Determinare se i propri contenuti sono destinati ai bambini

Aggiornamento di venerdì 22 novembre 2019: L'FTC ha pubblicato ulteriori informazioni per aiutare i creator di YouTube a determinare se i loro contenuti sono "destinati ai bambini" o meno. Puoi trovare ulteriori informazioni nel blog della FTC.

Indipendentemente da dove risiedi, hai l'obbligo di comunicarci se i tuoi video sono destinati o meno ai bambini. Stiamo introducendo questi cambiamenti a seguito di un accordo con la Federal Trade Commission (FTC) degli Stati Uniti e per aiutarti a rispettare il Children's Online Privacy Protection Act (COPPA) e/o altre leggi vigenti. Un'errata impostazione dei tuoi contenuti potrebbe avere conseguenze negative su YouTube o avere risvolti legali ai sensi del COPPA e di altre leggi.

Di seguito vengono fornite alcune linee guida sui contenuti che possono essere considerati come "destinati ai bambini"; tuttavia, non possiamo fornire consulenza legale. Nel caso in cui tu non abbia la certezza che i tuoi video soddisfino questo standard, è consigliabile chiedere una consulenza legale. 

In base alle linee guida della FTC in relazione al COPPA, un video è rivolto ai minori (ovvero "destinato ai bambini") se:

  • I bambini sono il segmento di pubblico principale in base ai fattori descritti di seguito. 
  • I bambini non sono il segmento di pubblico principale, ma il video è comunque diretto a loro in base ai fattori descritti di seguito. (Ai sensi della legge COPPA, questi contenuti vengono definiti come destinati a un "pubblico vario", ovvero un tipo di contenuti destinati ai bambini. I contenuti destinati a un pubblico generico sono diversi da quelli destinati a un pubblico vario).

Nel determinare se il tuo canale o video è destinato o meno ai bambini, devi tenere in considerazione diversi fattori, tra cui:

  • L'oggetto del video (ad esempio contenuti didattici per bambini in età prescolare).
  • Se i bambini sono il pubblico di destinazione previsto o effettivo del video.
  • Se il video include attori o modelli bambini.
  • Se il video include personaggi, celebrità o giocattoli che attirano i bambini, inclusi personaggi animati o soggetti di cartoni animati.
  • Se il linguaggio del video è pensato per essere compreso dai bambini.
  • Se il video include attività che attirano i bambini, ad esempio recite, canzoncine o giochi semplici, oppure contenuti che riguardano la prima educazione.
  • Se il video include canzoni, storie o poesie per bambini.
  • Qualsiasi altra informazione in tuo possesso utile a determinare il pubblico del tuo video, ad esempio prove empiriche riguardo ai destinatari del tuo video.
  • Se la promozione dei contenuti è indirizzata ai bambini. 

Solo perché i tuoi contenuti potrebbero includere alcuni di questi fattori, non significa automaticamente che sono destinati ai bambini. Devi considerare attentamente il tipo di pubblico a cui si rivolgono i tuoi video quando valuti i tuoi contenuti, oltre ai fattori elencati in precedenza. Di seguito trovi ulteriori informazioni sui contenuti che non sono destinati ai bambini.

Nota: lo strumento YouTube Analytics (YTA) non è stato pensato per determinare se i contenuti sono rivolti ai minori. Quando imposti il tuo pubblico, devi tenere conto dei fattori indicati dalla FTC descritti in precedenza.

In quale fascia di età rientrano i bambini? Negli Stati Uniti viene definito "bambino" chiunque abbia meno di 13 anni. Tuttavia, l'età di un bambino può essere maggiore in altri paesi, quindi tieni conto dei fattori descritti in precedenza a seconda di come un bambino viene definito dalle leggi vigenti nel tuo paese e rivolgiti a un consulente legale in caso di ulteriori domande. 

Contenuti destinati a un pubblico generico

I contenuti destinati a un pubblico generico sono contenuti rivolti a tutti e non in maniera specifica a bambini o contenuti destinati ad adolescenti o a un pubblico più adulto. I contenuti destinati a un pubblico generico devono essere impostati come "non destinati ai bambini".
Di seguito trovi alcuni esempi dei tipi di video che possono essere considerati come "destinati a un pubblico generico", in assenza di informazioni che suggeriscano l'intenzione di rivolgersi ai bambini:  
  • Un video di fai da te che insegna agli appassionati come rifare bambole o come realizzare statuette di argilla
  • Un vlog di famiglia dedicato ad altri genitori relativo a una visita a un parco divertimenti 
  • Un video con istruzioni dettagliate sulla creazione di modellini o avatar
  • Contenuti animati rivolti a tutti
  • Un video di gaming che contiene umorismo per adulti
Che differenza c'è tra pubblico generico e pubblico vario?
I contenuti destinati a un pubblico vario, invece, sono considerati un tipo di contenuti destinati ai bambini. Questi sono contenuti per cui i bambini rappresentano una parte del segmento di pubblico, anche se non sono il pubblico principale, e che vengono definiti come destinati ai bambini dopo aver valutato i fattori descritti in precedenza. 

Come faccio a sapere se devo impostare i miei contenuti come NON destinati ai bambini?

Secondo le linee guida dell'FTC, se nel tuo video sono presenti attori, personaggi, attività, giochi, brani, storie o altri argomenti che riflettono la volontà di rivolgersi ai bambini, è probabile che sia destinato ai bambini. 

Un video non è necessariamente destinato ai bambini solo perché:

  • È sicuro e adatto alla visione di tutti (ovvero "adatto alle famiglie")
  • Riguarda attività che in genere vengono associate ai bambini
  • Un bambino potrebbe guardarlo senza volerlo  
Ricorda di considerare attentamente il tipo di pubblico a cui si rivolgono i tuoi video quando valuti i tuoi contenuti, oltre ai fattori elencati in precedenza. 
Oltre a questo, i creator che vivono al di fuori degli Stati Uniti dovranno tenere in considerazione ulteriori obblighi che potrebbero derivare dalle leggi applicabili quando classificano i propri contenuti come destinati ai bambini. Tieni presente che, mentre negli Stati Uniti viene designato come bambino chiunque abbia meno di 13 anni, la definizione di età dei bambini cambia a seconda dei paesi. Quindi, tieni conto dei fattori descritti in precedenza a seconda di come un bambino viene definito dalle leggi pertinenti e rivolgiti a un consulente legale in caso di ulteriori domande.
Nota: in qualità di creator, nessuno meglio di te conosce i tuoi video e il tuo pubblico ed è tua responsabilità legale rispettare il COPPA e/o altre leggi vigenti e classificare i tuoi contenuti in modo accurato. Un'errata categorizzazione dei tuoi contenuti potrebbe avere conseguenze negative su YouTube. Inoltre, potresti incorrere in ripercussioni legali ai sensi del Children's Online Privacy Protection Act (COPPA) o di altre leggi locali vigenti. 
È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?