Impostare i criteri relativi alle applicazioni e alle estensioni di Chrome (Windows)

Si applica agli utenti Windows che hanno eseguito l'accesso a un account gestito sul browser Chrome.

In qualità di amministratore, puoi installare automaticamente app ed estensioni di Chrome sui computer degli utenti. Puoi anche controllare quali app o estensioni possono essere installate dagli utenti. Sei tu a impostare i criteri predefiniti per tutte le app e le estensioni. Se successivamente vuoi personalizzare i criteri per app o estensioni specifiche, puoi sostituire le impostazioni predefinite.

Passaggio 1: esamina il criterio

Criterio Descrizione e impostazioni
ExtensionSettings

Gestione di app ed estensioni che gli utenti possono installare. 

Sostituisce i seguenti criteri relativi alle estensioni, che potrebbero essere già impostati:

Passaggio 2: aggiorna i Criteri di gruppo

Nell'Editor Criteri di gruppo di Microsoft Windows (cartella Configurazione computer o Configurazione utente):

  1. Vai a Modelli amministrativi poi Google poi Google Chromepoi Estensioni.
  2. Apri Impostazioni di gestione delle estensioni.
    Suggerimento: se non visualizzi il criterio, scarica il modello di criteri più recente.
  3. Attiva il criterio e inserisci i relativi dati compatti in formato JavaScript® Object Notation (JSON) nella casella di testo.
    Nota: inserisci i dati JSON su un'unica riga senza andare a capo. Per convalidare i criteri e compattarli su un'unica riga puoi utilizzare questo strumento di terze parti per la compressione dei dati JSON (vedi più avanti un esempio di dati JSON).
  4. Imposta i criteri relativi ad applicazioni ed estensioni (vedi più avanti per i dettagli).
Dati JSON di esempio
{
  "*": {
    "runtime_blocked_hosts": ["*://*.example.com"],
    "blocked_permissions": ["usb"]
  }
}
Dati JSON compatti
{"*":{"runtime_blocked_hosts":["*://*.example.com"],"blocked_permissions":["usb"]}}

Passaggio 3: recupera l'ID di un'applicazione o un'estensione di Chrome

Ignora questo passaggio se non intendi personalizzare i criteri per app o estensioni specifiche.

Per applicare criteri e impostazioni a un'applicazione o estensione per Chrome devi prima identificarla. Ogni applicazione e ogni estensione disponibile nel Chrome Web Store ha il proprio identificativo univoco (ID) che non cambia da versione a versione. Di conseguenza se un utente installa un'applicazione o un'estensione specifica su più dispositivi, il relativo ID sarà uguale su tutti i dispositivi. Ciascun ID è composto da 32 caratteri. 

Per trovare l'ID di un'applicazione o un'estensione:

  1. Apri il Chrome Web Store.
  2. Trova l'applicazione o l'estensione di cui stai cercando l'ID e selezionala.
  3. Esamina l'URL: l'ID corrisponde alla lunga stringa di caratteri nella parte finale dell'URL.
    Ad esempio, nckgahadagoaajjgafhacjanaoiihapd è l'ID di Google Hangouts.

Passaggio 4: imposta i criteri relativi ad applicazioni ed estensioni

Per ciascuna implementazione (codice di esempio disponibile di seguito):
  • Imposta un criterio predefinito valido per tutte le app e le estensioni. Usa il valore *.
  • Personalizza il criterio per singole app o estensioni (facoltativo). Utilizza l'ID dell'app o dell'estensione (per i dettagli, vedi sopra).
Impostare i criteri di installazione (installazione automatica, installazione forzata, autorizza o blocca)

Per installare automaticamente un'app o un'estensione che non è disponibile nel Chrome Web Store, i computer devono far parte di un dominio che utilizza Microsoft® Active Directory®

Puoi controllare se un'app o un'estensione è bloccata, consentita o installata automaticamente sui dispositivi. Il criterio sostituisce ExtensionInstallForcelist.

Nel criterio ExtensionSettings, imposta la modalità di installazione su:

Puoi controllare se un'app o un'estensione è bloccata, consentita o installata automaticamente sui dispositivi. Il criterio sostituisce ExtensionInstallForcelist.

Nel criterio ExtensionSettings, imposta la modalità di installazione su:

  • allowed: gli utenti possono installare app ed estensioni dal Chrome Web Store. Se non è definita alcuna modalità di installazione, questa è l'impostazione predefinita.
  • blocked: gli utenti non possono installare app o estensioni dal Chrome Web Store. Puoi definire un messaggio di errore personalizzato che informa gli utenti del blocco (per i dettagli vedi sotto).
  • force_installed: installa automaticamente le estensioni specificate da te senza interazione da parte dell'utente. Gli utenti non possono disattivarle o rimuoverle. Devi inoltre definire il percorso di download dell'estensione (per i dettagli vedi sotto).
  • normal_installed: installa automaticamente le estensioni specificate da te senza interazione da parte dell'utente. Gli utenti possono disattivarle. Devi inoltre definire il percorso di download dell'estensione (per i dettagli vedi sotto).

Codice di installazione di esempio

Scarica un file JSON di esempio. Puoi modificarlo utilizzando un editor di testo.

L'esempio mostra:

  • Come installare automaticamente Google Hangouts (nckgahadagoaajjgafhacjanaoiihapd) e Google Keep (lpcaedmchfhocbbapmcbpinfpgnhiddi) sui dispositivi degli utenti.
  • Come consentire agli utenti di disattivare Keep, ma non Hangouts.
  • Come consentire agli utenti di installare Google Calendar (gmbgaklkmjakoegficnlkhebmhkjfich) dal Chrome Web Store.
  • Come impedire agli utenti di installare altre app o estensioni.
Definire il percorso di download delle estensioni

Si applica solo ai valori force_installed e normal_installed.

Se installi automaticamente un'estensione sui dispositivi, devi specificare il percorso dal quale Chrome deve scaricarla.

Per definire il percorso di download dell'estensione, scegli una delle seguenti opzioni:

  • Se l'estensione è ospitata nel Chrome Web Store, inserisci https://clients2.google.com/service/update2/crx.
  • Se l'estensione è ospitata su uno dei tuoi server, inserisci l'URL dal quale Chrome può scaricare il pacchetto dell'estensione (file .crx).

Codice di esempio con indicazione del percorso di download dell'estensione

L'esempio seguente illustra come installare automaticamente Google Hangouts (nckgahadagoaajjgafhacjanaoiihapd).
{
  "nckgahadagoaajjgafhacjanaoiihapd": {
    "installation_mode": "force_installed",
      "update_url":
      "https://clients2.google.com/service/update2/crx"
  }
}
Impostare un messaggio personalizzato per le applicazioni e le estensioni bloccate

Se il criterio impedisce agli utenti di installare determinate app o estensioni, puoi specificare un messaggio personalizzato da visualizzare quando gli utenti tentano di installarle. Ad esempio, puoi indicare agli utenti come contattare il proprio reparto IT o il motivo per cui un'estensione particolare non è disponibile. Il messaggio può contenere fino a 1000 caratteri.

Codice di esempio con messaggi personalizzati

Scarica un file JSON di esempio. Puoi modificarlo utilizzando un editor di testo.

L'esempio mostra:

  • Come visualizzare un messaggio specifico per Google Calendar (gmbgaklkmjakoegficnlkhebmhkjfich).
  • Come visualizzare un messaggio generico per tutte le altre app ed estensioni.
Impedire agli utenti di eseguire applicazioni o estensioni in base alle autorizzazioni

Puoi impedire agli utenti di eseguire app o estensioni che richiedono determinate autorizzazioni non consentite nell'organizzazione. Ad esempio, puoi bloccare le estensioni che stabiliscono connessioni a dispositivi USB o accedono a cookie.

Per un elenco delle autorizzazioni disponibili, vedi Autorizzazioni relative alle applicazioni e alle estensioni per Chrome

Codice di esempio con autorizzazione negata

Scarica un file JSON di esempio. Puoi modificarlo utilizzando un editor di testo.

L'esempio mostra:

  • Come consentire soltanto Chrome Remote Desktop (gbchcmhmhahfdphkhkmpfmihenigjmpp), che richiede l'autorizzazione USB.
  • Come bloccare tutte le altre applicazioni che richiedono l'autorizzazione USB.
Impedire ad applicazioni ed estensioni di modificare pagine web

Puoi impedire alle estensioni di modificare siti web specificati da te. Le modifiche includono azioni come il blocco di script injection, l'accesso a cookie e la modifica di richieste web. Questa impostazione non impedisce agli utenti di installare o rimuovere le estensioni.

Puoi utilizzare due impostazioni:

  • runtime_blocked_hosts: impedisce all'estensione di interagire con i siti web specificati.

  • runtime_allowed_hosts: consente alle estensioni di interagire con i siti web specificati, anche se sono anche definiti in runtime_blocked_hosts.

Il formato dei pattern degli host è il seguente: [http|https|ftp|*]://[sottodominio|*].[nome_host|*].[eTLD|*], in cui

  • [http|https|ftp|*], [nome_host|*] e [eTLD|*] sono obbligatori e
  • [sottodominio|*] è facoltativo.
Pattern host validi Corrisponde a Non corrisponde a
 *://*.example.* http://example.com
https://test.example.co.uk
https://example.google.com
http://example.google.co.uk
http://example.* http://example.com http://example.ly https://example.com
http://test.example.com
http://example.com http://example.com https://example.com
http://test.example.co.uk
http://*.example.com http://example.com
http://test.example.com
http://t.t.example.com
https://example.com
https://test.example.com
http://example.co.* http://example.co.com
http://example.co.co.uk
http://example.co.uk
http://*.test.example.com http://t.test.example.com
http://test.example.com
http://not.example.com
*://* Tutti gli URL  

 

Pattern host non validi

  • http://t.*.example.com
  • http*://example.com
  • http://*example.com
  • http://example.com/
  • http://example.com/*

Codice di esempio con blocco della modifica di pagine web

Scarica un file JSON di esempio. Puoi modificarlo utilizzando un editor di testo.

L'esempio mostra:

  • Come impedire alle estensioni di accedere alle pagine web su *.example.com.
  • Come bloccare le estensioni che richiedono l'autorizzazione USB.

Passaggio 5: convalida i criteri e implementali per gli utenti

Dopo aver implementato un criterio relativo a un'estensione di Chrome, verifica sui dispositivi degli utenti che il criterio sia stato applicato correttamente.

  1. Su un dispositivo Chrome gestito, vai a chrome://policy.

  2. Fai clic su Ricarica criteri.

  3. In alto a destra, nella casella di Filtra i criteri per nome, inserisci ExtensionSettings.

  4. Seleziona la casella Mostra criteri senza valori.

  5. Sotto il nome del criterio di Chrome, accertati che, in corrispondenza dell'impostazione di ciascuna estensione, il campo Stato sia impostato su OK.

  6. Fai clic su Mostra valore e assicurati che il campo del valore non sia vuoto.

Argomenti correlati

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?