Gestire Flash in Chrome

Preparare gli utenti alle modifiche relative a Flash in Chrome 54 e versioni successive
Questo articolo riguarda unicamente le versioni gestite del browser Chrome. Flash è integrato in Chrome OS e non può essere disinstallato dai dispositivi Chrome.

A partire da Chrome 54 (ottobre 2016), Adobe Flash non è più fornito con il browser Chrome o nel pacchetto MSI di Chrome. Per impostazione predefinita, viene installato da Chrome la prima volta che l'utente visualizza contenuti Flash. In seguito, Flash continuerà ad essere aggiornato mediante il programma di aggiornamento dei componenti di Chrome.

Consigliamo di utilizzare le impostazioni predefinite per la maggior parte delle organizzazioni. Tuttavia, alcuni amministratori IT potrebbero scegliere di gestire autonomamente l'esperienza Flash dei propri utenti. Di seguito sono descritte le conseguenze delle modifiche introdotte a partire da Chrome versione 55 per le organizzazioni.

Inoltre, sono state apportate ulteriori modifiche alla funzionalità HTML5 per impostazione predefinita, lanciata nel 2017.

Consigli sull'implementazione di Flash per gli amministratori IT

Sono disponibili due opzioni:

Opzione 1: consentire a Google di aggiornare Flash per tuo conto (consigliata)

Lascia il programma di aggiornamento dei componenti di Chrome abilitato (impostazione predefinita). La prima volta che gli utenti accedono a contenuti Flash, quest'ultimo verrà scaricato e, in seguito, verrà aggiornato quando necessario.

OPPURE

Opzione 2: affidare all'amministratore IT la responsabilità di aggiornare Flash per gli utenti

Puoi installare e gestire l'installazione di Flash nella tua azienda mediante il pacchetto MSI di Adobe Flash.

  1. Utilizza questa norma per disattivare il programma di aggiornamento dei componenti di Chrome.
  2. Scarica Flash e distribuiscilo agli utenti mediante il pacchetto MSI di Adobe Flash.
  3. Continua ad aggiornare Flash per gli utenti mediante il pacchetto MSI di Adobe Flash ogni volta che viene rilasciato un aggiornamento.

Google Chrome non aggiornerà le dll di Adobe Flash: tutti gli aggiornamenti vengono effettuati manualmente dall'amministratore IT, ad esempio ridistribuendoli mediante nuovi pacchetti MSI. Se il programma di aggiornamento dei componenti di Chrome è abilitato, Chrome sceglierà la versione più recente tra la dll del pacchetto MSI di Adobe Flash e il plugin di Chrome.

Attenzione: non disattivare il programma di aggiornamento dei componenti di Chrome utilizzando la norma ComponentUpdatesEnabled senza distribuire il pacchetto MSI di Flash agli utenti. Ciò renderebbe Flash obsoleto, in quanto Google non installa gli aggiornamenti quando il programma di aggiornamento dei componenti di Chrome è disattivato. Di conseguenza, Flash potrebbe essere esposto a bug e problemi di sicurezza. Se Flash diventa eccessivamente obsoleto, Google bloccherà il plug-in.

Gestire Flash mediante norme

Puoi gestire la modalità di riproduzione dei contenuti Flash mediante le norme DefaultPluginsSetting e PluginsAllowedforURLs. Se la norma non viene configurata, Chrome richiederà agli utenti di attivare Flash ogni volta che visitano un sito che utilizza questa tecnologia.

A partire da Chrome 62: per ridurre al minimo gli effetti sugli utenti di questa impostazione e conservare le funzionalità di Flash, puoi inserire in una whitelist i siti interni e quelli affidabili a cui gli utenti accedono regolarmente o utilizzare http://* e https://* per consentire la riproduzione automatica di Flash. Tuttavia, questa soluzione è generalmente sconsigliata per motivi di sicurezza.

Nota: ti consigliamo di autorizzare URL specifici utilizzando PluginsAllowedForUrls anziché i caratteri jolly indicati sopra.

  • PluginsAllowedForUrls: con questa norma puoi creare una whitelist che contiene URL da cui Flash verrà eseguito automaticamente. Puoi attivare applicazioni Flash interne e siti che ritieni affidabili, creando whitelist simili alla seguente: ["[*.]miaazienda.com", "play.spotify.com"].
  • PluginsBlockedForUrls: con questa norma puoi creare una blacklist che contiene URL da cui i contenuti Flash non saranno accessibili, ad esempio: ["flashvideosite.com"].
Nota: le norme di Chrome DefaultPluginsSetting, PluginsAllowedForUrls e PluginsBlockedForUrls hanno effetto soltanto sul plug-in di Flash e non su altri plug-in.

Quando è selezionato DefaultPluginsSetting="3" ("Flash - Chiedi prima"), gli utenti potrebbero dover prima fare clic sui contenuti Flash e quindi su Consenti per permettere l'esecuzione di Flash per il sito che intendono visitare. In alcuni casi questa impostazione comporta la visualizzazione di un messaggio simile al seguente: "Fai clic qui per installare Flash". Dopo aver fatto clic sul link, gli utenti possono fare clic su Consenti.

Nota: a partire da Chrome 62, l'opzione 3, "Click to play", non sarà più disponibile.

Click Allow for Flash to run

In alternativa, è possibile che gli utenti vedano un riquadro grigio in cui sono visualizzati una tessera di un puzzle e il messaggio "Fai clic per attivare Adobe Flash Player".

  1. Fai clic sul riquadro grigio con il messaggio "Fai clic per attivare Adobe Flash Player".
  2. Nella finestra visualizzata in alto a sinistra, fai clic su Consenti per eseguire il plug-in di Flash.

Click to enable Adobe Flash Player

Click Allow for Flash to run

 

Suggerimento per la verifica: ti consigliamo di verificare questa funzione su siti interni e siti affidabili con Chrome 55, 56, 57 e Chrome Canary configurando la norma DefaultPluginsSetting e le whitelist degli URL definite in PluginsAllowedForUrls. Se la tua organizzazione utilizza siti con funzioni critiche per l'azienda che richiedono Flash, accertati di comunicare questi cambiamenti agli utenti interessati.

Altre opzioni:

Se imposti DefaultPluginsSetting su "1 = Consenti l'esecuzione automatica dei plug-in in tutti i siti", la riproduzione dei contenuti Flash sarà automaticamente consentita. Nota: questa impostazione funziona solo fino alla versione 61 di Chrome. A partire da Chrome 62, l'opzione "Consenti l'esecuzione automatica dei plug-in in tutti i siti" non è più supportata.

Se imposti DefaultPluginsSetting su "2 = Consente di bloccare tutti i plug-in", l'esecuzione di tutti i contenuti Flash sarà bloccata sui computer degli utenti. Nella maggior parte delle organizzazioni, questa non è un'opzione consigliata. Esegui delle verifiche prima di attivare questa impostazione e utilizzala soltanto se desideri bloccare completamente tutti i contenuti Flash per gli utenti.

Domande frequenti

Come faccio a mantenere Flash aggiornato?

Se hai installato una versione di Chrome precedente alla 54:

  • Se non hai modificato le impostazioni predefinite di Chrome, Flash continuerà a essere aggiornato mediante il programma di aggiornamento dei componenti di Chrome.

Se stai implementando Chrome per la prima volta:

  • Se utilizzi il pacchetto MSI o qualsiasi altro programma di installazione, Flash non verrà incluso. Se gli utenti visitano un sito che utilizza Flash e il programma di aggiornamento dei componenti di Chrome è abilitato, Flash verrà scaricato e installato in linea la prima volta che viene richiesto. Se il programma di aggiornamento dei componenti di Chrome è disattivato, Flash non verrà installato e i contenuti Flash non verranno riprodotti.
  • Puoi anche scegliere di distribuire Flash nella tua organizzazione mediante il pacchetto MSI di Adobe Flash. In questo caso, gli utenti della tua organizzazione continueranno a ricevere gli aggiornamenti di Flash, a meno che tu non disattivi il programma di aggiornamento dei componenti di Chrome, che è attivato per impostazione predefinita.
  • Se decidi di distribuire Flash mediante il pacchetto MSI di Adobe e disattivi il programma di aggiornamento dei componenti di Chrome, devi assicurarti di distribuire gli aggiornamenti a ogni nuova versione, in modo che Flash sia sempre aggiornato in tutta l'organizzazione. Per istruzioni sul download del file MSI di Adobe Flash, vedi la Guida all'amministrazione di Adobe Flash Player (PDF).
Come faccio a disattivare Flash per la mia organizzazione?

Se Flash non è necessario per la tua organizzazione, puoi disattivare il plug-in e non consentire ai tuoi utenti di riprodurre i contenuti Flash.

Il metodo principale per disattivare i plug-in è impostare DefaultPluginsSetting su 2.

In via facoltativa, se desideri disabilitare i plug-in in modo più preciso, puoi configurare le seguenti norme:

  • DisabledPlugins: questa norma consente di bloccare l'utilizzo di Flash da parte degli utenti.
  • DisabledPluginsExceptions: questa norma consente di esercitare un controllo più dettagliato sui plug-in da bloccare. Prima di utilizzare questa norma, consulta le istruzioni disponibili su Chromium.
Flash continuerà a essere incluso nel pacchetto MSI di Chrome? In che modo questi cambiamenti interessano Pepper Flash?

Abbiamo rimosso Flash dal pacchetto di installazione a partire da Chrome 54. Ciò vuol dire che Flash non è più incluso nel pacchetto MSI di Chrome. Quando un utente accede a contenuti Flash in Chrome per la prima volta, Flash viene scaricato da Google come aggiornamento di un componente (noto anche come Pepper Flash).

Quali nuove norme sono state introdotte con Chrome 54?

ComponentUpdatesEnabled è una nuova norma che consente disattivare il programma di aggiornamento dei componenti di Chrome. La norma è progettata per le aziende che scelgono di distribuire Flash mediante il pacchetto MSI di Adobe Flash. Si tratta di un'impostazione avanzata che non è consigliabile per la maggior parte delle aziende.

Se distribuisci la dll di Flash mediante il pacchetto MSI di Adobe Flash e il programma di aggiornamento dei componenti di Chrome è abilitato, Flash continuerà a essere aggiornato con la dll di Adobe e non con la dll di Flash di Google.

Cosa succede se disattivo il programma di aggiornamento dei componenti di Chrome?

Se disattivi il programma di aggiornamento dei componenti di Chrome e vuoi che i tuoi utenti possano comunque accedere ai contenuti Flash, devi installare quest'ultimo mediante il pacchetto MSI di Adobe.

Si tratta di un'impostazione avanzata e la maggior parte delle organizzazioni adotteranno l'impostazione predefinita, che comporta l'installazione automatica di Flash da Google la prima volta che gli utenti accedono a contenuti Flash mediante il browser.

Leggi l'avviso riportato sopra per informazioni sulle conseguenze della disattivazione del programma di aggiornamento dei componenti di Chrome senza la tempestiva distribuzione del pacchetto MSI di Adobe Flash.

Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?