Preparare la rete per le riunioni e le live streaming di Meet

Questo articolo è rivolto agli amministratori. Per scoprire come configurare e gestire le tue riunioni, visita il Centro assistenza Meet

""Questo articolo è rivolto agli amministratori IT che gestiscono Meet per organizzazioni di grandi dimensioni con centinaia o migliaia di persone ed esigenze di rete complesse. Se non ricopri questo ruolo, probabilmente non hai bisogno di leggere questo articolo molto tecnico. 

Se sei un amministratore IT e vuoi risolvere i problemi di rete per Meet, vai a Risolvere i problemi audio, video e di rete di Meet in qualità di amministratore.

Se stai cercando di disattivare Meet per l'intera organizzazione, vedi Disattivare le riunioni e le chiamate di Meet per la tua organizzazione.

Per offrire riunioni di alta qualità con Google Meet, devi configurare la rete in modo che Meet sia in grado di comunicare in modo efficiente con l'infrastruttura di Google. Ecco cosa devi fare:

  • Assicurati che il percorso verso Internet del traffico di Meet sia breve. 
  • Evita proxy, analisi dei pacchetti, analizzatori di protocollo e Qualità del servizio (QoS).
  • Misura e ottimizzare la latenza, la larghezza di banda e la rete Wi-Fi.

Espandi tutto  |  Comprimi tutto

Configurare la rete

Passaggio 1: configura le porte in uscita per il traffico multimediale
Aggiorna i firewall in modo da consentire il flusso del traffico multimediale da e verso la tua organizzazione:
  • Per il traffico multimediale (audio e video), configura le porte in uscita UDP 3478 e 19302-19309.
    • Se vuoi limitare il numero di porte WebRTC utilizzate da Chrome, utilizza le porte specificate in Porte UDP WebRTC
    • In alternativa, puoi limitare queste porte tramite il firewall.
  • Per il traffico web e l'autenticazione degli utenti, utilizza la porta in uscita UDP e TCP 443.

Queste porte sono consentite senza limiti di IP. Se le porte UDP sono bloccate, verrà utilizzato il protocollo TCP. L'utilizzo di TCP o TCP con proxy può ridurre la qualità complessiva delle riunioni.

Passaggio 2: consenti l'accesso agli URI (Uniform Resource Identifier)

Meet richiede l'accesso completo alla rete.

  1. Se sono presenti restrizioni o criteri di filtro per gli utenti della rete, autorizza l'accesso alla rete per i pattern URI riportati di seguito in questa pagina utilizzando la porta 443.
  2. Se usi hardware Google Meet, consulta i requisiti di rete per ChromeOS in Configurare l'ispezione TLS (o SSL) sui dispositivi Chrome.

Domini per le risorse statiche

  • clients2.google.com
  • clients4.google.com
  • clients6.google.com
  • www.gstatic.com
  • fonts.gstatic.com
  • lh3.googleusercontent.com
  • meetings.clients6.google.com

Domini per la connettività degli endpoint API

  • accounts.google.com
  • apis.google.com
  • meetings.googleapis.com
  • hangouts.googleapis.com
  • meet.google.com
  • apps.google.com
  • jamboard.google.com
  • docs.google.com

Domini per il live streaming

  • stream.meet.google.com
  • youtube.googleapis.com
  • www.youtube-nocookie.com
  • googlevideo.com
     

Domini per i caricamenti di feedback degli utenti e log eventi

  • https://www.google.com/tools/feedback
  • https://feedback.googleusercontent.com/resources/
  • https://play.google.com/log

Passaggio 3: consenti l'accesso agli intervalli di indirizzi IP di Google (per audio e video)
  1. Se la tua organizzazione deve supportare il traffico di Meet sulla porta 443, aggiungi il protocollo SNI di Meet alla lista consentita del firewall o del proxy per attivare il traffico audio e video via TLS. Questi indirizzi IP sono diversi dagli URI indicati nel passaggio 2.
  2. Aggiungi intervalli di indirizzi IP di Google Workspace (per i tuoi utenti). Consenti l'accesso ai server multimediali di Meet utilizzando il seguente insieme di intervalli IP e SNI:  
    • IPv4: 74.125.250.0/24
    • IPv6: 2001:4860:4864:5::0/64
    • SNI: workspace.turns.goog
  3. Se la tua organizzazione utilizza live streaming a bassa latenza, il traffico multimediale in live streaming preferirà utilizzare il protocollo UDP. Questo traffico utilizzerà gli intervalli IP di Workspace (simili a Meet) anziché gli IP HTTP di YouTube.
  4. Aggiungi intervalli di indirizzi IP consumer. Consenti l'accesso ai server multimediali di Meet utilizzando il seguente insieme di intervalli IP:
    • IPv4: 142.250.82.0/24
    • IPv6: 2001:4860:4864:6::/64
    • SNI: meet.turns.goog
Passaggio 4: esamina i requisiti di larghezza di banda

La rete deve avere una larghezza di banda sufficiente per gestire riunioni video HD multiple. Inoltre, dovrebbe disporre di larghezza di banda aggiuntiva per altre esigenze, come il live streaming. Anche il numero di partecipanti, la condivisione schermo e altri fattori influiscono sull'utilizzo della larghezza di banda. 

Se la tua rete non dispone di una larghezza di banda sufficiente, Meet riduce la definizione del video. Se la tua rete non dispone di una larghezza di banda sufficiente per supportare i video, imposta Meet su Solo audio.

Calcolare i requisiti minimi della larghezza di banda di Meet

Per calcolare la larghezza di banda minima necessaria per la tua organizzazione, moltiplica la larghezza di banda media per partecipante per il numero massimo di partecipanti simultanei.

Molti fattori, come il numero di partecipanti, i layout e la condivisione schermo, possono influire sull'utilizzo della larghezza di banda. Se una condivisione schermo è ferma, non utilizza più larghezza di banda dopo il caricamento.

Larghezza di banda media per partecipante per le grandi organizzazioni    
Tipo di riunione In uscita In entrata
Video 1 Mbps 1,3 Mbps
Solo audio 12 kbps 18 kbps

 

Larghezza di banda per partecipante per piccole organizzazioni o privati    
Tipo di riunione In uscita In entrata
Video a 1080p Fino a 3,6 Mbps Fino a 3,6 Mbps
Video a 720p Fino a 1,7 Mbps Fino a 1,7 Mbps
Riunione di gruppo A partire da 250 kbps* Fino a 4,0 Mbps
Solo audio 100 kbps 100 kbps

*A seconda della risoluzione inviata

Stimare il numero massimo di partecipanti simultanei

Se le riunioni di Meet sono una priorità assoluta, stima che il 20% degli utenti della tua organizzazione utilizzi Meet in qualsiasi momento. Se le riunioni di Meet sono una priorità bassa, solo lo 0,5% delle persone potrebbe essere impegnato simultaneamente in una riunione di Meet.

Priorità delle riunioni video Quantità stimata di partecipanti simultanei a una riunione
Elevata 10-20%
Normale 1-4%
Ridotta 0,01-0,5%

Requisiti di larghezza di banda per feed in live streaming

Se la tua organizzazione trasmette riunioni in live streaming, la larghezza di banda ideale per ogni feed di visualizzazione è 2,6 Mbps. I live streaming hanno opzioni di layout e dimensionamento dinamici. Le funzionalità del dispositivo come le dimensioni delle finestre e le proporzioni sono ottimizzate. Meet utilizza l'impostazione video di alta qualità predefinita se il partecipante dispone di una larghezza di banda individuale sufficiente.

Se gli spettatori non hanno una larghezza di banda sufficiente, possono scegliere di ridurre la qualità di Meet o di utilizzare solo l'audio.

Feed video singolo (velocità in kilobit/s)

Risoluzione

Minima

Massima

180p

80

200

360p

200

500

540p

400

1000

720p

600

1500

 

Feed condivisione schermo (velocità in kilobit/s)

Risoluzione

Minima

Massima

Qualità minima

200

200

360p

250

500

720p

750

1500

1800p

1300

2600

 

Larghezza di banda per il live streaming classico (senza latenza ultra bassa)

Controlla il client per verificare quale versione del live streaming sta utilizzando il tuo dominio. Il client per il live streaming classico ha una barra bianca nella parte superiore con i controlli all'interno. Il nuovo client di live streaming utilizza un tema scuro come Meet e tutti i controlli si trovano in basso.

Risoluzione Minima Massima
360p 400 kbps 1 Mbps
720p 1,5 Mbps 4 Mbps
1080p 3 Mbps 6 Mbps


La larghezza di banda effettiva varia in base al tipo di contenuti del live streaming. 

Best practice relative alla rete

Configurazione della qualità video predefinita
 

Per ridurre l'utilizzo della larghezza di banda, imposta il valore predefinito per la qualità video di Meet nella Console di amministrazione Google. ​

Questa impostazione si applica esclusivamente ai browser web e non riguarda l'hardware Google Meet o le app mobile Meet.

Gli utenti possono sostituire il valore predefinito relativo all'unità organizzativa nel proprio browser attivando il video nella riunione di Meet e modificando la qualità video. L'impostazione predefinita verrà applicata a ogni nuova riunione a cui parteciperà l'utente.

  1. Accedi alla Console di amministrazione Google.

    Accedi utilizzando l'account amministratore (che non termina con @gmail.com).

  2. Nella Console di amministrazione, vai al Menu ""e poi"" Applicazionie poiGoogle Workspacee poiGoogle Meet.
  3. Fai clic su Impostazioni video per Meet.
  4. A sinistra, seleziona l'unità organizzativa che vuoi gestire. Per applicare le impostazioni a tutti gli utenti, seleziona l'unità organizzativa di primo livello.
  5. Seleziona un'opzione di qualità video:
    • Regola automaticamente (predefinita): la larghezza di banda viene adattata alle condizioni della rete e del sistema in modo da offrire la migliore qualità possibile.
    • Larghezza di banda video limitata: per impostazione predefinita, la larghezza di banda in uplink è limitata a 1 Mpbs.
    • Solo audio: il video è disattivato per impostazione predefinita. Gli utenti possono fare clic su "" per attivare la videocamera nella finestra del browser di Meet. Il video di uplink sarà limitato a 1 Mbps.
  6. Applica le impostazioni:
    1. Se l'impostazione riguarda l'unità organizzativa di primo livello, fai clic su Salva.
    2. Se l'impostazione riguarda un'unità organizzativa secondaria ed è diversa da quella dell'unità principale, fai clic su Sostituisci.
Utilizzo del Wi-Fi

I consigli seguenti si riferiscono ad ambienti di ufficio tipici. Un tecnico wireless dovrebbe valutare ambienti più complessi, come:

  • Piani destinati alla produzione
  • Aree con livelli elevati di rumore da radiofrequenze
  • Spazi con scarsa copertura

Leggi con attenzione le seguenti considerazioni in fase di progettazione, deployment e messa in opera delle reti wireless utilizzate da Meet.

Confronto tra le bande RF a 2,4 GHz e 5 GHz

È consigliabile che la rete forzi la connessione dei client sulla banda RF a 5 GHz, se disponibile.

Ti consigliamo di non eseguire il deployment e la gestione di Meet sulla banda a 2,4 GHz di una rete wireless, poiché spesso è molto utilizzata. Anche la banda a 2,4 GHz è meno affidabile perché ha 3 canali non sovrapposti, livelli di rumore elevati e interferenze extra.

Considerazioni su progettazione e deployment

Per la rete wireless, concentrati sulla capacità piuttosto che sulla copertura.

  • Gestisci le dimensioni delle celle: controlla le dimensioni delle celle in base alla potenza di trasmissione del punto di accesso (AP). Per aumentare la capacità della rete, esegui il deployment di celle di dimensioni minori nelle aree in cui è previsto l'utilizzo di un maggior numero di dispositivi, ad esempio sale riunioni e auditorium. Utilizza celle più grandi per fornire una copertura generale nell'ambiente di un ufficio.
  • Disattiva le velocità di trasmissione più basse per migliorare l'efficienza dell'utilizzo delle radiofrequenze: forza il passaggio dei client al punto di accesso più vicino durante il roaming tra i punti di accesso.
  • Gestione centralizzata della rete: per consentire funzionalità avanzate, come il roaming fluido tra i punti di accesso e la corretta gestione delle radiofrequenze, una rete wireless dovrebbe essere gestita e funzionare centralmente. Non deve essere una raccolta di AP autonomi. 
  • Fai un sondaggio sulla rete wireless dopo il deployment: verifica la copertura wireless negli spazi in cui viene generalmente utilizzato Meet.

Utilizzo di WMM

Per supportare comunicazioni Meet affidabili sulle reti wireless, devi implementare WMM (Wireless Multimedia Extensions). 

Il traffico di Meet deve essere classificato in uno dei seguenti modi:

  • Il controller o punto di accesso wireless basato sui protocolli e sulle porte specifici di Meet.
  • Il valore del campo DSCP (Differentiated Services Code Point) impostato da altre apparecchiature di rete. Utilizza DSCP se consideri la rete sufficientemente affidabile.

Per garantire la qualità del servizio bidirezionale, è necessario il supporto WMM completo. Tuttavia, puoi configurarlo a livello di rete per offrire vantaggi significativi. Il traffico di Meet deve essere assegnato alla coda audio o video sul controller o sul punto di accesso wireless. Il traffico di Meet deve essere preferito rispetto ad altre classi di traffico.

Utilizzo di ambienti VDI

Gli ambienti VDI creano un ulteriore livello tra Meet e internet. Ciò può rallentare Meet e compromettere la qualità dell'esperienza. Gli effetti di sfondo sono limitati e l'anteprima della finestra iniziale non è disponibile.

Per ridurre l'impatto dell'utilizzo della VDI su Meet, puoi seguire questi passaggi:

  • Assicurati che Google Meet possa rilevare l'esecuzione all'interno di una macchina virtuale (VM) attivando il criterio API Enterprise Hardware Platform in Chrome. Per maggiori dettagli, vedi Impostare i criteri di Chrome per utenti o browser e la pagina dell'API.
  • Alloca almeno 4 CPU virtuali per ogni istanza VM.
  • Non è necessaria una GPU per gli effetti di sfondo, ma le istanze VM abilitate per GPU aumentano l'affidabilità.
  • Assicurati che vi sia una larghezza di banda sufficiente e una bassa latenza tra i client, i desktop virtuali e i server multimediali di Meet. Per i requisiti di larghezza di banda tra i server multimediali di Meet e le VM, vedi il Passaggio 4 (più indietro in questa pagina). Per trovare la larghezza di banda necessaria per la connessione tra client VDI e VM, rivolgiti al tuo fornitore di VDI.
Evita di utilizzare proxy

La best practice prevede di non utilizzare server proxy per il traffico di Meet. Il traffico tramite proxy aggiunge latenza, il che può causare una riduzione della qualità video.  

Se è necessario utilizzare server proxy sulla rete

Se devi utilizzare un proxy, tieni presente che i server proxy possono influire notevolmente sulle prestazioni. Inoltre, assicurati che:

Il protocollo internet SOCKS5 (Socket Secure) non è attualmente supportato.

Evita di utilizzare QoS
Una best practice consiste nel non utilizzare la qualità del servizio (QoS) per Meet sulla tua rete. Utilizza QoS solo se:
  • Il motivo è valido, ad esempio una rete congestionata
  • Sei in grado di eseguire il deployment e mantenere un modello di QoS end-to-end nella tua rete.  

Se devi utilizzare QoS

Segui le best practice descritte nella guida alle best practice relative a QoS per Meet.
Evita di utilizzare le VPN

Una best practice consiste nel non utilizzare una VPN per il traffico di Meet. Le VPN aggiungono latenza e possono causare la riduzione della qualità audio e video da parte di Meet. 

​​Se devi utilizzare una VPN:

  • Attiva il tunneling diviso per la tua VPN
  • Instrada i domini nel passaggio 2 all'esterno della VPN utilizzando DNS o SNI (è consigliato SNI)
  • Instrada gli intervalli IP nel passaggio 3 all'esterno della VPN tramite la corrispondenza del prefisso

Argomenti correlati


Google, Google Workspace e marchi e loghi correlati sono marchi di Google LLC. Tutti gli altri nomi di società e prodotti sono marchi delle rispettive società a cui sono associati.

È stato utile?

Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema

Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale