Norme relative a contenuti violenti o espliciti


 
La sicurezza di creator, spettatori e partner è la nostra priorità e speriamo che tutte le persone coinvolte ci aiutino a proteggere questa community unica e vivace. È importante che tu comprenda le nostre Norme della community e il loro ruolo nel garantire la sicurezza di YouTube con una responsabilità condivisa. Leggi attentamente le nostre norme qui sotto. Puoi anche consultare questa pagina per un elenco completo delle nostre linee guida.

Contenuti violenti o cruenti pubblicati allo scopo di sconvolgere o disgustare gli spettatori e contenuti che incitano altri a commettere atti di violenza non sono consentiti su YouTube.

Se ritieni che qualcuno corra un pericolo imminente, contatta immediatamente l'autorità locale incaricata dell'applicazione della legge per segnalare la situazione.

Se individui contenuti che violano queste norme, segnalali. Le istruzioni per segnalare eventuali violazioni delle Norme della community sono disponibili qui. Se hai trovato più video o commenti che vorresti segnalare, hai la possibilità di segnalare il canale.

Cosa comporta tutto ciò per te

Se pubblichi contenuti

Non pubblicare su YouTube contenuti che rientrano in una delle descrizioni riportate di seguito.

  • Incitamento di altri a commettere atti di violenza contro individui o un gruppo definito di persone.
  • Combattimenti che coinvolgono minorenni.
  • Filmati, audio o immagini che riguardano incidenti stradali, disastri naturali, conseguenze di guerre o attacchi terroristici, risse di strada, attacchi fisici, violenze sessuali, sacrifici, torture, cadaveri, proteste o rivolte, rapine, procedure medicali o altri scenari simili, pubblicati allo scopo di sconvolgere o disgustare gli spettatori.
  • Filmati o immagini che mostrano fluidi corporei, come sangue o vomito, pubblicati allo scopo di sconvolgere o disgustare gli spettatori.
  • Contenuti in cui vengono provocate lesioni o vengono inflitte sofferenze inutili ad animali causando loro dolore intenzionalmente. 
  • Contenuti in cui gli animali vengono incoraggiati o costretti da esseri umani a combattere.
  • Filmati di fantasia o simulati relativi a quanto elencato precedentemente, in cui allo spettatore non viene fornito un contesto sufficiente per capire che il filmato è di fantasia o simulato.
  • Filmati di cadaveri con lesioni gravi, come arti amputati.

Tieni presente che non si tratta di un elenco esaustivo.

Contenuti soggetti a limiti di età

Se i contenuti includono quanto elencato in precedenza, ma il contesto è sufficientemente chiaro da consentirne la comprensione, potremmo applicare un limite di età anziché rimuovere il video. Ad esempio, i contenuti che mostrano le ferite di persone coinvolte in un grave incidente stradale potrebbero essere rimossi, ma nel caso in cui gli stessi contenuti siano presentati in un contesto giornalistico, illustrando situazione e contesto, potremmo decidere di applicare un limite di età. Nel caso dei contenuti didattici che includono scene violente, tale contesto deve apparire nelle immagini o nell'audio del video stesso. Puoi trovare ulteriori informazioni sull'importanza del contesto qui.

Potremmo anche applicare un limite di età sui contenuti che presentano violenza fittizia se includono scene esplicite, come persone smembrate o decapitate, oppure se mostrano cadaveri umani con lesioni gravi. In generale,  consentiamo la violenza drammatizzata se i contenuti o i metadati ci fanno sapere che il contenuto è fittizio, oppure quando è evidente dal contenuto stesso, ad esempio contenuti animati o videogiochi. 

Per determinare se applicare limiti di età o rimuovere i contenuti consideriamo quanto segue. Tieni presente che non si tratta di un elenco esaustivo.

  • L'eventualità che le immagini violente o cruente siano il punto focale del video, ad esempio la parte più violenta di un film o di un videogioco.
  • Se il titolo, la descrizione, i tag o altri dati indichino o meno l'intento di sconvolgere o disgustare gli spettatori.
  • Se l'audio o le immagini violente siano state sfocate, oscurate o mascherate oppure no.
  • La quantità di tempo in cui l'audio o le immagini violente vengono mostrate all'interno del contenuto.
  • La presenza o meno di un contesto che consenta agli spettatori di comprendere che le immagini sono di fantasia o simulate, ad esempio una dichiarazione al riguardo nel video, nel titolo o nella descrizione.
  • Se la violenza è parte di una pratica religiosa o culturale e questo tipo di contesto viene illustrato allo spettatore.

Queste norme riguardano video, descrizioni dei video, commenti, live streaming e qualsiasi altra funzionalità o prodotto di YouTube.

Esempi

Di seguito sono elencati alcuni esempi di contenuti che non sono consentiti su YouTube.

  • Contenuti che incoraggiano altri a recarsi in un luogo specifico per commettere atti di violenza, a compiere atti di violenza in un momento specifico o indicano individui o gruppi come destinatari degli atti di violenza.
  • Combattimenti reali tra minorenni all'interno di locali scolastici. Potremmo consentire tali contenuti nel caso in cui i minorenni stiano solo simulando un combattimento e questo sia evidente agli spettatori.
  • Pestaggi o risse che non avvengano nel contesto di eventi sportivi professionali o controllati da professionisti.

Altri esempi 

Contenuti violenti e sconvolgenti 
I seguenti tipi di contenuti non sono consentiti su YouTube. Tieni presente che non si tratta di un elenco esaustivo.
  • Filmati di procedure medicali in cui i contenuti si concentrano sulle ferite aperte senza fornire informazioni o spiegazioni agli spettatori.
  • Filmati relativi a crimini violenti come rapine o stupri, senza che agli spettatori vengano fornite informazioni o spiegazioni.
  • Filmati di cellulari, dash cam o TV a circuito chiuso che mostrano persone ferite o decedute a seguito di un incidente stradale e che sono accompagnati da titoli come "Incidente pazzesco" o "Attenzione: c'è un sacco di sangue".
  • Video di decapitazioni. 
  • Aggressioni ai danni di un singolo individuo con titoli come "Guarda come viene pestato questo ragazzo".
  • Filmati realizzati dall'esecutore nel contesto di eventi particolarmente violenti o con conseguenze letali, nei quali siano visibili o udibili armi, violenza o vittime di lesioni. Nota: per quest'ultimo tipo di contenuti non sono ammesse eccezioni, nemmeno se siano a sfondo didattico, documentaristico, scientifico o artistico. 

Maltrattamento di animali

I seguenti tipi di contenuti non sono consentiti su YouTube. Tieni presente che non si tratta di un elenco esaustivo.
  • Combattimenti tra cani, galli o altri video in cui spettatori umani costringono animali ad attaccarsi a vicenda. Consentiamo contenuti che mostrano animali che combattono in natura, ad esempio in un documentario naturalistico.  
  • Contenuti non educativi, documentaristici, scientifici o artistici che mostrano sofferenze inutili.
  • Corrida in cui i tori vengono feriti (ad esempio infilzati con spade).
  • Caccia praticata con metodi illegali, come bombe o veleni.

Ricorda che questi sono solo alcuni esempi. Non pubblicare contenuti se ritieni che possano violare queste norme. 

Cosa succede se i contenuti violano queste norme

Se i tuoi contenuti violano queste norme, li rimuoveremo e ti invieremo un'email per informarti della nostra decisione. Se è la prima volta che violi le nostre Norme della community, riceverai soltanto un avviso, senza alcuna sanzione al tuo canale. In caso contrario, emetteremo un avvertimento nei confronti del tuo canale. Dopo tre avvertimenti, il tuo canale verrà chiuso. Puoi trovare ulteriori informazioni sul sistema degli avvertimenti qui.

 Visita la Creator Academy per ulteriori informazioni

Preferiresti imparare a conoscere le Norme della community tramite video e quiz? Consulta il corso della Creator Academy.
È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?