In che modo Google Ads monitora le conversioni sul sito web

Questo articolo fornisce ulteriori informazioni su come Google misura le interazioni degli utenti con i tuoi annunci prima di una conversione, incluse alcune linee guida per misurare le conversioni da tutti i browser.

Quando gli utenti interagiscono con i tuoi annunci facendo clic su un annuncio di testo o visualizzando un annuncio video, Google Ads memorizza i cookie che contengono informazioni sull'interazione. Quando viene eseguita una conversione sul tuo sito web, il tag di monitoraggio delle conversioni installato legge questo cookie e lo invia nuovamente a Google Ads con le informazioni sulla conversione. In alcuni casi, i cookie utilizzati per memorizzare informazioni sulle interazioni con gli annunci potrebbero non essere disponibili a causa di vari fattori, tra cui le impostazioni del browser. In questi casi, Google Ads offre i seguenti metodi per monitorare in modo più accurato le conversioni da clic.

Prima di iniziare

Per una misurazione il più precisa possibile, hai bisogno di un tag da utilizzare in tutto il sito (vedi di seguito le opzioni per l'implementazione). Prima di implementarlo, segui queste istruzioni:

  1. Attiva la codifica automatica nel tuo account Google Ads.
  2. Se utilizzi uno o più tracker dei clic negli URL di monitoraggio o reindirizzamenti lato server sul tuo sito, verifica che trasferiscano il GCLID ("Google click identifier") alle pagine di destinazione.
  3. Non attivare i tag all'interno di un iframe, ad esempio all'interno di un altro tag di monitoraggio come Floodlight.

Metodi per monitorare le conversioni

Consulta le seguenti opzioni per implementare un tag in tutto il sito che imposti nuovi cookie nel tuo dominio, i quali memorizzano informazioni sui clic sugli annunci che indirizzano gli utenti sul tuo sito:

Opzione 1: monitora le conversioni con il nuovo tag di monitoraggio delle conversioni di Google Ads

Per garantire che Google Ads possa misurare tutte le conversioni, indipendentemente dal browser utilizzato dal visitatore del sito, ti consigliamo di utilizzare il nuovo tag di monitoraggio delle conversioni di Google Ads. È costituito da un tag globale del sito e da uno snippet evento. Questo tag imposta nuovi cookie nel tuo dominio che raccolgono informazioni sui clic sugli annunci che hanno portato gli utenti sul tuo sito web. I cookie ricevono le informazioni sui clic sugli annunci da un parametro GCLID ("Google click identifier") incluso nei tag di monitoraggio delle conversioni.

Per utilizzare il nuovo tag di monitoraggio delle conversioni, accertati di seguire le istruzioni riportate in Prima di iniziare.

Troverai gli snippet di codice per i nuovi tag di monitoraggio delle conversioni quando imposterai il monitoraggio delle conversioni per il tuo sito web nella nuova esperienza Google Ads.

Come effettuare la disattivazione

Se non vuoi che il tag globale del sito imposti cookie originali nel dominio del tuo sito, aggiungi la parte evidenziata di seguito al comando config del tag stesso:

 gtag('config', 'AW-123456789', {'conversion_linker': false}); 

Tuttavia, sconsigliamo di farlo, per non ridurre la precisione con cui vengono misurate le conversioni.

Opzione 2: utilizza Google Tag Manager con il nuovo tag Linker conversioni

Google Tag Manager ti consente di implementare e aggiornare in modo facile e veloce i tag sul tuo sito web senza modificare il codice della pagina. Affinché i tag di monitoraggio delle conversioni di Google Ads ricevano le informazioni necessarie sui clic sugli annunci, segui questi passaggi:

  1. Se non lo hai già fatto, imposta e installa Google Tag Manager.
  2. Nel contenitore di Google Tag Manager, fai clic per aggiungere un Nuovo tag.
  3. Fai clic su Configurazione tag e seleziona il tipo di tag Linker conversioni.
  4. Fai clic su Attivazione e seleziona un attivatore che attivi il tag su Tutte le pagine.

Il tag di collegamento delle conversioni rileva automaticamente le informazioni sui clic sugli annunci che portano gli utenti sul tuo sito negli URL pagina di destinazione e le memorizza in nuovi cookie nel tuo dominio.

Se non hai mai utilizzato Google Tag Manager, scopri come iniziare.

Opzione 3: utilizza Google Analytics

Se hai già installato il tag di Google Analytics sul tuo sito web, puoi seguire questa procedura per accertarti che il monitoraggio delle conversioni di Google Ads continui a misurare con precisione le conversioni. Se hai seguito le istruzioni contenute nella sezione Prima di iniziare, quando un annuncio riceve un clic, il GCLID viene memorizzato in un cookie di Google Analytics nel dominio del tuo sito. Se hai impostato correttamente i tuoi account e tag, il tag di monitoraggio delle conversioni di Google Ads potrà utilizzare il parametro GCLID dal cookie di Google Analytics. 

Per utilizzare questo metodo di monitoraggio delle conversioni sul sito web, segui le istruzioni contenute nella sezione "Prima di iniziare" e poi segui queste linee guida aggiuntive:

Se segui questa procedura, il GCLID del cookie di Google Analytics verrà letto automaticamente. Se preferisci che Google Analytics non memorizzi il GCLID in questo cookie, segui le istruzioni riportate nella sezione Come effettuare la disattivazione di seguito.

Tieni presente che solo il cookie di Google Analytics archivia il GCLID per l'ultimo clic. Se più account Google Ads indirizzano il traffico verso il tuo sito web e al momento non utilizzi il monitoraggio delle conversioni su più account, il numero di conversioni risultante potrebbe essere più basso.

Come effettuare la disattivazione

Per disattivare l'utilizzo del cookie di Google Analytics per memorizzare il GCLID, segui le istruzioni per aggiornare il tag di Google Analytics. Tuttavia, sconsigliamo di farlo, per non ridurre la precisione con cui vengono misurate le conversioni.

Che cosa succede quando Google Ads non può osservare tutte le conversioni?

Se non implementi una delle soluzioni precedenti, limiterai la tua capacità di misurare le conversioni. Anche se utilizzi una delle opzioni sopra riportate, in alcuni casi potrebbe non essere possibile misurare le conversioni, ad esempio quando un utente visualizza un annuncio video nell'app YouTube Mobile e in seguito effettua una conversione nel browser per dispositivi mobili, ma non ha eseguito l'accesso ai servizi Google su uno di essi. In entrambi i casi, nella colonna "Conversioni" dei rapporti Google includerà le conversioni modellate come stime. Dati aggregati e resi anonimi di utenti che hanno eseguito in precedenza l'accesso ai servizi Google vengono utilizzati per creare conversioni modellate.

Impatto sull'offerta

Ti consigliamo di monitorare i rapporti di conversione nei prossimi mesi e valutare la possibilità di apportare eventuali modifiche necessarie alle tue offerte. Se utilizzi le strategie Smart Bidding CPA target e ritorno sulla spesa pubblicitaria target, ti consigliamo di modificare i target in questo periodo per compensare i valori in difetto delle conversioni. Se imposti le offerte manualmente, ricorda che alcune conversioni potrebbero non essere registrate durante la valutazione del rendimento e l'aggiustamento delle offerte.

Informare i visitatori del sito della raccolta di dati

Assicurati di fornire agli utenti informazioni chiare ed esaustive sui dati raccolti sui tuoi siti web e di ottenere il consenso alla raccolta laddove previsto dalla legge.

Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?