Aggiungere risorse di anteprima per mettere in evidenza un'app

Aggiungere alla pagina della scheda dello Store risorse di anteprima che presentano caratteristiche e funzionalità della tua app può contribuire ad attirare nuovi utenti su Google Play.

L'immagine in primo piano, gli screenshot, una breve descrizione e i video consentono di mettere in risalto e promuovere la tua app su Google Play e su altri canali promozionali di Google.

Gestire le risorse di anteprima

Prima di aggiungere risorse di anteprima alla scheda dello Store dell'app, tieni presente quanto segue:

  • Dopo essere state aggiunte alla scheda dello Store, le risorse vengono visualizzate nella scheda in tutti i canali di test.
  • Puoi deselezionare la casella "Marketing esterno" nella pagina Impostazioni dello store (Crescita > Presenza nello Store > Impostazioni dello store) per promuovere la tua app soltanto sulle proprietà di Google.

Puoi gestire le risorse di anteprima della tua app nella pagina Scheda dello Store principale (Crescita > Presenza nello Store > Scheda dello Store principale) in Play Console. Puoi caricare immagini e aggiungere un video di anteprima nella sezione "Elementi grafici".

Utilizzo della risorse di anteprima e linee guida per i contenuti

Risorse di anteprima diverse hanno requisiti diversi e verranno visualizzate su piattaforme diverse. Leggi i contenuti di seguito per capire come vengono utilizzate e cosa devi tenere presente quando aggiungi risorse alla tua scheda dello Store di Google Play.

Linee guida per i contenuti: requisiti e consigli

  • I criteri elencati nella sezione "Requisiti" sono obbligatori: il mancato rispetto potrebbe comportare la rimozione o la sospensione da Google Play.
  • Le linee guida elencate nella sezione "Altamente consigliato" possono contribuire a rendere la tua app o il tuo gioco più idonei a essere consigliati e promossi su Google Play. Il mancato rispetto di queste linee guida non influisce sulla pagina della tua scheda dello Store, ma potrebbe comportare modifiche alla modalità di visualizzazione delle risorse di anteprima su Google Play o limitare le opportunità promozionali.
  • Tutti i contenuti devono essere conformi alle Norme del programma per gli sviluppatori.

Utilizzo delle risorse di anteprima

Icona dell'app

Per pubblicare la scheda dello Store, devi fornire un'icona dell'app. L'icona dell'app non sostituisce l'icona in Avvio applicazioni dell'app, ma deve essere una versione a risoluzione e fedeltà maggiore e deve rispettare le specifiche relative alla progettazione delle icone di Google Play.

Utilizzo

L'icona dell'app viene utilizzata in diverse posizioni su Google Play, tra cui la scheda dello Store, i risultati di ricerca e le classifiche.

Linee guida per i contenuti

Requisiti

Descrizione breve

Per pubblicare la scheda dello Store devi fornire una breve descrizione, ovvero una rapida sinossi in cui definisci il valore chiave della tua app o del tuo gioco per stimolare l'interesse degli utenti.

Utilizzo

La descrizione breve è il primo testo visibile agli utenti quando visitano la pagina dei dettagli dell'app nel Play Store e può essere espansa per visualizzare la versione completa.

La descrizione breve può essere visualizzata in altre sezioni oltre che nella scheda dello Store, quindi qualsiasi utente dovrebbe poterla leggere per comprendere rapidamente lo scopo principale della tua app o del tuo gioco.

Linee guida per i contenuti

Requisiti

  • Puoi utilizzare 80 caratteri al massimo

Altamente consigliato

  • Riepiloga la funzione o lo scopo principale dell'app o del gioco in un linguaggio semplice e conciso, mettendo in evidenza gli aspetti che rendono il tuo prodotto unico. 
    • Per quanto riguarda le app, gli aspetti esclusivi potrebbero essere le caratteristiche, le funzionalità, i contenuti e i vantaggi specifici.
    • Per quanto riguarda i giochi, gli aspetti esclusivi potrebbero essere il gameplay, la meccanica, le modalità giocatore, le funzionalità per i social network, la proprietà intellettuale, il tema e l'ambientazione, la storia e le opzioni di connettività (ad esempio offline/online).
    • Evita di usare slang o tecnicismi, a meno che non siano facilmente comprensibili per gli utenti target.
  • Evita le ripetizioni e i messaggi ridondanti nella descrizione breve, negli screenshot, nelle immagini in primo piano o nel video degli sviluppatori. Tieni presente che queste risorse potrebbero essere visualizzate una accanto all'altra.
  • Le risorse devono riflettere lo stato più recente dell'app o del gioco. 
    • Per ridurre la necessità di aggiornamenti, evita i testi per i quali il fattore temporale è decisivo e che pertanto possono diventare obsoleti rapidamente.
  • Utilizza un linguaggio pertinente alla funzione o allo scopo dell'app ed evita, ad esempio: 
    • Un linguaggio che rifletta o suggerisca rendimento, ranking, riconoscimenti o premi di Google Play, testimonianze di utenti o informazioni sui prezzi e promozionali, ad esempio con termini come "Migliore", "N. 1", "Top", "Novità", "Sconti", "In promozione" o "Milioni di download".
    • Inviti all'azione, ad esempio "scarica ora", "installa ora", "gioca ora" o "prova ora".
    • Parole chiave non necessarie nel tentativo di migliorare i risultati di ricerca: non influiscono sul ranking e offrono un'esperienza utente negativa.
  • Localizza la descrizione in base alle diverse lingue e ai diversi mercati.
  • Assicurati che la descrizione breve sia formattata correttamente:
    • Utilizza i punti fermi solo se la descrizione breve contiene più frasi.
    • Utilizza correttamente gli spazi tra le parole, i punti (.), le virgole (,) e i caratteri speciali (ad esempio &).
    • Non utilizzare caratteri speciali, interruzioni di riga, emoji, emoticon, punteggiatura ripetuta (ad esempio ?, !!, ?!, !?!, <>, \\, --,***, +_+, …, ((, !!, $%^, ~&~, ~~~) o simboli (ad esempio ★ o ☆).
      • Sono consentiti soltanto i caratteri standard utilizzati normalmente per l'ortografia, la grammatica e lo stile della lingua in cui scrivi (ad esempio ¿, æ, Ø o ¡).
      • Se applicabili, sono previste eccezioni per motivi di copyright (©), marchio registrato (®) e marchio (™).
    • Non utilizzare le lettere maiuscole per dare enfasi al testo:
      • Utilizza le lettere maiuscole secondo le normali regole grammaticali della lingua in cui scrivi.
      • Gli acronimi possono essere scritti in lettere maiuscole.
      • Scrivi il nome dell'app in lettere maiuscole solo se il nome è scritto in lettere maiuscole anche nella scheda dell'app su Google Play.
Immagine in primo piano

Per pubblicare la scheda dello Store, devi fornire un'immagine in primo piano. L'immagine in primo piano è uno strumento efficace per comunicare le esperienze in-app o in-game e per attirare nuovi utenti.

Utilizzo

L'immagine in primo piano viene mostrata in diverse posizioni su Google Play, tra cui:

  • Come immagine di copertina per il video di anteprima, se presente.
  • Per quanto riguarda le app, viene mostrata una raccolta di app in un formato di grandi dimensioni con la tua immagine in primo piano, inclusi gli annunci.

Per quanto riguarda i giochi, vengono mostrati gruppi di giochi consigliati in un formato di grandi dimensioni con video di anteprima e screenshot, in cui mostriamo la tua immagine in primo piano.

Linee guida per i contenuti

Requisiti

  • JPEG o PNG a 24 bit (non alpha)
  • Dimensioni: 1024 x 500 px

Altamente consigliato

  • Utilizza immagini che mostrino l'esperienza in-app o in-game e, se necessario, che evidenzino la proposta di valore principale e gli elementi pertinenti dello storytelling o del contesto.
    • Non utilizzare un branding in evidenza simile all'icona dell'app; in questo modo eviterai duplicati quando il branding viene visualizzato insieme all'icona dell'app. Esegui l'ottimizzazione in base agli elementi del branding che fungono da estensione dell'icona dell'app.
    • Evita di sovraccaricare l'immagine con dettagli minuziosi che non saranno visibili sugli schermi di molti telefoni.
  • Posiziona i contenuti in modo da dare priorità agli elementi chiave ed evita le zone di interruzione.
    • Posiziona le immagini più significative e il punto focale in corrispondenza del centro dell'immagine in primo piano:

    • Evita di inserire elementi chiave (ad esempio il logo del brand, il nome dell'app, lo slogan principale e l'interfaccia utente principale) nelle zone di interruzione (le aree rosse nell'esempio riportato di seguito), poiché potrebbero essere tagliati a seconda del formato dell'interfaccia utente.

    • Alcuni formati possono utilizzare overlay di interfaccia utente aggiuntivi. Il mancato rispetto del punto focale e delle zone di interruzione potrebbe compromettere l'idoneità per la visualizzazione in questi formati.
    • Limita gli elementi di sfondo ai bordi dell'immagine.
  • Prendi in considerazione l'utilizzo di colori più vivaci nelle immagini per creare interesse ed entusiasmo ed evita i colori bianco puro o grigio scuro, che possono confondersi con lo sfondo del Play Store.
    • Utilizza uno stile e un tema cromatico simili o complementari nell'immagine in primo piano, nell'icona dell'app e nell'app stessa, in modo che gli utenti possano associarli immediatamente alla tua app e al tuo brand.
    • Evita di utilizzare il bianco puro, il nero o il grigio scuro, poiché questi colori possono confondersi con lo sfondo di Google Play.
  • Localizza il testo dell'immagine e del branding in base alle diverse lingue e ai diversi mercati.
  • Evita contenuti che riflettano o suggeriscano rendimento, ranking, testimonianze degli utenti, riconoscimenti o premi di Google Play e informazioni sui prezzi e promozionali. Ad esempio, evita termini come "Migliore", "N. 1", "Top", "Novità", "Senza costi aggiuntivi", "Sconti", "Vendita" o "Milioni di download".
  • Per ridurre la necessità di effettuare aggiornamenti, evita i contenuti per i quali il fattore temporale è decisivo e che pertanto possono diventare obsoleti rapidamente.
    • I contenuti a tempo (come gli aggiornamenti specifici per le festività) devono essere sostituiti tempestivamente.
  • Evita elementi grafici inappropriati o ripetitivi, ad esempio:
    • Personaggi o loghi con marchi registrati di terze parti utilizzati senza la debita autorizzazione.
    • Immagini di dispositivi (che potrebbero diventare obsolete rapidamente o infastidire alcuni utenti).
    • Il badge o l'icona di Google Play o di qualsiasi altro store.
Screenshot

Utilizza gli screenshot per comunicare le funzionalità, l'aspetto e l'esperienza della tua app ai potenziali utenti, per facilitare il loro processo decisionale e migliorare l'individuazione dell'app. Puoi aggiungere fino a 8 screenshot per ogni tipo di dispositivo supportato: telefono, tablet (7 pollici e 10 pollici), Android TV e Wear OS by Google.

Per caricare gli screenshot per diversi tipi di dispositivi, nella sezione "Screenshot", fai clic su una scheda specifica per il dispositivo.

  • Tablet: per ottimizzare la scheda dello Store per i tablet, consulta l'elenco di controllo della qualità delle app per tablet.
  • Wear OS by Google: se distribuisci un'app per dispositivi Wear OS by Google, devi aggiungere almeno uno screenshot nella scheda "Wear OS by Google" della tua app. Di seguito sono riportate alcune best practice da seguire per l'aggiunta di screenshot per Wear OS:
    • Carica screenshot adatti a dispositivi di forma rotonda e quadrata. Nel decidere quali screenshot usare, tieni presente che molti dispositivi Wear OS by Google sono rotondi.
    • Se vuoi includere più screenshot in un unico file immagine, inserisci al massimo due screenshot per immagine.
    • Lo sfondo di Google Play su Android Wear è scuro, quindi ti consigliamo di aggiungere screenshot con uno sfondo trasparente.
  • Android TV: se distribuisci un'app per dispositivi Android TV, prima di poterla pubblicare devi aggiungere almeno uno screenshot nella scheda "TV" dell'app.
    • Inoltre, per Android TV è obbligatorio aggiungere anche un banner.
    • Gli screenshot per TV verranno mostrati soltanto su dispositivi Android TV.

Utilizzo

Gli screenshot possono essere visualizzati su Google Play, ad esempio nella ricerca o nella home page, oltre che nella scheda dello Store su Google Play. Quando Google Play mostra sia il tuo video di anteprima sia gli screenshot, ad esempio nella pagina della scheda dello Store, e se il video di anteprima è disponibile, i tuoi screenshot verranno visualizzati dopo il video di anteprima, seguiti da sinistra a destra dagli screenshot più adatti al dispositivo utilizzato dall'utente.

Linee guida per i contenuti

Requisiti

Per pubblicare la scheda dello Store è necessario fornire almeno due screenshot nei diversi fattori di forma che soddisfino i seguenti requisiti:

  • JPEG o PNG a 24 bit (non alpha)
  • Dimensione minima: 320 px
  • Dimensione massima: 3840 px 
    • La dimensione massima dello screenshot non può superare il doppio della lunghezza della dimensione minima.
  • Per le app e i giochi, sono necessari almeno quattro screenshot.

Altamente consigliato

  • Alcune sezioni di Google Play mostrano gruppi di app e giochi consigliati in un formato di grandi dimensioni che utilizza gli screenshot. Ai fini dell'idoneità per i consigli nei formati che utilizzano gli screenshot, è necessario applicare le seguenti linee guida:
    • Per le app, devi fornire almeno quattro screenshot con una risoluzione minima di 1080 px. Gli screenshot orizzontali devono essere in formato 16:9 (minimo 1920 x 1080 px) e quelli verticali in formato 9:16 (minimo 1080 x 1920 px).
    • Per i giochi devi fornire almeno tre screenshot orizzontali in formato 16:9 (minimo 1920 x 1080 px) o tre screenshot verticali in formato 9:16 (minimo 1080 x 1920 px). Assicurati che questi screenshot descrivano l'esperienza in-game in modo che gli utenti possano farsi un'idea del gameplay.
  • Gli screenshot devono mostrare l'effettiva esperienza in-app o in-game, in particolare le funzionalità e i contenuti principali, in modo che gli utenti possano prevedere l'aspetto dell'app o del gioco.
    • Utilizza filmati acquisiti direttamente dall'app o dal gioco. Non includere le persone che interagiscono con il dispositivo (ad esempio, le dita che toccano il dispositivo), a meno che il gameplay o l'utilizzo principale dell'app sia non connesso al dispositivo.
  • È consentito utilizzare screenshot stilizzati che spezzino l'interfaccia utente in più immagini caricate, ma cerca di dare il più possibile priorità all'interfaccia utente nei primi tre screenshot.

 

  • Aggiungi slogan solo se necessario per comunicare le caratteristiche principali dell'app o del gioco. Gli slogan non devono occupare più del 20% dell'immagine.
    • Non includere contenuti che riflettano o suggeriscano rendimento, ranking, riconoscimenti o premi di Google Play, testimonianze di utenti o informazioni sui prezzi e promozionali.  Ad esempio, evita termini come "Migliore", "N. 1", "Top", "Novità", "Sconti", "Vendita" o "Milioni di download". 
    • Evita di aggiungere qualsiasi tipo di invito all'azione, ad esempio "Scarica ora", "Installa ora", "Gioca ora" o "Prova ora".
    • Evita di sovraccaricare lo screenshot utilizzando un testo con caratteri di piccole dimensioni o sfondi che si confondono con il testo che non saranno visibili sugli schermi di molti telefoni.
  • Per ridurre la necessità di effettuare aggiornamenti, evita slogan o contenuti per i quali il fattore temporale è decisivo e che pertanto possono diventare obsoleti rapidamente.
    • I contenuti a tempo (come gli aggiornamenti specifici per le festività) devono essere sostituiti tempestivamente.
  • Localizza il testo dell'immagine e del branding in base alle diverse lingue e ai diversi mercati.
    • Non è necessario localizzare l'interfaccia utente in-game per ogni mercato, ma eventuali overlay di testo o slogan aggiuntivi devono essere localizzati.
  • Prima di inviare la richiesta, modifica gli elementi in eccesso nella barra delle notifiche. Non mostrare i fornitori di servizi o le notifiche. I loghi della batteria, del Wi-Fi e del servizio di telefonia mobile devono essere completi.

 

  • Utilizza immagini di alta qualità con proporzioni adeguate.
    • Non includere screenshot sfocati, distorti o pixelati, a meno che questi non rappresentino l'aspetto intenzionale del tuo brand. 
    • Non includere immagini allungate o compresse.
    • Ruota gli screenshot in modo appropriato. Non caricare immagini capovolte, ruotate o altrimenti distorte.
  • Evita elementi grafici inappropriati o ripetitivi, ad esempio:
    • Personaggi o loghi con marchi registrati di terze parti utilizzati senza la debita autorizzazione. 
    • Immagini di dispositivi (che potrebbero diventare obsolete rapidamente o infastidire alcuni utenti). 
    • Il badge o l'icona di Google Play o di qualsiasi altro store. 
Video di anteprima

Un video di anteprima è efficace per mostrare le funzionalità, l'aspetto e l'esperienza della tua app ai potenziali utenti, per facilitare il loro processo decisionale e migliorare l'individuazione dell'app. Un video di anteprima, anche se non obbligatorio, è fortemente consigliato, in particolare per i giochi. Il gioco richiede che venga mostrato un video di anteprima in alcune sezioni di Google Play.

Puoi aggiungere un video di anteprima alla tua scheda dello Store inserendo un URL di YouTube nel campo "Video di anteprima".

  • Utilizza l'URL di YouTube di un singolo video, non l'URL di un canale o di una playlist.
  • Non aggiungere parametri aggiuntivi, come i timecode, nell'URL di YouTube. 
  • Utilizza un link completo al video di YouTube, invece di un link breve.
    • Usa: https://www.youtube.com/watch?v=iddeltuovideo
    • Non usare: https://youtu.be/iddeltuovideo
  • Fornisci un video localizzato specifico per gli utenti di diversi mercati di tutto il mondo.

Utilizzo delle risorse

Il video di anteprima viene mostrato prima degli screenshot nella scheda dello Store dell'app su Google Play. Per guardare il video di anteprima, gli utenti possono toccare il pulsante di riproduzione sovrapposto all'immagine in primo piano.

Inoltre, quanto segue può essere applicato alla modalità di visualizzazione del video di anteprima su Google Play:

  • Il video di anteprima può essere visualizzato anche nella ricerca e nella home page.
  • Il video di anteprima può essere riprodotto automaticamente e in modalità incorporata, con l'audio disattivato, per un massimo di 30 secondi, in base al dispositivo dell'utente, all'impostazione, alla connessione di rete e all'area della piattaforma. Ogni volta che il video non viene riprodotto automaticamente, viene mostrato un pulsante di riproduzione sovrapposto all'immagine in primo piano.
  • Per quanto riguarda i giochi, alcune sezioni di Google Play mostrano gruppi di giochi consigliati in un formato di grandi dimensioni che utilizza i video di anteprima.

Linee guida per i contenuti

Requisiti

  • Per mostrare il tuo video su Google Play, disattiva gli annunci. Quando gli utenti navigano su Google Play, vogliamo che vedano un video sulla tua app, non l'annuncio di qualcun altro, in quanto ciò può creare confusione. Per disattivare gli annunci, devi:
    • Disattivare la monetizzazione nel video oppure
    • Caricare un video diverso senza rivendicazioni di monetizzazione e aggiornare l'URL in Play Console.
      Importante: se il tuo video utilizza contenuti protetti da copyright, la disattivazione della monetizzazione per il video potrebbe non essere sufficiente per impedire la pubblicazione di annunci. In tal caso, dovrai utilizzare un altro video (senza contenuti protetti da copyright con rivendicazioni di monetizzazione).
  • Configura l'impostazione relativa alla privacy dei video su Pubblico o Non in elenco. Non configurarla su Privato.
  • Non utilizzare un video soggetto a limiti di età.
  • Assicurati che il tuo video sia incorporabile su Google Play.

Altamente consigliato

  • Il video dovrebbe creare le giuste aspettative e mostrare il valore della tua app o del tuo gioco rispetto ai titoli simili. 
    • Mostra l'effettiva esperienza in-app o in-game, dedicando particolare attenzione alle funzionalità e ai contenuti principali il prima possibile durante i primi 10 secondi del video.
    • Almeno l'80% del video deve essere rappresentativo dell'esperienza utente. 
      • Limita le schermate del titolo, i loghi, gli intermezzi o altri contenuti precaricati o promozionali. 
      • Eventuali filmati preimpostati, intermezzi e risorse grafiche che utilizzi devono essere complementari e di supporto all'esperienza in-game effettiva.
    • Utilizza video brevi e sintetici, perché solo i primi 30 secondi vengono riprodotti automaticamente. Gli utenti possono continuare a guardare il video completo toccandolo, ma ti consigliamo di utilizzare un video breve.
    • Non includere le persone che interagiscono con il dispositivo (ad esempio, le dita che toccano il dispositivo), a meno che il gameplay o l'utilizzo principale dell'app sia non connesso al dispositivo.
    • Assicurati che il video sia di alta qualità e abbia un livello di nitidezza elevato. Non è necessario che il video sia di qualità professionale, ma il ritmo, gli effetti visivi, gli effetti sonori/la musica, le transizioni e gli overlay di testo devono essere fluidi e coerenti nell'insieme.
  • Crea un video con orientamento orizzontale anziché verticale, in quanto il video verrà visualizzato nel video player orizzontale. 
    • Anche se l'orientamento dell'app o del gioco è verticale, crea un video orizzontale che mostri nei particolari l'esperienza in-app o in-game.
    • Non lasciare barre nere su nessuno dei lati di un video verticale. 
  • Prendi in considerazione l'utilizzo del testo per fornire all'utente maggiori informazioni se l'audio del video è disattivato (ad esempio quando viene riprodotto automaticamente). Quando utilizzi il testo:
    • Non includere contenuti che riflettano o suggeriscano rendimento, ranking, riconoscimenti o premi di Google Play, testimonianze di utenti o informazioni sui prezzi e promozionali. Ad esempio, evita termini come "Migliore", "N. 1", "Top", "Novità", "Sconti", "Vendita" o "Milioni di download". È consentito mostrare i premi di Google Play, ad esempio "Il meglio di".
    • Non utilizzare inviti all'azione, ad esempio "Scarica ora", "Installa ora", "Gioca ora" o "Prova ora".
    • Assicurati che il testo sia chiaro utilizzando caratteri leggibili dalle dimensioni appropriate e visualizzando il testo abbastanza a lungo da consentire all'utente di leggerlo.
  • Per ridurre la necessità di effettuare aggiornamenti, evita slogan che potrebbero diventare obsoleti rapidamente. 
    • I contenuti a tempo (come gli aggiornamenti specifici per le festività) devono essere sostituiti tempestivamente.
  • Localizza correttamente il video, inclusi, slogan, audio e interfaccia utente.
Banner TV

Per poter pubblicare un'app per Android TV, è obbligatorio un asset di tipo banner. Quando crei un banner, immaginalo come l'icona della tua app su Android TV.

Nota: il banner dell'app verrà mostrato soltanto su dispositivi Android TV.

Linee guida per i contenuti

Requisiti

  • JPEG o PNG a 24 bit (non alpha)
  • Dimensioni: 1280 x 720 px
Immagine stereoscopica a 360°

Per poter pubblicare un'app compatibile con Daydream devi aggiungere un'immagine stereoscopica a 360° alla pagina della scheda dello Store.

Quando crei questa immagine, considerala come l'immagine di sfondo della tua app nel Play Store su un dispositivo Daydream.

Linee guida per i contenuti

Requisiti

  • JPEG o PNG a 24 bit (non alpha)
  • Dimensioni: 4096 x 4096 px
  • Stereo 360°
  • Dimensioni massime del file: 15 MB

 

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema