Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
true

Ambienti

Configura Tag Manager per l'utilizzo di più ambienti server di sviluppo e produzione.

In Google Tag Manager, è possibile definire più ambienti server. Questa funzionalità è ideale per le organizzazioni che desiderano eseguire test delle modifiche apportate ai contenitori in un ambiente di prova, prima di pubblicare tali modifiche nel proprio sito web, e per le organizzazioni che utilizzano ambienti multilivello per il flusso di lavoro dello sviluppo (ad esempio, "sviluppo", "gestione temporanea" e "produzione").

Contenuti di questo articolo:

Panoramica della configurazione

Utilizzare la seguente procedura per impostare più ambienti in Tag Manager:

  1. Definizione degli ambienti.
  2. Installazione dello snippet contenitore pertinente per ciascun ambiente sui rispettivi siti.
  3. Pubblicazione del contenitore nell'ambiente desiderato.

Puoi impostare il numero di ambienti necessario per il flusso di lavoro ed essere in grado di pubblicare qualsiasi versione del contenitore in qualsiasi ambiente da te definito. Puoi quindi inviare i link di anteprima da condividere per scopi di test.

Nota. Un altro modo per caricare gli ambienti sul tuo sito è utilizzare la funzione di anteprima dell'ambiente. Questo metodo imposta il browser in modalità di anteprima condividendo qualsiasi versione dell'ambiente da visualizzare in anteprima. In questo modo, è possibile utilizzare le funzionalità complete dell'ambiente di prova, senza la necessità di installare/implementare uno snippet speciale per l'ambiente. Ulteriori informazioni sulla condivisione delle anteprime sono riportate di seguito.

Definizione degli ambienti

Il primo passaggio è la definizione degli ambienti. Questo passaggio ha normalmente inizio con un'esercitazione di denominazione, di frequente già stabilita dal team di sviluppo prima delle operazioni di impostazione del test di più ambienti in Tag Manager.

Il seguente è un esempio di convenzione di denominazione dei server comunemente utilizzata:

  • Dev - Server utilizzato da te e dal tuo team per le operazioni quotidiane di sviluppo del sito web.
  • QA - Server utilizzato per i test di controllo qualità. Le norme di utilizzo possono prevedere il passaggio di tutte le modifiche attraverso questo server prima che siano pubblicate per la produzione.
  • Live - Server che ospita la versione attiva del tuo sito web, ovvero la versione visibile dai tuoi utenti.

    Nota. Ogni contenitore è predefinito con un ambiente Live che punta sempre alla versione del contenitore correntemente pubblicata. Non è quindi necessario definire questo ambiente aggiuntivo. 

Una volta stabilita la convenzione di denominazione, puoi impostare ambienti personalizzati in Google Tag Manager:

  1. Fai clic su Amministrazione.
  2. Nel menu Contenitore, seleziona Ambienti.
  3. Fai clic su Nuovo. Viene visualizzata la finestra Crea nuovo ambiente.
  4. Inserisci un nome per l'ambiente. La descrizione e l'URL predefinito sono facoltativi.
  5. Facoltativo: seleziona Attiva il debug per impostazione predefinita.
  6. Fai clic su Crea. Il nuovo ambiente appare ora nell'elenco Ambienti personalizzati.

Installazione degli snippet contenitore

Il passaggio successivo è l'installazione degli snippet contenitore. Questa procedura è simile all'installazione di uno snippet contenitore di Tag Manager standard ma è necessario eseguirla su ogni server che abbia un ambiente corrispondente definito in Tag Manager. Per completare questo passaggio, può essere necessario richiedere assistenza allo sviluppatore o all'amministratore di sistema.

  1. Nell'elenco Ambienti personalizzati, individua la voce relativa all'ambiente da installare.
  2. Fai clic sul menu Azioni.
  3. Seleziona Mostra snippet.
  4. Copia il risultante snippet di codice.
  5. Installa lo snippet.
  6. Salva e pubblica le modifiche al codice del sito web.

Una volta definiti gli ambienti personalizzati, la finestra di dialogo Pubblica aggiungerà un menu per consentirti di definire su quale server pubblicare le modifiche.

  1. Fai clic su Pubblica nell'angolo superiore destro di Tag Manager.
  2. Seleziona dal menu Ambiente la destinazione in cui pubblicare le modifiche.
  3. Fai clic su Pubblica.

La funzione Ambienti è progettata per l'utilizzo in ambienti non di produzione. Per assicurare il migliore rendimento, devi installare lo snippet contenitore di Tag Manager standard nei siti web di produzione ad alti volumi.

Impostazione delle versioni

Una volta definito l'ambiente personalizzato, puoi impostarlo per la versione desiderata del contenitore:

  1. Nell'elenco Ambienti personalizzati individua la voce relativa all'ambiente da installare.
  2. Fai clic sul menu Azioni.
  3. Seleziona Pubblica su....
  4. Utilizza il menu Versione per selezionare la versione desiderata del contenitore per questo ambiente.
  5. Fai clic su Pubblica ora.

Una volta richiesto, l'ambiente rappresenterà la versione selezionata del contenitore.

Condivisione delle anteprime

Puoi condividere le anteprime di qualsiasi ambiente con altre persone per scopi di test:

  1. Nell'elenco Ambienti individua la voce relativa all'ambiente di cui condividere un'anteprima.
  2. Fai clic sul menu Azioni.
  3. Seleziona Condividi anteprima.
  4. Copia il link di anteprima indicato e invialo a un collega perché lo sottoponga a test.

Modifica degli ambienti

È possibile modificare la definizione di un ambiente esistente:

  1. Nell'elenco Ambienti personalizzati individua la voce relativa all'ambiente da modificare.
  2. Fai clic sul menu Azioni.
  3. Seleziona Modifica impostazioni.
  4. Apporta le modifiche a Nome, Descrizione e URL predefinito come necessario. Attiva/disattiva la casella di controllo Attiva il debug per impostazione predefinita come necessario.
  5. Fai clic su Salva.

Revoca del codice di autorizzazione

Se hai inviato i link di anteprima e desideri revocare l'anteprima in questione, utilizza il menu Azioni:

  1. Nell'elenco Ambienti personalizzati individua la voce relativa all'ambiente da installare.
  2. Fai clic sul menu Azioni.
  3. Seleziona Reimposta link.
  4. Verrà visualizzata una finestra di conferma. Fai clic su Reimposta e ricollega per annullare il codice precedente e creare un nuovo codice.

Nota. Saranno annullati anche gli snippet contenitore eventualmente installati. Questo significa che una volta revocato il codice di autorizzazione di un ambiente, sarà necessario installare uno snippet contenitore aggiornato sul server dell'ambiente.

Versioni

Una volta definiti gli ambienti, l'elenco Versioni mostrerà una colonna Ambienti, indicante in quale ambiente è stata pubblicata la versione in questione.

Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?