Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale

Informazioni sulle offerte basate sul ritorno sulla spesa pubblicitaria target

Il ritorno sulla spesa pubblicitaria target ti permette di fare offerte in base al ritorno sulla spesa pubblicitaria (ROAS) target. Questa strategia Smart Bidding di AdWords ti aiuta a ottenere un valore di conversione maggiore o entrate più alte con il ritorno sulla spesa pubblicitaria target da te impostato. Le offerte vengono ottimizzate automaticamente al momento dell'asta, consentendoti così di personalizzare le offerte per ogni singola asta.

Il ritorno sulla spesa pubblicitaria target è disponibile sia come strategia standard per una sola campagna o come strategia di portafoglio per diverse campagne, gruppi di annunci e parole chiave. Questo articolo spiega come funzionano le offerte basate sul ritorno sulla spesa pubblicitaria target e quali sono le relative impostazioni.

Prima di iniziare

Se non sai ancora qual è il tipo di strategia di offerta di portafoglio più adatta alle tue esigenze, leggi innanzitutto le Informazioni sulle offerte automatiche. Se disponi di campagne Shopping, scopri altre Informazioni sulle offerte automatiche per le campagne Shopping.

Prima di poter applicare una strategia di offerta ritorno sulla spesa pubblicitaria target ai gruppi di annunci o alle campagne, devi impostare i valori delle conversioni monitorate.

Per massimizzare i risultati e fornire agli algoritmi di machine learning un volume di dati sufficiente per prendere decisioni informate sulle offerte, ti consigliamo di procedere solo se hai ricevuto 50 conversioni durante gli ultimi 30 giorni. È anche preferibile che la parola chiave, il gruppo di annunci o la campagna abbia generato un tasso di conversione simile per almeno qualche giorno.

Come funziona

AdWords prevede le conversioni future e i valori associati utilizzando valori di conversione simili, che segnali tramite il monitoraggio delle conversioni. Successivamente, AdWords imposta le offerte costo per clic massimo (CPC max) per ottimizzare il tuo valore di conversione, cercando al contempo di ottenere un ritorno sulla spesa pubblicitaria (ROAS) medio equivalente al tuo target.

Utilizzo della strategia Ritorno sulla spesa pubblicitaria target con i diversi tipi di campagna:

  • Per le campagne di tipo Solo rete di ricerca e Rete di ricerca con selezione display, AdWords cerca di raggiungere un ritorno sulla spesa pubblicitaria medio equivalente al target per tutte le parole chiave, i gruppi di annunci e le campagne che utilizzano questa strategia.
  • Per le campagne di tipo Solo Rete Display, AdWords raggiunge un ritorno sulla spesa pubblicitaria medio equivalente al target in tutti i gruppi di annunci e le campagne che utilizzano questa strategia. Tieni presente che non è possibile utilizzare il ritorno sulla spesa pubblicitaria target per il tipo di campagna "Solo Rete Display - App per dispositivi mobili" o per il tipo di campagna "Solo Rete Display" con obiettivi "Installa app per dispositivi mobili" o "Interagisci con l'app per dispositivi mobili".
  • Per le Campagne Shopping, AdWords cercherà di raggiungere un ROAS medio uguale al tuo target su tutti i gruppi di annunci e campagne utilizzando questa strategia.

Alcune conversioni potrebbero restituire un ritorno sulla spesa pubblicitaria maggiore o minore, ma complessivamente AdWords cercherà di mantenere il valore della conversione per costo equivalente al ritorno sulla spesa pubblicitaria target impostato. Ad esempio se imposti un Ritorno sulla spesa pubblicitaria target del 500%, AdWords aggiusterà automaticamente le offerte per massimizzare il valore di conversione e raggiungere il Ritorno sulla spesa pubblicitaria target. Per migliorare il rendimento nell'asta degli annunci, questa strategia aggiusta le offerte utilizzando indicatori in tempo reale quali il dispositivo, il browser, la località, l'ora del giorno e così via. Aggiusta le offerte anche in base alla presenza o meno degli utenti negli elenchi per il remarketing.

AdWords ti consiglierà un valore di Ritorno sulla spesa pubblicitaria target dopo che avrai impostato una nuova strategia di offerta nella libreria condivisa e dopo che avrai selezionato la campagna a cui applicarla. Questo valore consigliato viene calcolato sulla base del Ritorno sulla spesa pubblicitaria effettivo nel corso delle ultime settimane. Non verrà preso in considerazione il rendimento degli ultimi giorni relativo alle conversioni che richiedono più giorni in seguito al clic su un annuncio. Puoi scegliere se utilizzare il ritorno sulla spesa pubblicitaria target consigliato o se impostarne uno nuovo.

Esempio

Immaginiamo che tu stia verificando le vendite del tuo negozio di calzature da donna online e che desideri ottimizzare le offerte in base al valore totale del carrello degli acquisti. Il tuo obiettivo è un valore di vendita di € 5 (valore della conversione) per ogni euro investito in pubblicità. Dovrai impostare un ritorno sulla spesa pubblicitaria target del 500% (per ogni euro investito in pubblicità, desideri ottenere un guadagno quintuplo).

Di seguito è riportata la formula matematica:

€ 5 (valore delle vendite) ÷ € 1 (spesa pubblicitaria) x 100% = 500% (ritorno sulla spesa pubblicitaria target)

AdWords imposterà automaticamente le tue offerte CPC max per ottimizzare il valore di conversione e allo stesso tempo cercherà di raggiungere il ritorno sulla spesa pubblicitaria target del 500%.

Aggiustamenti delle offerte e ritorno sulla spesa pubblicitaria target

Gli aggiustamenti delle offerte consentono di mostrare gli annunci più o meno spesso in base a dove, quando e come gli utenti effettuano le ricerche. Poiché il ritorno sulla spesa pubblicitaria target consente di ottimizzare le offerte in base a dati in tempo reale, gli aggiustamenti delle offerte in corso non vengono utilizzati, salvo nel caso in cui imposti un aggiustamento delle offerte per dispositivi mobili pari a -100%. Tieni presente che non è necessario rimuovere gli aggiustamenti delle offerte. Semplicemente non verranno utilizzati.

Impostazioni

Ritorno sulla spesa pubblicitaria target

Il ritorno sulla spesa pubblicitaria target indica il valore delle conversioni medio (ad es. le entrate) che desideri ottenere per ogni euro investito in pubblicità. Ricorda che il ritorno sulla spesa pubblicitaria target che imposti può influire sul volume di conversioni ottenuto. Ad esempio, l'impostazione di un importo target troppo elevato potrebbe limitare il volume di traffico ricevuto dagli annunci.

Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti per impostare il ritorno sulla spesa pubblicitaria target più adatto alle tue esigenze:

  • Ti consigliamo di impostare un ritorno sulla spesa pubblicitaria target basato sui dati cronologici relativi al valore della conversione per costo delle parole chiave, dei gruppi di annunci o delle campagne a cui desideri applicare questa strategia. In questo modo potrai ottimizzare il valore delle conversioni e al contempo raggiungere lo stesso ritorno sulla spesa pubblicitaria ottenuto da parole chiave, gruppi di annunci o campagne.
  • Per individuare i dati cronologici relativi al valore di conversione per costo, devi selezionare Modifica colonne nel menu a discesa "Colonne" e aggiungere la colonna Valore conv./costo dell'elenco delle colonne "Conversioni". Successivamente, moltiplica per cento la metrica valore conversione per costo per ottenere la percentuale di ritorno sulla spesa pubblicitaria target.

Limiti delle offerte

Ti sconsigliamo di impostare limiti di offerta per il "ritorno sulla spesa pubblicitaria target" poiché potresti circoscrivere l'ottimizzazione automatica della tua offerta eseguita da AdWords. Potresti anche impedire ad AdWords di applicare l'importo di offerta più adatto al tuo ritorno sulla spesa pubblicitaria target. Se imposti limiti di offerta, questi vengono utilizzati esclusivamente nelle aste della rete di ricerca.

  • Limite di offerta massimo: l'offerta CPC manuale più alta che desideri venga impostata da AdWords per le parole chiave, i gruppi di annunci o le campagne che utilizzano la strategia "ritorno sulla spesa pubblicitaria target".
  • Limite di offerta minimo: l'offerta CPC max più bassa che desideri venga impostata da AdWords per le parole chiave, i gruppi di annunci o le campagne che utilizzano la strategia "ritorno sulla spesa pubblicitaria target". Tieni presente che AdWords potrebbe impostare un'offerta CPC max inferiore al limite di offerta minimo, generalmente in virtù della funzione di determinazione intelligente del prezzo. In altri termini, il limite di offerta che imposti non corrisponde all'offerta più bassa che può essere impostata in assoluto.

Suggerimento: scegli le conversioni per cui effettuare offerte

Le seguenti impostazioni di monitoraggio delle conversioni consentono di personalizzare il modo in cui effettui offerte per le conversioni:

  • L'impostazione Includi in Conversioni ti consente di decidere se includere o meno le singole azioni di conversione nella colonna del rapporto "Conversioni". I dati in questa colonna sono utilizzati da strategie di offerta quali CPA target, ROAS target ed ECPC, pertanto la tua strategia di offerta sarà ottimizzata solo in base alle conversioni che hai scelto di includere. Ulteriori informazioni
  • L'impostazione Includi conversioni cross-device consente di includere le conversioni cross-device nella colonna "Conversioni" e nelle strategie di offerta basate sulle conversioni. Ulteriori informazioni

Target gruppo di annunci

Puoi applicare un ritorno sulla spesa pubblicitaria target personalizzato ai tuoi gruppi annunci con una strategia di campagna standard. Con una strategia di portafoglio, le tue campagne, i gruppi di annunci e le parole chiave sono ottimizzati assieme per un unico target. Ma con una strategia standard, puoi impostare target personalizzati per ogni gruppo di annunci.

Tieni presente che se non hai bisogno di impostare target per gruppi di annunci singoli, una strategia di portafoglio potrebbe offrirti un rendimento migliore.

Ritorno effettivo sulla spesa pubblicitaria target

Il ritorno effettivo sulla spesa pubblicitaria target è il ritorno medio sulla spesa pubblicitaria per cui è stata ottimizzata la tua strategia di offerta. Rappresenta la media delle modifiche apportate al ritorno sulla spesa pubblicitaria target per un determinato periodo di tempo. Per questo motivo, il ritorno effettivo sulla spesa pubblicitaria target potrebbe essere diverso dal ritorno sulla spesa pubblicitaria target impostato.

Questa metrica consente di misurare il ritorno sulla spesa pubblicitaria target scelto come target dalla strategia di offerta per periodi di tempo specifici. Se modifichi l'intervallo di date, puoi visualizzare che cosa ha ottimizzato la tua strategia in quel periodo. Tieni presente che non potrai avere un ritorno effettivo sulla spesa pubblicitaria target per periodi di tempo senza traffico.

Questa metrica è disponibile nel rapporto sulla strategia di offerta accanto a "Ritorno medio sulla spesa pubblicitaria", che rappresenta il ritorno sulla spesa pubblicitaria reale che la strategia è stata in grado di raggiungere. Il ritorno effettivo sulla spesa pubblicitaria target è disponibile per le strategie di offerta standard e di portafoglio.

Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?
Accedi ad AdWords

Ottieni assistenza e suggerimenti specifici per il tuo account ">effettuando l'accesso con l'indirizzo email del tuo account AdWords oppure scopri come iniziare a utilizzare AdWords.