Norme relative ai contenuti e al comportamento degli utenti di Google Foto

Google Foto offre spazio di archiviazione gratuito e un servizio di organizzazione automatica di foto e video grazie a cui tutti i ricordi restano al sicuro, protetti e accessibili. Le nostre norme hanno un ruolo importante nel garantire sempre un'esperienza positiva ai nostri utenti. Gli utenti dovranno attenersi alle norme per:

  • Caricare e condividere contenuti su Google Foto.

  • Commentare su Google Foto.

  • Stampare contenuti mediante Google Foto.

Dipendiamo fortemente dagli utenti per l'individuazione di contenuti che possono violare le nostre norme. Se riceviamo una segnalazione di potenziale violazione delle norme, potremmo controllare i contenuti e prendere provvedimenti che includono la limitazione dell'accesso ai contenuti, la loro rimozione, il rifiuto di stampare i contenuti e la limitazione o la cessazione dell'accesso dell'utente ai prodotti Google. Precisiamo che l'applicazione delle norme potrebbe prevedere eccezioni in base a considerazioni di ordine artistico, educativo o documentale oppure quando il mancato intervento comporta altri vantaggi sostanziali per il pubblico.

Le norme vengono periodicamente modificate. Invitiamo quindi gli utenti a ricontrollare di tanto in tanto questa pagina. Oltre alle norme elencate di seguito, molti prodotti e funzioni potrebbero essere soggetti a termini e norme aggiuntivi.

  1. Attività illecite

    Google Foto non può essere utilizzato per partecipare ad attività illegali o per promuovere attività pericolose e illecite, come la vendita di sostanze stupefacenti illegali o il traffico di esseri umani.

    Google si riserva inoltre il diritto di rimuovere i contenuti che violano le leggi locali vigenti. Per segnalare contenuti che si ritiene debbano essere rimossi in base alle leggi locali, fare clic qui.
     

  2. Pratiche dannose e ingannevoli

    Non è consentito trasmettere virus, malware o altro codice dannoso o distruttivo. Gli utenti non devono distribuire contenuti che possano danneggiare o interferire con il funzionamento di reti, server o altre infrastrutture di Google o di altri. Gli utenti non possono utilizzare i nostri servizi per frodi tramite phishing.
     

  3. Incitamento all'odio

    I nostri prodotti offrono piattaforme per la libera espressione, ma l'incitamento all'odio non è consentito. L'incitamento all'odio promuove o legittima la violenza nei confronti di (o ha come scopo principale fomentare il disprezzo verso) un individuo o un gruppo per motivi legati a razza o etnia, religione, disabilità, età, nazionalità, condizione di reduce di guerra, orientamento o identità sessuale o di genere oppure ad altre caratteristiche associate a discriminazione o emarginazione sistematica.
     

  4. Molestie, bullismo e minacce

    Non è consentito assumere comportamenti molesti, minacciosi o di bullismo, nonché incitare altri a comportarsi in tali modi. Chiunque utilizzi Google Foto per prendere di mira una persona con fini illeciti, minacciare qualcuno di gravi lesioni, sessualizzare una persona in modo indesiderato o altrimenti molestare il prossimo può essere sanzionato con la rimozione dei contenuti offensivi o l'esclusione definitiva da Google Foto. In situazioni di emergenza, possiamo comunicare alle forze dell'ordine la presenza di minacce imminenti di danni di grave entità. Va ricordato, inoltre, che le molestie online sono illegali in numerosi paesi e possono comportare gravi conseguenze nella vita reale sia per il molestatore che per la vittima.

    Ulteriori informazioni sui passaggi aggiuntivi da intraprendere per bloccare una persona su Google Foto.
     

  5. Informazioni personali e riservate

    Non è consentito divulgare informazioni personali e riservate di altre persone, come numeri di carte di credito, numeri di documenti di identità riservati o password di account.

    Non è possibile pubblicare o distribuire immagini o video di minori senza il necessario consenso dei rispettivi rappresentanti legali. Per segnalare una violazione, fare clic qui.
     

  6. Tutela dei minori

    Non è permesso caricare né condividere contenuti che rappresentano sfruttamento o abusi sui minori, comprese tutte le immagini pedopornografiche (inclusi i fumetti) e tutti i contenuti che ritraggono bambini in atteggiamento sessuale. Rimuoveremo questi contenuti e intraprenderemo le azioni necessarie, tra cui la disattivazione dell'account e la segnalazione al National Center for Missing & Exploited Children (NCMEC) e alle forze dell'ordine.

    Qualora ci si imbatta in contenuti che si ritiene sfruttino i minori nei modi appena descritti, fare clic su "Segnala abuso" in Google Foto. Gli utenti che rilevano questo tipo di contenuti altrove su Internet possono contattare direttamente il National Center for Missing & Exploited Children (NCMEC).
     

  7. Spam

    Non è permesso inviare spam, tra cui contenuti promozionali e commerciali non desiderati, o richieste di massa o indesiderate.

    Non è consentito condividere contenuti in modo aggressivo con sconosciuti.
     

  8. Materiale sessualmente esplicito

    È vietato distribuire materiale sessualmente esplicito o pornografico, nonché indirizzare il traffico verso siti di pornografia commerciale. È inoltre vietato distribuire immagini o video con contenuti intimi e sessuali non espliciti senza il consenso del soggetto. Qualora una propria immagine o un proprio video di nudo o con contenuti intimi o sessuali, espliciti o meno, venga pubblicato da terzi, va segnalato a Google qui.

    Sono consentite le rappresentazioni di nudità naturalistiche e documentaristiche (come le immagini di allattamento al seno) e le rappresentazioni di nudità con un chiaro scopo educativo, scientifico o artistico.

    La foto del profilo Google non deve ritrarre contenuti per adulti né offensivi; ad esempio, è vietato utilizzare una foto che ritragga in primo piano il fondoschiena o la scollatura di una persona.
     

  9. Violenza

    Non è consentito pubblicare contenuti violenti o brutali il cui scopo principale sia quello di sconvolgere, impressionare o mancare di rispetto. Per la pubblicazione di contenuti espliciti in un contesto giornalistico, documentaristico, scientifico o artistico, andranno fornite informazioni sufficienti per consentire alle persone di comprendere i fatti. In alcuni casi, tuttavia, i contenuti potrebbero rivelarsi talmente violenti o scioccanti da non trovare posto in alcuna piattaforma Google, a prescindere dai dettagli contestuali forniti. Infine, non è permesso incoraggiare altri a commettere specifici atti di violenza.
     

  10. Beni e servizi regolamentati

    Google Foto consente la condivisione di molti argomenti, ma non di contenuti che agevolino la vendita di prodotti o servizi regolamentati, quali alcool, giochi e scommesse, prodotti farmaceutici e integratori non approvati, tabacco, fuochi d'artificio, armi o dispositivi elettromedicali.
     

  11. Furto d'identità e rappresentazione ingannevole:

    Non è permesso sottrarre l'identità a una persona o a un'organizzazione né fornire una rappresentazione ingannevole della propria identità. È incluso il furto d'identità di persone o organizzazioni non rappresentate dall'utente; la divulgazione di informazioni fuorvianti su identità, qualifiche, proprietà, finalità, prodotti, servizi o attività commerciali di un utente o di un sito; o l'implicare falsamente di essere affiliati con un altro individuo o un'organizzazione o di averne l'approvazione. Questo include contenuti o account che rappresentano in modo ingannevole o celano la loro proprietà o finalità principale, ad esempio descrivendo in modo ingannevole o celando intenzionalmente il proprio paese di origine o altri dati essenziali che li riguardano quando indirizzino contenuti inerenti a questioni politiche, sociali o di interesse pubblico a utenti che vivono in un paese diverso dal proprio. Parodie, satira e uso di pseudonimi o nomi letterari sono consentiti, purché vengano evitati contenuti che possono ingannare il pubblico sulla vera identità dell'utente.
     

  12. Contenuti ingannevoli

    È vietato distribuire contenuti per ingannare, fuorviare o confondere gli utenti, tra cui:

    Contenuti ingannevoli correlati a processi civili e democratici: contenuti che sono palesemente falsi e che potrebbero minare in modo significativo la partecipazione o la fiducia nei processi civili e democratici. Sono incluse informazioni su procedure di voto pubbliche, idoneità dei candidati politici in base a età o luogo di nascita, risultati elettorali o partecipazione a un censimento in contrasto con i dati dei registri ufficiali. Sono inoltre incluse affermazioni non rispondenti al vero secondo le quali un personaggio politico o un funzionario pubblico è deceduto, è stato coinvolto in un incidente o soffre di una malattia grave e improvvisa.

    Contenuti ingannevoli correlati a pratiche sanitarie dannose: contenuti ingannevoli di carattere medico o sanitario che promuovono o incoraggiano altre persone a intraprendere pratiche che possono causare gravi danni fisici o emotivi a singoli individui o gravi danni alla salute pubblica.

    Contenuti multimediali manipolati: contenuti multimediali che sono stati tecnicamente manipolati o ritoccati in modo da ingannare gli utenti e che possono comportare un serio rischio di grave danno.

    Contenuti fuorvianti possono essere ammessi in un contesto didattico, documentaristico, scientifico o artistico, ma andranno fornite informazioni sufficienti per consentire alle persone di comprenderne il contesto. In alcuni casi, a prescindere dall'adeguato contesto fornito, i contenuti non troveranno posto in alcuna piattaforma Google.
     

  13. Compromissione dell'account

    Non è permesso accedere all'account di un altro utente senza la sua autorizzazione.
     

  14. Uso di più account

    Non è consentito creare né utilizzare più account per eludere le nostre norme, aggirare i blocchi o sovvertire le limitazioni poste al proprio account. Se, ad esempio, si è stati bloccati da un altro utente o sospesi per comportamento illecito, non creare un account sostitutivo per svolgere un'attività analoga.
     

  15. Contenuti terroristici

    Non permettiamo alle organizzazioni terroristiche di utilizzare Google Foto per alcuno scopo, incluso il reclutamento. In Google Foto, inoltre, è tassativamente proibita la pubblicazione di contenuti di natura terroristica, ad esempio contenuti che promuovono atti terroristici, incitano alla violenza o commemorano attacchi terroristici.

    In caso di condivisione di contenuti correlati al terrorismo a scopo didattico, documentaristico, scientifico o artistico, è bene fornire informazioni sufficienti per consentire ai visitatori di comprenderne il contesto.

Informazioni sui nostri termini e sulle nostre norme

Queste norme si applicano in genere ai contenuti pubblicati su Google Foto. Per alcuni servizi vigono norme specifiche che possono essere disponibili al loro interno e che disciplinano l'utilizzo dei servizi stessi. Tutti i prodotti e i servizi Google sono regolati dai rispettivi termini di servizio vigenti.

Segnalazione di potenziali problemi

Gli utenti che venissero a conoscenza di contenuti o utenti in presunta violazione delle norme riportate sopra possono inviare una segnalazione utilizzando il link "Segnala violazione" (o simile). Ulteriori informazioni su come segnalare un abuso su Google Foto.

Norme relative ai prodotti stampati

Tutte le immagini contenute nei prodotti stampati devono essere conformi alle normative legali e alle norme relative ai contenuti. Non consentiamo pertanto la stampa di determinati tipi di immagini nei nostri prodotti. Non stamperemo alcun prodotto contenente immagini che violano le seguenti norme.

Si tenga presente che potremmo rivedere i contenuti inviati per la stampa in un prodotto per verificare che non violino tali norme.

Contenuti sessualmente espliciti

Non stamperemo contenuti che contengono materiale sessualmente esplicito. Sono tuttavia ammessi nudi artistici e non rappresentanti atti sessuali. Non consentiamo in nessun caso contenuti che implichino lo sfruttamento sessuale dei minori.

Di seguito sono riportati alcuni esempi dei contenuti non consentiti nei prodotti stampati:

  • Immagini contenenti rappresentazioni di atti sessuali creati allo scopo di suscitare eccitazione, incluse immagini ritraenti genitali, pornografia o illustrazioni esplicite

  • Contenuti che promuovono argomenti sessuali riguardanti minori e atti non consensuali o illegali (simulati o reali)

  • Contenuti che promuovono lo sfruttamento sessuale di minori

Contenuti inappropriati

Non stamperemo foto che ritraggono contenuti scioccanti o episodi di violenza, incitamento all'odio, intolleranza o discriminazione.

Di seguito sono riportati alcuni esempi dei contenuti non consentiti nei prodotti stampati:

  • Contenuti di incitamento all'odio o alla discriminazione o, ancora, di denigrazione nei confronti di un individuo o un gruppo per motivi legati a razza o etnia, religione, disabilità, età, nazionalità, condizione di reduce di guerra, orientamento o identità sessuale, genere o altre caratteristiche associate a discriminazione o emarginazione sistematica

  • Contenuti creati da o per conto di gruppi terroristici

  • Contenuti che includono molestie, intimidazioni o bullismo nei confronti di un individuo o un gruppo

Attività pericolose o illegali

Non ammettiamo contenuti illeciti o che descrivono attività illegali, inclusi, a titolo esemplificativo, i contenuti seguenti:

  • Immagini che violano i diritti legali di terzi, tra cui il copyright

  • Immagini che ritraggono o illustrano azioni pericolose o illegali

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?