Notifica

Stai pianificando la tua strategia di ritorno al lavoro in ufficio? Scopri come Chrome OS può aiutarti.

Problemi noti

Ecco alcuni dei problemi noti di Chrome. Se disponibile, indichiamo una soluzione per risolvere il problema.

Apri tutto   |   Chiudi tutto

Dispositivi ChromeOS

Problemi di rete durante la configurazione dei dispositivi ChromeOS

Problema noto

La connessione di rete non funziona correttamente durante la configurazione iniziale di alcuni dispositivi ChromeOS.

Soluzione alternativa

Opzione 1: risolvi i problemi in modalità ospite.

Verifica i passaggi seguenti con WLAN o LAN.

  1. Connettiti a internet tramite LAN o Wi-Fi.
    Viene visualizzato un errore di rete.

  2. Fai clic su Risolvi i problemi in modalità ospite.

  3. Nella barra di stato, vai a Impostazioni.

  4. Fai clic su Informazioni su ChromeOS.

  5. Fai clic su Cerca aggiornamenti.

  6. Riavvia il dispositivo.

Opzione 2: crea una chiavetta di ripristino.

Per farlo, devi avere un dispositivo con il browser Chrome installato.

  1. Collega la chiavetta USB, di almeno 8 GB, a un dispositivo.

  2. Apri il browser Chrome.

  3. Cerca Chrome Web Store e aprilo.

  4. Nella barra di ricerca, inserisci Chromebook Recovery Program (Programma di ripristino per Chromebook) e installalo.

  5. Seleziona il dispositivo interessato dal produttore.
    Viene creata la chiavetta di ripristino.
    Importante: è fondamentale selezionare il dispositivo interessato, poiché al momento non è disponibile
    una variante universale.

  6. Una volta completata la procedura, puoi rimuovere la chiavetta.

Il dispositivo ChromeOS si avvia automaticamente con la versione più recente.

Opzione 3: aggiornamento manuale con la console.

Questa opzione non prevede la modalità sviluppatore, come Lenovo Duet, Asus CZ1 o HP x360 14B.

Verifica i passaggi seguenti con WLAN o LAN.

  1. Connettiti a internet tramite LAN o Wi-Fi.
    Viene visualizzato un errore di rete.

  2. Fai clic su Risolvi i problemi in modalità ospite.

  3. Premi Ctrl + Alt + T per aprire una maschera di input.

  4. Inserisci autest e fai clic su Invio.

  5. Nella barra di stato, vai a Impostazioni.

  6. Fai clic su Informazioni su ChromeOS.
    Dovrebbe essere visualizzato Download dell'aggiornamento in corso. In caso contrario, prova a usare la modalità sviluppatore, come descritto nell'opzione 4.

  7. Riavvia il dispositivo.

Opzione 4: esegui l'aggiornamento con la modalità sviluppatore.

Questa opzione prevede la modalità sviluppatore, come ASUS CX1400 o Asus C523.

  1. Fai clic su Esc + Aggiorna + tasto di accensione, quindi fai clic su Ctrl + D per attivare la modalità sviluppatore.
    Il controllo del sistema operativo deve rimanere disattivato.

  2. Fai clic su Esc per uscire.

  3. Connettiti a internet tramite LAN o Wi-Fi.
    Viene visualizzato un errore di rete.

  4. Fai clic su Risolvi i problemi in modalità ospite.

  5. Premi Ctrl + Alt + T per aprire una maschera di input.

  6. Inserisci shell e conferma.

  7. Inserisci update_engine_client --channel=beta-channel -update e conferma.
    Importante: questo codice deve essere inserito esattamente come mostrato sopra. Gli spazi del codice devono essere inclusi.

  8. Nella barra di stato nell'angolo in basso a destra, vai a Impostazioni.

  9. Fai clic su Informazioni su ChromeOS.
    Dovrebbe essere visualizzato Download dell'aggiornamento in corso.

  10. Riavvia il dispositivo.

Ultimo aggiornamento: 25 gennaio 2023

Gestore di file di ChromeOS: impossibile spostare gli elementi in un Drive condiviso

Problema noto

Lo spostamento di elementi in un Drive condiviso per cui è stato raggiunto o superato il limite di spazio di archiviazione non andrà a buon fine e non verrà inviata alcuna notifica.

Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2023

Problemi di riproduzione su alcuni siti web che usano contenuti protetti

Problema noto

Alcuni utenti che utilizzano la versione 89 di ChromeOS o versioni precedenti potrebbero riscontrare problemi durante la riproduzione di contenuti video o audio protetti su alcuni siti web.

Soluzione alternativa

Opzione 1: esegui l'aggiornamento alla versione 90 di ChromeOS o versioni successive.

Opzione 2: per gli utenti con la versione 89 di ChromeOS o versioni precedenti che non possono eseguire l'upgrade alla versione 90 o successive, utilizza un'app Android corrispondente per riprodurre i contenuti.

Ultimo aggiornamento: 3 agosto 2021

Messaggio di errore "Il Chromebook è bloccato a causa di un problema noto"

Problema noto

Alcuni utenti non riescono ad accedere al loro Chromebook. Il messaggio di errore sullo schermo include un timer conto alla rovescia che mostra il tempo che devono attendere prima di poter accedere. Durante questo periodo, gli utenti devono mantenere i Chromebook accesi e collegati all'alimentazione e non spegnerli.

Soluzione alternativa

Opzione 1: ripristina immediatamente le impostazioni di fabbrica del Chromebook

Se gli utenti non possono attendere il periodo di tempo specificato, possono ripristinare le impostazioni di fabbrica del dispositivo. Il ripristino cancella tutte le informazioni presenti sul disco rigido del dispositivo, inclusi tutti i file all'interno della cartella Download. Per informazioni su come ripristinare i dati di fabbrica di un Chromebook, consulta Ripristinare le impostazioni di fabbrica del Chromebook.

Dopo che gli utenti avranno ripristinato i dati di fabbrica del dispositivo, assicurati che il sistema operativo di Chromebook sia stato aggiornato all'ultima versione. Per maggiori dettagli, consulta Aggiornare il sistema operativo di Chromebook.

Opzione 2: salva i file tenendo attivo Chromebook per 48 ore

Alcuni utenti potrebbero avere nella cartella Download dei file di cui non è stato effettuato il backup su Google Drive o un'unità di archiviazione esterna.

Sui Chromebook su cui viene visualizzato il messaggio di errore:

  1. Assicurati che il caricabatterie o i cavi dell'adattatore siano ben collegati a Chromebook e alla presa di corrente.
  2. Accedere come ospite.
  3. Aggiorna le impostazioni del Chromebook in modo che rimanga attivo:
    1. Seleziona l'ora in basso a destra.
    2. Seleziona Impostazioni quindiDispositivo.
    3. Fai clic su Alimentazione.
    4. Nella sezione Quando non attivo, per Durante la ricarica e Durante l'utilizzo della batteria, scegli Mantieni attivo lo schermo.
    5. Disattiva l'opzione Sospendi alla chiusura del coperchio.
  4. Tieni il dispositivo acceso con il coperchio aperto per 48 ore. Non spegnerlo.
  5. Dopo 48 ore, esci dalla modalità ospite.
  6. Accedi con il tuo Account Google.
  7. Effettua il backup di ogni file necessario. Per maggiori dettagli, consulta Aprire, salvare o eliminare file.
  8. Ripristina i dati di fabbrica del Chromebook.
  9. Assicurati che il sistema operativo del Chromebook sia stato aggiornato all'ultima versione. Per maggiori dettagli, vedi Aggiornare il sistema operativo del Chromebook.

Ultimo aggiornamento: 30 settembre 2020

Impossibile sbloccare il dispositivo con il sensore di impronte digitali

Problema noto

Gli utenti non possono utilizzare l'impronta digitale per sbloccare i dispositivi.

Soluzione alternativa

Nella Console di amministrazione Google, assicurati che l'opzione Impronta sia selezionata per l'impostazione Sblocco rapido nella pagina Impostazioni browser e utente. Per i dettagli, consulta Impostare i criteri di Chrome per utenti o browser.

Ultimo aggiornamento: 18 giugno 2020

Messaggio di errore "Impossibile ottenere un certificato di registrazione"

Problema noto

Visualizzerai questo messaggio di errore quando su un dispositivo ChromeOS è attiva la nuova registrazione forzata. Questo errore si verifica quando la nuova registrazione automatica non va a buon fine perché il dispositivo è connesso a una rete con ispezione TLS o SSL il cui nome host chromeos-ca.gstatic.com non è inserito nella lista consentita.

Soluzione alternativa

Gli utenti possono passare alla schermata della nuova registrazione manuale facendo clic sulla X nell'angolo in alto a destra della schermata di errore. In alternativa, l'amministratore può aggiungere il nome host chromeos-ca.gstatic.com a una lista consentita sul server proxy per consentire la registrazione automatica dei dispositivi ChromeOS.

Alcune batterie dei Chromebook non si ricaricano se rimangono inutilizzate per un lungo periodo

Problema noto

Solitamente le batterie agli ioni di litio si scaricano lentamente quando non vengono ricaricate per lunghi periodi, ad esempio durante le vacanze scolastiche. I seguenti modelli di Chromebook potrebbero scaricarsi a tal punto quando non vengono utilizzati da impedire la ricarica della batteria:

  • Dispositivo Chrome for Education CTL J2/J4
  • Chromebook CDI eduGear serie K
  • Chromebook 11 HiSense
  • Poin2 Chromebook 11

Soluzione alternativa

Per istruzioni su come conservare questi dispositivi per molto tempo, leggi l'articolo Conservare i Chromebook a lungo termine.

Limitazione del numero di reti SSID nascoste salvate che può cercare e alle quali può connettersi un dispositivo ChromeOS

Problema noto

Il numero di reti SSID nascoste, salvate e gestite manualmente, che può cercare e alle quali può connettersi un dispositivo ChromeOS è limitato al numero di reti supportato dal chipset WLAN, che può variare a seconda del modello del dispositivo.

Puoi verificare questo valore inserendo il seguente comando in un dispositivo in modalità sviluppatore:

$ /usr/sbin/iw phy | grep -i ssidb

Ad esempio, se inserisci questo comando in un Acer Chromebook C720, ottieni il seguente risultato:

$ /usr/sbin/iw phy | grep -i ssid
        max # scan SSIDs: 4

In questo esempio con un modello C720 il valore restituito è 4. Una rete è occupata dalla scansione; pertanto è consigliabile avere un massimo di tre reti SSID nascoste salvate nel dispositivo, mediante un criterio di rete gestito o tramite l'aggiunta manuale.

Soluzione alternativa

Sconsigliamo agli amministratori l'utilizzo di reti SSID nascoste nei loro punti di accesso.

Importante: tagga questi casi con crbug.com/577993, che descrive una situazione in cui il numero di reti SSID nascoste supportate è eccessivo per l'hardware.

Kiosk

I criteri personalizzati per le app kiosk non sono applicabili

Problema noto

I criteri dell'app non vengono applicati dopo l'aggiunta di una nuova app kiosk.

Soluzione alternativa

Seleziona l'app dall'elenco Avvio automatico app kiosk nelle Impostazioni kiosk.

Chrome Enterprise

I suggerimenti relativi ai file di Drive in Chrome sono disponibili solo per gli utenti di Google Workspace Enterprise Plus

Problema noto

Solo gli utenti a cui è stata assegnata la licenza Google Workspace Enterprise Edition possono utilizzare la funzionalità di suggerimenti relativi ai file di Drive in Google Chrome con tutte le opzioni di ricerca disponibili.

Soluzione alternativa

Gli utenti con altri tipi di licenze possono eseguire ricerche in Drive utilizzando la casella di ricerca su drive.google.com. Per maggiori dettagli, vedi Trovare file su Google Drive.

Ricerca Google propone agli utenti un test CAPTCHA

Problema noto

Questo problema può verificarsi se la tua organizzazione indirizza tutte le richieste di ricerca attraverso un unico indirizzo IP utilizzando un proxy. Ricerca Google può rilevare queste richieste come potenziali spam o comportamenti illeciti e attivare dunque un test CAPTCHA.

Soluzione alternativa

  • Se utilizzi il criterio DefaultSearchProviderSuggestURL, modifica l'URL in {google:baseURL}complete/search?output=chrome&q={searchTerms}.
  • Esegui un controllo per rilevare l'eventuale presenza di malware sulla tua rete.
  • Impedisci agli utenti di utilizzare Hola VPN.

Argomenti correlati

Gestione dispositivi

Problemi relativi alla riattivazione di un dispositivo ChromeOS disattivato

Problema noto

Se hai provato ad attivare un dispositivo ChromeOS, ma il dispositivo resta nello stato disattivato, controlla il numero di serie.

Per individuare e controllare il numero di serie:

  1. Accendi il dispositivo.

  2. Prima di accedere, premi Alt + V.

  3. Confronta il numero di serie che vedi sullo schermo con il numero di serie stampato sul dispositivo. Alcuni dispositivi ricondizionati o altrimenti modificati potrebbero avere adesivi con il numero di serie errato.

  4. Se i numeri di serie non corrispondono, il numero stampato è quello errato. Se utilizzi il numero stampato per il comando di attivazione, l'operazione non viene eseguita.

Soluzione alternativa

Ti consigliamo di chiedere al produttore di sostituire il dispositivo. Se continui a utilizzare il dispositivo, per gestirlo utilizza il numero di serie indicato sullo schermo (non quello sull'adesivo del dispositivo).

Per ulteriori dettagli, consulta l'articolo Visualizzare le informazioni sui dispositivi ChromeOS.

Modifiche non registrate nel log di controllo dell'amministratore

Problema noto

Al momento, le modifiche ai dispositivi ChromeOS che utilizzano l'API Directory e strumenti di terze parti non vengono registrate nei log di controllo dell'amministratore.

È stato utile?

Come possiamo migliorare l'articolo?
Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
3630968838612154336
true
Cerca nel Centro assistenza
true
true
true
true
true
410864