Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale

Salvaguardia dei dati

I princìpi di sicurezza e privacy di Google Analytics riassumono le misure adottate da Google per proteggere i dati degli utenti.

Le nostre norme sulla privacy

Google è consapevole della fiducia accordatale dai propri clienti e delle proprie responsabilità a tutela della loro privacy e dei loro dati. Nell'ambito di questa responsabilità, segnala ai clienti le informazioni che raccoglie quando utilizzano i suoi prodotti e servizi, il motivo per cui le raccoglie e il modo in cui le utilizza per migliorare la loro esperienza. Le Norme sulla privacy di Google indicano il modo in cui Google tratta le informazioni personali degli utenti che utilizzano i suoi prodotti e servizi, tra cui Google Analytics.

Riservatezza dei dati

Google Analytics tutela la riservatezza dei suoi dati in vari modi:

  • I termini di servizio di Google Analytics, che tutti i clienti di Google Analytics devono rispettare, vietano l'invio di informazioni personali a Google Analytics. Le informazioni personali includono tutti i dati utilizzabili da Google per identificare verosimilmente un individuo, inclusi, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, nomi, indirizzi email o dati di fatturazione.
  • Non è consentito fornire a terzi i dati di Google Analytics senza il consenso del cliente, salvo in alcune specifiche circostanze, come quando viene richiesto in forza di legge.
  • I team di tecnici Google esperti di sicurezza proteggono i dati dalle minacce esterne. L'accesso interno ai dati (ad es. da parte dei dipendenti) è strettamente regolamentato e soggetto a controlli e procedure di accesso dei dipendenti.
Controlli per la privacy

Google fornisce ai proprietari dei siti web che hanno implementato Google Analytics e agli utenti di tali siti web una serie di controlli che permettono di scegliere più opzioni di raccolta dei dati, applicabili da Google Analytics.

  • Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics Gli utenti dei siti web che non vogliono che i dati relativi alla loro visita vengano monitorati tramite il codice JavaScript di Google Analytics possono installare il componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics. Questo componente aggiuntivo imposta il codice JavaScript di Google Analytics (ga.js, analytics.js e dc.js) in modo da non inviare informazioni a Google Analytics. È disponibile per la maggior parte dei browser moderni. Il Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics non impedisce che le informazioni vengano inviate al sito web stesso o ad altri servizi di analisi dei dati web. Ulteriori informazioni sul Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics.
  • Disattivazione di Google Analytics e implementazione di controlli per la disattivazione indipendenti I proprietari dei siti web che utilizzano il codice JavaScript di Google Analytics (ga.js, analytics.js e dc.js) possono disattivare il monitoraggio su una pagina senza dover rimuovere lo snippet di codice JavaScript di Google Analytics. I proprietari dei siti web che utilizzano questo metodo possono anche creare notifiche e controlli personalizzati per gli utenti dei loro siti web o implementare controlli per la privacy sviluppati da terze parti. Per sapere in che modo i proprietari dei siti possono disattivare il monitoraggio, è possibile fare clic qui.
  • Impostazioni annunci In alcuni siti che utilizzano Google Analytics è attivata la funzione di remarketing con Google Analytics che applica i cookie per la pubblicità di Google. Gli utenti possono disattivare questa funzione e gestire le impostazioni di questo cookie con le Impostazioni annunci.
  • Notifica e disattivazione di Measurement Protocol e dell'SDK di Google Analytics Ai sensi delle nostre norme, i proprietari di qualsiasi sito, app, dispositivo digitale o servizio che si serva di qualunque metodo e/o funzione di raccolta alternativo tramite l'SDK di Google Analytics o Measurement Protocol sono tenuti a segnalarlo agli utenti e a offrire loro la possibilità di disattivarlo (ad esempio con un'apposita opzione).
  • Impostazioni dell'account Google A partire dal 28 giugno 2016, gli utenti Google hanno la possibilità di rivedere le impostazioni che offrono loro un maggiore controllo sui dati raccolti in relazione alle attività web e nelle app sui siti partner di Google. Al momento, tali impostazioni non hanno effetto su funzionalità di prodotto, termini di servizio, norme sulla privacy, sicurezza dei dati o norme di condivisione dei dati di Google Analytics. Ulteriori informazioni.
Cookie di Google Analytics

Google Analytics utilizza principalmente cookie proprietari per generare rapporti sulle interazioni degli utenti con i siti web dei clienti di Google Analytics. Questi cookie vengono utilizzati per memorizzare informazioni non personali. I cookie proprietari utilizzati nei browser non sono applicabili a domini diversi.

Per i clienti che si avvalgono delle funzioni pubblicitarie di Google Analytics, i cookie per la pubblicità di Google vengono utilizzati per attivare funzioni come il remarketing per prodotti come AdWords sulla Rete Display di Google. Per ulteriori informazioni sul modo in cui Google utilizza i cookie per la pubblicità, è possibile consultare le Domande frequenti sulla privacy nella pubblicità di Google. Per gestire le impostazioni per questi cookie e disattivare queste funzioni, l'utente può accedere alla pagina Impostazioni annunci.

Universal Analytics

I clienti di Google Analytics che hanno attivato il metodo di raccolta analytics.js tramite Universal Analytics possono decidere se utilizzare o meno i cookie per memorizzare un identificativo di cliente casuale o anonimo. Se il cliente decide di impostarlo, le informazioni memorizzate nel cookie proprietario locale vengono ridotte a un numero identificativo casuale (ad es. 12345.67890).

Universal Analytics offre altre opzioni di configurazione delle funzioni e nuovi metodi di raccolta dati, anche tramite Measurement Protocol. Queste funzioni non modificano sostanzialmente i princìpi di sicurezza e privacy di Google Analytics, tuttavia qualsiasi sito, app o altro servizio o dispositivo digitale che applichi determinate funzioni di Universal Analytics (come Measurement Protocol) deve notificarlo agli utenti e offrire loro un sistema di controllo.

Se i clienti di Google Analytics utilizzano un servizio che ha implementato Universal Analytics, è opportuno verificare la notifica e la scelta offerte da questo servizio direttamente presso il cliente di Google Analytics che utilizza il servizio, poiché la funzione di disattivazione fornita da Google Analytics non riguarda i dati raccolti tramite determinate funzioni di Universal Analytics, come Measurement Protocol. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare le linee guida sull'utilizzo di Universal Analytics e le informazioni sulla privacy e sulla sicurezza di Universal Analytics.

Utilizzo dell'indirizzo IP

A ogni computer e dispositivo collegato a Internet viene assegnato un indirizzo IP (Internet Protocol). Gli indirizzi IP vengono generalmente assegnati in blocchi in base al paese, pertanto spesso possono essere utilizzati per identificare il paese, la provincia e la città da cui un computer si collega a Internet. Poiché i siti web devono utilizzare gli indirizzi IP per il corretto funzionamento di Internet, i proprietari dei siti web hanno accesso agli indirizzi IP dei rispettivi utenti, indipendentemente dal fatto che usino o meno Google Analytics. Google Analytics utilizza gli indirizzi IP per garantire la sicurezza del servizio e indicare ai proprietari dei siti web da dove provengono i loro utenti ("metodo di geolocalizzazione IP").

Utilizzando il metodo di mascheratura dell'indirizzo IP, i proprietari di siti web che utilizzano Google Analytics hanno la possibilità di impostare il programma in modo da utilizzare per la geolocalizzazione solo una parte dell'indirizzo IP.

Impostazioni di condivisione dei dati

Le impostazioni di condivisione dei dati di Google Analytics consentono ai clienti di Google Analytics di condividere i dati del proprio account con altri prodotti e servizi. La condivisione dei dati ci permette di ottenere feedback su Google Analytics che possiamo utilizzare per sviluppare funzioni ottimizzate e materiali didattici. Esistono diversi tipi di impostazioni di condivisione dei dati che è possibile modificare in qualsiasi momento. Se non viene selezionata alcuna opzione, i dati dell'account Google Analytics vengono esclusi da tutti i processi automatizzati non specificamente correlati all'uso di Google Analytics oppure alla protezione della sicurezza e dell'integrità dei dati. Ulteriori informazioni sulle impostazioni di condivisione dei dati di Google Analytics.

Controllo sui dati degli amministratori dell'account

Gli amministratori degli account Google Analytics sono i proprietari dei rispettivi dati Google Analytics.

Gli utenti degli account possono esportare rapporti da Google Analytics in qualsiasi momento con le opzioni di download nei formati XML, PDF o CSV oppure tramite la principale API di reporting di Google Analytics. I dati esportati possono essere utilizzati in modo indipendente senza Google Analytics oppure con altre applicazioni o servizi insieme a Google Analytics.

Inoltre, gli utenti degli account possono eliminare una vista del proprio account Google Analytics in qualsiasi momento.

Procedure e controlli di accesso dei dipendenti

Google classifica i dati di Google Analytics come informazioni riservate. I controlli dell'accesso dei dipendenti proteggono i dati dei clienti dall'accesso non autorizzato. Vengono eseguite verifiche per garantirne l'applicazione.

  • Tutti i dati dell'account sono riservati e soggetti alle disposizioni sulla riservatezza previste dalle Norme sulla privacy di Google.
  • L'accesso ai dati di un account cliente può essere concesso esclusivamente ai dipendenti che ne hanno bisogno per svolgere il proprio lavoro. I dipendenti che richiedono l'accesso devono spiegarne la motivazione, dimostrare di conoscere le norme che regolano l'accesso e accettare i termini e le condizioni di utilizzo, nonché ottenere l'approvazione della domanda.
  • I rappresentanti del servizio clienti e il personale di assistenza non possono accedere ai dati a livello di cliente senza l'autorizzazione esplicita del cliente.
  • Quando accedono ai dati dei clienti, i dipendenti limiteranno il loro intervento ai rapporti di cui hanno bisogno per portare a termine le attività che sono state loro ufficialmente affidate in base alle loro mansioni.
  • I dipendenti non possono accedere ai dati utilizzando un dispositivo di rete che non sia di proprietà di Google o approvato da Google.
Sicurezza delle informazioni

Nell'informatica basata sul Web, la sicurezza delle applicazioni e dei dati è fondamentale. Google dedica ingenti risorse alla protezione delle app e al trattamento dei dati per impedire l'accesso non autorizzato alle informazioni.

I dati vengono archiviati in un formato codificato ottimizzato per garantire le massime prestazioni, anziché essere memorizzati in un file system o un database di tipo tradizionale. I dati vengono distribuiti su un certo numero di volumi fisici e logici per assicurare ridondanza e accesso rapido e, conseguentemente, per impedirne la manipolazione.

Le applicazioni di Google sono eseguite in un ambiente multi-tenant distribuito. Anziché separare i dati di ogni cliente su un solo computer o su un solo insieme di computer, i dati di tutti i clienti Google (consumatori, aziende e persino i dati stessi di Google) sono distribuiti su un'infrastruttura condivisa, composta da molte macchine omogenee di Google, ubicate nei data center di Google.

Sicurezza operativa e ripristino di emergenza

Per ridurre al minimo le interruzioni del servizio causate da guasti dell'hardware, calamità naturali o altre catastrofi, Google applica un programma completo di ripristino di emergenza in tutti i suoi data center. Questo programma include diversi componenti per eliminare singoli punti deboli, inclusi i seguenti:

  • Duplicazione dei dati Per garantirne la disponibilità in caso di eventi disastrosi, i dati di Google Analytics archiviati nel file system distribuito di Google vengono duplicati in sistemi separati, ubicati in diversi data center.
  • Dislocazione dei data center in aree geografiche diverse Google gestisce una serie di data center dislocati in varie aree geografiche per garantire la continuità del servizio in caso di eventi disastrosi o altri incidenti in una regione. Le connessioni ad alta velocità tra i data center contribuiscono ad assicurare un rapido failover. La gestione dei data center viene distribuita anche per garantire che l'amministrazione del sistema e la copertura siano indipendenti dalla posizione e attive 24 ore su 24.
  • Infrastruttura resiliente e ridondante I cluster informatici di Google sono progettati tenendo conto di resilienza e ridondanza, per ridurre al minimo i singoli punti di errore e l'impatto dei malfunzionamenti delle apparecchiature più comuni e dei rischi ambientali. Pertanto, vengono raddoppiati circuiti, switch, reti e gli altri dispositivi necessari a garantire la ridondanza. L'infrastruttura dei data center è stata progettata per essere resistente, tollerante ai guasti e per consentire la manutenzione senza interruzione del servizio.
  • Piano di continuità in caso di evento disastroso Oltre alla ridondanza dei dati e ai data center dislocati in varie regioni, Google dispone di un piano di continuità aziendale per la sua sede centrale di Mountain View, in California. Questo piano copre le catastrofi più gravi, come eventi sismici o crisi correlate alla salute pubblica, e contempla la possibilità che persone e servizi non siano disponibili per 30 giorni. Questo piano è stato concepito per garantire la continuità del funzionamento dei nostri servizi per i clienti.
Hai trovato utile questo articolo?