Requisiti legali

Google fornisce versioni tradotte del Centro assistenza, che non sono però pensate per modificare i contenuti delle nostre norme. L'inglese rappresenta la lingua ufficiale e la relativa versione è quella utilizzata per l'applicazione delle nostre norme. Per visualizzare questo articolo in un'altra lingua, utilizza il menu a discesa della lingua in fondo alla pagina.

Gli utenti di Display & Video 360 devono rispettare queste norme Google Ads. Per ulteriori restrizioni, consulta il Centro assistenza Display & Video 360.

Gli inserzionisti devono rispettare tutte le leggi e le normative locali di qualsiasi area a cui sono indirizzati i propri annunci, oltre alle norme standard di Google Ads. Gli inserzionisti sono tenuti a familiarizzare con le leggi e le normative locali di qualsiasi località a cui sono indirizzati i propri annunci. Scopri le conseguenze in caso di violazione delle norme.

Tieni inoltre presente che determinati paesi, settori e associazioni di categoria hanno i propri codici per la pubblicità e il marketing, cui gli inserzionisti che pubblicano annunci su Google devono fare riferimento nei casi pertinenti. Qui puoi trovare un elenco contenente alcuni di questi codici.

Violazione delle sanzioni commerciali

 

Gli inserzionisti devono rispettare le sanzioni e le normative sull'esportazione vigenti, incluse le sanzioni imposte dall'Ufficio di controllo dei beni stranieri ("OFAC"), nonché accettare di non causare la violazione di tali normative da parte di Google. Non è consentito utilizzare Google Ads a beneficio o per conto di persone giuridiche o privati soggetti a limitazioni. Google Ads non può essere altresì utilizzato a beneficio o per conto di persone giuridiche o privati ubicati in regioni o paesi soggetti a sanzioni.

Inoltre, Google Ads non è disponibile per persone giuridiche o privati soggetti a limitazioni in virtù delle sanzioni commerciali e delle leggi sulla conformità delle esportazioni vigenti. Non è inoltre disponibile per persone giuridiche o privati di proprietà di o controllati da o che agiscono a beneficio o per conto di persone giuridiche o privati soggetti a limitazioni.

Non è consentito quanto segue:

segno x rosso Campagne pubblicitarie che hanno come target geografico paesi o territori soggetti a embargo

segno x rosso Campagne pubblicitarie pubblicate per conto di attività ubicate in paesi o regioni soggetti a embargo, anche se il proprietario dell'account non si trova in una regione o in un paese con embargo

segno x rosso Campagne pubblicitarie pubblicate per conto di persone giuridiche o privati soggetti a limitazioni in virtù di sanzioni commerciali e normative vigenti

Nota: Google è tenuta a rispettare le sanzioni imposte dall'OFAC. Le persone giuridiche e i privati soggetti a limitazioni non possono creare o utilizzare account Google Ads né possono beneficiare dell'utilizzo di Google Ads. Le persone che si trovano o sono abitualmente residenti in paesi o territori soggetti a embargo non possono creare né utilizzare un account Google Ads. Attualmente sono sotto embargo i seguenti paesi o territori: Crimea, Corea del Nord, Cuba, Iran, Siria e le cosiddette repubbliche popolari di Donetsk (DNR) e Lugansk (LNR).

Direttiva sui servizi di media audiovisivi

Per gli inserzionisti che scelgono come target dei propri annunci l'Unione Europea e il Regno Unito, ciò potrebbe significare che devono rispettare i requisiti della Direttiva sui servizi di media audiovisivi (direttiva AVMS) secondo le modalità del paese di destinazione. Di seguito riportiamo come riferimento l'articolo 9 della direttiva.

Questo non è un elenco esaustivo dei requisiti legali locali di ciascun paese e gli inserzionisti sono comunque responsabili di informarsi e di rispettare le normative dei paesi in cui opera l'attività, nonché di tutte le regioni scelte come target degli annunci.

Articolo 9

1. Gli Stati membri assicurano che le comunicazioni commerciali audiovisive fornite dai fornitori di servizi di media soggetti alla loro giurisdizione rispettino le seguenti prescrizioni:
(a) le comunicazioni commerciali audiovisive sono prontamente riconoscibili come tali; sono proibite le comunicazioni commerciali audiovisive occulte;
(b) le comunicazioni commerciali audiovisive non utilizzano tecniche subliminali;
(c) le comunicazioni commerciali audiovisive:
(i) non pregiudicano il rispetto della dignità umana;
(ii) non comportano né promuovono discriminazioni fondate su sesso, razza o origine etnica, nazionalità, religione o convinzioni personali, disabilità, età o orientamento sessuale;
(iii) non incoraggiano comportamenti pregiudizievoli per la salute o la sicurezza;
(iv) non incoraggiano comportamenti gravemente pregiudizievoli per la protezione dell'ambiente;
(d) è vietata qualsiasi forma di comunicazione commerciale audiovisiva per le sigarette e gli altri prodotti a base di tabacco, nonché per le sigarette elettroniche e le relative cartucce di ricarica;
(e) le comunicazioni commerciali audiovisive per le bevande alcoliche non si rivolgono specificatamente ai minorenni né incoraggiano il consumo smodato di queste bevande;
(f) sono vietate le comunicazioni commerciali audiovisive dei medicinali e delle cure mediche che si possono ottenere esclusivamente su prescrizione medica nello stato membro alla cui giurisdizione è soggetto il fornitore di servizi di media;
(g) le comunicazioni commerciali audiovisive non arrecano pregiudizio fisico o morale ai minorenni. Non esortano pertanto direttamente i minorenni ad acquistare o prendere in locazione un prodotto o un servizio sfruttando la loro inesperienza o credulità, né li incoraggiano direttamente a persuadere i loro genitori o altri ad acquistare i beni o i servizi pubblicizzati, né sfruttano la particolare fiducia che i minorenni ripongono nei genitori, negli insegnanti o in altre persone, né mostrano senza motivo minorenni che si trovano in situazioni pericolose.

Segnalazioni di contenuti illegali a Google

Chiunque può inviare a Google una richiesta di rimozione di contenuti illegali tramite la pagina del Centro assistenza Segnalare contenuti per motivi legali all'indirizzo g.co/legal.

Gli inserzionisti ai cui annunci viene revocata l'approvazione a seguito di questa procedura possono presentare un ricorso tramite il modulo web per i ricorsi legali disponibile nella notifica ricevuta via email o nell'interfaccia utente dell'inserzionista.

Nell'ambito del nostro impegno volto a garantire la trasparenza, una copia di ogni richiesta di tipo legale che riceviamo potrebbe essere inviata al progetto Lumen per la pubblicazione. Gli inserzionisti possono trovare le informazioni sui ricorsi presentati contro i propri annunci su Lumen cercando i relativi URL.

Per ulteriori domande sulle richieste di rimozione legale, gli inserzionisti possono contattare anche il team di assistenza Google Ads. Invitiamo gli inserzionisti a risolvere innanzitutto la questione direttamente con il richiedente che ha presentato la richiesta legale.

Accedi al nostro Rapporto sulla trasparenza per ulteriori informazioni sulle richieste di rimozione di informazioni dai nostri prodotti che riceviamo dai titolari dei copyright e dai governi.

Serve aiuto?

In caso di domande sulle nostre norme, contatta il team di assistenza Google Ads

È stato utile?

Come possiamo migliorare l'articolo?

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Prova i passaggi successivi indicati di seguito:

Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale