Evidenziatore di dati: Articoli

Puoi utilizzare Evidenziatore di dati per taggare i dati in un articolo di giornale o di rivista, ad esempio il titolo, l'autore e le valutazioni. Dopodiché Google potrà presentare i tuoi dati in modo più accattivante, e in nuovi modi, nei risultati di ricerca e in altri prodotti. Ogni prodotto Google applica le proprie regole per stabilire se e come visualizzare i dati.

Tag per gli articoli

Puoi utilizzare Evidenziatore di dati per taggare tutti i dati descritti nella seguente tabella. Ogni tag corrisponde a una proprietà dello schema schema.org/Article. Il nome di ogni tag è seguito dal nome della proprietà di schema.org tra parentesi. I tag obbligatori sono indicati in grassetto.

Tieni presente che i dati che puoi taggare con Evidenziatore di dati sono un sottoinsieme delle proprietà dello schema schema.org.

Se nel tuo sito manca uno qualsiasi dei dati descritti di seguito, puoi aggiungere i dati mancanti da Evidenziatore di dati. Se Evidenziatore di dati reputa poco attendibili i dati taggati, viene visualizzata un'icona di avviso (Alert Icon) mentre crei un set di pagine. Evidenziatore di dati renderà comunque disponibili per Google i dati poco attendibili, ma altri prodotti Google non potranno utilizzarli.

Tag Descrizione
Title
(name)
Il titolo dell'articolo.
Autore
(author)
Un autore dell'articolo. Puoi taggare più di un nome di autore se l'articolo ha più autori.
Data pubblicazione
(datePublished)
La data di pubblicazione dell'articolo. Per informazioni dettagliate su come taggare le date, consulta la sezione Taggare le date.

Ecco alcuni esempi di date che puoi taggare:

  • Una singola data. Ad esempio puoi taggare tutto quello che segue:
    • 4 giugno 2012
    • 4 giugno 2012
    • 4/6/12. I tuoi tag possono includere anche altri delimitatori e anni formati da quattro cifre,  come 4-6-2012. Se le date numeriche sono ambigue, Google presume che il primo numero rappresenti il mese. Ad esempio, 6/4/12 viene interpretato come il 4 giugno 2012, mentre 13/4/12 verrebbe interpretato come il 13 aprile 2012.
    Puoi taggare diverse date in una pagina. Ad esempio, se tagghi il 4 giugno 2012 e il 6 giugno 2012, l'evento verrà intepretato come se si verificasse due volte: una il 4 giugno e l'altra il 6 giugno.
  • Un intervallo di giorni. Ad esempio, 4-7 giugno 2012
    Nota che il delimitatore tra il giorno di inizio e quello di fine deve essere un trattino (-).
  • Date con orari. Ad esempio puoi taggare tutto quello che segue:
    • 4 giugno, 2012 3pm. Un orario seguito da am o pm. Google fa riferimento ai normali orari lavorativi per interpretare gli orari non seguiti da am o pm. Ad esempio, 11 verrebbe considerato come le 11 am e 2 verrebbe considerato come le 2 pm.
    • 4 giugno, 2012 15:00. Sistema orario di 24 ore.
    • 4 giugno 2012 15:00 EST o 4 giugno 2012 15:00-17:00. Orari con un fuso orario e con la differenza UTC/GMT.
    • 4 giugno 2012 2 - 3pm o  4-5 giugno 2012 2 - 3pm .Intervalli di orari con o senza un intervallo di date.
  • Date in punti separati.Puoi utilizzare l'opzione di aggiunta di tag avanzata per taggare come singola data i seguenti blocchi di testo separati:
    • Giorno: martedì 4 giugno Anno: 2013
    • 4 giugno | Ora: 7:30pm-9:30pm e 2012
    Google non riconosce gli intervalli di date suddivisi in più tag. Ad esempio, i seguenti tag non verrebbero considerati tag di data validi:
    • 4-5 giugno e 2012
Immagine
(image)
Un'immagine dell'articolo. Ad esempio, puoi taggare un'immagine inclusa nell'articolo. Puoi taggare più di un'immagine.
Categoria
(articleSection)
Una sezione del giornale o della rivista in cui è pubblicato l'articolo. Ad esempio, Stile di vita o Sport. Puoi taggare diverse categorie.
Average Rating (aggregateRating) La valutazione complessiva di questo articolo, specificata dai seguenti tag (vedi Taggare le valutazioni per ulteriori informazioni):
Tag Descrizione
Valutazione
(ratingValue
e
bestRating)
Parole, numeri o un'immagine che descrivono la valutazione. La valutazione deve specificare la migliore valutazione possibile e la valutazione effettiva. 

Se un dato specifica sia la valutazione migliore possibile sia la valutazione effettiva, puoi utilizzare un singolo tag Rating. Ad esempio, il tag 65% per indicare un punteggio di 65 su 100; il tag 8 su 10 per indicare un punteggio di 8 su 10. 

Se i dati sono in punti diversi di una pagina, specifica i seguenti tag:

  • Score (ratingValue). La valutazione effettiva.
  • Best Possible (bestRating) . Il valore più alto nel sistema di valutazione. Ad esempio, se la scala di valutazione è compresa tra una e cinque stelle, specifica cinque come valutazione migliore.
Votes
(ratingCount)
Il numero totale di valutazioni.

 

 

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?