Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale

Norme per l'implementazione degli annunci

Norme per il posizionamento degli annunci

Fai clic su uno dei seguenti link per essere reindirizzato alla sezione corrispondente:

Come evitare i clic involontari
Incoraggiamento dei clic involontari
Attenzione attirata artificiosamente sugli annunci
Posizionamento degli annunci sotto un'intestazione fuorviante
Layout del sito che posiziona i contenuti below the fold
Allineamento delle immagini agli annunci
Formattazione dei contenuti a imitazione degli annunci
Offerta di compensi
Distanza tra gli annunci e i giochi Flash

Come garantire il corretto posizionamento
Spazio pubblicitario a rendimento elevato
Annunci con aggiornamento automatico
Annunci su pagine di ringraziamento, uscita, accesso o errore
Annunci su contenuti dinamici
Annunci nelle email
Annunci in un'applicazione software
Annunci in una nuova finestra
Annunci nelle finestre popup e pop-under
Annunci su siti con popup o pop-under
Annunci su pagine protette da login
Annunci su una pagina o un sito che contiene annunci di un altro publisher
Annunci su un sito in hosting (ad es. Blogger)
Pubblicazione di un sito di terze parti sulla propria pagina

Come evitare i clic involontari

Incoraggiamento dei clic involontari

I publisher non sono in nessun modo autorizzati a incoraggiare gli utenti a fare clic sugli annunci Google. Ad esempio, non è consentito posizionare gli annunci in modo che possano essere scambiati per altri contenuti del sito, come link di menu, di navigazione o per il download.

Presta attenzione quando inserisci link, pulsanti di riproduzione, pulsanti per il download, pulsanti di navigazione (ad esempio "Indietro" o "Avanti"), finestre di giochi, lettori video, menu a discesa o applicazioni vicino agli annunci, perché possono generare clic involontari. I publisher potrebbero ricevere un avviso di violazione anche nel caso in cui il layout del sito generi clic involontari in modo non intenzionale.

Torna all'inizio

Attenzione attirata artificiosamente sugli annunci

I publisher non possono attirare l'attenzione in modo artificioso o non necessario sui loro annunci Google, in particolare con:

  • animazioni appariscenti che attirano l'attenzione dell'utente sugli annunci
  • frecce o altri simboli orientati verso gli annunci

Per garantire un'esperienza utente sicura e positiva, abbiamo limitato l'uso delle implementazioni degli annunci sui computer desktop poiché l'annuncio verrebbe visualizzato in una posizione "persistente" o "fluttuante" nella pagina mentre l'utente scorre o naviga nella pagina. Sebbene siano consentiti gli annunci di ancoraggio sul Web mobile, le implementazioni per dispositivi mobili create dai publisher non sono autorizzate perché non è possibile garantire la stessa qualità dei nostri prodotti.

Torna all'inizio

Posizionamento degli annunci sotto un'intestazione fuorviante

È importante che i visitatori del sito non siano in nessun modo indotti in errore e possano distinguere con facilità i contenuti dagli annunci display di Google. Questa norma vieta il posizionamento di annunci sotto intestazioni fuorvianti quali "risorse" o "link utili". I publisher possono utilizzare per gli annunci Google solo le etichette "Pubblicità" o "Link sponsorizzati".

Inoltre, come illustrato di seguito, un'intestazione di un sito può essere interpretata come un'etichetta di annuncio non appropriata. Poiché gli annunci in una tale posizione potrebbero essere scambiati per link o voci di un elenco anziché per messaggi pubblicitari, tale implementazione è considerata inaccettabile. Controlla accuratamente il tuo sito e il relativo layout per evitare queste situazioni.

Ai publisher non è consentito utilizzare un linguaggio volto a indurre gli utenti a fare clic sugli annunci, ad esempio:

  • "Ti invitiamo a fare clic su un annuncio".
  • "Contribuisci alla causa, fai clic su un annuncio".
  • "Aiutaci a tenere attivo questo sito, visita i nostri sponsor!"
  • "Abbiamo bisogno di un nuovo server. Sostienici."

Torna all'inizio

Allineamento delle immagini agli annunci

Ai publisher è vietato tentare di associare immagini specifiche ai singoli annunci dei loro siti. Questo tipo di implementazione può confondere gli utenti che sono indotti a ritenere che l'immagine sia direttamente collegata alle offerte dell'inserzionista, pertanto rappresenta una violazione delle nostre norme.

Torna all'inizio

Layout del sito che posiziona i contenuti below the fold

I publisher devono evitare i layout del sito in cui gli annunci collocano i contenuti below the fold. Ciò può impedire agli utenti di distinguere tra contenuti e annunci.

Torna all'inizio

Formattazione dei contenuti a imitazione degli annunci

I publisher non possono implementare gli annunci Google in modo da farli apparire come altri tipi di elementi della pagina. Ad esempio, non possono modificare la formattazione dei contenuti adiacenti in modo che assomiglino agli annunci. Se un publisher inserisce annunci su pagine dei risultati di ricerca non appartenenti a Google, i risultati di ricerca e gli annunci devono essere chiaramente distinguibili. Per ulteriori informazioni, consulta le norme di AdSense per la ricerca.

Nel seguente esempio, i contenuti sono formattati in modo molto simile agli annunci e risulta difficile distinguere gli uni dagli altri. Questa implementazione è vietata.

Torna all'inizio

Offerta di compensi

È severamente proibito offrire compensi o altri incentivi per i clic sugli annunci.

Torna all'inizio

Distanza tra gli annunci e i giochi Flash

Se gli annunci Google vengono inseriti in siti di giochi Flash, consigliamo vivamente di rispettare una distanza minima di 150 pixel tra gli annunci e il bordo di un gioco. Quando gli utenti sono concentrati su un gioco Flash e fanno clic in modo frenetico, è facile che si verifichino clic non validi. Poiché ciascun gioco e sito ha caratteristiche uniche, alcuni giochi potrebbero richiedere una distanza maggiore in base al tipo di gioco e alla modalità di visualizzazione. Per ulteriori informazioni, consulta l'articolo Annunci AdSense per i contenuti nelle pagine dedicate ai giochi.

Torna all'inizio

Come garantire il corretto posizionamento

Spazio pubblicitario a rendimento elevato

La pubblicità e l'eventuale materiale promozionale a pagamento aggiunti alle tue pagine non devono superare i contenuti. Inoltre, i contenuti devono fornire ai visitatori della pagina un valore aggiunto e rappresentare per loro il principale punto di interesse. Per questo motivo, possiamo limitare o disattivare la pubblicazione degli annunci nelle pagine di valore scarso o nullo e/o con troppa pubblicità finché non vengono modificate.

Esempi di pagine inaccettabili includono, a titolo esemplificativo:

  • Mirroring, utilizzo dei frame, acquisizione illecita o riscrittura di contenuti da altre fonti senza aggiungere valore;
  • Pagine con più pubblicità che contenuti forniti dal publisher;
  • Contenuti generati automaticamente senza revisione o gestione manuale;
  • Pagine di annunci ospitate o pagine senza contenuti;
  • Pagine che non rispettano le Norme sulla qualità per i webmaster.

Torna all'inizio

Annunci con aggiornamento automatico

I publisher non sono autorizzati ad aggiornare una pagina o l'elemento di una pagina senza che l'utente richieda un aggiornamento, compresa la collocazione di annunci su pagine o posizionamenti con reindirizzamento o aggiornamento automatico. Inoltre, ai publisher non è concesso pubblicare annunci per un periodo prestabilito (pre-roll) prima che gli utenti possano visualizzare contenuti come video, giochi o avviare un download.

Torna all'inizio

Annunci su pagine di ringraziamento, uscita, accesso o errore

I publisher non sono autorizzati a inserire annunci in pagine senza contenuti, ad esempio pagine di ringraziamento, errore, accesso e uscita. Si tratta di pagine che i visitatori vedono su un sito prima di abbandonare il dominio, a volte dopo aver eseguito un'azione specifica sul sito, ad esempio un acquisto o un download.

Gli annunci che vengono visualizzati su questi tipi di pagine possono confondere un visitatore facendogli ritenere che tali annunci siano i contenuti effettivi delle pagine; pertanto, chiediamo che non vengano collocati su tali pagine.

Torna all'inizio

Annunci su contenuti dinamici

I publisher non possono inserire annunci Google in pagine con contenuti essenzialmente dinamici (ad es. chat dal vivo, messaggistica immediata, commenti con aggiornamento automatico e così via).

Torna all'inizio

Annunci nelle email

Per garantire l'efficacia degli annunci Google sia per i publisher che per gli inserzionisti, ai publisher non è consentito inserire annunci Google nei messaggi email. Inoltre, i publisher non possono inserire annunci Google accanto ai messaggi email se costituiscono l'elemento principale della pagina.

Torna all'inizio

Annunci in un'applicazione software

Non è consentita la pubblicazione degli annunci Google o delle caselle di AdSense per la ricerca tramite applicazioni software, incluse, tra le altre, barre degli strumenti, estensioni dei browser e applicazioni per PC desktop. Il publisher può utilizzare il codice AdSense solo sulle pagine web e con le tecnologie WebView approvate.

Torna all'inizio

Annunci in una nuova finestra

I publisher non sono autorizzati ad aprire annunci Google in una nuova finestra né ad alterare il risultato dei clic sugli annunci. Per ulteriori informazioni, consulta l'articolo Apertura degli annunci in una nuova finestra. Tieni presente che questa norma non si applica agli annunci AdSense pubblicati tramite allocazione dinamica su DoubleClick for Publishers (DFP).

Torna all'inizio

Annunci nelle finestre popup e pop-under

I publisher non sono autorizzati a posizionare gli annunci Google in finestre che non vengono aperte da un'interazione intenzionale dell'utente (ad es. un clic). Inoltre, non è consentito l'inserimento di annunci Google in finestre del browser web prive di controlli di navigazione, compresi i pulsanti Avanti e Indietro, e di un campo URL modificabile.

Torna all'inizio

Annunci su siti con popup o pop-under

Ai publisher non è consentito inserire annunci Google in siti contenenti più di tre popup. Se un sito utilizza popup, questi non devono interferire con la navigazione, modificare le preferenze degli utenti, avviare download o diffondere virus.

I publisher non sono autorizzati a pubblicare annunci Google su siti che includono o attivano pop-under.

Inoltre, i siti con AdSense non possono essere caricati da un software che attiva i popup, modifica le impostazioni del browser, reindirizza gli utenti a siti indesiderati o interferisce in qualsiasi modo con la normale navigazione. Sei tenuto a garantire che nessuna rete pubblicitaria o nessun affiliato si serva di questi metodi per indirizzare il traffico alle pagine contenenti il tuo codice AdSense.

Torna all'inizio

Annunci su pagine protette da login

I publisher possono inserire annunci Google su pagine protette da password, purché queste rispettino le norme del programma. Quando ti registri al programma AdSense, inviaci una pagina non protetta da password per la verifica.

Se le tue pagine richiedono una procedura di accesso e vi vengono pubblicati annunci non pertinenti, puoi migliorare il targeting degli annunci autorizzando il nostro crawler ad accedere alle pagine protette da login.

Torna all'inizio

Annunci su una pagina o un sito che contiene annunci di un altro publisher

Se un sito rispetta le norme del programma e l'azienda o il proprietario del sito ti ha autorizzato a pubblicarvi i tuoi annunci, puoi inserire il tuo codice degli annunci nella stessa pagina in cui è già presente il codice di un altro publisher. Tuttavia, dovrai prima contattare l'azienda di web hosting o il proprietario del sito per ottenere l'autorizzazione a pubblicare annunci sul suo sito. Inoltre, ti verranno accreditati solo i clic e le impressioni sulle unità pubblicitarie associate al tuo account.

Ricorda che ogni publisher è responsabile per i contenuti del sito sul quale viene pubblicato il proprio codice degli annunci. Qualora in un sito venga riscontrata una violazione delle nostre norme, provvederemo ad avvisare tutti i publisher che hanno un codice dell'annuncio presente su di esso.

Torna all'inizio

Annunci su un sito in hosting (ad es. Blogger)

Puoi inserire annunci AdSense su qualsiasi pagina conforme alle norme del programma, compresi i siti in hosting. Tuttavia, tieni presente che, per utilizzare AdSense, potrebbe essere necessario accedere al codice sorgente HTML del tuo sito. Inoltre, sei tenuto a verificare presso il tuo host se l'uso di AdSense rappresenta una violazione dei suoi termini di servizio.

Torna all'inizio

Pubblicazione di un sito di terze parti sulla propria pagina

Si parla di contenuti racchiusi in un frame quando su un sito viene mostrato un sito di terzi all'interno di un frame o di una finestra. È severamente vietato inserire annunci Google su tali pagine.

Torna all'inizio

Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?
Accedi ad AdSense

Accedi ad AdSense per assistenza per il tuo account

Non hai un account AdSense? Registrati ad AdSense.