Utilizzo dei dati negli annunci personalizzati su Ricerca Google, Gmail e YouTube

Per comodità, Google fornisce versioni tradotte del Centro assistenza, che però non vanno a modificare i contenuti delle norme. La versione in inglese è quella ufficiale impiegata per l'applicazione delle norme. Per visualizzare questo articolo in un'altra lingua, utilizza il menu a discesa della lingua in fondo alla pagina.

Per gli annunci personalizzati su Ricerca Google, Gmail e YouTube si applicano le seguenti norme sull'utilizzo dei dati proprietari e di terze parti.

Tutti gli inserzionisti che utilizzano funzionalità di targeting degli annunci personalizzati devono inoltre rispettare le norme relative alla pubblicità personalizzata.

Dati proprietari 

I dati proprietari sono quelli che raccogli da clienti, visitatori dei siti e utenti delle app mentre interagiscono con i tuoi prodotti o servizi. Per essere considerati proprietari, i dati devono essere raccolti nei siti web, nelle app o nei negozi fisici di tua proprietà oppure in altre situazioni in cui gli utenti interagiscono direttamente con i prodotti o i servizi che offri. 

Dati di terze parti 

I dati di terze parti sono le informazioni utente che hai acquistato o altrimenti ottenuto da altre fonti.

Norme sull'utilizzo dei dati proprietari e di terze parti

È consentito quanto segue:

 Utilizzare i dati proprietari per creare segmenti di pubblico per il targeting degli annunci. 

 Utilizzare i dati di terze parti per affinare i segmenti di pubblico proprietari. Un esempio sarebbe utilizzare dati di terze parti per determinare quando il tuo tag di remarketing può aggiungere visitatori al tuo elenco per il remarketing.

Esempio: vendi pacchetti di viaggi in crociera. Puoi utilizzare dati di terze parti per determinare quali visitatori appartengono a nuclei familiari con bambini e poi configurare i tag di remarketing per mostrare annunci solo alle famiglie con bambini.

Non è consentito quanto segue: 

Non consentito Utilizzare i dati di terze parti per creare segmenti di pubblico per il targeting degli annunci.

Non consentito Posizionare i tuoi tag di remarketing su siti o app non di tua proprietà o non gestiti direttamente da te oppure consentire ad altri siti di inserire i propri tag di remarketing nel tuo sito o nella tua app per creare elenchi per il remarketing. 

Esempio: se gestisci un sito di abbigliamento per bambini, non puoi consentire a un sito non affiliato che vende passeggini di inserire il suo tag di remarketing nel tuo sito al fine di creare un elenco per il remarketing di utenti che acquistano prodotti per bambini.

Esempio: crei un annuncio illustrato per la Rete Display. Non può contenere il tuo tag di remarketing per creare un elenco per il remarketing basato sui visitatori di un sito diverso dal tuo.

Non consentito Condividere dati utente tra attività o inserzionisti non affiliati. Sono inclusi la condivisione degli elenchi per il remarketing con inserzionisti non affiliati e l'accesso agli elenchi per il remarketing di inserzionisti non affiliati. 

Esempio: se gestisci un sito di abbigliamento per bambini, non puoi condividere i tuoi elenchi per il remarketing di visitatori alla ricerca di capi di abbigliamento per bambini con un inserzionista non affiliato che vende passeggini.

Non consentito Utilizzare i dati di un cliente gestito per creare un elenco per il remarketing per un cliente non affiliato. 

Esempio: un account amministratore ha due account gestiti, uno per un sito di autonoleggio e l'altro per il sito di un concessionario di auto. I proprietari dei siti sono due aziende diverse. L'account amministratore non può condividere gli elenchi per il remarketing del sito di autonoleggio con il sito del concessionario di auto.

Non consentito Condividere elenchi all'interno di account gestiti, a meno che gli utenti non riconoscano chiaramente l'affiliazione del brand tra il proprietario dell'elenco per il remarketing e l'inserzionista con cui è condiviso.

Conseguenze in caso di violazione delle norme di Google

Verifica della conformità: Google ha facoltà di verificare in qualsiasi momento la conformità della tua attività alle norme relative agli elenchi per il remarketing per gli annunci della rete di ricerca. Se dovessimo contattarti per richiedere informazioni sulla conformità della tua attività, dovrai rispondere in modo tempestivo e adottare rapidamente tutte le misure correttive necessarie per rispettare le norme. Se hai un account amministratore, Google potrà anche contattare i titolari degli account che gestisci per verificare la conformità.

Notifica di non conformità: se riteniamo che tu abbia violato le norme relative agli elenchi per il remarketing per gli annunci della rete di ricerca, ti contatteremo per richiederti di effettuare un'azione correttiva. Se non applichi le misure correttive richieste entro i termini indicati, potremo revocare la tua autorizzazione a utilizzare gli elenchi per il remarketing per gli annunci della rete di ricerca oppure sospendere l'accesso ai tuoi account Google Ads. In caso di violazioni gravi o ripetute, Google può sospendere il tuo account immediatamente e senza preavviso.

Elenchi per il remarketing non idonei: gli elenchi per il remarketing che violano le nostre norme potrebbero essere contrassegnati come non idonei all'utilizzo nei prodotti Google.

Disattivazione dei domini: Google può sospendere i siti web che violano le norme relative agli elenchi per il remarketing per gli annunci della rete di ricerca. Questo significa che il sito web non può più utilizzare il remarketing di Google Ads o altre funzionalità di pubblicità personalizzata finché il problema non viene risolto.

Sospensione dell'account: un account può essere sospeso se ha fatto registrare violazioni ripetute o una violazione grave. In questo caso, viene interrotta la pubblicazione di tutti gli annunci dell'account in questione e Google potrebbe non accettare più pubblicità proveniente da tale account. Potranno essere definitivamente sospesi anche tutti gli account correlati. Inoltre, gli eventuali nuovi account creati dal titolare di questo account potranno essere sospesi automaticamente in fase di configurazione. Scopri di più sugli account sospesi.

Serve aiuto?

Contattaci se hai domande su queste norme:
Contatta il Centro assistenza Google Ads
È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?
Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
Cerca nel Centro assistenza
true
73067
false
false