Utilizzare le funzioni nei campi calcolati

Crea campi calcolati più potenti.

Le funzioni ti consentono di manipolare i dati in modi più complessi rispetto all'aritmetica di base. Data Studio offre oltre 50 funzioni, raggruppate nei seguenti tipi:

  • Le funzioni di aggregazione eseguono calcoli su più righe dei dati. Tra gli esempi vi sono SUM, AVG, MIN e MAX.
  • Le funzioni aritmetiche applicano calcoli matematici avanzati ai dati. Tra gli esempi vi sono LOG, POWER e ROUND.
  • Le funzioni di data consentono di manipolare e trasformare i dati temporali. Tra gli esempi vi sono TODATE, DATE_DIFF e YEAR.
  • Le funzioni geografiche consentono di trasformare i dati di posizione geografica. Tra gli esempi vi sono TOCITY, TOCOUNTRY e TOREGION.
  • Le funzioni di testo consentono di manipolare i dati delle stringhe. Tra gli esempi vi sono CONCAT, REGEXP_MATCH e SUBSTR.

Consulta la lista completa delle funzioni disponibili.

Argomenti delle funzioni

Tutte le funzioni prevedono input, chiamati argomenti, che indicano alla funzione su quali dati agire. Gli argomenti possono essere nomi di campo o espressioni. Un'espressione può essere un numero, un testo letterale o un'istruzione che restituisce come risultato un nome campo nell'origine dati. Gli argomenti possono anche fornire istruzioni aggiuntive o informazioni di formattazione.

Ulteriori informazioni sugli argomenti delle funzioni

  • Quando indichi gli argomenti delle funzioni, assicurati di inserire i testi letterali tra virgolette singole o doppie.
  • Le funzioni di data utilizzano il fuso orario UTC e possono facoltativamente utilizzare una stringa di formato di input o output (o entrambi).

Formati di data

In genere, le funzioni di data prevedono un formato di input e un formato di output. Il formato di input può essere uno dei seguenti:
  • "BASIC": il formato supportato è AAAA/MM/GG-HH:MM:SS
  • "DEFAULT_DASH": il formato supportato è AAAA-MM-GG [HH:MM:SS[.uuuuuu]]
  • "DEFAULT_SLASH": il formato supportato è AAAA/MM/GG [HH:MM:SS[.uuuuuu]]
  • "DEFAULT_DECIMAL": il formato supportato è AAAAMMGG [HH:MM:SS[.uuuuuu]]
  • "RFC_1123": un formato di esempio è Sab, 24 maggio 2008 20:09:47 GMT
  • "RFC_3339": un formato di esempio è 2008-05-24T20:09:47Z
  • "SECONDS": secondi dall'epoca
  • "MILLIS": millisecondi dall'epoca
  • "MICROS": microsecondi dall'epoca
  • "NANOS": nanosecondi dall'epoca
  • "JULIAN_DATE": giorni dall'epoca
  • "DECIMAL_DATE": equivalente a "'DEFAULT_DECIMAL"
  • Qualsiasi formato strptime valido come stringa
Tieni presente che le stringhe di formato sopra riportate devono essere inserite esattamente come mostrato, ovvero tutte in maiuscolo.
I formati di output devono essere specificati utilizzando stringhe di formato strptime. Ad esempio:
TODATE(concat(Anno, '-', Numero mese, '-', Numero giorno), DEFAULT_DASH", "%Y%m%d")

 

  • Le funzioni geografiche richiedono come input un codice geografico supportato.

Codici geografici di input

  • 'CITY_ID'
  • 'CONTINENT_CODE'
  • 'COUNTRY_ISO_CODE'
  • 'REGION_ISO_CODE'
  • 'SUB_CONTINENT_CODE'

I codici geografici validi sono definiti qui:

Il codice di input è facoltativo se l'espressione del campo è una colonna derivata che contiene già dati geografici semantici, altrimenti è obbligatorio.

Esempi di funzioni

Ecco alcuni semplici esempi di utilizzo delle funzioni più conosciute. Per altri esempi di livello avanzato, consulta i riferimenti a ciascuna funzione.

Esempio 1: organizza e semplifica le campagne Analytics.

Supponiamo che tu abbia più campagne pubblicitarie in corso e utilizzi un sistema di codifica per identificarle per categoria. Se i codici hanno tutti lo stesso formato normale, potresti utilizzare l'istruzione CASE e la funzione REGEXP_MATCH per raggruppare campagne correlate.

Ad esempio, supponiamo che i codici delle campagne siano C1, C2 e C3 per i beni di consumo, E1, E2 e E3 per l'elettronica e S1, S2 e S3 per gli annunci social. Potresti raggruppare questi codici delle campagne in base alla rispettiva categoria e, se vuoi, riunire le altre campagne in una categoria eterogenea:

CASE
WHEN REGEXP_MATCH(CAMPAGNA, "C.*") THEN "Consumo"
WHEN REGEXP_MATCH(CAMPAGNA, "E.*") THEN "Elettronica"
WHEN REGEXP_MATCH(CAMPAGNA, "S.*") THEN "Social"
ELSE "Varie"
END

A questo punto potresti utilizzare questo campo calcolato per valutare il rendimento delle campagne per gruppo o utilizzarlo in un controllo filtro per perfezionare la visualizzazione dei dati.

Ulteriori informazioni su CASE.

Esempio 2: combina valori di più campi.

Puoi aggregare e visualizzare i dati in nuovi modi combinando più campi con la funzione CONCAT. In questo modo crei un nuovo campo con i valori concatenati. Ad esempio:

CONCAT('Browser: ', BROWSER, ' Versione: ', VERSIONE BROWSER)

Il nuovo campo mostrerà le stringhe letterali e i valori della dimensione come una singola voce, ad esempio:

Browser: versione di Chrome: 68.0.3440.106
Browser: versione di Safari: 11.0
Browser: versione di Firefox: 61.0

Esempio 3: crea link ipertestuali con i dati

Se i dati contengono URL, puoi utilizzare la funzione HYPERLINK per creare link cliccabili da inserire nelle tabelle.

Ad esempio, supponi di avere una dimensione SKU personalizzata associata all'URL della descrizione del prodotto pertinente nella dimensione PAGINA. La seguente formula crea un link cliccabile per ogni record nei tuoi dati:

HYPERLINK(URL, SKU )

Se i dati non contengono l'URL completo o devi combinare più campi per crearlo, utilizza CONCAT per creare il link:

HYPERLINK(CONCAT("HTTPS://dominio.com/", URL-PARZIALE, "?parametri"), SKU )

Inoltre, puoi utilizzare la funzione HYPERLINK per creare immagini cliccabili nelle tabelle.

Ulteriori informazioni su HYPERLINK.

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Accedi per scoprire altre opzioni di assistenza che ti consentiranno di risolvere rapidamente il tuo problema