Targeting degli annunci

Il targeting degli annunci è un aspetto fondamentale per una campagna pubblicitaria efficace. Può anche darsi che l'annuncio che hai creato sia perfetto, ma se vuoi raggiungere il tuo obiettivo devi mostrarlo alle persone giuste al momento giusto. Google Ads ti offre diversi metodi di targeting degli annunci.

Prima di iniziare

Per i gruppi di annunci video che utilizzano solo il targeting per posizionamento: se scegli come target solo i posizionamenti su YouTube o sulla Rete Display, ora i tuoi annunci saranno idonei alla pubblicazione su entrambi.
In via del tutto eccezionale, i gruppi di annunci esistenti privi di targeting verranno automaticamente messi in pausa, affinché non vengano pubblicati annunci che non vuoi mostrare. In futuro, dovrai mettere manualmente in pausa i gruppi di annunci per i quali gli annunci non sono pronti per essere pubblicati. Per ulteriori informazioni, consulta il seguente articolo: Mettere in pausa o ripristinare gruppi di annunci.

Targeting per pubblico

  • Dati demografici: scegli il target degli annunci in base all'andamento dei tuoi prodotti e servizi con utenti in determinate località, appartenenti a gruppi di età o sesso oppure che utilizzano tipi di dispositivi specifici.
  • Affinità: gli inserzionisti con campagne TV possono estendere una campagna online e raggiungere un segmento di pubblico utilizzando Ricerca Google o la Rete Display.
  • In-market: mostra gli annunci a utenti che sono alla ricerca di prodotti e servizi simili ai tuoi. Questi utenti potrebbero pensare di effettuare un acquisto oppure averne effettuato uno in passato ed essere ancora sufficientemente interessati da interagire con i tuoi annunci.
  • Personalizzato per intenzione: scegli parole o frasi correlate agli utenti che hanno maggiori probabilità di interagire con il tuo sito ed effettuare acquisti utilizzando "segmenti di pubblico personalizzati per intenzione". Oltre alle parole chiave, questo tipo di segmenti di pubblico ti consente di aggiungere URL per siti web, app o contenuti di YouTube correlati agli interessi del tuo pubblico.
  • Segmenti di pubblico simili: espandi il tuo pubblico scegliendo come target utenti con interessi correlati a quelli degli utenti nei tuoi elenchi per il remarketing. Questi utenti non cercano direttamente i tuoi prodotti o servizi, ma i loro interessi correlati potrebbero indurli a interagire con i tuoi annunci.
  • Remarketing: scegli come target gli utenti che hanno già interagito con i tuoi annunci, il tuo sito web o la tua app in modo che possano vedere gli annunci più spesso. Questi utenti possono trovarsi in qualsiasi fase di conversione, purché abbiano già visitato il tuo sito o abbiano fatto clic sul tuo annuncio. Inoltre, potrebbero tornare per completare un acquisto.

Targeting dei contenuti

  • Argomenti: indirizza un annuncio contemporaneamente a più pagine riguardanti argomenti specifici. Il targeting per argomento consente di pubblicare gli annunci su una grande quantità di pagine della Rete Display. Google Ads analizza i contenuti web e prende in considerazione fattori quali il testo, la lingua, la struttura dei link e delle pagine. In seguito, determina i temi centrali di ogni pagina web e indirizza gli annunci in base agli argomenti che hai scelto.
  • Posizionamento: scegli come target siti web della Rete Display visitati dai tuoi clienti. Se selezioni questo tipo di targeting, Google Ads includerà solo i siti che hai scelto (posizionamenti gestiti) nella ricerca di siti pertinenti. A differenza del targeting contestuale (posizionamenti automatici), il targeting per posizionamento non richiede parole chiave. Un posizionamento può essere un intero sito web oppure solo una parte.
  • Parole chiave dei contenuti: scegli parole pertinenti per il tuo prodotto o servizio per scegliere come target utenti che effettuano ricerche con gli stessi termini. Puoi personalizzare un set di parole chiave al fine di raggiungere manualmente determinati gruppi demografici o realizzare obiettivi specifici. Ad esempio, puoi modificare le parole chiave in modo da riflettere interessi stagionali o ottenere il massimo da una vendita.
  • Espansione alla Rete Display per la ricerca: consenti a Google Ads di trovare gli utenti per te mediante una combinazione di offerte automatiche e targeting intelligente. L'espansione alla Rete Display funziona sia per le campagne sulla rete di ricerca sia per quelle display/video, mediante l'individuazione di momenti ad alte prestazioni per ottenere i risultati migliori.

Targeting per dispositivo

  • Computer: scegli come target utenti che visualizzano contenuti su computer desktop e laptop con schermi da 7 pollici (dimensione minima).
  • Dispositivi mobili: scegli come target utenti che utilizzano smartphone.
  • Tablet: scegli come target utenti che utilizzano dispositivi mobili che non includono necessariamente telefoni.
  • Schermi TV: scegli come target utenti che utilizzano dispositivi che riproducono contenuti TV in streaming, come smart TV, console per videogiochi e dispositivi collegati, ad esempio Chromecast. Il targeting per schermo TV è destinato solo alle campagne video. 

 

Esempi

Se gestisci una pensione diurna per cani a Roma, potresti aggiungere la parola chiave "pensione diurna per cani" e "Roma e città limitrofe" come località target per la tua campagna Google Ads. Quando eseguiranno una ricerca con i termini "pensione diurna per cani" su Google, gli utenti di Roma potrebbero vedere il tuo annuncio accanto ai risultati di ricerca.

Se la tua attività vende costumi per feste in maschera, potresti aggiungere la parola chiave "compra costumi" e l'argomento "Hobby e tempo libero > Occasioni speciali > Vacanze ed eventi stagionali" e indirizzare il tuo annuncio illustrato a dispositivi iPhone o Android. In tal modo, l'annuncio illustrato potrebbe essere proposto alle persone che utilizzano un telefono Android per visitare siti della Rete Display che contengono informazioni sull'acquisto di maschere, su Halloween o sul carnevale.

Aspetti da considerare

Quando selezioni più metodi di targeting sulla Rete Display, l'esito dipende dalle tue impostazioni di rete.

Gli annunci display vengono pubblicati solo sulla Rete Display di Google e non sulle pagine dei risultati di ricerca. Come nel caso di altri annunci Google, puoi creare annunci display per campagne basate su costo per clic (CPC), costo per mille impressioni (CPM), costo per azione (CPA) target, ritorno sulla spesa pubblicitaria (ROAS) target e costo per clic ottimizzato (CPCO).

Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?