Notifica

Ricevi suggerimenti personalizzati per l'ottimizzazione, scopri lo stato del tuo account e completa la configurazione necessaria nella versione migliorata di "La mia pagina AdMob".

Norme dei programmi AdMob e AdSense

Rispettare le Norme per le famiglie di Google Play mediante AdMob

Se la tua app ha un pubblico composto da bambini e pubblichi annunci al suo interno, devi assicurarti che l'app rispetti le Norme per le famiglie di Google Play. AdMob offre gli strumenti riportati di seguito per consentire ai publisher di pubblicare annunci conformi alle Norme per le famiglie di Google Play. 

I publisher AdMob sono tenuti a osservare le norme di AdMob e AdSense. Inoltre, le pubblicità devono rispettare le leggi e normative vigenti (incluse le linee guida di settore o di autoregolamentazione pertinenti).

Tieni presente che di recente Google Play ha aggiornato le Norme per le famiglie per chiarire che, se il pubblico di destinazione della tua app è costituito da bambini, la tua app non deve trasmettere determinati identificatori (incluso l'ID pubblicità) per bambini o utenti di età sconosciuta.

Aggiorna l'SDK all'SDK GMA 20.6.0 per Android o versioni successive e/o all'SDK GMA 7.67.0 per iOS per assicurarti che l'ID pubblicità non venga trasmesso quando una richiesta di annuncio viene sottoposta a tagging per il trattamento per siti o servizi destinati ai minori. Puoi anche scegliere di disattivare l'ID pubblicità per l'intera app impedendo l'unione dell'autorizzazione all'utilizzo dell'ID pubblicità nella tua app.

App progettate specificatamente per i bambini

Se selezioni solo le fasce di età dei bambini nella sezione Pubblico di destinazione e contenuti di Google Play Console, AdMob inizia automaticamente a pubblicare annunci conformi alle Norme per le famiglie per tutte le richieste di annunci provenienti dall'app.

Gli annunci considerati adatti ai bambini e alla famiglia sono un sottoinsieme della categoria di annunci più estesa. Se in precedenza l'app non era rivolta solo alle fasce di età dei bambini, potresti notare un numero minore di impressioni evase dopo aver aggiornato il pubblico di destinazione.

App per tutti, inclusi bambini e famiglie 

Se selezioni le fasce di età dei bambini e di un pubblico più adulto nella sezione Pubblico di destinazione e contenuti di Google Play Console, compresi bambini e famiglie, dovrai includere il codice che chiama il metodo setTagForChildDirectedTreatment() per le richieste di annunci rivolti ai bambini e che specifica la classificazione massima dei contenuti degli annunci. 

Scopri di più su come rispettare le Norme per le famiglie di Google Play
Esempio di codice per l'implementazione nelle app per tutti, inclusi bambini e famiglie
Utilizza il seguente esempio di codice per richiamare setMax_ad_content_rating() e setTagForChildDirectedTreatment() e inviare richieste di annunci rivolti ai minori in un'app destinata a un pubblico misto:
RequestConfiguration requestConfiguration = MobileAds.getRequestConfiguration()
    .toBuilder()
    .setTagForChildDirectedTreatment(
        RequestConfiguration.TAG_FOR_CHILD_DIRECTED_TREATMENT_TRUE)
    .setMaxAdContentRating(RequestConfiguration.MAX_AD_CONTENT_RATING_G)
    .build();
MobileAds.setRequestConfiguration(requestConfiguration);

Il metodo setMax_ad_content_rating() viene richiamato con il valore MAX_AD_CONTENT_RATING_G. Inoltre, il metodo tagForChildDirectedTreatment() viene richiamato con il valore true. L'oggetto RequestConfiguration deve essere trasmesso a MobileAds.setRequestConfiguration() prima che gli annunci vengano caricati. Dopodiché, tutti i futuri caricamenti degli annunci saranno conformi alle norme del programma Per la famiglia.

Se non utilizzi AdMob, ma Ad Manager, puoi creare una richiesta AdManagerAdRequest invece della richiesta AdRequest utilizzando i metodi corrispondenti nella classe AdManagerAdRequest.Builder.
AdMob non è responsabile dei contenuti del componente WebView. È esclusiva responsabilità degli sviluppatori garantire che gli annunci pubblicati in WebView rispettino le norme Google Play.

Rispettare le Norme per le famiglie di Google Play utilizzando la Mediazione AdMob 

Tutte le app per Android classificate come Per la famiglia devono utilizzare un SDK per gli annunci autocertificati per la famiglia di Google Play o una piattaforma di mediazione quando mostrano annunci ai bambini e o a utenti di età sconosciuta. Per garantire la tua conformità a Google Play, AdMob impedirà automaticamente a tutte le origini annuncio non autocertificate in Google Play di pubblicare annunci in app progettate specificatamente per i bambini o in app per tutti con setTagForChildDirectedTreatment(true).

Nella maggior parte dei casi riceverai un avviso nel tuo account AdMob se l'origine annuncio che utilizzi non è autocertificata e se hai selezionato solo le fasce di età dei bambini nella sezione Pubblico di destinazione e contenuti di Google Play Console. La pubblicazione degli annunci da origini autocertificate continuerà.

Gli eventi personalizzati che hanno come target app classificate come Per la famiglia devono utilizzare origini annunci autocertificate per questo programma. Per mantenere la conformità alle norme di Google Play, devi assicurarti che i tuoi eventi personalizzati utilizzino solo origini annunci autocertificate per il programma Per la famiglia.

Alcuni publisher potrebbero avere interesse a utilizzare la Mediazione AdMob per le app il cui pubblico include i bambini. 

Se vuoi utilizzare AdMob per mediare, devi configurare il tuo gruppo di mediazione in modo che utilizzi solo gli SDK per gli annunci autocertificati per la famiglia. 

Dal momento che nella Mediazione AdMob la relazione pubblicitaria è tra lo sviluppatore e la rete pubblicitaria di terze parti e che AdMob funziona semplicemente come piattaforma, è responsabilità dello sviluppatore assicurarsi che la rete pubblicitaria di terze parti pubblichi annunci conformi alle norme del programma Per la famiglia.

App progettate specificatamente per i bambini

Le app che selezionano solo le fasce di età dei bambini nella sezione Pubblico di destinazione e contenuti di Google Play Console devono utilizzare solo SDK per gli annunci autocertificati per la famiglia di Google Play per soddisfare le richieste di annunci.

Per fare in modo che l'app riceva annunci conformi alle norme del programma Per la famiglia da reti pubblicitarie di terze parti, devi chiamare setTagForChildDirectedTreatment(true) e impostare max_ad_content_rating su G per ogni richiesta di annuncio. Inoltre, le reti pubblicitarie di terze parti che selezioni devono pubblicare annunci conformi alle norme del programma Per la famiglia.

L'SDK Google Mobile Ads inoltrerà le richieste di annunci a reti pubblicitarie di terze parti per pubblicare annunci conformi alle norme del programma Per la famiglia. Lo sviluppatore è tenuto ad assicurarsi che le reti pubblicitarie di terze parti pubblichino annunci conformi alle Norme per le famiglie.

App per tutti, inclusi bambini e famiglie 

Le app che selezionano le fasce di età dei bambini e di un pubblico più adulto nella sezione Pubblico di destinazione e contenuti di Google Play Console, compresi bambini e famiglie, devono utilizzare un SDK per gli annunci autocertificati per la famiglia di Google Play per soddisfare le richieste di annunci quando mostrano annunci ai bambini o a utenti di età sconosciuta.

Per quanto riguarda le richieste di annunci rivolti ai bambini o a utenti di età sconosciuta, se vuoi ricevere annunci conformi alle Norme per le famiglie di Google Play da reti pubblicitarie di terze parti, devi chiamare setTagForChildDirectedTreatment(true) e impostare max_ad_content_rating su G per ogni richiesta di annuncio.

L'SDK Google Mobile Ads inoltrerà le richieste di annunci a reti pubblicitarie di terze parti per pubblicare annunci conformi alle Norme per le famiglie. Lo sviluppatore è tenuto ad assicurarsi che le reti pubblicitarie di terze parti pubblichino annunci conformi alle Norme per le famiglie.


 

Scopri di più sul programma Per la famiglia su Google Developers.

È stato utile?

Come possiamo migliorare l'articolo?
true
Show your support to promote DEI in Gaming by turning intentions into action!

Check out the newly launched Diversity in Gaming website, where you can find video stories and written pledges from global gaming developers. This campaign centers on 3 pillars: diverse teams, diverse games and diverse audiences showing how diversity is not just good for gamers, but for business as well. Show your support by taking the pledge to promote DEI in Gaming and share it on social!

Learn More

Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
18147640207226470803
true
Cerca nel Centro assistenza
true
true
true