Sfruttare al meglio le raccolte fondi su YouTube

YouTube può rivelarsi un potente mezzo per fare del bene nel mondo, che si tratti di sensibilizzare il pubblico o raccogliere fondi per cause e organizzazioni che consideri importanti. 

Sappiamo che in molti sono alla ricerca di modi per donare alle proprie community e determinare un cambiamento. A tale scopo, ecco alcuni esempi che ti possono aiutare a sfruttare al meglio le raccolte fondi su YouTube.

Alcuni esempi di ciò che puoi fare:

  • Raccogliere fondi con YouTube Giving: i canali idonei in determinate località possono raccogliere fondi per le organizzazioni non profit disponibili aggiungendo il pulsante "Fai una donazione" ai loro video e live streaming. Scopri come impostare una raccolta fondi qui.
  • Se non soddisfi i criteri di idoneità di YouTube Giving: utilizza le schermate finali per inserire il link di una raccolta fondi esterna. Si possono aggiungere le schermate finali negli ultimi 5-20 secondi di un video. Esistono diversi siti approvati di terze parti per la raccolta fondi (come GoFundMe e JustGiving) a cui è possibile rimandare gli utenti inserendo i rispettivi link nelle schermate finali.
  • Donare le tue entrate provenienti da video specifici: realizza contenuti originali che il tuo pubblico ama guardare. Puoi dire agli spettatori che donerai la somma guadagnata a una specifica organizzazione non profit, ma evita di incoraggiarli a fare clic o guardare gli annunci per aumentare i proventi.

Alcuni esempi di ciò che non puoi fare:

  • Non incoraggiare attività di spam come visualizzazioni ripetute e clic su annunci nei video. Ricorda che questa è una violazione delle nostre Norme sul coinvolgimento fasullo e delle Norme di AdSense, quindi il tuo video potrebbe essere rimosso. Se dovessimo riscontrare questa pratica, i creator non verrebbero pagati per tali clic e visualizzazioni, mentre gli inserzionisti non riceverebbero alcun addebito.
  • Non caricare l'opera di altri creator o artisti senza apportare modifiche sufficienti. Se utilizzi un'opera che non hai realizzato personalmente in un video destinato alla raccolta di donazioni, quest'ultimo potrebbe essere rivendicato per la tutela del copyright.
  • Non presentare false rivendicazioni relative alle donazioni rivolte all'organizzazione o alla non profit. Non spetta a YouTube accertarsi che le organizzazioni non profit ricevano effettivamente i fondi che i creator dichiarano di donare.
È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?