Verificare la proprietà del sito

Che cos'è la verifica?

La verifica è la procedura che consente di dimostrare la proprietà rivendicata. Dobbiamo verificare la proprietà poiché, dopo averlo fatto, potrai accedere ai relativi dati in Ricerca Google e influire sulla sua presenza in Ricerca Google. Per ogni proprietà di Search Console è necessario almeno un proprietario verificato.

 

VERIFICA LA TUA PROPRIETÀ

Verificare un sito web

  1. Aggiungi una nuova proprietà o scegli una proprietà non verificata dalla barra di selezione delle proprietà.
  2. Scegli uno dei metodi di verifica elencati sotto e segui le istruzioni. Non tutti i metodi di verifica sono disponibili per ogni tipo di proprietà; nella pagina di verifica verranno elencati i metodi di verifica disponibili e consigliati per il tuo sito.

Più persone possono aggiungere e verificare separatamente la proprietà di un sito web usando metodi di verifica uguali o diversi. Se viene utilizzato lo stesso metodo, assicurati di non sovrascrivere i token di verifica degli altri proprietari.

Usare diversi metodi di verifica

Puoi aggiungere altri metodi di verifica nella pagina delle impostazioni di verifica della proprietà. Potrebbe essere utile aggiungere più metodi di verifica qualora uno dei metodi esistenti non funzionasse (ad esempio, se hai eseguito la verifica usando un codice di monitoraggio di Google Analytics e qualcuno sul tuo sito web cambia un modello che omette il tag).

Per aggiungere un ulteriore metodo di verifica, visita la pagina Impostazioni proprietà e fai clic su Verifica della proprietà.

Quanto dura la verifica?

Google controlla periodicamente se la verifica è valida (ad esempio, controllando se è ancora presente il tag di verifica HTML). Se la verifica non può più essere confermata, le tue autorizzazioni relative alla proprietà in questione scadranno dopo un determinato periodo di tolleranza.

Se tutti i proprietari verificati perdono l'accesso a una proprietà, tutti i proprietari delegati (proprietari aggiunti da un proprietario verificato), gli utenti e le associate non potranno più accedere alla proprietà di Search Console.

Quando inizierò a vedere i dati?

I dati relativi a una proprietà vengono raccolti dal momento in cui viene aggiunta come proprietà di Search Console. Eventuali ritardi nella verifica generalmente non causano ritardi nella raccolta dei dati.

Non abbiamo più un proprietario del sito!

Se il proprietario verificato del tuo sito abbandona il ruolo o se non sei sicuro di chi sia il proprietario verificato, verifica un altro proprietario del sito. Il nuovo proprietario potrà vedere l'elenco di tutti i proprietari e gli utenti verificati del sito, oltre ai metodi di verifica per ciascun proprietario. Dopodiché, se vuoi puoi annullare la verifica dei proprietari precedenti rimuovendo il relativo token di verifica (ad esempio, rimuovendo il tag HTML dal sito per i proprietari verificati con questo metodo). Per ulteriori informazioni, leggi la sezione Aggiungere o rimuovere proprietari.

 

Metodo di verifica in dettaglio

Caricamento di un file HTML

Puoi verificare la proprietà di un sito caricando un file HTML speciale nel sito. Tale file è associato a un utente specifico. Segui le istruzioni riportate nella pagina con i dettagli di verifica. La rimozione del file di verifica dal sito causerà la perdita della verifica del sito.

Per verificare la proprietà utilizzando un file HTML, scegli il metodo Caricamento di un file HTML nella pagina dei dettagli di verifica del tuo sito e segui le istruzioni mostrate.

Lo user-agent che esegue la verifica del caricamento del file dispone del token Google-Site-Verification e della stringa completa Mozilla/5.0 (compatible; Google-Site-Verification/1.0)

 

Potenziali errori:

Nell'ambito della verifica del caricamento di un file HTML possono verificarsi i seguenti errori:

  • Il tuo file di verifica non è stato trovato.
    Scarica il file di verifica fornito alla pagina Verifica di Search Console, quindi caricalo nella posizione specificata senza apportare alcuna modifica. Se il nome o i contenuti del file non corrispondono a quelli del file HTML fornito, non saremo in grado di verificare la tua proprietà del sito.
  • Il tuo file di verifica ha contenuti non corretti.
    Search Console controlla se il nome e i contenuti del file di verifica corrispondono a quelli del file fornito alla pagina Verifica. Se il nome o i contenuti del file non corrispondono a quelli del file HTML fornito, non saremo in grado di verificare la tua proprietà del sito. Scarica il file di verifica fornito alla pagina Verifica di Search Console, quindi caricalo nella posizione specificata senza apportare alcuna modifica.
  • File di verifica compromesso.
    L'esito negativo del tentativo di verifica sembra indicare che il sito potrebbe essere stato compromesso. Leggi ulteriori informazioni sul rilevamento e la correzione dei siti compromessi.
  • Il tuo file di verifica reindirizza a una posizione non consentita.
    Googlebot non seguirà i reindirizzamenti dei file di verifica; se il tuo sito reindirizza tutto il traffico a un altro sito, consigliamo di utilizzare la verifica tramite meta tag. I reindirizzamenti all'interno di un unico sito, ad esempio da http://example.com/ a http://www.example.com/, sono consentiti.
  • I problemi di verifica più comuni sono elencati di seguito.
Tag HTML

Puoi verificare la proprietà di un sito aggiungendo un tag <meta> al codice HTML di una pagina specificata. Verificheremo che il meta tag sia presente nella posizione corretta. Se non riusciamo a trovare il tag, ti forniremo informazioni relative all'errore riscontrato. Questo tag è associato a un utente specifico.

Per verificare la proprietà con un tag HTML, scegli il metodo Tag HTML nella pagina dei dettagli di verifica del tuo sito e segui le istruzioni mostrate.

Lo user-agent che esegue la verifica del caricamento del tag HTML dispone del token Google-Site-Verification e della stringa completa Mozilla/5.0 (compatible; Google-Site-Verification/1.0)

 

Potenziali errori:

Nell'ambito della verifica del tag HTML possono verificarsi i seguenti errori di verifica:

  • Meta tag non trovato/in posizione errata. Il meta tag di verifica deve trovarsi all'interno della sezione <HEAD> della pagina. Se trovi questi messaggi di errore, controlla quanto segue:
    • Il meta tag si trova nella pagina corretta? Cercheremo il meta tag nella home page del tuo sito, ossia la pagina restituita dal tuo server quando il tuo sito viene richiesto (ad esempio, http://www.example.com/). Questa pagina in genere è chiamata index.html o index.htm, ma potrebbe avere un nome diverso a seconda della configurazione del tuo server.

    • Il meta tag si trova nella posizione corretta nella pagina? Cercheremo il meta tag nella sezione <head> della pagina. Qui è riportato un esempio di posizionamento corretto.
      <HTML>
        <HEAD>
          <TITLE>Il titolo della tua pagina</TITLE>
          <meta name="google-site-verification" content="la tua stringa di verifica">
        </HEAD>
      <BODY>
      
    • Se utilizzi un editor web o un editor WYSIWYG per modificare la pagina, assicurati di aver selezionato l'opzione "Modifica HTML" o di lavorare direttamente sul codice sorgente della pagina.
  • Il tuo meta tag non è corretto.
    Abbiamo trovato il meta tag di verifica, ma i suoi contenuti non erano corretti. Per evitare errori, copia e incolla il meta tag fornito alla pagina Verifica di Search Console.
  • I problemi di verifica più comuni sono elencati di seguito.
Record DNS

Puoi verificare la proprietà di un sito a livello di dominio mediante l'aggiunta un record DNS nel provider del tuo nome di dominio.

Per utilizzare questo metodo devi accedere al provider del tuo nome di dominio (ad esempio GoDaddy.com o networksolutions.com) e aggiungere un nuovo record TXT. Google verifica che il tuo record personale sia presente e assegnato al tuo dominio. Ogni record DNS associa un utente specifico con un dominio specifico.

Per la verifica tramite il record DNS:

  1. Recupera il record TXT: quando ti viene chiesto di verificare la tua proprietà, scegli il metodo di verifica del dominio (o crea una proprietà Dominio) e ti verrà assegnato un valore stringa da utilizzare nel passaggio successivo.
  2. Aggiungi il record TXT al provider di dominio: aggiungi il tuo record TXT del passaggio 1 ai record del tuo provider di dominio:
    1. Cerca la documentazione di G Suite per il tuo provider
    2. Ignora il passaggio 1 di G Suite (recupera il tuo record di verifica univoco): hai già recuperato il tuo record TXT nel passaggio 1 indicato sopra.
    3. Segui il passaggio 2 (Accedi al tuo host di dominio)
    4. Segui il passaggio 3 (Aggiungi il record di verifica ai record DNS del tuo provider)
    5. Ignora il passaggio 4 di G Suite (la fase di verifica): si tratta di una procedura che affronterai dopo.
  3. Verifica la tua proprietà in Search Console: apri la tua proprietà non verificata in Search Console oppure vai alla tua proprietà non verificata usando il selettore di proprietà. Quando richiesto, fai clic su Verifica. I tentativi corretti dovrebbero essere verificati immediatamente. Se riscontri un errore, consulta l'elenco dei potenziali errori riportato in basso. Nota:la verifica delle modifiche DNS potrebbe richiedere del tempo. Se non troviamo subito il tuo record, aspetta un giorno e prova a seguire di nuovo il passaggio 3.
Importante: per far sì che la proprietà sia sempre verificata, non rimuovere il record DNS, neanche dopo l'esito positivo della verifica.

 

Potenziali errori:

Nell'ambito della verifica del record DNS possono verificarsi i seguenti errori di verifica:

  • Il tuo record di verifica non è stato trovato.
    Il tuo record TXT DNS di verifica non è stato trovato. Una volta pubblicato il record, può essere necessario qualche minuto prima che Google lo veda: attendi un po' di tempo e riprova.
  • Il tuo record di verifica non corrisponde.
    Nessun record di verifica del provider DNS corrisponde al valore che hai ricevuto da Search Console. Assicurati di utilizzare il record indicato dalla pagina di verifica.
  • I problemi di verifica più comuni sono elencati di seguito.
Codice di monitoraggio di Google Analytics

Se utilizzi Google Analytics per monitorare il traffico del tuo sito, puoi verificare il sito con il codice di monitoraggio di Google Analytics associato al sito stesso. A tale scopo devi avere l'autorizzazione di modifica relativa alla proprietà web di cui viene utilizzato il codice di monitoraggio nella pagina. Inoltre, è necessario usare lo snippet analytics.js o gtag.js per il codice di monitoraggio.

Per verificare la proprietà utilizzando Google Analytics:

  • Scegli Google Analytics nella pagina dei dettagli di verifica del tuo sito e segui le istruzioni mostrate.
  • Inserisci il codice di monitoraggio nella sezione <head> della pagina, non nella sezione <body>. In caso contrario la verifica non andrà a buon fine.
  • Non modificare il codice fornito. Se lo modifichi, la verifica non andrà a buon fine.
  • Agli altri amministratori del tuo account Google Analytics verrà concesso l'accesso ai dati del tuo sito in Search Console.

Il codice di monitoraggio di Google Analytics viene utilizzato solo per verificare la proprietà del sito. Non viene eseguito l'accesso ai dati di Google Analytics.

Lo user-agent che esegue la verifica di Google Analytics dispone del token Google-Site-Verification e della stringa completa Mozilla/5.0 (compatible; Google-Site-Verification/1.0)

 

Potenziali errori:

I seguenti errori di verifica possono manifestarsi con la verifica del codice di monitoraggio di Google Analytics:

  • Snippet non trovato.
    Hai inserito lo snippet nella posizione corretta della home page?
  • Snippet non valido.
    Assicurati di utilizzare esattamente lo snippet fornito.
  • Trovato snippet errato (snippet di Google Analytics obsoleto).
    Search Console supporta solo la versione più recente dello snippet di Google Analytics.
  • Tipo di snippet errato (Tag Manager/Tag Manager di terze parti).
    Assicurati di utilizzare il tuo snippet di Google Analytics.
  • Snippet nella posizione errata.
    Lo snippet deve essere nella sezione <head> della tua home page.
  • Non hai un Account Google Analytics/Autorizzazioni insufficienti.
    Devi avere un Account Google Analytics valido, per il quale hai autorizzazioni di modifica.
  • I problemi di verifica più comuni sono elencati di seguito.
Snippet contenitore di Google Tag Manager

Se hai un account Google Tag Manager, puoi verificare la proprietà di un sito utilizzando il codice dello snippet contenitore di Google Tag Manager.

Per verificare la proprietà utilizzando Google Tag Manager:

  • Scegli Google Tag Manager nella pagina dei dettagli di verifica del tuo sito e segui le istruzioni mostrate.
  • Devi avere l'accesso amministratore all'account Google Tag Manager proprietario del contenitore utilizzato nella pagina.
  • Inserisci la parte <noscript> del codice di Tag Manager subito dopo il tag di apertura <body> della pagina. In caso contrario la verifica non andrà a buon fine.
  • Non puoi inserire un livello dati (o qualsiasi elemento diverso dai commenti HTML) tra il tag <body> e il codice di Tag Manager. Se lo fai, la verifica non andrà a buon fine.
  • Non modificare il codice fornito. Se lo modifichi, la verifica non andrà a buon fine.
Lo user-agent che esegue la verifica con Google Tag Manager dispone del token Google-Site-Verification e della stringa completa Mozilla/5.0 (compatible; Google-Site-Verification/1.0).

 

Potenziali errori:

Nell'ambito della verifica con Google Tag Manager possono verificarsi i seguenti errori di verifica:

  • Autorizzazioni insufficienti.
    Devi avere autorizzazioni di amministratore per il tuo account Google Tag Manager.
  • Tag errato.
    Assicurati di utilizzare il tag corretto associato all'account con cui hai eseguito l'accesso a Search Console.
  • Nessun contenitore di Tag Manager.
    Non hai creato alcun contenitore nel tuo account Tag Manager.
  • Tag non trovato/posizione errata.
    Assicurati di inserire il tag nella pagina appropriata e nella corretta posizione, come descritto sopra.
  • I problemi di verifica più comuni sono elencati di seguito.
Google Sites

Per verificare il nuovo sito creato con la piattaforma di Google Sites, devi utilizzare il metodo Codice di monitoraggio di Google Analytics.

Se usi la versione classica di Google Sites o siti con un URL di dominio personalizzato, ricorri al metodo Tag HTML.

Tieni presente che il sito deve essere creato con lo stesso Account Google che utilizzi per Search Console.

Assicurati di aver effettuato l'accesso alla Search Console con lo stesso account utilizzato per gestire il tuo sito Google.

Blogger

I nuovi blog che crei in Blogger dovrebbero essere aggiunti e verificati automaticamente nel tuo account Search Console. Se il tuo blog non compare automaticamente nella home page di Search Console, aggiungi la proprietà; in questo modo dovrebbe essere verificato automaticamente.

I blog meno recenti non vengono verificati automaticamente e la verifica dovrebbe essere eseguita con il metodo Tag HTML.

Assicurati di aver effettuato l'accesso alla Search Console con lo stesso account utilizzato per gestire il tuo blog.

Google Domains
Se hai registrato un dominio con Google Domains, tutte le proprietà registrate su quel dominio dovrebbero essere verificate automaticamente quando le aggiungi a Search Console.

Errori di verifica comuni

Oltre a eventuali errori di verifica specifici per ogni metodo, i seguenti errori di verifica potrebbero verificarsi con la maggior parte dei metodi di verifica:

  • Errori relativi a tag/snippet/file errati.
    Assicurati di utilizzare il tag, lo snippet di codice o il file che hai ricevuto all'inizio della verifica.
  • La connessione al tuo server è scaduta.
    Non è stato possibile verificare il file a causa del timeout del server. Ciò può essere dovuto al fatto che il server non è attivo o è occupato e risponde lentamente. Verifica che il server risponda correttamente e riprova.
  • Si è verificato un errore durante la ricerca del nome di dominio del tuo sito.
    Abbiamo tentato di accedere al tuo file di verifica, ma non siamo riusciti ad accedere al tuo dominio a causa di un errore DNS. Ciò può essere dovuto al fatto che il server non è attivo oppure esiste un problema di routing del DNS per il tuo dominio. Verifica che il tuo dominio non presenti problemi e riprova.
  • La richiesta di download è stata reindirizzata troppe volte.
    Verifica che non ci siano problemi con l'URL, ad esempio un ciclo infinito.
  • Il server ha restituito una risposta non valida.
    Può accadere se il tuo sito richiede l'autenticazione tramite password o se non possiamo accedervi per altri motivi.
  • Non è stato possibile connettersi al tuo server.
    Verifica che il tuo server sia attivo e che il dominio non presenti problemi, quindi riprova.
  • Si è verificato un errore interno.
    Se il problema persiste, controlla la disponibilità di aggiornamenti nel Forum di assistenza del Centro webmaster.
  • Timeout.
    Il tuo sito o il server di dominio non hanno più risposto alle nostre richieste (a seconda del metodo di verifica usato). Verifica che il tuo sito risponda e riprova.
  • Impossibile trovare il dominio.
    Abbiamo provato a risolvere l'URL del sito che hai fornito, ma è sconosciuto al servizio DNS. Verifica di aver indicato l'URL corretto della tua proprietà.
È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?