Utilizzare i modelli per gli elenchi per il remarketing dei siti web

Google Ads crea elenchi per il remarketing di base, tuttavia, tu puoi creare elenchi personalizzati per il tuo sito web e per il tuo segmento di pubblico specifico. I modelli permettono di personalizzare l'impostazione degli elenchi per il remarketing dei siti web, rendendo più efficiente la procedura di creazione. Questo articolo illustra le best practice di utilizzo dei modelli.

Prima di iniziare

È la prima volta che utilizzi il remarketing? Ti consigliamo di leggere innanzitutto l'articolo Impostazione del remarketing. Se non hai dimestichezza con il codice del tuo sito web, valuta la possibilità di collaborare con uno sviluppatore o qualcuno con un background tecnico.

 

Se hai impostato il tag Google Ads per il remarketing nella nuova esperienza Google Ads, vedrai che consiste in un tag globale del sito e uno snippet evento facoltativo. Il vecchio tag AdWords con JavaScript eventualmente installato sul tuo sito web funzionerà ancora. Tuttavia, ti consigliamo di utilizzare il nuovo tag Google Ads. Ulteriori informazioni sulle Modifiche al tag di remarketing Google Ads.

 

Visitatori di una pagina

Il modello "Visitatori di una pagina" consente di creare elenchi di utenti che hanno visitato una determinata pagina o un gruppo di pagine. Questo è il modello più comune, impostato come opzione predefinita quando si crea un nuovo elenco per il remarketing.

Esempio

Una compagnia aerea crea un elenco per il remarketing di utenti che hanno visitato la sezione delle offerte di volo del suo sito web e decide di mostrare a questi visitatori annunci relativi agli sconti applicati. Pertanto, crea un elenco per il remarketing delle persone che hanno visitato le pagine il cui URL contiene "example.com/offerte-voli".

Dopo aver selezionato questo modello, inserisci le condizioni che devono essere rispettate affinché i visitatori di una pagina vengano aggiunti nell'elenco per il remarketing.

Esempio

Una compagnia aerea desidera creare un elenco degli utenti che hanno cercato sul suo sito web i voli in partenza o in arrivo a New York. L'URL della pagina dei risultati di ricerca non include informazioni sulla città di origine o di destinazione, ma solo i codici IATA degli aeroporti. Per creare l'elenco per il remarketing, la compagnia aerea crea una regola con tre condizioni:

  • "URL contiene JFK" (per l'Aeroporto internazionale John F. Kennedy)
  • "URL contiene LGA" (per l'Aeroporto LaGuardia)
  • "URL contiene EWR" (per l'Aeroporto internazionale di Newark Liberty)

Verranno aggiunti all'elenco tutti i visitatori delle pagine il cui URL contiene uno dei seguenti codici: "JFK", "LGA" o "EWR".

Puoi aggiungere altre condizioni alla regola. È sufficiente iniziare a digitare dopo la condizione esistente per visualizzare un menu a discesa con le condizioni consigliate. Una volta aggiunta la nuova condizione e salvato l'elenco, i visitatori devono rispettare almeno una delle condizioni della regola per essere aggiunti all'elenco (relazione "OR"). L'ordine delle condizioni non influisce sulla selezione dei visitatori da aggiungere.

Esempio

Una compagnia aerea desidera raggiungere gli utenti che hanno cercato voli in partenza o in arrivo a New York oppure che hanno consultato la sezione del suo sito dedicata alle attrazioni della città. La compagnia aerea potrebbe creare una regola con le seguenti condizioni:

  • "URL contiene JFK" (per l'Aeroporto internazionale John F. Kennedy)
  • "URL contiene LGA" (per l'Aeroporto LaGuardia)
  • "URL contiene EWR" (per l'Aeroporto internazionale di Newark Liberty)
  • "URL contiene www.example.com/newyorkcity"

Per essere aggiunti a questo elenco per il remarketing, i visitatori devono soddisfare almeno una delle condizioni della regola, ma non necessariamente tutte.

Sebbene sia possibile aggiungere un numero illimitato di condizioni, tieni presente che la regola deve rappresentare il tuo pubblico. Aggiungere altre condizioni significa aumentare le probabilità che visitatori vengano aggiunti all'elenco per il remarketing, finendo per avere un elenco molto lungo di persone che non fanno parte del pubblico desiderato.

Come limitare il numero di condizioni

Ogni condizione utilizzata per definire un elenco per il remarketing contiene informazioni su una sola pagina. Per poter essere aggiunte all'elenco, le persone devono visitare una pagina che corrisponde alle condizioni specificate. Tuttavia, le condizioni come "URL contiene" o "URL del referrer" potrebbero non essere sufficientemente specifiche per definire le caratteristiche di una pagina.

Esempio

Una compagnia aerea desidera creare un elenco degli utenti che cercano voli in partenza dall'aeroporto John F. Kennedy, ma non in arrivo a questo aeroporto. Per un utente che cerca un volo in partenza dall'aeroporto John F. Kennedy e diretto all'aeroporto di Città del Messico (MEX), ad esempio, l'URL del sito web potrebbe avere il seguente aspetto:
www.example-site.com/search.php?origine=JFK&dest=MEX

Condizioni come "URL contiene" non sono sufficientemente specifiche per designare gli utenti che cercano voli in partenza dall'aeroporto John F. Kennedy, ma non in arrivo a questo aeroporto. La compagnia aerea deve utilizzare le regole per specificare che "origine=JFK" è accettato, mentre "dest=JFK" non lo è.

Visitatori di una pagina che hanno visitato anche un'altra pagina

Disponibile solo sulla Rete Display

Utilizza il modello "Visitatori di una pagina che hanno visitato anche un'altra pagina" se ritieni che un visitatore sia più propenso a eseguire una conversione dopo aver visitato due pagine diverse del tuo sito. Nota: se i membri del tuo elenco non ne soddisfano la regola nell'arco di 30 giorni, verranno rimossi dall'elenco prima che la durata di iscrizione allo stesso scada.

Esempio

Una compagnia aerea offre due pacchetti di volo diversi. È probabile che gli utenti che visitano le due pagine confrontino i due pacchetti, pertanto potrebbero essere propensi a generare una conversione. La compagnia aerea decide quindi di creare un elenco con questo modello per raggiungere questi clienti.

Questo modello ti consente di creare elenchi di utenti che hanno visitato due pagine. Tuttavia, se desideri creare un elenco di utenti che hanno visitato tre o più pagine, puoi creare una combinazione personalizzata. Ad esempio, per creare un elenco di utenti che hanno visitato le pagine A, B e C, devi innanzitutto creare un elenco di utenti che hanno visitato le pagine A e B utilizzando questo modello. Successivamente, devi creare un elenco di persone che hanno visitato la pagina C con il modello "Visitatori di una pagina". Infine, devi creare una combinazione personalizzata con questi due elenchi.

Rete di ricerca

"Visitatori di una pagina che hanno visitato anche un'altra pagina" non è disponibile per gli elenchi per il remarketing per gli annunci della rete di ricerca. Per il remarketing sulla rete di ricerca, puoi creare un elenco di combinazioni personalizzate.

Visitatori di una pagina che non hanno visitato un'altra pagina

Utilizza il modello "Visitatori di una pagina che non hanno visitato un'altra pagina" per raggiungere gli utenti che hanno visitato una determinata pagina del tuo sito web, ma non un'altra (oppure che non hanno completato un'azione, come un acquisto). Nota: se i membri del tuo elenco non ne soddisfano la regola nell'arco di 30 giorni, verranno rimossi dall'elenco prima che la durata di iscrizione allo stesso scada.

Esempio

Una compagnia aerea desidera raggiungere gli utenti che hanno visitato il suo sito web per acquistare un biglietto aereo, ma non l'hanno fatto. Pertanto, crea un elenco di utenti che hanno visitato la sua pagina dei risultati di ricerca, ma non hanno visitato la pagina di acquisto.

Quando crei un elenco utilizzando questo modello, circoscrivi il tuo pubblico. Per essere inclusi nell'elenco, gli utenti devono visitare la pagina definita nella prima regola E non visitare nessuna delle pagine definite nella seconda regola. È in questo che consiste la differenza tra questo modello e il modello "Visitatori di una pagina". Quando crei un elenco utilizzando il modello "Visitatori di una pagina", puoi aggiungere alla regola condizioni diverse, ma all'elenco per il remarketing verranno aggiunte le persone che corrispondono a UNA delle condizioni (e non a TUTTE).

Visitatori di una pagina in specifiche date

Utilizza il modello "Visitatori di una pagina in specifiche date" per creare elenchi di utenti che hanno visitato il tuo sito web prima, durante o dopo le date specificate.

Esempio

Una compagnia aerea registra un incremento nel numero di visite al suo sito web prima di Natale, così crea un elenco utilizzando questo modello per attirare l'attenzione dei visitatori prima del periodo natalizio.

Quando crei elenchi con date specifiche, la durata dell'iscrizione agli elenchi permette anche di determinare il momento in cui gli utenti verranno rimossi dall'elenco. I visitatori vengono aggiunti all'elenco se hanno consultato le pagine nelle date che hai selezionato e rimangono nell'elenco per la durata dell'iscrizione.

Visitatori di una pagina con un tag specifico

 

Se hai impostato il tag Google Ads per il remarketing nella nuova esperienza Google Ads, vedrai che consiste in un tag globale del sito e uno snippet evento facoltativo. Il vecchio tag AdWords con JavaScript eventualmente installato sul tuo sito web funzionerà ancora. Tuttavia, ti consigliamo di utilizzare il nuovo tag Google Ads. Ulteriori informazioni sulle Modifiche al tag di remarketing Google Ads.

È possibile che in alcune pagine del sito web siano presenti tag di remarketing obsoleti. Se utilizza JavaScript della versione precedente del tag Google Ads, la configurazione continuerà a funzionare. Se invece utilizza il tag immagine non JavaScript, ti consigliamo di utilizzare il nuovo tag per usufruire della funzionalità completa. Il tag globale del sito e lo snippet di evento assicurano che tutti gli eventi di remarketing siano considerati. 

Esempio

Tempo fa una compagnia aerea ha aggiunto un tag di remarketing in alcune sezioni del suo sito web dedicate alle tratte più richieste. Sarebbe troppo complicato creare una regola basata sugli URL di tali sezioni; tuttavia, la compagnia aerea potrebbe creare un elenco per il remarketing degli utenti che hanno visitato le sezioni del suo sito web dedicate alle tratte più richieste utilizzando il modello "Visitatori di una pagina con un tag specifico" e selezionando il tag implementato tempo fa in queste pagine.

Quando utilizzi il modello "Visitatori di una pagina con un tag specifico", puoi anche selezionare tag di monitoraggio delle conversioni Google Ads esistenti. La selezione di un tag di monitoraggio delle conversioni può essere utile se non si è riusciti ad aggiungere il tag di remarketing nella pagina di conversione, ma si desidera comunque raggiungere o escludere questo pubblico.

 

Google Ads non consente l'implementazione di tag su pagine correlate a offerte limitate dalle norme. Ulteriori informazioni sulle norme per la pubblicità personalizzata.

 

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema