Eliminazione dei contenuti a pagamento dal 1° gennaio 2018

Negli ultimi anni abbiamo lanciato numerosi nuovi programmi, come Superchat e YouTube Red, per offrire ai creator più strumenti per monetizzare i loro contenuti. Abbiamo inoltre annunciato che estenderemo le sponsorizzazioni a un maggior numero di creator di YouTube Gaming per consentire ai loro fan di supportarli direttamente con pagamenti mensili.

Al fine di concentrare le nostre risorse sul miglioramento di questi programmi, dal 1° gennaio 2018 abbiamo eliminato le iscrizioni ai canali a pagamento e le offerte di contenuti a pagamento. I singoli video acquistati (non noleggiati) saranno accessibili agli acquirenti fino al 1° gennaio 2023, secondo i termini di acquisto.

Ecco la cronologia relativa all'eliminazione dei contenuti a pagamento:

  • 1° gennaio 2023: gli spettatori possono continuare ad accedere ai singoli video acquistati (non noleggiati) fino al 1° gennaio 2023, secondo i termini di acquisto.
  • 1° gennaio 2018: tutti i contenuti a pagamento sono stati automaticamente resi privati. I proprietari dei contenuti possono decidere liberamente se mantenere tali video privati o se renderli pubblici (come video gratuiti).
  • 1° dicembre 2017: gli spettatori hanno smesso di ricevere addebiti per le iscrizioni esistenti.
  • 19 settembre 2017: è stata eliminata la possibilità per i creator di aggiungere nuovi contenuti a pagamento su YouTube e per i nuovi spettatori di pagare per iscriversi ai contenuti dei creator.

Questi cambiamenti non si applicano a YouTube Red Originals, ai film o ai programmi TV noleggiati/acquistati su YouTube, a Google Play Film o ai contenuti dal vivo in pay-per-view.

Hai trovato utile questo articolo?
Come possiamo migliorare l'articolo?