Migrazione delle mailing list a Google Gruppi

Puoi eseguire la migrazione a Google Gruppi delle tue mailing list esistenti su un server LDAP, utilizzando uno dei metodi seguenti:

  • Google Apps Directory Sync: utilizza questo strumento per creare nuovi gruppi per qualsiasi mailing list del tuo server LDAP che desideri utilizzare con l'account Google Apps della tua organizzazione. Directory Sync sincronizza solo i gruppi e i loro membri, non i contenuti o le impostazioni dei gruppi.

    Directory Sync fornisce una sincronizzazione unidirezionale, per consentirti di conservare i gruppi sul tuo server LDAP. Ulteriori informazioni su Directory Sync.
     
  • Google Apps Provisioning API (2.0 o versione successiva): utilizza questa API per creare uno strumento personalizzato per sincronizzare le mailing list sul server LDAP con Google Apps. Questa opzione richiede esperienza di programmazione. Ulteriori informazioni.

Impostazioni predefinite per i gruppi sottoposti a migrazione

I gruppi sottoposti a migrazione in Google Gruppi ricevono le impostazioni di accesso predefinite, che puoi modificare dopo la migrazione:

  • Chi può inviare messaggi al gruppo: tutti i membri del tuo dominio.
  • Chi può visualizzare l'elenco membri: tutti i membri del tuo dominio. Questi utenti possono visualizzare l'elenco membri negli inviti del calendario. Se il servizio Google Groups for Business è abilitato, gli utenti potranno visualizzare anche l'elenco dei membri nella pagina del gruppo sul tuo servizio Google Groups for Business.
  • Chi può invitare nuovi membri: solo i proprietari.
  • Chi può visualizzare l'archivio discussioni: l'archiviazione è disabilitata. Si applica solo se il servizio Google Groups for Business è abilitato.

Se il servizio Google Groups for Business è abilitato, le sue impostazioni di condivisione si applicano a tutti i gruppi sottoposti a migrazione. Ulteriori informazioni sulle impostazioni di condivisione


Utilizzo di Directory Sync per gestire i gruppi sul tuo server LDAP

Puoi gestire i tuoi gruppi su un server LDAP per poi sincronizzarli periodicamente con il tuo servizio Google Gruppi, utilizzando Google Apps Directory Sync.

Come funziona la sincronizzazione

La sincronizzazione funziona solo con i gruppi creati nel pannello di controllo dell'amministratore di Google Apps, vale a dire con i gruppi aggiunti direttamente da un amministratore o sottoposti a migrazione tramite Directory Sync dal server LDAP. Se il servizio Google Groups for Business è abilitato, Directory Sync (versione 1.6.12 o successiva) ignora i gruppi creati dall'utente.

Ogni volta che esegui Directory Sync di Google Apps, il processo:

  • Sovrascrive l'elenco dei membri, il proprietario e la descrizione dei gruppi che esistono anche sul tuo server LDAP, che ignora le impostazioni di accesso per tali gruppi
  • Elimina i gruppi che non esistono anche nel server LDAP

Puoi tuttavia creare regole di esclusione in Directory Sync per impedire la sovrascrittura o l'eliminazione di determinati gruppi.

Se il servizio Google Groups for Business è abilitato

Ogni volta che esegui Directory Sync di Google Apps, il processo:

  • Ignora tutti i gruppi creati dall'utente (gruppi che gli utenti o gli amministratori creano mediante l'interfaccia del servizio Google Groups for Business).
  • Ignora eventuali archivi di discussioni dei gruppi e tutte le impostazioni disponibili solo nell'interfaccia del servizio Google Groups for Business.
  • Non aggiunge i gruppi creati sul server LDAP che hanno lo stesso indirizzo di un gruppo già creato da un utente.

Se il servizio Google Groups for Business è abilitato, assicurati di utilizzare Google Apps Directory Sync 1.6.12 o versione successiva. In caso contrario, quando esegui Directory Sync, il processo:

  • Eliminerà tutti i gruppi creati dagli utenti.
  • Rimuoverà gli utenti da tutti i gruppi a cui si sono iscritti.