Notifica

Ricevi suggerimenti personalizzati per l'ottimizzazione, scopri lo stato del tuo account e completa la configurazione necessaria nella versione migliorata di "La mia pagina AdMob".

Aiutare i publisher a rispettare le leggi statali statunitensi sulla privacy

Assumi il controllo delle impostazioni relative al trattamento dati in AdMob
Applicabile nei seguenti stati degli Stati Uniti:
  • California
  • Virginia
  • Connecticut
  • Colorado
  • Utah

Gli utenti sono da sempre al centro di tutte le attività di Google. A dimostrazione di questo impegno nei loro confronti, non vendiamo informazioni personali. Offriamo agli utenti trasparenza e controllo sulla loro esperienza pubblicitaria tramite Il mio centro per gli annunci, Il mio account e diverse altre funzionalità per aiutarli a gestire i loro account. In base alle Norme sulla pubblicità personalizzata, non utilizziamo informazioni sensibili come salute, gruppo etnico, religione o orientamento sessuale allo scopo di personalizzare gli annunci. Inoltre, investiamo in iniziative come Coalition for Better Ads, Google News Initiative e ads.txt per supportare un ecosistema pubblicitario sano e sostenibile.

Google approva le leggi sulla privacy a tutela dei consumatori. A maggio 2018 abbiamo lanciato diversi aggiornamenti per aiutare i publisher a rispettare il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) dello Spazio economico europeo.

Oggi continuiamo a sviluppare queste funzionalità offrendo un trattamento dati limitato, che funziona come indicato di seguito, per aiutare i publisher a gestire la propria conformità alle leggi sulla privacy degli stati degli Stati Uniti. 

Termini per i fornitori di servizi

Google offre già dei termini sulla protezione dei dati in conformità con il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) in Europa. Ora offriamo anche termini per i fornitori di servizi, che andranno a integrare i termini esistenti sulla protezione dei dati a partire dal 1° gennaio 2023. Per i clienti che hanno sottoscritto contratti online e contratti aggiornati per le piattaforme, i termini per i fornitori di servizi verranno incorporati nei nostri contratti esistenti tramite i termini sulla protezione dei dati. Questi clienti non dovranno eseguire alcuna azione per aggiungere i termini per i fornitori di servizi al proprio contratto.

Attivare il trattamento dati limitato (RDP) per gli stati USA applicabili

Per il traffico negli stati USA o in qualsiasi regione a livello globale, i publisher hanno la possibilità di configurare il trattamento dati limitato (RDP). Quando è presente un indicatore RDP, AdMob non pubblicherà annunci basati sul comportamento precedente dell'utente e invierà una richiesta di annuncio non personalizzato a tutti gli offerenti. Un publisher può attivare l'RDP in diversi modi:

1. Piattaforma di gestione del consenso

Molti publisher collaboreranno con una piattaforma di gestione del consenso (CMP) per comunicare gli indicatori di consenso appropriati ai propri partner pubblicitari in base al tipo di consenso che ricevono da un utente.

Le soluzioni di gestione del consenso di proprietà di Google ti permetteranno di attivare l'RDP per la pubblicazione di annunci non personalizzati per gli utenti web idonei negli stati USA applicabili, oltre a fornire funzionalità di messaggistica facoltative tramite la scheda Privacy e messaggi.

2. Tag annuncio del publisher

I publisher possono anche scegliere di attivare l'RDP solo per alcuni utenti tramite tag annuncio asincroni AdSense/Ad Exchange e GPT su richiesta. Questo metodo può essere utile se scegli di visualizzare il link di disattivazione "Non vendere le mie informazioni personali". Per gli utenti che scelgono la disattivazione, potresti decidere che trasmettere questo indicatore rispetta le tue obbligazioni normative.

3. Framework IAB standardizzato 

Attualmente, i publisher possono scegliere di utilizzare la stringa US Privacy del Tech Lab di IAB per applicare il trattamento dati limitato dove necessario. I publisher possono trasmettere questa stringa o collaborare con una CMP per farlo. L'utilizzo di un framework standardizzato per attivare l'RDP garantisce che i partner di mediazione possano leggere l'indicatore. Entro il primo trimestre del 2024, AdSense, AdMob e Ad Manager inizieranno a supportare la Global Privacy Platform (GPP) di IAB Tech Lab per gli stati USA applicabili e attiveranno l'RDP ogni volta che viene ricevuto l'indicatore GPP. Una volta che la piattaforma GPP sarà completamente supportata da AdSense, AdMob e Ad Manager per gli stati USA, consigliamo ai publisher di iniziare a inviare la stringa GPP anziché la stringa US Privacy di IAB.

Nota: confermiamo che l'IAB intende ritirare la stringa US Privacy entro gennaio 2024 per favorire l'utilizzo della stringa GPP. Tuttavia, la stringa US Privacy continuerà a essere letta da AdMob per supportare i partner di app. Potrebbe essere ritirata nelle versioni future dell'SDK. 

4. Impostazioni di Privacy e messaggi

Per limitare il trattamento dati e mostrare solo annunci non personalizzati agli utenti idonei negli stati USA applicabili, i publisher possono modificare le proprie impostazioni relative alle normative statali degli Stati Uniti nell'interfaccia utente di AdMob. Queste impostazioni verranno applicate a tutti gli stati USA coperti dalla legislazione sulla privacy, ma non controllano i dati che potresti condividere all'esterno del tuo account (ad esempio attraverso la mediazione).

È stato utile?

Come possiamo migliorare l'articolo?
true
Show your support to promote DEI in Gaming by turning intentions into action!

Check out the newly launched Diversity in Gaming website, where you can find video stories and written pledges from global gaming developers. This campaign centers on 3 pillars: diverse teams, diverse games and diverse audiences showing how diversity is not just good for gamers, but for business as well. Show your support by taking the pledge to promote DEI in Gaming and share it on social!

Learn More

Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale