Requisiti redazionali

Al fine di offrire un'esperienza utente di qualità, Google richiede che tutti gli annunci, le estensioni e le destinazioni soddisfino elevati standard professionali e redazionali. Sono ammessi solo annunci chiari, dall'aspetto professionale e che indirizzano gli utenti verso contenuti pertinenti, utili e con i quali è facile interagire.

Di seguito sono riportati alcuni esempi di ciò che è bene evitare negli annunci. Ulteriori informazioni sulle conseguenze in caso di violazione delle norme.

Stile e ortografia

Non è consentito quanto segue:

Non consentito Annunci o estensioni che non utilizzano ortografia o regole grammaticali comunemente accettate

Esempi: "Fiori compra qui" o "Compra foiri qui" anziché "Compra fiori qui"

Nota: alcuni termini di marchi, nomi di brand e nomi di prodotti utilizzano lettere maiuscole in modo non corretto e/o espressioni non convenzionali a livello di grammatica, ortografia o punteggiatura. Per avvalerti di tali nomi negli annunci, devi prima richiedere una revisione e dimostrare che i termini non standard vengono adoperati in modo coerente in tutto il sito web o nell'app.

Non consentito Annunci o estensioni incomprensibili o senza senso

Esempi: contenuto senza senso o testo dell'annuncio eccessivamente generico, promozioni eccessivamente generiche o vaghe, testo troncato o incompleto

Non consentito Annunci o estensioni che superano il limite di caratteri per le lingue che utilizzano caratteri di larghezza doppia

Nota: i limiti di caratteri previsti per il testo variano a seconda della lingua, a larghezza singola o doppia, in cui viene visualizzato l'annuncio. Le lingue a larghezza doppia, come il cinese, il coreano e il giapponese, utilizzano caratteri che occupano il doppio dello spazio rispetto a quelli a larghezza singola. I limiti di caratteri in queste lingue si dimezzano rispetto a quelli delle altre.

Non consentito Annunci o estensioni che sono incompatibili con lo stile di presentazione chiaro e informativo dei risultati di Ricerca Google

Esempi: annunci che utilizzano elenchi puntati o numerati; annunci che contengono un invito all'azione generico (come "fai clic qui") applicabile a qualsiasi annuncio

Punteggiatura e simboli

Non è consentito quanto segue:

Non consentito Punteggiatura o simboli non utilizzati correttamente o per la finalità prevista

Esempi: punti esclamativi nel titolo dell'annuncio; ripetizioni di segni di punteggiatura o simboli; simboli, numeri e lettere che non aderiscono al proprio significato o scopo reale, ad esempio quando si utilizza "6 al sicuro" per dire "sei al sicuro"; uso non standard di apici; caratteri e simboli non standard quali gli asterischi; elenchi puntati ed ellissi; uso eccessivo o ingannevole di numeri, simboli o punteggiatura del tipo fi0ri, Fiori!!!, f*i*o*r*i, F.I.O.R.I.

Nota: l'utilizzo di simboli e punteggiatura non standard negli annunci è consentito in determinate circostanze. Possono essere approvati per l'uso negli annunci i marchi, i nomi di brand o i nomi di prodotti che utilizzano punteggiatura o simboli non standard in modo coerente nella destinazione dell'annuncio. Sono ammessi anche i simboli adoperati in modi comunemente accettati, ad esempio l'asterisco (*) per la valutazione a stelle ("alberghi a 5*") o per indicare l'applicabilità delle condizioni di legge. Per utilizzare i suddetti tipi di punteggiatura e simboli, devi richiedere una revisione.

Nota: i nomi delle app e i nomi degli sviluppatori sono soggetti a queste norme. Per ottenere l'approvazione degli annunci, potrebbe essere necessario modificare il nome nella Developer Console; per l'approvazione del nome, invece, devi richiedere una revisione.

Non consentito Caratteri non validi o non supportati

Esempi: emoji, katakana a byte singolo.

Lettere maiuscole

Non è consentito quanto segue:

Non consentito Lettere maiuscole utilizzate in modo scorretto o non per la finalità prevista

Esempi: uso eccessivo o ingannevole di lettere maiuscole, del tipo: FIORI, FlOri, F.I.O.R.I

Nota: in alcuni casi è consentito l'utilizzo non standard delle lettere maiuscole. Per quanto riguarda i codici coupon, le abbreviazioni comunemente utilizzate (come "cmq"), i marchi, i nomi di brand e i nomi di prodotto (ad esempio, Google Ads), puoi richiedere una revisione per verificare se le lettere maiuscole non standard possono essere approvate.

Ripetizione

Non è consentito quanto segue:

Not allowed Nomi, parole o frasi non standard, ingannevoli o ripetute inutilmente

Nota. Queste norme si applicano alle estensioni che ripetono testo già presente nell'annuncio

Esempi: ripetizione del nome dell'inserzionista e del prodotto

Not allowed Testo delle estensioni che ripete parole o frasi già presenti nell'estensione stessa o in un'altra estensione dello stesso gruppo di annunci, della stessa campagna o dello stesso account

Spaziatura non accettabile

Non è consentito quanto segue:

Non consentito Omissione di uno spazio o aggiunta di spazi extra

Esempi: "Vendita,compra fiori"; "Vendita, compra fiori"

Non consentito Uso eccessivo o ingannevole di spazi

Esempi: f i o r i, comprafioriqui

Nota: alcuni termini di marchi, nomi di brand e nomi di prodotti si basano su un uso non convenzionale degli spazi. Per avvalerti di tali nomi negli annunci, devi prima richiedere una revisione e dimostrare che i termini non standard vengono adoperati in modo coerente in tutto il sito web o nell'app.

Numero di telefono nel testo dell'annuncio

Non è consentito quanto segue:

Non consentito Aggiungere un numero di telefono al testo dell'annuncio

Esempio: aggiungere "Chiama il numero 1-800-123-4567" alla descrizione dell'annuncio

Nota: per incoraggiare gli utenti a chiamare la tua attività, invece di inserire il numero nel testo dell'annuncio, puoi avvalerti delle estensioni di chiamata o degli annunci di sola chiamata. Se il nome dell'azienda è un numero di telefono vero e proprio (ad esempio, "1-800-ESEMPIO"), devi richiedere una revisione per stabilire se tale nome può essere utilizzato nel testo dell'annuncio.

Uso improprio di funzioni pubblicitarie

Non è consentito quanto segue:

Non consentito Annunci o estensioni che non utilizzano gli elementi dell'unità pubblicitaria per la finalità prevista

Esempi: annunci che non includono contenuti promozionali; annunci di testo privi di una riga di testo; utilizzo del campo URL come riga di testo aggiuntiva; annunci animati che includono un gioco o un concorso che permette agli utenti di vincere premi o altri vantaggi; annunci che incoraggiano a vincere un gioco o un concorso oppure a richiedere premi facendo clic sull'annuncio; utilizzo dello screenshot di un annuncio di testo per simulare un annuncio di testo autentico; tag ValueTrack visibili nel testo dell'annuncio; caricamento di annunci HTML5 personalizzati la cui cliccabilità è stata modificata

Nota: sono ammessi contenuti audio e video, ma solo se disattivati o in pausa per impostazione predefinita.

Nota: gli annunci HTML5 non possono utilizzare "Area tocco" (in Google Web Designer) o il comando Javascript Exitapi.exit() per modificare la cliccabilità. Ulteriori informazioni sulla cliccabilità modificata.

Attività non identificata

Non è consentito quanto segue:

Non consentito Annunci o destinazioni che non citano il prodotto, il servizio o l'entità che promuovono

Esempi: mancata inclusione nell'annuncio del nome dell'azienda, del prodotto o dell'URL di visualizzazione; annunci animati che non mostrano chiaramente informazioni identificative come il nome del prodotto o dell'azienda, il logo o l'URL di visualizzazione nel frame statico finale (al termine dell'animazione); destinazioni o annunci relativi ad attività con un modello di business non trasparente

Qualità delle immagini

Non è consentito quanto segue:

Non consentito Immagini ruotate, capovolte o che non occupano l'intero spazio previsto per le dimensioni selezionate

Non consentito Immagini sfocate, confuse, non riconoscibili o contenenti testo illeggibile

Non consentito Immagini stroboscopiche, lampeggianti o che distraggono in altro modo

Nota: sono consentiti gli effetti con il mouse, ad esempio un elemento grafico che reagisce al movimento del mouse, a condizione che tale movimento sia avviato dall'utente e si arresti dopo cinque secondi.

Non consentito Annunci che si espandono oltre il frame o sconfinano in altro modo nei contenuti del sito web o dell'app

Scopri come correggere un annuncio o un'estensione non approvati. Se non puoi modificare l'immagine per soddisfare questi requisiti, caricane una diversa che rispetti le norme.

Qualità video

Non è consentito quanto segue:

Non consentito Video con testo illeggibile, audio di scarsa qualità e/o immagini sfocate, poco chiare o non riconoscibili

Scopri come correggere un annuncio o un'estensione non approvati. Se non puoi modificare il video per soddisfare questi requisiti, caricane uno diverso che rispetti le norme.

Hai bisogno di assistenza?

Per ulteriori informazioni su questa norma, contattaci:
Contatta l'assistenza Google Ads
Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?