Guida alla preparazione del test sulla pubblicità per il mobile

Impostare le campagne universali per app in modo diverso in base all'obiettivo


Le campagne universali per app possono aiutarti a trovare vari tipi di utenti per la tua app. Potresti scegliere di acquisire installazioni per una nuova app o concentrarti sull'aumento delle azioni in-app.

Imposta le campagne universali per app in modo diverso a seconda del tuo obiettivo di marketing immediato per l'app.

Gestire più campagne universali per app

Conviene impostare una nuova campagna se vuoi iniziare l'ottimizzazione per un obiettivo diverso. Una nuova campagna consente di adattare al meglio le offerte e gli annunci per un segmento di pubblico in grado di soddisfare ogni obiettivo.

Se vuoi raggiungere più obiettivi contemporaneamente, puoi impostare campagne universali per app simultanee che potrebbero anche competere per tipi di utenti simili. Per evitare che questo accada, aumenta l'offerta e il budget per la campagna universale per app che soddisfa il tuo obiettivo immediato:

Obiettivo 1: creare una base utenti per una nuova app

Se vuoi acquisire il numero massimo di installazioni sulla base di un costo per installazione (CPI) target, crea una campagna universale per app ottimizzata per "Volume di installazioni" con "Tutti gli utenti" come target.

Questa impostazione è mirata a creare una base utenti per la tua app. Man mano che ne acquisisci di nuovi, raccoglierai dati di conversione per identificare le tendenze tra gli utenti più redditizi.
 

Esempio: impostare un CPI target in base al valore

Supponiamo che tu stia promuovendo un gioco per dispositivi mobili. Sulla base dei dati di conversione di giochi simili che hai in promosso in passato, prevedi che un utente su dieci tra quelli che installano l'app acquisti un upgrade da € 20 nei primi 30 giorni.

Poiché un utente su dieci vale € 20, puoi permetterti di pagare fino a € 2 per installazione, ovvero € 20 ÷ 10 installazioni.

Suggerimento

Lascia che Google Ads raccolga dati di conversione sufficienti senza esaurire il budget.

Se l'ottimizzazione si basa sul "Volume di installazioni", imposta per la tua campagna un budget giornaliero corrispondente ad almeno 50 volte il CPI target. Di conseguenza, se il CPI target è € 2, imposta un budget di almeno € 100. 

Trovare le installazioni che eseguono anche un'azione specifica

Crea una nuova campagna universale per app incentrata sul "Volume di installazioni", ma che abbia come target gli "Utenti che probabilmente eseguiranno azioni in-app" invece di "Tutti gli utenti". Imposta per la campagna più mirata un CPI target superiore almeno del 20% rispetto a quello della campagna con targeting "Tutti gli utenti". Vale la pena pagare di più per installazioni più redditizie. Con un aumento dell'offerta di almeno il 20%, Google Ads può interpretare il valore tra i due segmenti di pubblico.

Obiettivo 2: concentrarsi sugli utenti che completano azioni in-app

Una volta che hai deciso qual è l'azione in-app più redditizia per la tua attività, puoi trovare nuovi utenti che la eseguiranno in base a un costo per azione (CPA) target.

Crea un'altra campagna universale per app e imposta l'opzione "Ottimizzazione della campagna" su "Azioni in-app". 

Scegli un'azione in-app che fornisca alla campagna universale per app dati sufficienti per eseguire l'ottimizzazione in modo efficace

Un'azione di conversione effettuata più spesso fornisce a Google Ads una quantità di dati maggiore per scoprire come trovare nuovi utenti che eseguiranno l'azione in questione. Se non raggiungi almeno dieci utenti diversi che completano ogni giorno l'azione in-app più redditizia, ne devi scegliere un'altra più comune. 

Ad esempio, se l'azione in-app più redditizia è l'acquisto di un upgrade nel gioco per dispositivi mobili, ma è effettuata da meno di dieci persone al ogni giorno per la campagna universale per app, devi sceglierne un'altra. Puoi scegliere azioni come l'aggiunta dei dati di pagamento o il passaggio di livello che probabilmente porteranno all'acquisto di un upgrade, ma che sono completate da almeno dieci utenti diversi ogni giorno nella tua campagna.

Esempio: impostare un CPA target in base al valore

Continuiamo a utilizzare l'esempio del gioco per dispositivi mobili e supponiamo che tu voglia trovare più utenti che acquistino un upgrade. Questa azione in-app dà sempre alla tua attività un guadagno di € 20.

In questo caso, potresti impostare un CPA target di € 20. Puoi aumentare o ridurre questo importo a seconda del guadagno e del volume di conversioni che vuoi raggiungere.

Suggerimento: se non sai quale CPA target impostare, inizia con quello di altre campagne online che promuovono la tua app. Puoi adeguare il tuo CPA target man mano che acquisisci altri dati sul valore degli utenti.

Suggerimento

Lascia che Google Ads raccolga dati di conversione sufficienti senza esaurire il budget.

Se l'ottimizzazione si basa sulle "Azioni in-app", imposta per la tua campagna un budget giornaliero corrispondente ad almeno dieci volte il CPA target. Di conseguenza, se il CPA target è € 20, imposta un budget di almeno € 200.

 

Iscriviti alla newsletter sulle best practice per ricevere aggiornamenti e suggerimenti avanzati su Google Ads direttamente nella tua casella di posta.
È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?