Come pianificare una campagna display

Se non hai mai utilizzato le campagne display, dedica un po' di tempo alla pianificazione della tua campagna in modo da ottenere il rendimento migliore. In questo articolo ti spiegheremo i cinque passaggi necessari per pianificare una campagna display e ti illustreremo gli strumenti disponibili.

Tip #1 1. Identificare gli obiettivi

Il tuo obiettivo è generare traffico di risposta diretta e clic oppure promuovere il tuo brand e misurare il coinvolgimento degli utenti? 

Se identifichi preventivamente gli obiettivi puoi migliorare la pianificazione e l'implementazione delle campagne display. L'obiettivo finale della tua campagna influenzerà i segmenti di pubblico raggiunti, il budget e l'offerta, la creatività e persino le metriche che scegli di monitorare.

Tip #2 2. Scegliere un budget e una strategia di offerta

Il budget influenza la possibilità di pubblicare gli annunci nell'arco dell'intera giornata e la frequenza di pubblicazione. Le offerte determinano come viene speso il budget e la posizione in cui vengono pubblicati gli annunci. 

Le campagne display supportano le strategie di offerte automatiche, ad esempio CPC ottimizzato o Massimizza i clic, che prendono in considerazione il comportamento delle aste su Google Ads e aggiustano automaticamente le offerte per consentirti di ottenere il rendimento migliore. Le campagne display supportano anche le strategie Smart Bidding, ad esempio Massimizza le conversioni o ROAS target, che utilizzano i dati sulle conversioni e sul valore di conversione per gestire le tue offerte e aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di rendimento. 

Se vuoi controllare l'offerta, puoi anche utilizzare l'offerta manuale basata sul costo per clic (CPC). Con l'offerta manuale basata sul costo per clic (CPC), puoi impostare un prezzo massimo per il costo di un clic eseguito da un utente sui tuoi annunci. 

 3. Individuare il pubblico di destinazione

Con il targeting ottimizzato, puoi trovare clienti nuovi e pertinenti più propensi a effettuare una conversione nell'ambito degli obiettivi della tua campagna. Il targeting ottimizzato utilizza il machine learning di Google per andare oltre i segmenti di pubblico selezionati manualmente nella tua campagna e trovare anche quelli che potresti non aver individuato, in modo da consentirti di migliorare il rendimento della campagna.

Sebbene non sia necessario, puoi aggiungere al targeting ottimizzato criteri come segmenti di pubblico o parole chiave (noti anche come "indicatori di targeting"). Il targeting ottimizzato utilizza indicatori di targeting per trovare criteri simili in base ai quali pubblicare gli annunci. Se trova un traffico con rendimento migliore in un'altra area, può ridurre o interrompere la pubblicazione degli annunci basata sui tuoi indicatori.

Per raggiungere facilmente il pubblico che ti interessa, puoi anche attivare il targeting ottimizzato senza aggiungere indicatori. In alternativa, se non stai cercando nuovi segmenti di pubblico, puoi anche disattivare l'utilizzo del targeting ottimizzato.

Se vuoi avere un maggior controllo su dove o quando vengono pubblicati i tuoi annunci, puoi configurare le esclusioni di contenuti, aggiungere il targeting per località o lingua oppure impostare la quota limite dei tuoi annunci.

 4. Creare annunci display adattabili

Gli annunci display adattabili possono semplificare l'attività di personalizzazione delle creatività per i tuoi segmenti di pubblico. Con gli annunci display adattabili puoi caricare i tuoi asset (immagini, titoli, loghi, video e descrizioni) e Google genererà automaticamente combinazioni di annunci per siti web, app, YouTube e Gmail. 

Tip #3 5. Conoscere le funzionalità e gli strumenti di gestione del rendimento

Google Ads offre diversi strumenti e funzionalità che consentono di valutare e gestire il rendimento delle campagne display. 

In Google Ads, utilizza la pagina Rapporti per scoprire gli utenti che hanno fatto clic sugli annunci (conversioni) e quelli che non hanno fatto clic, ma sono stati influenzati dai tuoi annunci (conversioni view-through). Puoi anche vedere il percorso intrapreso dagli utenti per effettuare o meno una conversione quando hanno visualizzato il tuo annuncio utilizzando l'attribuzione basata sui dati

Se hai più esperienza con i rapporti Google Ads, ti consigliamo inoltre di utilizzare Google Analytics per analizzare i percorsi dei clienti verso le conversioni e per scoprire il valore delle campagne display negli altri canali.

Infine, dopo almeno una settimana dalla pubblicazione della campagna, utilizza Pianificazione del rendimento. Questo strumento esamina i dati storici della campagna per poi fornire consigli strategici per le campagne future. Puoi accedere a contenuti disponibili, simulare diversi scenari di offerta e budget, prevedere le conversioni, massimizzare la crescita, valutare la stagionalità e aumentare l'efficienza della tua campagna e persino utilizzare Pianificazione del rendimento per esaminare più campagne display contemporaneamente.

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema

Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
Cerca nel Centro assistenza
true
73067
false