivi o con il sistema AdWords. Il sito web o l'app deve funzionare correttamente in qualsiasi località, a prescindere dal target dell'annuncio. Controlla la destinazione dell'annuncio su browser e dispositivi diversi per accertarti che l'annuncio si colleghi a un sito web o un'app funzionante. Le app non possono essere promosse in luoghi in cui il download dell'applicazione non è disponibile.

    Codici di risposta HTTP: individua il tipo di errore che si verifica nella destinazione e la sua posizione. Tieni presente che un componente specifico sulla tua pagina (come Javascript) può causare un errore. Ecco alcuni esempi di strumenti per l'intestazione HTTP che puoi utilizzare:

    Una volta acquisito il codice generato dalla tua pagina di destinazione, fai clic qui per accedere a una definizione e ai suggerimenti su come correggere ognuno di questi codici di stato HTTP. Se ancora non riesci a identificare il problema della tua pagina di destinazione, chiedi assistenza al webmaster o al provider host.

    Per i siti interessati di recente dalla migrazione da HTTP a HTTPS, è opportuno impostare un reindirizzamento al nuovo URL HTTPS o aggiornare gli URL negli annunci e nelle estensioni. Senza questa correzione, l'URL potrebbe essere inaccessibile e determinare la mancata approvazione dell'annuncio o dell'estensione.

    Annunci di coinvolgimento in app: controlla di avere impostato correttamente l'URL link diretto e di non utilizzare uno strumento di monitoraggio di terze parti. Gli strumenti di monitoraggio di terze parti non sono infatti attualmente supportati per gli annunci di coinvolgimento in app.

    Annunci per la promozione di app: accertati che gli strumenti di monitoraggio di terze parti reindirizzino l'utente all'app giusta nello store corretto.

  3. Invia la campagna per sottoporla a revisione. Una volta confermato che la destinazione funziona, possiamo approvare i tuoi annunci.
  4. Se non riesci a correggere il sito o l'app, valuta la possibilità di utilizzare una destinazione diversa e funzionante per l'annuncio. Modifica l'URL finale dell'annuncio in modo che rimandi a un'altra pagina del tuo sito web o della tua app conforme alle nostre norme, poi salva l'annuncio per consentirci di riesaminarlo.
Se non sei in grado di eliminare tali violazioni o non intendi rimuoverle, rimuovi il tuo annuncio per evitare che in futuro il tuo account venga sospeso per la presenza di un numero eccessivo di annunci non approvati.

Destinazione non sottoponibile a scansione

Non è consentito quanto segue:

Non consentito Destinazioni non sottoponibili a scansione da parte di AdWords

Esempi: utilizzo di file di esclusione (ad esempio, "robots.txt") per limitare l'accesso a un intero sito o alla maggior parte di esso; limitazione della capacità di scansione sproporzionata rispetto al numero di annunci inviati

Risoluzione dei problemi: destinazione non sottoponibile a scansione

Verifica che le impostazioni del tuo sito web o dell'app non impediscano ad AdWords di eseguire la scansione dei contenuti. Puoi anche utilizzare Google Search Console per capire come rendere le pagine accessibili e verificare la presenza di errori di scansione. Scopri poi come correggere i file di esclusione.

Se non stai impedendo ad AdWords di eseguire la scansione dei contenuti, è possibile che tu stia inavvertitamente limitando l'efficienza delle scansioni. Si tratta di un'evenienza molto probabile se di recente hai inviato a Google un considerevole volume di annunci. Per accertarti di non limitare eccessivamente la scansione, controlla se hai impostato una velocità di scansione troppo bassa in Google Search Console. Se utilizzi uno strumento di monitoraggio dei clic per i tuoi annunci, verifica che questo non comprometta la capacità di scansione. Se il tuo sito web non dispone di una capacità di scansione sufficiente, può essere opportuno inviare gli annunci in batch più piccoli, distribuiti in diversi giorni.

Dopo avere apportato le modifiche necessarie, invia la campagna per sottoporla a revisione. Una volta confermata la risoluzione del problema, possiamo approvare i tuoi annunci.

URL non accettabile

Non è consentito quanto segue:

Non consentito URL che non rispettano la sintassi standard

Non consentito Utilizzo di un indirizzo IP come URL di visualizzazione

Esempio: 123.45.678.90

Non consentito URL di visualizzazione che utilizzano caratteri non accettabili

Esempi: caratteri !, *, #, _, @

App non riconosciuta

Non è consentito quanto segue:

Non consentito App non riconosciute da Google

Esempi: formato dell'ID app o dello store non valido, app eliminata o sospesa nell'app store

Numero di telefono non verificato

Negli annunci di sola chiamata, nelle estensioni di chiamata e nelle estensioni di località non è consentito quanto segue:

Not allowed Numeri di telefono non verificati da Google
Risoluzione dei problemi: numero di telefono non verificato
  1. Verifica il tuo numero di telefono. Puoi sottoporre a verifica un numero di telefono in due modi:

    Mostra il numero sul tuo sito. Il numero di telefono del tuo annuncio deve essere presente sul sito web pubblicizzato nell'annuncio stesso. Questo significa che se viene visualizzato in annunci relativi a siti web diversi, il numero di telefono deve apparire su almeno una pagina di ciascuno dei siti. Ricorda che l'URL di verifica deve avere lo stesso dominio dell'URL di visualizzazione dell'annuncio. Il numero deve essere riportato nel testo e non rispetta le norme se appare sotto forma di immagine. Il numero di telefono verrà rilevato e verificato più facilmente se comparirà in una pagina di destinazione visitata di frequente.

    Verifica la proprietà del dominio. Puoi verificare il numero di telefono anche dimostrando di essere il proprietario del dominio relativo all'URL di visualizzazione dell'annuncio. A tale scopo, puoi collegare gli account Google Search Console e AdWords o aggiungere al sito web il tag di monitoraggio delle conversioni unico di AdWords o il tag di remarketing.

  2. Modifica l'estensione di località. Se utilizzi un'estensione di località, il numero di telefono associato deve soddisfare i requisiti di cui sopra. Esistono due modi per modificare l'estensione in base all'indirizzo che desideri utilizzare.

    Indirizzo Google My Business: se la località non approvata è un indirizzo Google My Business, devi accedere all'account Google My Business e aggiornare le informazioni relative alla località, che verranno trasmesse automaticamente ad AdWords. Scopri come modificare una scheda di attività commerciale Google My Business.

    Indirizzo inserito manualmente: per modificare le informazioni sulla località in un indirizzo inserito manualmente, passaci sopra il mouse e fai clic sull'icona a forma di matita. Esamina il nome dell'azienda e assicurati di non utilizzare marchi non autorizzati.

  3. Modifica l'annuncio di sola chiamata o l'estensione di chiamata. Modifica il numero di telefono nel tuo annuncio o nell'estensione in modo che l'annuncio venga approvato.

    L'annuncio (o l'estensione) modificato e salvato viene inviato per la revisione. Nonostante la maggior parte degli annunci venga esaminata entro un giorno lavorativo, i tempi possono protrarsi se si rende necessaria una revisione più complessa. Se riscontriamo che hai rimosso i contenuti non accettabili dall'annuncio e dalla pagina di destinazione, possiamo approvare la pubblicazione dell'annuncio.

Se non sei in grado di eliminare tali violazioni o non intendi rimuoverle, rimuovi il tuo annuncio per evitare che in futuro il tuo account venga sospeso per la presenza di un numero eccessivo di annunci non approvati.

Numero di telefono non accettabile

Negli annunci di sola chiamata, nelle estensioni di chiamata e nelle estensioni di località non è consentito quanto segue:

Not allowed Numeri di telefono inesatti, inattivi, non pertinenti o che non si connettono all'azienda pubblicizzata.

Nota. Periodicamente Google può eseguire brevi chiamate di prova al numero di telefono fornito per confermarne la validità, l'accuratezza e la pertinenza. Queste chiamate di prova possono anche essere registrate.

Not allowed Numeri di fax, numeri di telefono premium o numeri mnemonici

Esempio di numeri di telefono premium: tutti i numeri che richiedono tariffe o addebiti aggiuntivi per completare la chiamata, come i numeri 1-900 negli Stati Uniti o i numeri 871 nel Regno Unito

Esempio di numeri mnemonici: numeri di telefono in cui i numeri sono stati sostituiti da lettere, ad esempio "1-800-GOOG-411" invece di "1-800-466-4411"

Nota. Sono ammessi i numeri di telefono con costo condiviso, i quali però dovranno essere accompagnati da un disclaimer che segnala la possibile applicazione di costi aggiuntivi.

Not allowed Numeri di telefono non locali o non nazionali rispetto al paese scelto come target

Esempio: utilizzo di un numero tedesco in un annuncio che ha come target il Canada

Not allowed Servizi di numeri di telefono virtuali o numerazione personale

Nota. Questi servizi sono disponibili soltanto in alcuni paesi, ad esempio il Regno Unito o la Spagna.

Not allowed Numeri di telefono che non dispongono di un servizio di segreteria attivo

Restrizioni specifiche per paese: Brasile

Per attivare i numeri di telefono in Brasile, devi includere il codice dell'operatore scelto. Ad esempio, anziché "11 5555 1234" devi utilizzare "0XX11 5555 1234" ("XX" indica il codice dell'operatore). Per i numeri verdi o con costo condiviso, ad esempio 4004 o 0800, non è necessario specificare il codice dell'operatore.

Risoluzione dei problemi: numero di telefono non accettabile
  1. Correggi il numero di telefono. Fornisci un numero di telefono funzionante e pertinente, che permetta di contattare l'azienda pubblicizzata e assicurati che sia un numero nazionale rispetto al paese scelto come target.
  2. Modifica l'estensione di località. Esistono due modi per modificare l'estensione in base all'indirizzo che desideri utilizzare.

    Indirizzo Google My Business: se la località non approvata è un indirizzo Google My Business, devi accedere all'account Google My Business e aggiornare le informazioni relative alla località, che verranno trasmesse automaticamente ad AdWords. Scopri come modificare una scheda di attività commerciale Google My Business.

    Indirizzo inserito manualmente: per modificare le informazioni sulla località in un indirizzo inserito manualmente, passaci sopra il mouse e fai clic sull'icona a forma di matita. Esamina il nome dell'azienda e assicurati di non utilizzare marchi non autorizzati.

  3. Modifica l'annuncio di sola chiamata o l'estensione di chiamata. Inserisci un numero di telefono che rispetti le norme.

    L'annuncio (o l'estensione) modificato e salvato viene inviato per la revisione. Nonostante la maggior parte degli annunci venga esaminata entro un giorno lavorativo, i tempi possono protrarsi se si rende necessaria una revisione più complessa. Se riscontriamo che hai rimosso i contenuti non accettabili dall'annuncio e dalla pagina di destinazione, possiamo approvare la pubblicazione dell'annuncio.

Se non sei in grado di eliminare tali violazioni o non intendi rimuoverle, rimuovi il tuo annuncio per evitare che in futuro il tuo account venga sospeso per la presenza di un numero eccessivo di annunci non approvati.

Il sito viola le norme

Se visualizzi questo stato, l'annuncio non è stato approvato perché promuove un sito web che viola una o più delle nostre norme.

L'app viola le norme

Se visualizzi questo stato, l'annuncio non è stato approvato perché l'app ad esso associata viola una o più delle nostre norme.

Hai bisogno di assistenza?

Per ulteriori informazioni su questa norma, contattaci:
Contatta l'assistenza AdWords
Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?