Prepararsi per configurare lo standard BIMI

Aggiungi il logo del tuo brand alle email in uscita

Preparati a configurare lo standard BIMI seguendo i passaggi riportati in questo articolo.

BIMI è uno standard email emergente, ancora in fase di aggiornamento e modifica. Abbiamo provato a semplificare il più possibile la configurazione di BIMI, ma alcuni passaggi sono tecnicamente complessi. Se non sei uno specialista IT o un amministratore email, considera l'utilizzo di un servizio di terze parti per configurare BIMI per la tua organizzazione.

Richiedere al provider di dominio le informazioni di accesso

L'attivazione di BIMI avviene presso il provider di dominio, non nella Console di amministrazione Google, pertanto avrai bisogno delle informazioni di accesso, che dovrai richiedere al tuo provider di dominio. Se ti serve assistenza per identificare il tuo provider di dominio, vai all'articolo Identificare l'host del dominio.

Registrare il logo del brand come marchio

BIMI utilizza i certificati di marchio verificato (VMC) per confermare la proprietà del logo del brand. Oggi, secondo lo standard BIMI, è necessario che il logo sia un marchio registrato per poter ricevere un VMC. Tuttavia, lo standard è in fase di espansione per includere i loghi che non sono marchi registrati. 

Nota: per mostrare i loghi BIMI nella Posta in arrivo, Gmail richiede che i mittenti delle email dispongano di un VMC.

Poiché il processo di registrazione del marchio può richiedere molto tempo, ti consigliamo di avviarlo il prima possibile. Leggi i dettagli nella sezione Registrare il logo del brand come marchio.

Configurare DMARC per lo standard BIMI

BIMI richiede l'autenticazione dei messaggi da parte di DMARC. Ti consigliamo di impostare SPF e DKIM prima di configurare DMARC.

Per informazioni dettagliate sulla configurazione di SPF, DKIM e DMARC per il tuo dominio, vai all'articolo Prevenire lo spam, lo spoofing e il phishing con l'autenticazione in Gmail.

Impostazioni relative ai criteri DMARC richieste per BIMI

 
Per supportare BIMI, il tuo criterio DMARC deve utilizzare questi valori dei record DMARC:
  • L'opzione del criterio (p) deve essere impostata su quarantine o reject. BIMI non supporta i criteri DMARC in cui l'opzione p è impostata su none.
  • L'opzione percent (pct) deve essere impostata su 100. Questo valore applica il criterio DMARC a tutte le email in uscita (100%) dal tuo dominio. Ottieni informazioni dettagliate sulla creazione di un criterio DMARC.

Acquisire familiarità con i record TXT DNS

Configura BIMI per il tuo dominio aggiungendo un record di testo (TXT) DNS nella console di gestione del provider del tuo dominio. I record TXT sono un tipo di record DNS in cui puoi inserire informazioni relative al tuo dominio per i server e altre origini esterne al tuo dominio. Scopri di più sui record TXT.

(Facoltativo) Controllare se esiste già un record BIMI

Per controllare se il tuo dominio utilizza già questo standard, inserisci il tuo dominio nello strumento BIMI Inspector. Questo strumento controlla i record BIMI e il file SVG immagine BIMI del tuo dominio. Dopodiché ricevi un rapporto con i risultati di questi controlli.

Passaggi successivi

Una volta completata la preparazione alla configurazione, puoi creare e caricare il file del logo del tuo brand.

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema

Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
Cerca nel Centro assistenza
true
73010
false