Modalità di consenso su siti web e app mobile

Questo articolo è rivolto ai proprietari di siti web o app che utilizzano un banner o un widget del consenso all'uso dei cookie o altre soluzioni di gestione del consenso.

La modalità di consenso ti permette di comunicare a Google lo stato del consenso all'uso dei cookie o degli identificatori di app concesso o meno dagli utenti. I tag modificano il loro comportamento e rispettano le scelte degli utenti.

La modalità di consenso interagisce con la tua piattaforma di gestione del consenso (CMP) o con l'implementazione personalizzata per ottenere il consenso dei visitatori, ad esempio un banner del consenso all'uso dei cookie. La modalità di consenso riceve le scelte dell'utente relative al consenso dal banner o dal widget dei cookie e adatta in modo dinamico il comportamento di Analytics, Google Ads e tag di terze parti che creano o leggono i cookie. 

Quando i visitatori negano il consenso, i tag inviano ping a Google anziché memorizzare i cookie. Se utilizzi Google Analytics 4, Google colma le lacune della raccolta dei dati con la definizione del modello di conversione e la creazione di modelli di comportamento

La modalità di consenso non fornisce un banner o widget del consenso. Piuttosto, vi interagisce. Scopri di più nella pagina Gestire il consenso degli utenti.

Tag con supporto integrato per la modalità di consenso

I tag Google per i seguenti prodotti contengono controlli del consenso integrati e modificano il comportamento in base allo stato del consenso:

  • Google Analytics
  • Google Ads*
  • Floodlight
  • Linker conversioni

* Include il remarketing e il monitoraggio delle conversioni di Google Ads; il supporto per le conversioni di chiamata è in sospeso.

Se crei tag che non hanno controlli integrati del consenso, puoi aggiungerli in Tag Manager. Usa la configurazione dei tag Avanzate > Impostazioni del consenso. Scopri di più

Stato del consenso e comportamento dei tag

Quando attivi la modalità di consenso, i prodotti di misurazione di Google garantiscono che lo stato della modalità di consenso di un visitatore venga mantenuto su tutte le pagine che quest'ultimo visita. Se il consenso viene negato, i tag che si attivano non memorizzano i cookie, ma comunicano un numero minimo di informazioni sull'attività utente. Lo stato del consenso e l'attività utente vengono quindi comunicati inviando i seguenti tipi di ping senza cookie, o indicatori, al server di Google:

  • Ping relativi allo stato del consenso per i tag Google Ads e Floodlight: comunicano lo stato del consenso predefinito che hai configurato e lo stato aggiornato quando il visitatore concede o nega il consenso per ogni tipo di consenso, ad esempio "ad_storage" e "analytics_storage". I ping relativi allo stato del consenso vengono inviati da ogni pagina visitata dall'utente in cui la modalità di consenso è attivata e vengono attivati anche per alcuni tag se lo stato cambia da "negato" a "concesso", ad esempio se un visitatore attiva l'opzione in una finestra di dialogo per il consenso.
  • Ping di conversione: indicano che si è verificata una conversione.
  • Ping di Google Analytics: vengono inviati da ogni pagina di un sito web in cui è implementato Google Analytics durante il caricamento della pagina e quando vengono registrati gli eventi.

I ping descritti sopra possono includere:

  • Informazioni funzionali (come le intestazioni aggiunte passivamente dal browser):
    • Timestamp
    • User agent (solo per il web)
    • Referrer
  • Informazioni aggregate/non identificative:
    • Un'indicazione che specifica se la pagina corrente o una pagina precedente nella navigazione dell'utente sul sito includeva o meno informazioni sui clic sugli annunci nell'URL (ad esempio GCLID/DCLID)
    • Informazioni booleane sullo stato del consenso
    • Numero casuale generato a ogni caricamento pagina
    • Informazioni sulla piattaforma per il consenso utilizzata dal proprietario del sito (ad esempio, ID sviluppatore)

Comportamento correlato alla modalità di consenso

Inoltre, i ping di conversione e relativi al consenso possono includere i seguenti comportamenti a seconda dello stato delle impostazioni relative al consenso e della configurazione dei tag.

I comportamenti predefiniti funzionano come se venissero concesse tutte le opzioni di consenso:

ad_storage='granted' e analytics_storage='granted'

Web

App mobile

  • I cookie per la pubblicità possono essere letti e scritti.
  • Vengono raccolti gli indirizzi IP.
  • Viene raccolto l'URL della pagina web, incluse le informazioni relative ai clic sugli annunci nei parametri URL (ad es. GCLID/DCLID).
  • I cookie di terze parti precedentemente impostati su google.com e doubleclick.net e i cookie di conversione proprietari (ad es. _gcl_*) sono accessibili.
  • Identificatori pubblicitari (ad es. ID pubblicità/IDFA) possono essere raccolti.
  • Viene raccolto l'ID istanza dell'app generato dall'SDK di Google Analytics for Firebase.

Quando una o più forme di consenso non vengono concesse, devi prendere in considerazione altri comportamenti:

ad_storage='denied'

Web

App mobile

  • Nessun nuovo cookie relativo alla pubblicità può essere scritto.
  • Nessun cookie proprietario per la pubblicità esistente può essere letto.
  • Le richieste vengono inviate tramite un dominio diverso per evitare che i cookie di terze parti precedentemente impostati vengano inviati nelle intestazioni delle richieste.
  • Google Analytics non legge né scrive cookie di Google Ads e le funzionalità di Google Signals non accumuleranno dati relativi a questo traffico.
  • Viene raccolto l'URL completo della pagina. Nei parametri URL (ad es. GCLID/DCLID) potrebbero essere incluse le informazioni relative ai clic sugli annunci, che verranno utilizzate solo per effettuare una misurazione accurata del traffico.
  • Gli indirizzi IP vengono utilizzati per ricavare il paese IP, ma mai registrati dai nostri sistemi Google Ads e Floodlight. Inoltre, vengono immediatamente eliminati al momento della raccolta. Nota: Google Analytics raccoglie gli indirizzi IP nell'ambito delle normali comunicazioni internet. Scopri di più sul mascheramento degli indirizzi IP in Google Analytics.
  • Non possono essere raccolti ID pubblicità, IDFA o IDFV.
  • Le funzionalità di Google Signals non accumuleranno dati per questo traffico.
  • Gli indirizzi IP vengono utilizzati per ricavare il paese IP, ma mai registrati dai nostri sistemi Google Ads e Floodlight. Inoltre, vengono immediatamente eliminati al momento della raccolta. Nota: Google Analytics raccoglie gli indirizzi IP nell'ambito delle normali comunicazioni internet. Scopri di più sulla mascheratura dell'indirizzo IP in Google Analytics.

ad_storage='denied' e ads_data_redaction='true'

Web

  • Nessun nuovo cookie relativo alla pubblicità può essere scritto.
  • Nessun cookie per la pubblicità esistente può essere letto.
  • Le richieste vengono inviate tramite un dominio diverso per evitare che i cookie di terze parti precedentemente impostati vengano inviati nelle intestazioni delle richieste.
  • Google Analytics non legge né scrive cookie di Google Ads e le funzionalità di Google Signals non accumuleranno dati relativi a questo traffico.
  • In Google Analytics viene raccolto l'URL completo della pagina. Nei parametri URL (ad es. GCLID/DCLID) potrebbero essere incluse le informazioni relative ai clic sugli annunci, che verranno utilizzate solo per effettuare una misurazione accurata del traffico. In Google Ads, gli identificatori dei clic sugli annunci (ad es. GCLID/DCLID) nei ping relativi a consenso e conversioni vengono oscurati.
  • Gli indirizzi IP vengono utilizzati per ricavare il paese IP, ma mai registrati dai nostri sistemi Google Ads e Floodlight. Inoltre, vengono immediatamente eliminati al momento della raccolta. Nota: Google Analytics raccoglie gli indirizzi IP nell'ambito delle normali comunicazioni internet. Scopri di più sul mascheramento degli indirizzi IP in Google Analytics.

analytics_storage='denied'

Web

App mobile

  • I cookie di Analytics proprietari non vengono letti né scritti.
  • I ping senza cookie verranno inviati a Google Analytics per scopi di misurazione futuri. Google Analytics 4 utilizzerà ping senza cookie per la definizione di modelli.
  • Questa impostazione non influisce su Google Optimize.
  • Gli eventi senza identificatori utente o dispositivo verranno inviati a Google Analytics per scopi di misurazione futuri. Google Analytics 4 utilizzerà questi eventi per la definizione di modelli.

Web/app mobile

Best practice per la modalità di consenso

Indipendentemente da come attivi la modalità di consenso, dovresti seguire queste best practice:

  • Imposta uno stato del consenso iniziale con i valori predefiniti stabiliti dalla tua organizzazione. Lo stato del consenso predefinito viene applicato la prima volta che un visitatore visualizza una pagina del tuo sito web.
  • Implementa il caricamento dei tag di pagina prima dell'apertura della finestra di dialogo per il consenso.
  • Carica i tag Google in tutti i casi, non solo se l'utente dà il consenso. Se il consenso viene negato, Google riceve ping senza cookie. Nelle proprietà Google Analytics 4, i ping senza cookie consentono di definire modelli comportamentali e di conversione per colmare le lacune nei dati. 
  • Le opzioni di consenso dovrebbero essere mostrate al visitatore appena possibile. Aggiorna lo stato del consenso quando il visitatore indica la sua scelta. 
  • Offri agli utenti la possibilità di negare o concedere il consenso per ogni tipo di spazio di archiviazione utilizzato dai tag su un sito web. Ad esempio, un utente potrebbe concedere il consenso per i cookie di Analytics e negarlo per quelli per la pubblicità.
  • Poiché le leggi sulla privacy correnti sono specifiche per regione, configura uno stato predefinito da applicare a determinate regioni anziché a tutti i visitatori. Soprattutto se la tua organizzazione richiede che lo stato predefinito sia "negato", l'applicazione di "negato" solo ai visitatori della regione appropriata evita la perdita di misurazioni precise per tutte le altre regioni.
Quando imposti uno stato predefinito per una regione, il meccanismo per ottenere il consenso (che sia personalizzato o CMP) deve dare ai visitatori della regione in questione l'opportunità di aggiornare il relativo stato del consenso.

Confronto tra implementazione avanzata e implementazione di base

Se scegli di implementare la modalità di consenso bloccando i tag Google finché la finestra di dialogo per il consenso non viene visualizzata e gli utenti non acconsentono, non usufruirai di tutti i vantaggi della modalità di consenso. Ad esempio, nella tua proprietà GA4 non riceverai dati modellati per colmare le lacune per i dati osservati mancanti quando gli utenti negano il consenso. Che tu scelga di bloccare i tag (implementazione di base) o di sbloccare i tag (implementazione avanzata), i tag Google modificano il loro comportamento in base allo stato del consenso degli utenti. 

Ecco le differenze tra l'implementazione avanzata e quella di base per la modalità di consenso: 

  Implementazione avanzata Implementazione di base
Comportamento dei tag
  • I tag Google vengono caricati prima della finestra di dialogo per il consenso
  • I tag inviano ping senza cookie quando il consenso all'uso dei cookie viene rifiutato
  • I tag Google vengono bloccati finché non viene concesso il consenso
Creazione di modelli di comportamento in GA4

Check

 

Definizione del modello di conversione in GA4

Check

 

Definizione del modello di conversione in Google Ads

Check

 Check*

* Quando blocchi i tag, la definizione del modello di conversione in Google Ads si basa su un modello generale, con i valori di conversione modellati solo sugli utenti che danno il consenso. Questa pratica è meno precisa della definizione del modello che ottieni dall'implementazione avanzata, in quanto il modello viene addestrato sia sui dati osservati dagli utenti che concedono il consenso sia sui ping senza cookie provenienti dagli utenti che negano il consenso. Scopri di più sulla modalità di consenso e sulla definizione del modello di conversione per Google Ads.

Il Transparency & Consent Framework (TCF) di IAB Europe offre un modo alternativo per ottenere e monitorare lo stato del consenso. Quando gli utenti negano il consenso con una soluzione che utilizza il TCF, le proprietà GA4 non sono in grado di modellare i dati per inserire le informazioni mancanti.

Come attivare la modalità di consenso

L'attivazione della modalità di consenso cambia per siti web e app. Ciò dipende anche dalla tua implementazione per ottenere il consenso e dalla piattaforma di tagging che utilizzi.

Attivare la modalità di consenso per i siti web

Puoi attivare la modalità di consenso per i siti web con una programmazione minima utilizzando Tag Manager e una CMP con un modello della community. I partner CMP forniscono i modelli di Tag Manager e le istruzioni per attivare la modalità di consenso tramite la loro integrazione:

Gli sviluppatori di siti web possono attivare la modalità di consenso utilizzando i comandi per il consenso gtag.js o un tag creato da un modello della modalità di consenso di Tag Manager:

Attivare la modalità di consenso per le app

Gli sviluppatori di app possono attivare la modalità di consenso utilizzando l'SDK Google Analytics for Firebase:

Integrazioni con le piattaforme di gestione del consenso

Le piattaforme di gestione del consenso (CMP) possono integrarsi con la modalità e le impostazioni di consenso in Google Tag Manager. Nella Galleria modelli della community di Tag Manager sono disponibili dei modelli per le CMP utilizzabili con Tag Manager, integrati con le nostre API per il consenso. Per saperne di più sull'integrazione delle piattaforme di gestione del consenso con la modalità di consenso, consulta la tabella seguente:

Strumento per il consenso Tipi di consenso supportati Modello
della community
di Tag Manager
disponibile
Integrazione con le chiamate di aggiornamento del consenso Integrazione con le chiamate predefinite per il consenso
Commanders Act ad_storage
analytics_storage
functionality_storage
personalization_storage 
security_storage

(modello GTM integrato + modello TrustCommander)
ConsentManager ad_storage
analytics_storage
✓  ✓ 
(modello GTM integrato + esempio di codice per gtag.js)
Cookie Information
A/S

ad_storage
analytics_storage functionality_storage
personalization_storage 
security_storage


(modello GTM integrato + esempio di codice per gtag.js)
Cookiebot (Cybot) ad_storage
analytics_storage
functionality_storage
personalization_storage 
security_storage
 

(modello GTM integrato + esempio di codice per gtag.js)
Crownpeak ad_storage
analytics_storage
 
(fornita solo come esempio di codice in-page)
Didomi

ad_storage
analytics_storage
functionality_storage
personalization_storage 
security_storage 


(integrazione completa di GTM + soluzioni non GTM)
iubenda ad_storage
analytics_storage
functionality_storage
personalization_storage 
security_storage
 
(fornita solo come esempio di codice in-page)
LiveRamp ad_storage
analytics_storage
 
(fornita solo come esempio di codice in-page)
OneTrust

ad_storage
analytics_storage
functionality_storage
personalization_storage 
security_storage


(modello GTM integrato + esempio di codice per gtag.js)
Osano ad_storage
analytics_storage

(modello GTM integrato + esempio di codice per gtag.js)
Sourcepoint ad_storage
analytics_storage
functionality_storage
personalization_storage 
security_storage
 
(fornita solo come esempio di codice in-page)
Usercentrics

ad_storage
analytics_storage
functionality_storage
personalization_storage 
security_storage 


(modello GTM integrato + esempio di codice per gtag.js)

Modalità di consenso per i fornitori di CMP

I fornitori di piattaforme di gestione del consenso (CMP) possono effettuare l'integrazione con la modalità di consenso per offrire un'esperienza migliore ai clienti che utilizzano i prodotti Google. Per saperne di più, consulta la sezione Modalità di consenso per i fornitori di CMP.

Risorse aggiuntive

La modalità di consenso offre funzionalità aggiuntive come il comportamento specifico per regione, la possibilità di oscurare le informazioni memorizzate in precedenza e la possibilità di trasmettere informazioni negli URL quando il consenso viene negato. Per informazioni su come utilizzare la modalità di consenso e queste funzionalità aggiuntive, consulta:

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema

Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
Cerca nel Centro assistenza
true
true
true
true
69256
false
false