Informazioni sull'impostazione del remarketing

Il remarketing aiuta a raggiungere gli utenti che hanno visitato il tuo sito web o utilizzato la tua app. I visitatori o gli utenti precedenti vedono i tuoi annunci mentre navigano nei siti web che fanno parte della Rete Display di Google o quando cercano su Google termini correlati ai tuoi prodotti o ai tuoi servizi.

Questo articolo fornisce una panoramica generale sui quattro passaggi necessari per creare campagne di remarketing:

Prima di iniziare

A partire da ottobre 2017, gli inserzionisti che configurano il tag AdWords per il remarketing nella nuova esperienza AdWords vedranno il nuovo tag, composto da un tag globale del sito e da uno snippet evento facoltativo. Anche se il tag AdWords precedente continuerà a funzionare sul tuo sito web se quest'ultimo utilizza JavaScript; ti consigliamo di usare quello nuovo. Ulteriori informazioni sulle Modifiche al tag di remarketing AdWords.

Scegli la versione di AdWords in uso. Ulteriori informazioni

Per utilizzare il remarketing, devi selezionare uno dei tipi di campagna supportati.

Campagne sulla Rete Display

Per utilizzare il remarketing sulla Rete Display, quando crei la campagna scegli "Solo Rete Display" > "Obiettivi di marketing" > "Incentiva le azioni" > "Acquista sul sito web".

Campagne sulla rete di ricerca

Per utilizzare gli elenchi per il remarketing per gli annunci della rete di ricerca, durante la creazione della campagna scegli il tipo "Solo rete di ricerca - Tutte le funzioni". Non puoi aggiungere elenchi per il remarketing a una campagna "Solo rete di ricerca - Standard" o "Rete di ricerca con selezione Display - Standard".

Aggiungere il tag di remarketing al sito web o all'app

Per iniziare a utilizzare il remarketing, aggiungi gli snippet del tag di remarketing alle pagine del sito web o all'app per dispositivi mobili.

Gli snippet del tag di remarketing sono piccoli blocchi di codice che ricevi quando imposti il tag AdWords nelle Origini dati sul pubblico. Una volta che hai gli snippet, puoi aggiungerli al sito o all'app per dispositivi mobili.

Come iniziare con gli elenchi per il remarketing

Dopo avere codificato il sito web o l'app con il tag AdWords, sei pronto per creare un elenco per il remarketing.

Ad esempio, puoi creare un elenco per il remarketing per i visitatori della pagina della categoria di prodotti più apprezzati. Lo snippet di remarketing indica ad AdWords di salvare i visitatori nell'"Elenco di categorie di prodotti più apprezzati". Quando gli utenti visitano la pagina, l'ID del cookie viene aggiunto all'elenco per il remarketing.

Scopri come creare un elenco per il remarketing del sito web.

Elenchi per il remarketing creati automaticamente da AdWords

Dopo che hai impostato la tua prima campagna di remarketing, AdWords crea per te gli elenchi per il remarketing predefiniti. In questo modo, sei pronto per avviare immediatamente il targeting degli elenchi nei tuoi gruppi di annunci. Ulteriori informazioni sugli elenchi creati automaticamente disponibili.
 

Gli elenchi per il remarketing predefiniti più diffusi che puoi utilizzare per la prima campagna di remarketing sono i seguenti:

  • Tutti i visitatori: questo elenco viene compilato utilizzando tutti i valori di tutti i parametri inclusi nell'implementazione dei tag di remarketing e include "Tutti gli utenti che hanno visitato il tuo sito web".
  • Utenti che hanno effettuato conversioni: questo elenco viene compilato automaticamente utilizzando il tag di monitoraggio delle conversioni e include "Tutti gli utenti che hanno effettuato conversioni sul tuo sito web". Se non hai impostato il monitoraggio delle conversioni, l'elenco sarà vuoto.
  • Elenco ottimizzato di AdWords: si tratta di un elenco di combinazioni, costituito da più segmenti di pubblico provenienti da origini dati sul pubblico disponibili in un unico elenco per il remarketing, cioè tag AdWords, "Tutti i visitatori del sito" di Google Analytics" e "Tutte le origini dati delle app". Per creare questo elenco, è necessario connettere almeno una origine dati nella pagina Origini dati sul pubblico.

Regole relative agli elenchi per il remarketing

Dopo avere aggiunto il tag globale del sito e lo snippet evento di remarketing facoltativo al sito web o all'app, puoi utilizzare le regole per definire gli elenchi nelle diverse sezioni del sito web o dell'app. Ad esempio, se vuoi definire un elenco di una pagina web in cui vendi orologi, è possibile utilizzare questa regola: "URL contiene orologi". Tieni presente che è necessario includere "orologi" nell'URL delle pagine del prodotto (ad es. www.example.com/orologi).

Le regole consentono di creare tutti gli elenchi che vuoi senza dover aggiungere altri tag al sito web o all'app. Adotta una best practice e inizia con gli elenchi creati automaticamente per te. Se vuoi personalizzare il tuo elenco, puoi utilizzare le relative regole. Tieni presente che solo elenchi con più di 100 utenti attivi sono idonei a pubblicare annunci. Se sono granulari e in gran numero, gli elenchi possono non soddisfare i requisiti minimi e quindi non essere idonei alla pubblicazione.

Utilizzo delle regole per gli elenchi per il remarketing dei siti web.

Parametri personalizzati

Lo snippet di evento del remarketing dinamico consente di inviare parametri personalizzati da utilizzare per creare gli elenchi per il remarketing.

Ad esempio, puoi inviare il prezzo del prodotto e il tipo di pagina (come la pagina di acquisto) nello snippet di evento per creare un elenco per gli utenti che hanno acquistato un prodotto di prezzo superiore a una determinata cifra. In questo caso, i parametri personalizzati da inserire nello snippet di evento di remarketing devono essere value (prezzo del prodotto) e pagetype (tipo di pagina, che indica quanto i clienti siano prossimi all'acquisto).

Utilizzo dei modelli per gli elenchi per il remarketing dei siti web.

 

Gli inserzionisti non possono utilizzare categorie sensibili per definire il target dei propri annunci o per promuovere i prodotti o i servizi che offrono. Per ulteriori informazioni, consulta le norme relative alla pubblicità personalizzata.

 

Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?