In che modo DoubleClick Ad Exchange interagisce con Google AdWords

DoubleClick Ad Exchange è un mercato in tempo reale che ha stretto una partnership con la Rete Display di Google per l'acquisto e la vendita di pubblicità. Rappresenta un altro mercato in cui gli inserzionisti possono fare offerte per la pubblicità display su Internet. Se hai una campagna che ha come target la Rete Display, hai automaticamente accesso ai siti dei publisher di Ad Exchange conformi alle norme di AdWords.

Se vai a caccia di farfalle in estate, più grande è la rete, più probabilità avrai di catturare farfalle. Lo stesso vale per i tuoi clienti: se utilizzi una rete più grande, potrai acquisire clienti provenienti da parti ad alto traffico del Web che non erano precedentemente disponibili per te. È per questo che pubblicare gli annunci AdWords sui siti dei publisher di Ad Exchange può aiutarti ad acquisire nuovi clienti che prima non eri in grado di raggiungere.

Ecco come funziona:

  • Se indirizzi la tua campagna alla Rete Display, gli annunci possono essere pubblicati sui siti dei publisher di Ad Exchange, oltre a quelli disponibili tramite Google AdSense.
  • Mentre la potenziale copertura su altri siti di publisher si estende, il targeting, i rapporti e le altre procedure di gestione dell'account inerenti ad AdWords che già conosci rimarranno invariati.
  • I publisher di Ad Exchange che desiderano pubblicare annunci Google AdWords devono rispettare le norme del programma Google AdSense.

Informazioni sul processo di asta

Google mette in atto varie misure per garantire un processo di asta coerente affinché le offerte AdWords possano essere confrontate in modo equo con le offerte provenienti da altre reti pubblicitarie.

  • Se un publisher offre spazio pubblicitario ad Ad Exchange, AdWords esegue la propria asta e crea la migliore unità pubblicitaria, con un'area annuncio a tutto spazio o un gruppo di annunci di testo. AdWords poi calcola l'offerta Ad Exchange appropriata per l'unità pubblicitaria prendendo le offerte degli annunci e riducendole della quota di compartecipazione alle entrate di Google AdWords.
  • Questa offerta viene confrontata con le offerte di altri inserzionisti di DoubleClick Ad Exchange e con i controlli impostati dai publisher, ad esempio il CPM minimo. Le offerte che non soddisfano questi controlli vengono ignorati.
  • Con tutte le offerte idonee, Ad Exchange eseguirà un'asta. Se AdWords vince l'asta, gli inserzionisti AdWords dell'unità pubblicitaria vincente pagheranno solo l'importo necessario per posizionare l'annuncio più in alto rispetto a quello dell'inserzionista successivo, in base al CPC, quando un utente fa clic sull'annuncio o completa un altro evento valido correlato all'annuncio. Il publisher riceverà l'importo della seconda offerta più alta dell'asta di Ad Exchange o il CPM minimo.

Se un'unità pubblicitaria è anonima, l'inserzionista non può (direttamente o tramite terze parti) tentare di determinare l'identità del publisher, il nome del sito e nessun'altra informazione che consenta l'identificazione con nessun mezzo, anche se non identifica il venditore intenzionalmente.

Passaggio successivo

Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?