Spostamento di un sito senza modifiche agli URL

1. Configura la nuova infrastruttura di hosting

In questa sezione vengono spiegati i passaggi da svolgere prima di iniziare lo spostamento effettivo del sito.

A. Copia e testa il nuovo sito

Innanzitutto, carica una copia del tuo sito sul nuovo provider host. Dopodiché verifica che il sito funzioni come previsto testando scrupolosamente tutti gli aspetti dell'interazione degli utenti con il sito. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Apri il sito in un browser web e controlla tutti gli elementi del sito: pagine web, immagini, moduli e download (ad esempio i file PDF).
  • Crea un ambiente di test, magari con accesso limitato a IP specifici, tramite il quale testare tutte le funzionalità prima di pubblicare il sito web.
  • Consenti test pubblici con un nome host temporaneo per la nuova infrastruttura (ad esempio beta.example.com) per testare l'accessibilità dai browser. Un nome host temporaneo può consentirti di verificare se Googlebot può raggiungere o meno il tuo sito (puoi trovare informazioni dettagliate di seguito).
  • Testa il nuovo sito con una piccola parte del tuo traffico reale, se possibile.

B. Verifica che Googlebot riesca ad accedere alla nuova infrastruttura di hosting

Se non hai ancora un account Search Console, crea un nuovo account e aggiungi il nome host temporaneo impostato per la tua copia nella fase precedente (beta.example.com). Verifica che Googlebot possa accedere alla nuova infrastruttura utilizzando la funzione Visualizza come Google in Search Console.

Controlla la configurazione del firewall o la protezione da attacchi DoS (Denial of Service). Assicurati che non impedisca a Googlebot di raggiungere il sistema DNS o i server del provider host.

C. Controlla il valore TTL del tuo sistema DNS

Puoi velocizzare lo spostamento del tuo sito riducendo il valore TTL del sistema DNS. In genere le impostazioni DNS vengono memorizzate nella cache dagli ISP in base all'impostazione Time To Live (TTL) specificata. Se l'impostazione TTL è impostata su un lungo periodo, potresti ridurre il valore fino almeno a una settimana prima dello spostamento del sito per consentire agli utenti di passare più velocemente al nuovo sito.

D. Controlla la verifica in Search Console

Assicurati che la verifica del tuo sito in Search Console sia ancora valida dopo lo spostamento del sito.

Se utilizzi il metodo di verifica tramite file HTML per verificare la proprietà del tuo sito in Search Console, non dimenticare di includere il file di verifica corrente nella tua nuova copia del sito.

In modo simile, se includi un meta tag o Google Analytics nei modelli del tuo sistema di gestione dei contenuti per verificare la proprietà, assicurati di includerli anche nella nuova copia CMS.

Hai trovato utile questo articolo?