Guida alla preparazione del test sulla pubblicità per il mobile

Trovare gli utenti giusti per le app per dispositivi mobili

Guida ufficiale alle campagne per app.
Best Practices logo

Hai creato un'app per dispositivi mobili fantastica. Ottimo.

La difficoltà, a questo punto, sta nel trovare gli utenti giusti che la scarichino e utilizzino.

Questa guida ti mostrerà in che modo utilizzare le campagne per app per far conoscere la tua app agli utenti giusti su Ricerca Google, Google Play, YouTube, Gmail e sulla Rete Display di Google.

Questo tipo di campagne si avvale della tecnologia di machine learning di Google per ottimizzare le offerte, creare annunci e abbinarli agli utenti giusti per la tua app. Con il machine learning, le campagne per app possono analizzare milioni di combinazioni di indicatori di dati, ad esempio come e dove gli utenti interagiscono con un annuncio, per agevolare il processo decisionale, ossia stabilire quali asset della creatività possano rivelarsi più efficaci e quanto offrire.

Continua a leggere per scoprire i passaggi fondamentali nella realizzazione di una campagna per app efficace.

1. Imposta il monitoraggio delle conversioni

Monitora le installazioni e l'attività in-app di applicazioni per iOS e Android.

Perché: i dati di conversione sugli utenti esistenti consentono a Google Ads di identificare pattern a elevato valore aggiunto al fine di trovare nuovi utenti simili.

Scopri come impostare il monitoraggio delle conversioni

Per monitorare eventi e proprietà relativi alla tua app, utilizza una delle opzioni seguenti:

2. Imposta le campagne per app in base al tuo obiettivo

Stabilisci il tipo di utenti che preferisci in base all'obiettivo corrente della tua app.

Perché: puoi proporre la tua app a tipi di utenti diversi, quando cambiano le priorità aziendali.

Obiettivo 1: creare una base utenti per una nuova app

Crea una campagna per app ottimizzata in base a "Volume di installazioni" con l'opzione di targeting "Tutti gli utenti", al fine di ottenere il maggior numero possibile di installazioni per il costo per installazione (CPI) target.

  • Imposta un CPI target in base al valore medio di un nuovo utente.
  • Consenti a Google Ads di acquisire dati sufficienti senza esaurire il budget, quindi imposta un budget giornaliero per la campagna che corrisponda almeno a 50 volte il CPI target.

Trova utenti che oltre all'installazione eseguano anche un'azione specifica

Crea una nuova campagna per app incentrata sul "Volume di installazioni", ma che abbia come target gli "Utenti che probabilmente eseguiranno azioni in-app" invece di "Tutti gli utenti". Imposta per questa campagna un CPI target superiore almeno del 20% rispetto a quello della campagna con targeting "Tutti gli utenti". Vale la pena pagare di più per installazioni più redditizie.

Obiettivo 2: concentrarsi sugli utenti che completano azioni in-app

Una volta stabilita l'azione in-app più redditizia per la tua attività, crea una campagna universale per app ottimizzata per le "Azioni in-app".

  • Fornisci a Google Ads dati sufficienti per identificare nuovi utenti che potrebbero completare un'azione in-app. Scegli un'azione in-app compiuta da almeno dieci utenti diversi al giorno nella campagna.
  • Imposta un CPA target in base al valore medio di un utente che compie l'azione.
  • Consenti a Google Ads di acquisire dati sufficienti: imposta un budget giornaliero per la campagna che corrisponda almeno a dieci volte il CPA target.

Scopri come impostare le campagne universali per app in modo diverso in base all'obiettivo.

3. Carica asset diversi per facilitare la creazione di annunci per le campagne per app

Prevedi per ogni campagna per app diverse combinazioni di asset di testo, video e immagini utilizzabili per creare annunci.

Perché: una discreta varietà di asset consente alla campagna per app di personalizzare gli annunci in base al posizionamento disponibile.

  • Scrivi righe di testo indipendenti di lunghezze diverse. Posizionamenti dell'annuncio diversi, infatti, prevedono limiti di testo differenti. Rispetta le regole di ortografia, punteggiatura e grammatica.
  • Aggiungi video coinvolgenti della durata variabile tra i 10 e i 30 secondi. Includi video di diverse proporzioni, ossia verticali, orizzontali e quadrati, adatti ai vari modi in cui gli utenti tengono i dispositivi.
  • Carica immagini nitide per le dimensioni annuncio più popolari della Rete Display di Google, al fine di raggiungere un maggior numero di utenti che navigano nei siti web per dispositivi mobili e utilizzano app.

Scopri come creare asset delle creatività migliori per le campagne per app

4. Valuta il rendimento in base al tuo obiettivo

Concentrati sulle metriche in linea con il tuo obiettivo di marketing.

Perché: per adattare offerta e budget al rendimento della campagna per app.

  • Imposta un intervallo di tempo almeno pari al consueto ritardo nella conversione dei tuoi annunci.
  • Verifica che la campagna per app rispetti il tuo costo per conversione target in un periodo di tempo che tenga conto del ritardo nella conversione.
  • Incrementa l'offerta e il budget target se vuoi aumentare il volume delle conversioni. Riduci invece l'offerta target se vuoi aumentare il ritorno sull'investimento (ROI).

Scopri come valutare il rendimento in base al tuo obiettivo

5. Definisci nuove indicazioni per le campagne per app in modo sistematico

Apporta modifiche ben ponderate per migliorare il rendimento delle campagne per app.

Perché: le campagne per app devono acquisire dati per trovare utenti in grado di soddisfare le nuove offerte target.

  • Una campagna per app può fornire risultati più coerenti man mano che raccoglie più dati sulle conversioni. Prima di modificare un'offerta, è preferibile attendere che si verifichino almeno 100 conversioni.
  • Apporta modifiche di piccola entità all'offerta basata su CPI: in tal modo, la variazione del CPI giornaliero relativa alla campagna sarà minore. Un aggiustamento dell'offerta basata sul CPI inferiore al 20% al giorno garantisce risultati più stabili.
  • Se intendi modificare l'obiettivo dell'ottimizzazione, ad esempio da "Volume di installazioni" ad "Azioni in-app", o se vuoi passare a un'altra azione in-app, crea una nuova campagna per app. La campagna in essere, infatti, potrebbe rivolgersi a un segmento di pubblico caratterizzato da comportamenti diversi rispetto a quelli utili per il raggiungimento del nuovo obiettivo.
  • Aggiungi più asset delle creatività in linea con quelli nel raggruppamento in base al rendimento "Migliore" del rapporto sugli asset delle creatività. Il tuo obiettivo a lungo termine, piuttosto che sostituire eventuali risorse esistenti, dovrebbe essere aggiungere il maggior numero possibile di tipi di asset consentiti alla campagna per app.

Scopri come definire nuove indicazioni per le campagne universali per app in modo sistematico

Iscriviti alla newsletter sulle best practice per ricevere aggiornamenti e suggerimenti avanzati su Google Ads direttamente nella tua casella di posta.
È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema