Utilizzare il tag globale del sito

Per assicurarti che Campaign Manager possa misurare le conversioni in modo efficace, ti consigliamo di utilizzare il tag globale del sito (gtag.js) come formato per i tag attività Floodlight.

Informazioni sul tag globale del sito

Il tag globale del sito è una libreria di tag web per l'intero sito che funziona con i prodotti Google di misurazione dei siti e delle conversioni e ti consente di esercitare un maggiore controllo e, al contempo, semplificare l'implementazione.

  • Integrazione più facile e veloce con altri prodotti Google: il tag globale del sito non viene utilizzato solo dai prodotti pubblicitari Google Marketing Platform (Display & Video 360, Search Ads 360 e Campaign Manager), ma anche da altri prodotti Google, come Google Ads e Google Analytics. Se utilizzi questi prodotti, il tag globale del sito semplifica l'implementazione grazie all'utilizzo di un solo tipo di tagging.
  • Monitoraggio delle conversioni più attendibile: l'utilizzo del tag globale del sito imposta nuovi cookie nel tuo dominio. In questo modo, Google Marketing Platform può misurare le conversioni con maggiore precisione. Se utilizzi tag iframe o immagine al posto del tag globale del sito, Google Marketing Platform non sarà in grado di analizzare tutte le conversioni.

Ambienti non supportati

  • Il tag globale del sito non è concepito per funzionare nelle app per dispositivi mobili. Scopri di più su come utilizzare Floodlight con le app.
  • Il tag globale del sito non supporta le pagine AMP (Accelerated Mobile Pages). Devi continuare a seguire la procedura abituale per l'utilizzo di Floodlight in pagine AMP.
  • Il tag globale del sito non viene attivato nei browser che non supportano JavaScript. Il tag include una sezione <noscript> che verrà caricata se JavaScript non è supportato. Ulteriori informazioni di seguito

Cookie impostati dal tag globale del sito

Quando si utilizza il tag del sito globale per le attività Floodlight, il tag imposta nuovi cookie nel dominio che memorizzano un identificatore univoco per un utente o il relativo clic annuncio che lo ha reindirizzato al sito. I cookie ricevono le informazioni del clic sull'annuncio da un parametro GCLID ("Google Click Identifier") che i prodotti pubblicitari Google Marketing Platform aggiungono all'URL pagina di destinazione immediatamente prima del reindirizzamento al tuo sito.

Se preferisci che i cookie proprietari nel dominio del tuo sito non siano impostati dal tag globale del sito, puoi disattivare l'impostazione aggiungendo al comando config del tuo snippet globale il frammento evidenziato di seguito:

gtag('config', 'DC-1234567', {'conversion_linker': false});

Tuttavia, sconsigliamo di farlo, per non ridurre la precisione con cui vengono misurate le conversioni.

Il tag globale del sito è in grado di utilizzare le informazioni estrapolate dai nuovi cookie impostati nel dominio, pertanto assicurati che l'utente sia informato in modo chiaro ed esaustivo sulla raccolta di dati e ottieni il relativo consenso, laddove previsto dalla legge.

Implementare il tag globale del sito

Un tag globale del sito è costituito da due snippet in JavaScript: uno snippet globale e uno snippet evento. Inserisci il tag globale del sito tra i tag <head> e </head> su ogni pagina del sito. Lo snippet globale viene collocato su tutte le pagine e lo snippet evento viene aggiunto sulle pagine contenenti eventi monitorati. I webmaster dovranno passare i valori in specifici campi del tag globale del sito.

Passaggio 1: aggiungi lo snippet globale a ogni pagina del sito

Lo snippet globale deve essere inserito su ogni pagina del sito tra i tag <head> e </head>. Dopo che hai installato uno snippet globale su ogni pagina del sito, non lo dovrai aggiungere di nuovo. Se hai già installato uno snippet globale per altri prodotti Google o altre configurazioni Floodlight, segui le istruzioni riportate di seguito per modificare lo snippet globale in più prodotti.

Di seguito viene riportato un esempio di uno snippet globale:

<!-- 
Start of global snippet: Please do not remove
Place this snippet between the <head> and </head> tags on every page of your site.
-->
<!-- Global site tag (gtag.js) - DoubleClick -->
<script async src="https://www.googletagmanager.com/gtag/js?id=DC-[floodlightConfigID]"></script>
<script>
  window.dataLayer = window.dataLayer || [];
  function gtag(){dataLayer.push(arguments);}
  gtag('js', new Date());

  gtag('config', 'DC-[floodlightConfigID]');
</script>
<!-- End of global snippet: Please do not remove -->

Passaggio 2: aggiungi lo snippet evento alle pagine contenenti eventi monitorati

Lo snippet evento deve essere collocato su tutte le pagine contenenti eventi monitorati per tenere traccia degli eventi di conversione o aggiungere utenti all'elenco dei segmenti di pubblico. Può essere collocato ovunque sulla pagina dopo lo snippet globale ma, per un monitoraggio più preciso, consigliamo di inserirlo nella sezione <head>.

I campi nello snippet evento sono diversi a seconda del tipo di tag, del metodo di conteggio e degli altri dati passati nel tag. Per informazioni dettagliate sui campi in uno snippet evento, vedi la sezione sottostante.

Di seguito viene riportato un esempio di snippet evento:

<!-- 
Event snippet for Activity Name on http://foo.com: Please do not remove.
Place this snippet on pages with events you’re tracking.
Creation date: 10/30/2017
-->
<script>
  gtag('event', 'conversion', {
    'allow_custom_scripts': true,
    'u1': '[variable]',
    'send_to': 'DC-[floodlightConfigID]/[activityGroupTagString]/[activityTagString]+[countingMethod]'
  });
</script>
<noscript>
<img src="https://ad.doubleclick.net/ddm/activity/src=[floodlightConfigID];type=[activityGroupTagString];cat=[activityTagString];dc_lat=;dc_rdid=;tag_for_child_directed_treatment=;ord=1?" width="1" height="1" alt=""/>
</noscript>
<!-- End of event snippet: Please do not remove -->

Trasmettere dati ai campi del tag globale del sito

Se stai passando dai tag iframe o immagine al tag globale del sito, consulta la nostra guida relativa alla sostituzione dei tag per ulteriori informazioni su come i parametri da questi tag vengono associati ai campi del tag globale del sito.

Campi nello snippet globale

Lo snippet globale carica la libreria di monitoraggio del tag globale del sito e configura gli account a cui il tag invia dati.

Esaminiamo nel dettaglio alcuni dei campi principali nello snippet globale:

  • src="https://www.googletagmanager.com/gtag/js?id=DC-[floodlightConfigID]"
    Questa sezione mostra un identificatore per l'account in cui è stato inizialmente generato il tag. Quando generi tag in Campaign Manager, tale valore corrisponderà all'ID configurazione Floodlight.

  • gtag('config', 'DC-[floodlightConfigID]')
    Il comando config mostra gli account specifici associati al tag globale del sito. Quando generi tag in Campaign Manager, tale valore corrisponderà all'ID configurazione Floodlight.

Se utilizzi un tag globale del sito con più configurazioni Floodlight o prodotti Google, potresti notare molteplici config e ID diversi nella stringa src=. Per ulteriori dettagli, vedi la sezione di seguito.

Non devi passare dinamicamente i dati nei campi dello snippet globale. Una volta installato sul tuo sito con gli identificatori di account corretti, lo snippet globale è completo.

Campi nello snippet evento - Panoramica

Lo snippet evento è mirato per ogni attività Floodlight e il relativo evento che sta monitorando. Alcuni campi sono comuni a tutti gli snippet evento, mentre altri campi dipendono dalle impostazioni dell'attività Floodlight associata al tag.

Dovrai passare dinamicamente i dati ai campi nello snippet evento. Di seguito viene riportata una panoramica dei campi principali negli snippet evento e dei tipi di tag cui fanno riferimento. Per ulteriori informazioni su ciascun campo, consulta le sezioni riportate di seguito.

Nome campo Formato valore Tipo di tag e metodo di conteggio Panoramica
allow_custom_scripts Booleano Tutti Attiva i tag dinamici.
u1, u2 e così via. Stringa Tutti Indica le variabili Floodlight personalizzate.
send_to Stringa Tutti Mappa gli identificatori di routing per la configurazione, il gruppo attività, il tag attività e il metodo di conteggio Floodlight.
session_id Stringa Contatore - Per sessione Imposta un identificatore univoco per ciascuna sessione.
value Numero Tutte le vendite Trasmette le entrate generate da una transazione.
transaction_id Numero Tutte le vendite Imposta un identificatore univoco per ciascuna transazione.
quantity Numero Vendite - Elementi venduti Contiene il numero di elementi venduti durante una transazione.

Campi in tutti gli snippet evento

I seguenti campi sono riportati in tutti gli snippet evento generati da Campaign Manager:

  • 'allow_custom_scripts': true
    Questo campo attiva i tag Floodlight dinamici, che ti consentono di integrare strumenti di terze parti con il tag. Deve essere impostato su true affinché i tag dinamici funzionino correttamente. Ti consigliamo di utilizzare le impostazioni dell'attività Floodlight per attivare i tag dinamici quando crei un'attività. Tuttavia, il valore di questo campo sostituirà le impostazioni per i tag dinamici nell'attività Floodlight associata in Campaign Manager. Se non vuoi che lo snippet evento supporti i tag dinamici, imposta questo campo su false o rimuovilo dallo snippet evento.

  • 'send_to': 'DC-[floodlightConfigID]/[activityGroupTagString]/[activityTagString]+[countingMethod]'
    Il campo send_to contiene identificatori di routing per la configurazione, il gruppo attività, il tag attività e il metodo di conteggio Floodlight.

    • DC-[floodlightConfigID]
      Questo campo identifica la configurazione Floodlight associata al tag. Corrisponde al parametro src= nei tag iframe e immagine.

    • [activityGroupTagString]
      Questo campo identifica l'attività Floodlight associata al tag. Puoi impostare un valore personale o utilizzare quello predefinito. Il valore predefinito si basa sulle prime cinque lettere del nome del gruppo attività e su una stringa di tre caratteri alfanumerici, trattini e trattini bassi casuali (se il nome del gruppo attività contiene meno di cinque caratteri, vengono aggiunte lettere in più prima dei caratteri alfanumerici in modo tale che i caratteri totali siano sempre otto). Il valore fa distinzione tra maiuscole e minuscole. Corrisponde al parametro type= nei tag iframe e immagine.

    • [activityTagString]
      Identifica l'attività Floodlight associata al tag. Puoi impostare un valore personale o utilizzare quello predefinito. Il valore predefinito si basa sulle prime cinque lettere del nome dell'attività e su una stringa di tre caratteri alfanumerici, trattini e trattini bassi casuali (se il nome dell'attività contiene meno di cinque caratteri, vengono aggiunte lettere in più prima dei caratteri alfanumerici in modo tale che i caratteri totali siano sempre otto). Il valore fa distinzione tra maiuscole e minuscole. Corrisponde al parametro cat= nei tag iframe e immagine.

  • 'u1': '[variable]'
    Le variabili Floodlight personalizzate possono accettare qualsiasi valore che scegli di passare. Puoi utilizzare questi valori per creare elenchi dei segmenti di pubblico. Non puoi trasmettere dati che Google Marketing Platform potrebbe utilizzare o riconoscere come informazioni personali. Ulteriori informazioni

Campi negli snippet evento per i tag contatore

I tag contatore contano il numero di conversioni associate a un evento. A seconda di come è impostata l'attività, i tag contatore contano ogni evento di conversione oppure limitano il conteggio in modo che ogni utente sia contato una sola volta come singola conversione al giorno o per sessione. È presente un solo campo specifico per i tag contatore:

  • 'session_id': '[SessionID]'
    Utilizza questo campo per inserire un ID sessione univoco se utilizzi tag contatore con una metodologia di conteggio per sessione. L'ID sessione comunica a Campaign Manager di conteggiare un solo evento per sessione sul sito. Sei tu a dover decidere in che modo definire una sessione. Ad esempio, una sessione potrebbe iniziare quando un utente accede al tuo sito e finisce quando la sessione scade. Corrisponde al parametro ord= nei tag iframe e immagine.

Esempio di snippet evento per contatori - Attività di tipo Standard

<!-- 
Event snippet for Activity Name on http://foo.com: Please do not remove.
Place this snippet on pages with events you’re tracking.
Creation date: 10/30/2017
-->
<script>
  gtag('event', 'conversion', {
    'allow_custom_scripts': true,
    'send_to': 'DC-[floodlightConfigID]/[activityGroupTagString]/[activityTagString]+standard'
  });
</script>
<noscript>
<img src="https://ad.doubleclick.net/ddm/activity/src=[floodlightConfigID];type=[activityGroupTagString];cat=[activityTagString];ord=1?" width="1" height="1" alt=""/>
</noscript>
<!-- End of event snippet: Please do not remove -->

Esempio di snippet evento per contatori - Attività di tipo Unico

<!-- 
Event snippet for Activity Name on http://foo.com: Please do not remove.
Place this snippet on pages with events you’re tracking.
Creation date: 10/30/2017
-->
<script>
  gtag('event', 'conversion', {
    'allow_custom_scripts': true,
    'send_to': 'DC-[floodlightConfigID]/[activityGroupTagString]/[activityTagString]+unique'
  });
</script>
<noscript>
<img src="https://ad.doubleclick.net/ddm/activity/src=[floodlightConfigID];type=[activityGroupTagString];cat=[activityTagString];ord=1;num=1?" width="1" height="1" alt=""/>
</noscript>
<!-- End of event snippet: Please do not remove -->

Esempio di snippet evento per contatori - Attività di tipo Per sessione

<!-- 
Event snippet for Activity Name on http://foo.com: Please do not remove.
Place this snippet on pages with events you’re tracking.
Creation date: 10/30/2017
-->
<script>
  gtag('event', 'conversion', {
    'allow_custom_scripts': true,
    'session_id': '[SessionID]',
    'send_to': 'DC-[floodlightConfigID]/[activityGroupTagString]/[activityTagString]+per_session'
  });
</script>
<noscript>
<img src="https://ad.doubleclick.net/ddm/activity/src=[floodlightConfigID];type=[activityGroupTagString];cat=[activityTagString];ord=[SessionID]" width="1" height="1" alt=""/>
</noscript>
<!-- End of event snippet: Please do not remove -->

Campi negli snippet evento per tag vendite

I tag vendite vengono, in genere, inseriti nella pagina di conferma a seguito di una vendita, con le informazioni relative alla vendita trasmesse nel tag. Sono presenti alcuni campi specifici nei tag vendite:

  • 'value': '[Revenue]'
    Utilizza questo campo per passare le entrate generate da una transazione, ovvero il prezzo di acquisto degli elementi in vendita. Nella maggior parte dei casi, il valore corrisponde all'entrata generata, non al prezzo totale di acquisto, che potrebbe includere spese di vendita, IVA o spese di spedizione. Il campo accetta numeri senza virgole o simboli di valuta; se vuoi puoi utilizzare un punto decimale (.). Corrisponde al parametro cost= nei tag iframe e immagine.

  • 'transaction_id': '[OrderID]'
    Utilizza questo campo per inserire un identificatore numerico univoco per ogni transazione. Gli ID ordine sono inclusi nel rapporto Percorso verso la conversione (P2C). Corrisponde al parametro ord= nei tag iframe e immagine.

  • 'quantity': '[Quantity]'
    Utilizza questo campo per passare dati relativi al numero di elementi venduti durante una transazione:

    Se conteggi ciascuna transazione come una singola conversione, il valore è 1.

    Se conteggi ciascun elemento venduto durante una singola transazione come una conversione a parte, inserisci il numero di elementi venduti in ciascuna transazione come valore.

    Il valore deve essere un numero intero maggiore di zero. Campaign Manager moltiplica il valore per il numero di eventi di conversione in modo da ottenere il numero di conversioni per il tag delle vendite. Se il valore è zero o il campo contiene un valore non numerico, non vengono conteggiate conversioni.

Esempio di snippet evento per le vendite - Attività di tipo Transazione

<!-- 
Event snippet for Activity Name on http://foo.com: Please do not remove.
Place this snippet on pages with events you’re tracking.
Creation date: 10/30/2017
-->
<script>
  gtag('event', 'purchase', {
    'allow_custom_scripts': true,
    'value': '[Revenue]',
    'transaction_id': '[OrderID]',
    'send_to': 'DC-[floodlightConfigID]/[activityGroupTagString]/[activityTagString]+transactions'
  });
</script>
<noscript>
<img src="https://ad.doubleclick.net/ddm/activity/src=[floodlightConfigID];type=[activityGroupTagString];cat=[activityTagString];qty=1;cost=[Revenue];dc_lat=;dc_rdid=;tag_for_child_directed_treatment=;ord=[OrderID]" width="1" height="1" alt=""/>
</noscript>
<!-- End of event snippet: Please do not remove -->

Esempio di snippet evento per le vendite - Attività di tipo Elementi venduti

<!-- 
Event snippet for Activity Name on http://foo.com: Please do not remove.
Place this snippet on pages with events you’re tracking.
Creation date: 10/30/2017
-->
<script>
  gtag('event', 'purchase', {
    'allow_custom_scripts': true,
    'value': '[Revenue]',
    'transaction_id': '[OrderID]',
    'quantity': '[Quantity]',
    'send_to': 'DC-[floodlightConfigID]/[activityGroupTagString]/[activityTagString]+items_sold'
  });
</script>
<noscript>
<img src="https://ad.doubleclick.net/ddm/activity/src=[floodlightConfigID];type=[activityGroupTagString];cat=[activityTagString];qty=[Quantity];cost=[Revenue];dc_lat=;dc_rdid=;tag_for_child_directed_treatment=;ord=[OrderID]?" width="1" height="1" alt=""/>
</noscript>
<!-- End of event snippet: Please do not remove -->

 

Campi personalizzati

Puoi inserire dati personalizzati negli snippet evento utilizzando il campo dc_custom_params.

Questo campo accetta tutti i valori che intendi passare a Google Marketing Platform. Non puoi trasmettere dati che Google Marketing Platform potrebbe utilizzare o riconoscere come informazioni personali. Di seguito sono riportati alcuni campi comuni che potrebbe essere utile affiancare al campo dc_custom_params:

Nome campo Formato valore Metodo di conteggio Descrizione
ord Numero Tutti Il tag globale del sito gestisce il busting della cache automaticamente. Se scegli di sostituire questa impostazione e controllare il busting della cache manualmente, puoi utilizzare il campo ord. Aggiungi un valore al campo ord in base al tipo di tag e al metodo di conteggio analogamente a come faresti per un tag iframe.
num Numero Contatore - Unico Il tag globale del sito gestisce il busting della cache automaticamente. Se scegli di sostituire questa impostazione e di controllare il busting della cache manualmente, puoi utilizzare il campo num. Aggiungi un valore al campo num analogamente a come faresti per un tag iframe.
dc_lat 0 o 1 Tutti Questo campo vale per tutti i tag su dispositivi mobili. Accetta il valore 0 o 1. Il valore 1 contraddistingue un utente che ha attivato l'opzione che limita il monitoraggio degli annunci per IDFA o AdID al fine di disattivare gli annunci basati sugli interessi e il remarketing. Se tale opzione è disattivata, il valore è 0. Se mancante o non popolato, questo campo verrà impostato su 0 per impostazione predefinita.
tag_for_child_directed_treatment 0 o 1 Tutti Questo campo vale per tutti i tag su dispositivi mobili. Accetta il valore 0 o 1. Un valore 1 contraddistingue una richiesta che potrebbe provenire da un utente minore di 13 anni tutelato dalla legge COPPA.
tfua 0 o 1 Tutti Accetta il valore 0 o 1. Un valore 1 contraddistingue una richiesta che proviene da un utente minore di 16 anni (l'età potrebbe variare in base al paese), in conformità con il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) dell'Unione Europea.
allow_ad_personalization_signals 0 o 1 Tutti Accetta il valore 0 o 1. Un valore 1 contraddistingue una richiesta che potrebbe provenire da un utente che preferisce disattivare il remarketing. Se mancante o non popolato, questo campo verrà impostato su 0 per impostazione predefinita.
 

Esempio di snippet evento con il campo dc_custom_params

<!-- 
Event snippet for Activity Name on http://foo.com: Please do not remove.
Place this snippet on pages with events you’re tracking. 
Creation date: 10/30/2017
-->
<script>
  gtag('event', 'purchase', {
    'allow_custom_scripts': true,
    'value': '[Revenue]',
    'transaction_id': '[OrderID]',
    'send_to': 'DC-[floodlightConfigID]/[activityGroupTagString]/[activityTagString]+[countingMethod]',
    'dc_custom_params': {
      'ord': '1',
      'num': '1234',
      'dc_lat': '1',
      'tag_for_child_directed_treatment': '0'
      'tfua': '1',
      'npa': '1'
    }
  });
</script>
<noscript>
<img src="https://ad.doubleclick.net/ddm/activity/src=[floodlightConfigID];type=[activityGroupTagString];cat=[activityTagString];qty=1;cost=[Revenue];dc_lat=;dc_rdid=;tag_for_child_directed_treatment=;tfua=;npa=;ord=[OrderID]?" width="1" height="1" alt=""/>
</noscript>
<!-- End of event snippet: Please do not remove -->

Sezione <noscript> degli snippet evento

Tutti gli snippet evento contengono una sezione <noscript> cui fanno ricorso se un browser non supporta JavaScript e se non è possibile utilizzare la sezione principale del tag globale del sito. In questi casi viene utilizzato un tag immagine.

Assicurati di compilare i parametri nella sezione <noscript> come un tag immagine. I valori in questi parametri devono corrispondere ai valori dei parametri equivalenti nella sezione <script> del tag.

Esempio di tag globale del sito

Di seguito viene riportato un esempio di un tag globale del sito completo di snippet globale e snippet evento:

Esempio di tag globale del sito

<!-- 
Start of global snippet: Please do not remove
Place this snippet between the <head> and </head> tags on every page of your site.
-->
<!-- Global site tag (gtag.js) - DoubleClick -->
<script async src="https://www.googletagmanager.com/gtag/js?id=DC-[floodlightConfigID]"></script>
<script>
  window.dataLayer = window.dataLayer || [];
  function gtag(){dataLayer.push(arguments);}
  gtag('js', new Date());

  gtag('config', 'DC-[floodlightConfigID]');
</script>
<!-- End of global snippet: Please do not remove -->
<!--
Event snippet for Activity Name on http://www.foo.com: Please do not remove.
Place this snippet on pages with events you’re tracking.
Creation date: 10/30/2017
-->
<script>
  gtag('event', 'conversion', {
    'allow_custom_scripts': true,
    'u1': '[variable]',
    'send_to': 'DC-[floodlightConfigID]'/[activityGroupTagString]/[activityTagString]+[countingMethod]'
  });
</script>
<noscript>
<img src="https://ad.doubleclick.net/ddm/activity/src=[floodlighConfigID];type=[activityGroupTagString];cat=[activityTagString];dc_lat=;dc_rdid=;tag_for_child_directed_treatment=;ord=1?" width="1" height="1" alt=""/>
</noscript>
<!-- End of event snippet: Please do not remove -->

Adattare un tag globale del sito a più configurazioni Floodlight o prodotti Google

Se sei già provvisto di un tag globale del sito, puoi configurarlo in modo che invii dati a più prodotti Google:

  • Aggiornando lo snippet globale in modo che includa gli identificatori per ciascun prodotto.
  • Utilizzando snippet evento separati per ciascun prodotto.

Esempio di tag globale del sito adattato

Utilizziamo un esempio di un tag globale del sito generato inizialmente da un account Google Analytics. Lo snippet globale ha un aspetto simile al seguente:

<!-- Global Site Tag (gtag.js) - Google Analytics -->
<script async src="https://www.googletagmanager.com/gtag/js?id=GA_TRACKING_ID"></script>

<script>
  window.dataLayer = window.dataLayer || [];
  function gtag(){dataLayer.push(arguments)};
  gtag('js', new Date());

  gtag('config', 'GA_TRACKING_ID');
</script>

Per aggiungere il supporto della configurazione Floodlight, non è necessario aggiungere un secondo snippet globale al sito. È sufficiente aggiungere il comando config evidenziato sotto allo snippet globale esistente:

<!-- Global Site Tag (gtag.js) - Google Analytics -->
<script async src="https://www.googletagmanager.com/gtag/js?id=GA_TRACKING_ID"></script><script>
  window.dataLayer = window.dataLayer || [];
  function gtag(){dataLayer.push(arguments)};
  gtag('js', new Date());

  gtag('config', 'GA_TRACKING_ID');
  gtag('config', 'DC-1234567');
</script>

Per ogni altro prodotto Google che vuoi venga supportato dal tuo tag, aggiungi un nuovo comando config con l'opportuno identificatore account.

Tieni presente che l'identificatore nella parte src= del tag viene impostato quando generi un tag del sito globale per la prima volta, senza prestabilire quali account riceveranno i dati dal tag. Nell'esempio precedente, il tag è stato generato inizialmente da Analytics, pertanto src= contiene un ID Analytics. Gli account che riceveranno i dati dal tag globale del sito sono determinati dal comando config e utilizzando gli snippet evento specifici per ciascun prodotto con un campo send_to che indirizza a tale prodotto.

Domande frequenti (FAQ)

Devo impostare il busting della cache con il tag globale del sito?

No. Il tag globale del sito gestirà automaticamente il busting della cache. Ulteriori informazioni

Perché il tag globale del sito deve essere inserito nella sezione <head>, mentre i tag iframe e immagine erano invece inseriti nella sezione <body> del mio sito?

A differenza dei tag iframe e immagine, il tag globale del sito è una libreria di tag asincrona. Ciò significa che un browser scaricherà il tag senza bloccare la visualizzazione dei contenuti della tua pagina, pertanto puoi inserire il tag nella parte superiore del tuo sito tra i tag <head>.

Dove posso trovare maggiori informazioni sul tag globale del sito?

Consulta le seguenti pagine per maggiori informazioni sull'uso del tag globale del sito in tutti i prodotti Google:

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema