Rapporto sulle conversioni Floodlight

Conteggio delle conversioni da parte di Floodlight

Floodlight si basa su attività, tag e su una finestra temporale per conteggiare le conversioni.

Un'attività Floodlight è una conversione specifica da monitorare, ad esempio, il completamento di un acquisto o la visita di una pagina del tuo sito. Un tag viene generato automaticamente per ogni attività che il tuo team web installa sul sito. Quando un visitatore arriva alla pagina di conversione, il tag segnala una conversione.

Ad esempio, puoi impostare un'attività per monitorare il numero di clienti che visitano una pagina promozionale dopo aver fatto clic su un annuncio. Dopodiché devi incollare il tag dell'attività nella pagina. Quando un cliente farà clic su un annuncio e visiterà la pagina, verrà conteggiata una conversione.

Puoi creare due tipi di attività Floodlight:

  • Azione. Consente di contare il numero di volte in cui gli utenti hanno visitato una determinata pagina web dopo aver visualizzato o aver fatto clic su uno degli annunci. In Campaign Manager, queste vengono chiamate attività contatore. Ad esempio, se crei un'attività contatore in Campaign Manager e la chiami "Iscrizioni alla newsletter", quando accedi all'inserzionista associato in Search Ads 360, visualizzerai l'attività "Iscrizioni alla newsletter" elencata come attività azione in Search Ads 360.

  • Transazione. Consente di monitorare il numero di vendite effettuate o il numero di articoli acquistati. Puoi inoltre ottenere il valore complessivo di ogni vendita. Con pochi passaggi aggiuntivi puoi anche impostare tag di transazione per generare rapporti su entrate, costi e profitti relativi a singoli prodotti in un feed di inventario.
    In Campaign Manager, queste vengono chiamate attività di vendita. Ad esempio, se crei un'attività di vendita in Campaign Manager e la chiami "Cassa", quando accedi all'inserzionista associato in Search Ads 360, visualizzerai l'attività "Cassa" elencata come attività di vendita in Search Ads 360.

Puoi monitorare dati relativi a visite e vendite nella stessa pagina o app impostando due diverse attività Floodlight. 

Guarda un esempio di tag e attività Floodlight

Pagina di ringraziamento su un sito web

Di seguito è riportata una pagina su un sito web che riconosce un acquisto.

Esempio di una pagina di ringraziamento.

Tag Floodlight sulla pagina di ringraziamento

Di seguito è riportato un tag Floodlight sulla pagina di ringraziamento che registra le transazioni sul sito:
<iframe height="0" width="0" src="//0.fls.doubleclick.net/activityi;src=0;type=fake_tag;cat=fake_tag;u=4771963;qty=1;cost=129.97;ord=4771963;~oref=http%3A//mysite.com/checkout?" style="display: none; visibility: hidden;"></iframe>

Quando viene caricata la pagina, il tag invia il suo ID univoco a Search Ads 360 e Campaign Manager, insieme alle entrate totali derivanti dalla vendita e ad altri dati. Search Ads 360 e Campaign Manager usano l'ID per associare la transazione a un'attività Floodlight specifica.

Attività Floodlight "Pagina di ringraziamento" in Search Ads 360

Quando un tag Floodlight invia dati a Search Ads 360 e Campaign Manager, tali dati vengono memorizzati in un'attività Floodlight. In Search Ads 360 puoi controllare il numero di conversioni relative a ogni attività Floodlight segmentando un rapporto. Per le attività Floodlight che registrano le transazioni puoi visualizzare anche le entrate totali di ogni attività.

Nel seguente esempio di rapporto segmentato viene indicato il numero di transazioni e l'importo delle entrate registrate dal tag Floodlight sulla pagina di ringraziamento e riportate dall'attività Floodlight corrispondente. Tieni presente che il merito per la generazione delle entrate viente attribuito agli annunci di due gruppi di annunci differenti (nella colonna Costo è registrata la spesa pubblicitaria sostenuta dai clienti che fanno clic sugli annunci pubblicati da ogni gruppo di annunci).

Gruppo di annunci Gruppo attività Floodlight Attività Floodlight Trans Costo Entrate
T-shirt Conferma delle vendite Pagina di ringraziamento 613 308,79 $ 1.115,00
Scarpe Conferma delle vendite Pagina di ringraziamento 393 150,33 $ 985,72

Finestra temporale

Floodlight registra soltanto le conversioni relative ai clienti che hanno fatto clic su un annuncio in un periodo di tempo da te specificato chiamato finestra temporale. Ad esempio, se un utente fa clic su uno dei tuoi annunci e 15 giorni dopo visita il tuo sito web Floodlight, ma la finestra temporale per i clic è di soli dieci giorni, l'attività non viene registrata.

Le finestre temporali vengono impostate nell'inserzionista Campaign Manager.

Metriche di conversione scalata

Search Ads 360 potrebbe non essere in grado di misurare direttamente le conversioni Floodlight e gli obiettivi di Google Analytics importati se i cookie di siti web che memorizzano sui clic sugli annunci non sono disponibili. Ciò può essere dovuto a fattori quali le impostazioni del browser, anche se utilizzi una delle soluzioni di codifica a livello di sito di Google. In questi casi, Search Ads 360 utilizza machine learning e dati storici per generare un modello del numero di conversioni e della quantità di entrate da conversioni che non possono essere misurate direttamente. I rapporti e le strategie di offerta in Search Ads 360 utilizzano la stima risultante per scalare le metriche di conversione e fornire un quadro più completo delle conversioni generate dalla tua pubblicità online.

Applichiamo la scalabilità delle metriche di conversione solo se sono disponibili dati sufficienti per soddisfare le soglie di precisione. Inoltre, prima di comparire nei rapporti o essere utilizzato dalle strategie di offerta, il calcolo della scalabilità passa attraverso i nostri sistemi di qualità, come il filtro anti-spam delle conversioni.

Discrepanze nei rapporti

Quando applichiamo la scalabilità delle metriche di conversione per prendere in considerazione le conversioni che non possono essere misurate per via di fattori come le impostazioni del browser, il risultato è spesso un numero frazionario. 

Per rendere più comprensibili i rapporti di Search Ads 360, arrotondiamo queste frazioni in alcune parti dell'interfaccia utente, nei rapporti esecutivi, nei rapporti scaricati e nell'API di reporting. Questo arrotondamento può causare discrepanze tra colonne dei rapporti, schede di dati e altre informazioni nei rapporti, a seconda di come vengono arrotondati e sommati i dati frazionari in ogni parte del rapporto.

Ecco alcuni esempi di discrepanze dovute all'arrotondamento:

  • Totali delle conversioni nell'interfaccia utente rispetto ai totali nei rapporti scaricati
  • Totali delle conversioni rispetto alle metriche calcolate (ad esempio "Costo per azione") o alle colonne formula
  • Totali delle conversioni nei rapporti non segmentati rispetto ai totali nei rapporti segmentati
  • Totali delle conversioni in schede diverse, ad esempio nella scheda Campagne rispetto alla scheda Gruppi di annunci
  • Totali di conversione nel grafico di riepilogo del rendimento rispetto ai totali nella tabella dei rapporti.
    Potresti anche osservare un cambiamento negli importi delle conversioni se modifichi le metriche nel grafico di riepilogo del rendimento. Ad esempio, se nel grafico passi dalla metrica Clic mostrata in quel momento alla metrica Azioni, Search Ads 360 ricalcola il numero di azioni. Eseguire un arrotondamento durante il ricalcolo può alterare il numero di azioni.
  • I grafici o le tabelle con segmentazione per mese potrebbero mostrare nei rapporti esecutivi totali diversi dai grafici o dalle tabelle non segmentati

Strategie di offerta

Le strategie di offerta non sono interessate dalle discrepanze dovute all'arrotondamento perché usano numeri frazionari non elaborati derivanti dall'applicazione di modelli statistici ai dati delle conversioni.

Discrepanze con altri sistemi di monitoraggio delle conversioni

Quando generi rapporti sulle conversioni monitorate da Floodlight, dal monitoraggio delle conversioni di Google Ads e da Google Analytics, i totali di questi sistemi diversi potrebbero non coincidere. Alcune differenze sono previste a causa dei diversi tipi di annunci supportati, di come ciascun sistema conteggia le conversioni non attribuite, del metodo che i singoli sistemi adottano per attribuire le conversioni ai giorni e così via. Ulteriori informazioni

Search Ads 360 genera soltanto rapporti sulle conversioni della ricerca a pagamento

Dopo aver inserito un tag Floodlight sul tuo sito, l'attività Floodlight corrispondente inizia a registrare le conversioni che includono un clic di ricerca a pagamento, un'impressione o un clic su un annuncio display gestito da Search Ads 360, oppure un evento Rich Media. 

Tuttavia, Search Ads 360 genera soltanto rapporti sulle conversioni attribuite a clic su annunci della rete di ricerca a pagamento. Per visualizzare le conversioni attribuite agli annunci display, alle conversioni view-through e agli annunci della rete di ricerca a pagamento, estrai i rapporti da Campaign Manager (operazione possibile soltanto se la tua organizzazione o agenzia utilizza Campaign Manager e se il tuo account è autorizzato ad accedere a Campaign Manager).

Parametri di monitoraggio per misurare le conversioni Floodlight

Quando i clienti fanno clic sugli annunci, vengono aggiunti due parametri agli URL pagina di destinazione: gclid e gclsrc. Per misurare le conversioni Floodlight, Search Ads 360 richiede che questi parametri vengano trasferiti a una pagina del tuo sito contenente un tag globale del sito o un tag Linker conversioni inseriti da Google Tag Manager. Se il tuo sito rimuove questi parametri o modifica i valori prima che il cliente arrivi in una pagina contenente uno di questi tag, Search Ads 360 non può attribuire le conversioni Floodlight ai tuoi annunci.

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?