Norme relative al consenso degli utenti dell'UE

Codificare una richiesta di annuncio per utenti del SEE sotto l'età del consenso (TFUA)

È possibile contrassegnare le richieste di annunci per ricevere il trattamento per gli utenti appartenenti allo Spazio economico europeo (SEE) sotto l'età di consenso. Questa funzione è pensata per facilitare l'ottemperanza al Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR). L'utente potrebbe avere altre obbligazioni legali ai sensi del GDPR. Si consiglia di consultare le indicazioni dell'Unione Europea e rivolgersi al proprio consulente legale. Gli strumenti di Google sono studiati per favorire l'ottemperanza alle norme e non esonerano i publisher dalle obbligazioni previste dalla legge. Ulteriori informazioni su come il GDPR influisce sui publisher.

Quando si utilizza questa funzione, nella richiesta di annunci viene incluso un parametro TFUA (tag per utenti sotto l'età del consenso) che disattiva la pubblicità personalizzata, compreso il remarketing, per la richiesta di annuncio in questione. Inoltre, disattiva le richieste a fornitori di annunci di terze parti, come i pixel di monitoraggio degli annunci e gli ad server di terze parti. Il parametro non incide sull'utilizzo degli attributi chiave-valore di Google. Di conseguenza, è necessario assicurarsi che l'utilizzo di questi attributi sia conforme al GDPR. 

L'inclusione del parametro TFUA in una richiesta di annuncio ha la precedenza su qualsiasi impostazione applicabile a livello di sito.

Se si utilizzano i servizi pubblicitari di Google e si vuole richiedere il trattamento per siti o servizi destinati ai minori ai sensi della legge COPPA a livello di sito, sottodominio o app piuttosto che per la richiesta di annuncio, consultare il documento Codificare un sito o un'app per il trattamento per siti o servizi destinati ai minori. Ulteriori informazioni su TFCD e COPPA.

Tag JavaScript

Se la propria pagina utilizza il codice dell'annuncio asincrono (adsbygoogle.js) per richiedere annunci ad AdSense (AFC), è necessario richiedere annunci adatti per utenti sotto l'età del consenso ai sensi del GDPR mediante l'inclusione del parametro data-tag-for-under-age-of-consent="1" in ogni tag.  Ad esempio:

<script async src="https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js">
</script>
<ins class="adsbygoogle"
    style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
    data-ad-client="ca-pub-0123456789abcdef"
    data-ad-slot="0123456789"
    data-tag-for-under-age-of-consent="1"></ins>
<script>
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
</script>

Se si utilizza il codice dell'annuncio sincrono meno recente (show_ads.js), è necessario impostare la variabile google_tag_for_under_age_of_consent=1 in ogni tag annuncio.  Ad esempio:

<script>
google_ad_client = "ca-pub-0123456789abcdef";
google_ad_slot = "0123456789";
google_ad_width = 125;
google_ad_height = 125;
google_tag_for_under_age_of_consent = 1;
</script>
<script src="https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/show_ads.js">
</script>

Tag <amp-ad>

<amp-ad type="adsense"> consente di contrassegnare le richieste per il trattamento per utenti sotto l'età del consenso mediante il componente amp-consent. Tale componente consente ai publisher di specificare checkConsentHref, un endpoint a cui viene inviata una query prima che le richieste vengano inviate da qualsiasi componente della pagina che specifichi l'attributo data-block-on-consent. Ulteriori informazioni su amp-consent e il formato delle risposte ConsentHref.

Se l'endpoint ConsentHref del publisher restituisce le chiavi "tfua" o "tfcd", le successive richieste AdSense saranno contrassegnate rispettivamente per il trattamento di utenti sotto l'età del consenso o quello per siti o servizi destinati ai minori. Ad esempio, l'utente potrebbe avere una pagina AMP con un componente per il consenso e un annuncio:

<amp-consent layout="nodisplay" id="consent-element">
<script type="application/json">
{
  "consents": {
    "my-consent": {
      "checkConsentHref": "https://publisher.com/api/check-consent",
      "promptUI": "consent-ui"
    }
  }
}
</script>
</amp-consent>
  
<amp-ad data-block-on-consent
    width=320 height=50
    type="adsense"
    data-slot="/4119129/mobile_ad_banner" 
    json='{"targeting":{"sport":["rugby","cricket"]},
      "categoryExclusions":["health"]}'>
</amp-ad>

La seguente risposta inviata dal ConsentHref del publisher (https://publisher.com/api/check-consent) attiverà il trattamento per utenti sotto l'età del consenso per la richiesta di annuncio AdSense:

{
  "promptIfUnknown": false,
  "sharedData": {
    "adsense-tfua": 1,
    "adsense-tfcd": 0
  }
}

TFUA e TFCD possono anche essere impostati in modo statico nei tag <amp-ad> utilizzando l'oggetto JSON per il targeting come nel seguente esempio:

<amp-ad data-block-on-consent
    width=320 height=50
    type="adsense"
    data-slot="/4119129/mobile_ad_banner"
    json='{"targeting":{"sport":["rugby","cricket"]},
      "categoryExclusions":["health"],
      "tagForChildDirectedTreatment":1,
      "tagForUnderAgeTreatment":1}'>
</amp-ad>

Infine, per facilitare ulteriormente la completa conformità ai requisiti del GDPR, l'attributo data-block-on-consent può essere impostato anche per altri componenti AMP che inviano richieste a terze parti, come amp-analytics e amp-pixel.

Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?