Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
Map Maker verrà ritirato a marzo 2017. Ulteriori informazioni.

Attributi della strada

Utilizza la sezione Attributi per indicare le caratteristiche importanti di una strada. Questi dettagli valorizzano la mappa e contribuiscono a migliorare le indicazioni stradali. Fai clic per saperne di più su ciascun attributo.

Priorità
Per ulteriori informazioni, consulta il nostro articolo sulla priorità della strada.
Tipo di percorso

Puoi assegnare il tipo di percorso in base alla priorità, alla connettività e al tipo di traffico che permette la strada. Il tipo di percorso va dalle autostrade ai sentieri. Indicare il tipo di percorso migliora le indicazioni stradali su Google Maps perché le strade sono mostrate in modo più preciso sulla mappa.

Puoi selezionare il miglior tipo di percorso dalle opzioni disponibili nel menu a discesa. Ecco alcuni dei tipi di percorso più utilizzati:

  • Autostrade livello 1-9
  • Percorso
  • Percorso ciclabile
  • Sentiero

Nota. I tipi di percorsi visualizzati nel menu a discesa sono specifici per il paese per il quale stai aggiungendo/modificando il percorso. Ad esempio, potresti scegliere "Autostrada asiatica" per un percorso in India e "Strada interstatale" negli Stati Uniti.

Corsie

Le corsie indicano il numero di veicoli che possono circolare in parallelo sulla strada. Seleziona il numero di corsie per specificare il numero totale delle corsie percorribili in auto sulla strada tracciata. Verifica il numero delle corsie selezionate utilizzando le immagini satellitari e Street View, se disponibile.

  • Strade a senso unico: utilizza il numero totale delle corsie presenti sulla strada.
  • Strade a doppio senso senza separazione: se il traffico viaggia in entrambe le direzioni, utilizza il numero totale di corsie su entrambi i lati della strada.
  • Bivi: se la strada è divisa in due tratti separati da una linea mediana fisica o tracciata, l'attributo Corsie deve essere impostato separatamente per ogni lato della strada.

Nota. Alcuni tratti stradali possono agire come canalizzatori, portando a un aumento o a una diminuzione del numero totale di corsie in un dato segmento. Utilizza il numero di corsie totali nella parte più stretta del tratto. Ad esempio, la strada di ingresso al molo di un traghetto può avere 10 o più corsie nel punto più largo, ma diminuisce a 3 corsie nel suo punto più stretto, pertanto la strada avrà 3 corsie.

Velocità media

I limiti di velocità indicano la velocità massima consentita dalla legge. Quando cerchi le indicazioni stradali in Google Maps, i limiti di velocità ti permettono di calcolare i tempi di percorrenza.

Nota. Inserisci solo le velocità consentite dalla legge che sono indicate sui segnali stradali.

Velocità predefinite: le strade di ogni paesi hanno un limite di velocità predefinito che dipende dalla priorità della strada, dal tipo di superficie e dalle norme del paese sulla velocità. Se non sei sicuro del valore della velocità, lascia invariata l'impostazione predefinita. Alcuni tratti potrebbero presentare limiti di velocità differenti, che devono essere modificati per garantire il calcolo ottimale delle indicazioni stradali. Verifica il limite di velocità sui segnali stradali pubblicati su Street View, ove disponibili.

Limiti di velocità variabili: in alcune aree geografiche, a fianco della strada sono presenti cartelli stradali elettronici, di solito posizionati a una certa altezza rispetto al fondo stradale. Su queste strade imposta il limite di velocità massimo consentito dalla legge.

Note. In alcune aree geografiche sono presenti cartelli stradali con velocità consigliata per segnalare la presenza di curve, ad esempio la rampa di uscita di un'autostrada. Non aggiungere velocità consigliate alle strade poiché non sono limiti legali.

Spartitraffico

Uno spartitraffico separa il flusso di traffico e impedisce la svolta. Ci sono varie opzioni tra cui scegliere:

  • Spartitraffico non presente: utilizza questa opzione se non è presente alcuna barriera o linea di mezzeria sul tratto di strada. Se una strada è divisa in due tratti unidirezionali, l'attributo Spartitraffico deve essere impostato come Spartitraffico non presente, in quanto la divisione sottintende l'esistenza dello spartitraffico.
  • Spartitraffico presente: utilizza questa opzione per indicare un flusso di traffico diviso e svolte limitate per destinazioni. Se conosci il tipo di spartitraffico (o è evidente dalle immagini satellitari), puoi invece scegliere un valore più specifico dal menu a discesa.
  • Linea di spartitraffico: utilizza questa opzione se una linea tracciata sul tratto di strada divide il flusso del traffico e impedisce la svolta.

Nota. Gli indicatori rialzati a pavimento, noti anche come Botts' Dots, devono essere trattati come le linee tracciate quando si sceglie l'attributo Spartitraffico appropriato per una strada.

Senso di marcia

Il senso di marcia descrive come il traffico automobilistico scorre sulla strada. Negli Stati Uniti i veicoli viaggiano nella corsia di destra, mentre avviene il contrario in paesi come l'India e il Regno Unito. Scegli tra i seguenti valori:

  • Assenza di traffico: da utilizzare se vi sono restrizioni alla circolazione su una strada.
  • Due sensi: strade che ammettono i due sensi di traffico (traffico bidirezionale).
  • Senso unico (da A a B), senso unico (da B ad A): strada che consente la circolazione in un'unica direzione. Seleziona da A a B o da B ad A a seconda della direzione del flusso di traffico. Gli indicatori A e B si riferiscono ai punti finali della strada sulla mappa.

Utilizza Street View e le immagini satellitari, quando possibile, per verificare il senso di marcia.

Altezza

Nella maggior parte dei casi, quando si aggiungono i livelli di pendenza, anche l'attributo Altezza corrispondente deve essere aggiunto. Su Map Maker è possibile rappresentare le seguenti situazioni di altezza della strada:

  • Ponte: un tratto di strada che passa sopra una strada, un corpo d'acqua, una vallata o qualsiasi altra linea. (Quando passa su una strada o una ferrovia, i livelli di pendenza devono essere impostati su Cavalcavia.)
  • Tunnel: un tunnel è un passaggio sotterraneo fatto per passare attraverso elementi naturali (ad es. montagne, fiumi o mare) o sotto una zona urbana molto trafficata.
  • Normale: una strada che non è sopraelevata rispetto ad altri elementi.
  • Sopraelevata: tratto di strada (o ferrovia) che è sopraelevato per un tratto esteso e che passa su più elementi linea o su nessuno.

Nota. I livelli di pendenza e gli attributi di altezza devono essere impostati solo per la parte della strada che è sopraelevata o sotterranea.

Tipo di superficie

Seleziona il tipo di superficie per indicare se il sentiero è pavimentato o meno oppure per specificare il tipo di materiale utilizzato per la sua realizzazione. 

Condizioni della strada

Seleziona le condizioni della strada. Nelle indicazioni stradali, le strade in buone condizioni hanno la precedenza. Imposta le condizioni stradali secondo le tue conoscenze personali. Street View e le immagini satellitari non sono di solito sufficienti per giudicare la qualità della strada.

  • Buona: strada ben costruita che consente un traffico scorrevole.
  • Pessima: una strada in pessimo stato di manutenzione di cui si sconsiglia l'uso.
Stato dei lavori in corso

Seleziona lo stato dei lavori in corso che meglio indica se una strada è completa o presenta ancora lavori in corso.

  • Iniziato: questo attributo viene applicato alle strade pianificate e per le quali i lavori sono in corso. Pathfinder non utilizza queste strade per gli itinerari.
  • Pianificato: questo attributo viene applicato alle strade la cui costruzione è stata proposta o pianificata, ma non è ancora stata avviata. Pathfinder non utilizza queste strade per gli itinerari.
  • Completato: questo attributo è il tipo predefinito. Per rimuovere un attributo definito per i lavori in corso (Iniziato, Chiuso per lavori o Rallentato per lavori) da un segmento, devi assegnare a quest'ultimo lo stato "Non impostato".
  • Rallentato per lavori: questo attributo viene applicato alle strade su cui sono in corso lavori di manutenzione, ma che consentono il passaggio al traffico. Questo include le strade a doppio senso il cui traffico viene deviato su un'unica corsia.
  • Chiuso per lavori: questo attributo viene applicato alle strade temporaneamente chiuse per lavori in corso.
Accesso alla strada

L'accesso alla strada consente di specificare se una strada è aperta al pubblico o se appartiene a un'area privata non accessibile.

Pubblico: alcune destinazioni pubbliche (ad esempio, centri commerciali o ospedali) hanno porte di accesso che limitano gli orari di accesso o hanno tariffe di accesso. Queste aree non sono private, dal momento che sono aperte al pubblico e non richiedono un controllo di sicurezza.

Privato: una strada privata è gestita e di proprietà di un individuo o di un'organizzazione e non può essere utilizzata dal traffico generale. Le strade private portano ad aree chiuse al pubblico, ad esempio una base militare o un quartiere residenziale privato e non vengono utilizzate nelle indicazioni stradali a meno che la destinazione non sia su quella strada o quella strada sia l'unico percorso verso la destinazione. Contrassegna una strada come privata se è presente un cancello o un segnale che indica che è privata.

Utilizzo del tratto

Seleziona una delle seguenti opzioni per indicare il tipo di utilizzo di un tratto di strada.

  • Rampa: la rampa congiunge due strade che non si incrociano e facilita il flusso di traffico da e verso strade con priorità più elevata.
    • Rampa di accesso: rampa a senso unico che parte da un incrocio e termina con un'immissione graduale.
    • Rampa di uscita: rampa a senso unico che parte con una biforcazione graduale, ma termina con un incrocio.
    • Rampa d'ingresso e di uscita: rampa a senso unico che non ha alcuna strada trasversale. Può anche essere una rampa bidirezionale che si divide in due rampe unidirezionali su almeno una delle sue estremità.
  • Elemento di traffico speciale: un tratto di strada che appartiene a una rotonda con una strada a priorità più elevata che l'attraversa al centro.
  • Area a traffico non strutturato/Parcheggio: strade all'interno di aree recintate come centri commerciali dotati di parcheggi su entrambi i lati della strada.
  • Zona pedonale (zona chiusa al traffico): strade asfaltate o sterrate per esclusivo utilizzo pedonale. Questi passaggi pedonali sono vietati alle biciclette e ai normali veicoli, anche se può essere autorizzato il passaggio di autobus, tram, veicoli di consegna o di manutenzione e di veicoli della sicurezza. L'attributo pedonale deve essere utilizzato solo in abbinamento con l'opzione Traffico non automobilistico nella Priorità della strada.
  • Zona di svolta: le zone di svolta, comunemente indicate come svincoli, sono tratti tra due strade di collegamento, che evitano l'intersezione diretta delle strade.
  • Svincolo autostradale: una serie di rampe (a una o a due vie) che rendono possibile il collegamento in tutte le direzioni di traffico da una direttrice all'altra senza l'impiego di strade trasversali.
    • Gli svincoli autostradali devono sempre rimanere senza nome per garantire il corretto calcolo delle indicazioni stradali.
    • Un segmento di uno svincolo autostradale non deve iniziare o terminare con un segmento rampa.
    • Un segmento rampa può iniziare o terminare con un segmento di svincolo autostradale.
  • Spartitraffico/Rotatoria: un incrocio in cui il traffico scorre in senso circolare intorno a un'isola centrale.
  • Bypass di rotonda: un tratto di strada che consente ai veicoli di bypassare una rotonda o uno spartitraffico e girare liberamente a sinistra o a destra.
Livelli di pendenza

Il livello di pendenza indica se le strade che sulla mappa appaiono sovrapposte si intersecano o meno.

  • Cavalcavia: tratto di strada che passa sopra una strada a livello della superficie.
  • Sottopassaggio: tratto di strada che passa sotto un'altra strada.
  • Superficie: tratto di strada che si trova a livello del terreno.

Più strade (compresi i tratti di ponte e tunnel) possono essere sovrapposte una all'altra. I livelli di sovrapposizione delle strade dal livello più basso a quello più alto sono i seguenti: 2° sottopassaggio, 1° sottopassaggio, Superficie, 1° cavalcavia, 2° cavalcavia, 3° cavalcavia, 4° cavalcavia, 5° cavalcavia.

Accesso alle bici e ai pedoni

I percorsi ciclabili sono percorsi, sentieri o piste segnalate a uso dei ciclisti e/o dei pedoni. È possibile modificare gli attributi Accesso alle bici, Idoneità per le bici e Accesso ai pedoni.

Accesso alle bici

Questo attributo indica l'accessibilità di una strada alle biciclette.
  • Sconosciuta: l'opzione predefinita per tutte le strade. Ciò consente il transito dei ciclisti, a meno che l'opzione Priorità venga impostata su "Superstrada" o "Autostrada".
  • Consentite, nessuna pista ciclabile presente: strade dove andare in bicicletta è consentito anche se non c'è nessuna corsia preferenziale riservata alle biciclette.
  • Pista ciclabile lungo la strada: strade con piste ciclabili che sono contraddistinte da strisce, cartelli e indicazioni sulla carreggiata.
  • Chiusa alle bici: strade in cui è assolutamente vietato l'ingresso di biciclette.
  • Pista/corsia parallela separata: strade segnalate per l'esclusivo uso dei ciclisti.

Idoneità per le bici

Questo attributo indica quanto è adatta una strada alle biciclette.
  • Preferitastrade ideali per le biciclette.
  • Evita: strade che non sono sicure per le biciclette ma che non presentano restrizioni esplicite per il transito dei ciclisti.

Accesso ai pedoni

Questo attributo indica l'accessibilità di una strada ai pedoni.
  • Sconosciuta: strade che consentono l'accesso ai pedoni tranne nel caso in cui l'opzione Priorità sia impostata su Superstrada o Autostrada. Sconosciuta è l'opzione predefinita per tutte le strade.
  • Consentiti, nessun marciapiede presente: strade che consentono l'accesso ai pedoni, ma che non presentano marciapiedi.
  • Marciapiede: strade con marciapiedi per i pedoni.
  • Chiusa ai pedoni: strade che vietano esplicitamente l'accesso ai pedoni.
    • Se la strada è contrassegnata come "chiusa ai pedoni" in un senso di marcia, il transito dei pedoni è vietato per tale direzione su entrambi i lati della strada.
    • Vedi un esempio:
      Nell'immagine seguente, quando un accesso pedonale è chiuso sul lato da A a B, le indicazioni per i pedoni hanno delle limitazioni su entrambi i lati da A a B:
Intervallo di indirizzi
L'intervallo di indirizzi corrisponde all'intervallo di numeri di edificio/lotto su ciascun lato del tratto di strada. Se si specifica l'intervallo, significa che il numero dell'edificio/lotto su questo tratto si trova all'interno dell'intervallo. L'intervallo è direzionale e si assume che sia distribuito uniformemente sulla lunghezza del tratto. Esempio: numeri civici da un tratto all'altro.

Best practice

  • Inserisci il Prefisso e il Suffisso degli intervalli di indirizzi laddove applicabile. Esempio: A-1 a A-10 o 10C a 20C. Se non ci sono lettere dell'alfabeto, lascia il campo vuoto.
  • Inserisci l'intervallo di indirizzi a partire dal primo edificio/lotto fino all'ultimo nella sezione Numero civico da e A
  • Seleziona Numerazione alterna su ciascun lato della strada se il numero di edificio o i numeri di lotto su un lato della strada sono tutti pari o tutti dispari. Ad esempio, in Corso Garibaldi dal punto A al punto B vi sono gli edifici numero 10, 12 e 14, mentre dal punto B al punto A vi sono gli edifici numero 15, 13 e così via.
Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?