Informazioni sull'editor rapporti

L'editor rapporti è uno strumento che permette di interagire con i dati sul rendimento tramite grafici e tabelle multidimensionali. Con la possibilità di creare tabelle e grafici direttamente da Google Ads, l'editor rapporti elimina la necessità di scaricare i tuoi dati per esplorarli in maniera approfondita. Puoi salvare le tabelle e i grafici per condividerli con gli altri o per incorporarli nelle tue dashboard.

L'articolo illustra i componenti dell'editor rapporti e i loro scopi. Dopo avere appreso queste informazioni, scopri come creare rapporti personalizzati con l'editor rapporti.

Con l'editor rapporti puoi creare domande sui rapporti in un linguaggio naturale. Ad esempio, digita "show me top campaigns by clicks" e l'editor rapporti creerà un rapporto basato sulla tua query.

Vantaggi

  • Una semplice interfaccia drag-and-drop, che permette di creare e modificare rapidamente grafici e tabelle multidimensionali, evitando di scaricare i dati per eseguire analisi più approfondite.
  • Funzione di analisi di più segmenti, che permette di eseguire analisi multidimensionali dei dati a un livello più dettagliato nelle tabelle e nei grafici.
  • Grafici personalizzati, che permettono di rilevare rapidamente schemi e tendenze che emergono dai dati.
  • Funzioni avanzate di filtraggio e ordinamento, che permettono di filtrare i dati in base a metriche segmentate (ad es. clic sui dispositivi mobili) e di ordinare i dati in base a più colonne.

Descrizione dell'editor rapporti

La maggior parte degli utenti utilizza la nuova esperienza Google Ads come unico modo di gestire i propri account. Se ancora utilizzi la versione AdWords precedente, scegli Precedente di seguito. Ulteriori informazioni

Per utilizzare efficacemente l'editor rapporti, è necessario conoscerne i componenti.

Prima di iniziare

Per visualizzarne i componenti, apri l'editor rapporti:

  1. Accedi all'account Google Ads.
  2. Fai clic sull'icona dei rapporti nell'angolo in alto a destra del tuo account e seleziona Rapporti.
  3. Fai clic sul pulsante più nell'angolo in alto a sinistra della pagina e seleziona eventuali tabelle o tipi di grafici.

Componenti dell'editor rapporti

  • Mattoncini: posti nella barra laterale sul lato sinistro della pagina, i mattoncini sono dimensioni e metriche da trascinare sulla tela per creare i rapporti. Le metriche sono misurazioni quantitative dei dati, come clic, impressioni e conversioni. Le dimensioni descrivono le caratteristiche qualitative dei dati, come il dispositivo, il gruppo di annunci o la località.
  • Barra laterale: quest'area sul lato sinistro della pagina contiene i mattoncini. Per creare i rapporti, è necessario trascinare i mattoncini sulla tela.
  • Tela: la grande area grigia al centro della pagina è la tela, su cui si trascinano i mattoncini per creare i rapporti. Nella tela è possibile filtrare i dati dei rapporti in base alla data o a un insieme di opzioni di filtro, ad esempio per campagna o per gruppo di annunci.
  • Scaffale: lo scaffale è l'area sopra la tela, indicante i mattoncini che sono stati aggiunti al rapporto. Compare solo quando un mattoncino viene trascinato sulla tela.

Filtri dell'editor rapporti

L'applicazione di un filtro al rapporto permette di nascondere i dati che non si vogliono visualizzare. Per visualizzare nuovamente i dati nascosti, è sufficiente rimuovere il filtro. 

Sono disponibili due tipi di filtri:

  • Filtri dei rapporti, che permettono di perfezionare l'insieme di dati utilizzato per creare tabelle o grafici. La scelta dei mattoncini trascinati sulla tela o del tipo di tabella o grafico in uso per visualizzare i dati non influisce su questi filtri. Utilizzali quando vuoi esaminare un determinato sottoinsieme di dati. Ad esempio, puoi utilizzare un filtro di rapporto per visualizzare tutte le campagne che contengono la parola "brand" o per concentrarti sul traffico sui dispositivi mobili.
  • Filtri delle tabelle, che possono essere applicati a specifiche colonne della tabella per filtrare le righe che non rispettano i criteri specificati. Se la colonna filtrata viene rimossa dalla tabella, viene rimosso anche il filtro. Utilizzali per visualizzare nella tabella esclusivamente uno specifico insieme di righe. Ad esempio, puoi utilizzare un filtro di tabella per nascondere tutte le righe indicanti meno di 500 impressioni. Se prevedi di convertire la tabella in grafico, tieni presente che alcuni filtri di tabella non possono esservi rappresentati.

Esempio

Immaginiamo che tu voglia visualizzare tutte le parole chiave delle campagne che hanno generato molti clic sui dispositivi mobili. Innanzitutto, devi creare una tabella che mostri le parole chiave e i clic. Successivamente, devi applicare un filtro di rapporto che consenta di visualizzare solo l'insieme di dati relativi ai dispositivi mobili. A questo punto, la tabella mostrerà i clic sui dispositivi mobili generati dalle tue parole chiave. Tuttavia, ti rendi conto che numerose parole chiave, che non hanno generato clic sui dispositivi mobili, ingombrano la visualizzazione. Pertanto, dovrai accedere all'intestazione della colonna e applicare un filtro di tabella che mostri esclusivamente le righe con un numero di clic maggiore di 0.

Scopri come applicare e rimuovere i filtri.

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema