Informazioni sul monitoraggio in Google Ads

Ora è disponibile per il tuo account il monitoraggio parallelo, che consente di caricare la pagina di destinazione più rapidamente, riducendo di conseguenza la perdita di visitatori. Con il monitoraggio parallelo, i clienti vengano indirizzati direttamente dall'annuncio all'URL finale, mentre la misurazione dei clic viene eseguita in background.  Si tratta dell'unico metodo di monitoraggio dei clic per tutti gli account. Verifica con il tuo fornitore della funzione di misurazione dei clic che il monitoraggio parallelo sia compatibile. Consulta ulteriori informazioni sul monitoraggio parallelo.

Il monitoraggio parallelo è obbligatorio per le campagne sulla rete di ricerca, Shopping, display e video. È facoltativo per le campagne per hotel.

Se stai pubblicando annunci, avrai già iniziato a vedere informazioni importanti quali il numero di volte che i tuoi annunci sono stati pubblicati e i clic che hanno ricevuto. Ma che cosa succede se utilizzi un sistema di analisi diverso da quello di Google e vuoi monitorare, ad esempio, i clic che provengono dai dispositivi mobili o il volume del traffico dagli annunci pubblicitari proveniente dalla rete di ricerca di Google rispetto alla Rete Display di Google? Per accedere a questo tipo di informazioni puoi configurare il monitoraggio nelle opzioni URL.

Questo articolo illustra come funziona il monitoraggio in Google Ads e come impostare le opzioni URL. Configurare il monitoraggio è la soluzione ideale nel caso in cui le campagne pubblicate abbiano dato ottimi risultati e tu voglia ricevere ulteriori informazioni sui clic.

Funzionamento del monitoraggio

Se un utente fa clic su un annuncio quando è specificato il modello di monitoraggio ed è attivato il monitoraggio parallelo, viene indirizzato all'URL finale mentre l'URL del modello di monitoraggio viene caricato in background.

Se un utente fa clic su un annuncio quando viene specificato il modello di monitoraggio e il monitoraggio parallelo è disattivato, viene indirizzato all'URL del modello di monitoraggio. Questo URL può reindirizzare a server di monitoraggio intermedi prima di reindirizzare all'URL finale.

Se un utente fa clic su un annuncio quando il modello di monitoraggio non viene specificato, viene indirizzato all'URL finale.

Perché funzionino, l'URL del modello di monitoraggio e tutti gli URL di reindirizzamento devono utilizzare il formato HTTPS e i reindirizzamenti devono inoltre realizzarsi dal lato server. Nonostante Google non abbia alcun controllo sui reindirizzamenti successivi, Google Ads utilizzerà sempre il protocollo HTTPS per la prima chiamata a un URL di monitoraggio, anche quando quest'ultimo è stato inserito in modo diverso.

Informazioni sulle opzioni URL

Puoi creare o modificare le opzioni URL a livello di account, campagna, gruppo di annunci, parola chiave o sitelink. Le opzioni URL sono composte da tre sezioni principali:

Buono a sapersi

  • Se configuri le opzioni URL a livello di gruppo di annunci, campagna o account, puoi aggiornare i tuoi dati di monitoraggio senza dover sottoporre di nuovo i tuoi annunci all'approvazione. Tuttavia, se le configuri o le modifichi a livello di annuncio, parola chiave o sitelink, i tuoi annunci dovranno essere nuovamente sottoposti a revisione.
  • Puoi utilizzare il pulsante "Test" per verificare di avere configurato correttamente il monitoraggio. Dopo che hai fatto clic su "Test", Google Ads combina il tuo URL finale con il monitoraggio che hai configurato, per garantire che il tuo annuncio indirizzi gli utenti a un URL pagina di destinazione. Scopri di più su come testare la pagina di destinazione
È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema

Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
Cerca nel Centro assistenza
true
73067
false