In che modo Google utilizza i dati degli eventi di conversione

Google è consapevole dell'importanza e della sensibilità dei dati degli eventi di conversione per gli inserzionisti. Si impegna pertanto a preservare la riservatezza e la protezione dei dati degli eventi di conversione di Google Ads e a fornire informazioni chiare sulle modalità di utilizzo.

Che cosa fa Google con i dati degli eventi di conversione

Google utilizza i dati degli eventi di conversione per creare rapporti sul rendimento delle campagne nel tuo account, come input per funzionalità quali CPA target e per altre strategie di offerte automatiche basate sulle conversioni. Si avvale anche dei dati in forma aggregata per favorire gli inserzionisti. Conformemente alle sue norme, Google limita l'accesso ai dati degli eventi di conversione, sia internamente che esternamente. Se non disponiamo dell'autorizzazione di un inserzionista, non condividiamo i dati degli eventi di conversione che lo riguardano con altri inserzionisti.

Quando esegui il monitoraggio delle conversioni, i dati di conversione vengono visualizzati nei rapporti per consentirti di prendere decisioni sulla gestione delle campagne in base a informazioni concrete. I rapporti contenenti i dati di conversione sono disponibili tramite l'account Google Ads e altri gestori clienti collegati (Centro clienti).

Google può utilizzare i dati degli eventi di conversione anche per migliorare il rendimento della tua campagna. Ad esempio, Google mette a disposizione CPA target, una strategia di offerta automatica che ottimizza automaticamente le offerte in base ai dati di conversione precedenti con l'obiettivo di migliorare il ROI complessivo. Google può utilizzare i dati degli eventi di conversione per migliorare il rendimento di determinati tipi di campagne senza la necessità di attivare questa funzione. Ad esempio, Google può utilizzare i dati degli eventi di conversione derivanti dal download dell'app per smettere di pubblicizzare l'app presso gli utenti che l'hanno già installata.

La condivisione dei valori monetari e delle conversioni non è obbligatoria per utilizzare il monitoraggio delle conversioni di Google Ads. I tag di conversione possono essere inseriti in qualsiasi pagina del sito e, per impostazione predefinita, calcolano i singoli eventi di conversione e non i valori monetari. Se scegli di inviare un valore monetario insieme alle conversioni per facilitare la valutazione del rendimento degli annunci o per utilizzarlo nelle offerte basate sul ritorno sulla spesa pubblicitaria target, Google proteggerà e utilizzerà tali dati come descritto in questo articolo.

Infine, Google utilizza i dati degli eventi di conversione aggregati per favorire in generale gli inserzionisti. Ad esempio, funzioni quali le offerte automatiche e la determinazione intelligente del prezzo si basano sui dati degli eventi di conversione aggregati dell'inserzionista per migliorare il livello complessivo di qualità e precisione. Se utilizzi il monitoraggio delle conversioni e i tuoi concorrenti traggono vantaggio da alcune di queste funzionalità, è possibile che il modo in cui utilizzi il monitoraggio delle conversioni incida indirettamente sul costo dei tuoi clic. Google può anche pubblicare statistiche sugli eventi di conversione aggregati di molti inserzionisti come risorsa a vantaggio di questi ultimi.

Sicurezza e privacy per il monitoraggio dei siti web

Google applica norme di sicurezza molto severe. Solo le pagine che contengono il tag di conversione di Google vengono monitorate da questo programma. Utilizziamo la crittografia dei dati e server protetti.

Assicurati di fornire agli utenti informazioni chiare e complete sui dati raccolti nei tuoi siti web e di ottenere il consenso alla raccolta ove legalmente richiesto.

 

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?