Informazioni sulla misurazione del rendimento geografico

Potresti scoprire che la tua attività è più redditizia in determinate aree geografiche. Un'azienda produttrice di stivali da neve, ad esempio, vende più articoli a chi vive in montagna, certo non a chi gode di spiagge soleggiate. I dati sul rendimento dell'account Google Ads consentono di identificare tali aree geografiche, in modo che tu possa scegliere le regioni in cui concentrare la maggior parte del budget e delle iniziative pubblicitarie.

Il seguente articolo illustra tre tipi di rapporti disponibili in Google Ads che consentono di rilevare il rendimento degli annunci in base alla località.

Rapporti geografici e sulla località degli utenti

Se hai già applicato le impostazioni del targeting per località e le tue campagne vengono pubblicate già da un po' di tempo, la pagina "Località" ti consente di monitorare il rendimento in base al luogo.

Puoi visualizzare i dati di due diversi tipi di rapporti sulle località:

  • Rapporto geografico: mostra la posizione fisica dei potenziali clienti o le località per cui hanno mostrato un interesse.
  • Località degli utenti: mostra soltanto le posizioni fisiche dei potenziali clienti, indipendentemente dalle località per cui possano avere mostrato interesse.

I rapporti sulle località ti consentono di visualizzare il rendimento dei tuoi annunci al livello più specifico disponibile per il targeting scelto. In altre parole, se indirizzi i tuoi annunci agli Stati Uniti, puoi visualizzare i dati sulla località a livello di codice postale, università, aeroporto o collegio elettorale. In questo modo ottieni una panoramica più dettagliata delle località in cui i tuoi annunci si dimostrano più efficaci. Tieni presente che i rapporti sulle località mostrano solo i dati per i tipi di targeting per località disponibili nel paese scelto come target. 

Ulteriori informazioni sui criteri di determinazione della posizione geografica al momento della pubblicazione degli annunci e su come visualizzare i rapporti sulle località.

Come applicare i rapporti sulle località

Puoi generare un rapporto geografico e uno sulle località degli utenti e incrociarne i dati, per conoscere la posizione geografica dei tuoi clienti anche se hanno mostrato interesse per una località diversa dalla propria.

Esempio

Sei il titolare di una libreria a Roma. Quando esegui un rapporto geografico (che include i dati sulla posizione fisica dei clienti e sulle località a cui sono interessati), scopri che sono state generate:
  • 70 impressioni dell'annuncio con targeting per Roma (sia se la posizione fisica è Roma o se la località di interesse è Roma)
  • 30 impressioni dell'annuncio con targeting per Viterbo (utenti di qualsiasi località interessati a Viterbo)
Esegui poi un rapporto sulle località degli utenti (che include solo i dati sulla posizione fisica) e scopri che solo dieci delle 100 impressioni dell'annuncio sono state generate da utenti che si trovano fisicamente a Roma, mentre le restanti 90 sono attribuibili a utenti situati fisicamente a Viterbo.

Ne deduci che la maggior parte degli utenti che cercano la tua attività si trova a Viterbo e decidi di stanziare il grosso del budget per fare pubblicità in quella zona.

Rapporti sulla distanza

Se hai già aggiunto le estensioni di località, puoi visualizzare i dati sul rendimento degli annunci con tali estensioni. I tuoi dati saranno organizzati in base alla distanza tra la località che ha attivato l'annuncio e la sede più vicina della tua attività. La località che ha attivato il tuo annuncio potrebbe essere la posizione fisica del potenziale cliente o la località per cui ha mostrato un interesse attraverso le ricerche effettuate o i contenuti visualizzati. Scopri come visualizzare i rapporti sulla distanza per le campagne Shopping e sulla rete di ricerca.

Supponiamo che tu sia il titolare di un negozio fisico ed esegua un rapporto sulla distanza che mostra tassi di conversione più elevati per gli utenti posizionati entro 5 km dall'attività. Avvalendoti del targeting per raggio e degli aggiustamenti delle offerte in base alla località, puoi aumentare le offerte per i clienti con una posizione fisica entro un raggio di 5 km.

Colonne e valori del rendimento geografico

Quando esamini i dati geografici nella tabella delle statistiche, potresti visualizzare anche le seguenti colonne e informazioni:

Località più specifica

La colonna "Località più specifica" riporta le informazioni più dettagliate in nostro possesso sulla località utilizzata per pubblicare gli annunci. Può trattarsi della località in cui si trova fisicamente il potenziale cliente o di una località per la quale ha mostrato interesse. La località più specifica varia in funzione del paese in base al livello di targeting geografico disponibile.

Aree non specificate

Potresti notare alcuni dati di aree "non specificate" nel tuo rapporto. Possono essere diversi i motivi per cui un'area nella quale sono stati pubblicati i tuoi annunci viene definita "non specificata":

  • Indirizzo IP o query di ricerca: il sistema non riesce a determinare la località dall'indirizzo IP e la query di ricerca non indica un interesse per una località riconosciuta.
  • Più città/regioni in Google Maps: la ricerca eseguita su Google Maps riguardava una vasta area geografica con più città o regioni.

Variazione dei dati geografici nei rapporti

I dati geografici della tabella delle statistiche di Google Ads possono essere leggermente diversi da altri dati dell'account o di fonti come i sistemi di monitoraggio o i log web di terze parti. Ecco alcune possibili cause della variazione dei dati:

  • Riepilogo pagamenti o Riepilogo campagna: i dati sul rendimento possono essere leggermente diversi da quelli presenti nelle schede Riepilogo campagna o Riepilogo pagamenti a causa delle diverse tecniche di raccolta. Per la fatturazione e le spese delle campagne, utilizza i rapporti della pagina "Fatturazione e pagamenti".
  • Indirizzi IP: gli indirizzi IP vengono periodicamente riassegnati e Google Ads aggiorna i suoi dati IP regolarmente per riflettere le modifiche. I fornitori di sistemi di monitoraggio di terze parti possono aggiornare i propri dati IP con una frequenza diversa.
  • Clic non validi: Google Ads filtra ed esclude i clic non validi, perciò il numero di clic per area geografica potrebbe differire da quello indicato da altre origini dati.
  • Località di interesse: contrariamente ad altre origini dati, Google Ads può rilevare le località a cui un potenziale cliente è interessato.
  • Altre sorgenti di traffico: i fornitori di sistemi di monitoraggio di terze parti potrebbero conteggiare tutte le sorgenti di traffico verso il tuo sito, anziché unicamente il traffico Google Ads. Ad esempio, supponiamo che Google Ads generi 50 visite al tuo sito su un totale di 100 visite complessive ricevute da tutte le sorgenti. Google Ads segnalerà solo i 50 clic generati dal suo traffico.
È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema