Latenza del live streaming

La latenza dello stream è il ritardo che intercorre tra l'acquisizione di un evento tramite la videocamera e la sua visione da parte degli spettatori. Quando configuri il live streaming, pensa agli effetti che il livello di latenza potrebbe produrre sui tuoi spettatori.

Se comunichi con gli spettatori tramite la chat live, una latenza più bassa è ideale per rispondere ai loro commenti e alle loro domande. Tieni presente che, con una latenza più bassa, gli spettatori potrebbero notare un buffering di riproduzione maggiore.

Se non interagisci con il pubblico, una latenza più elevata non costituisce un problema.

Perché esiste un equilibrio tra latenza e qualità?

Più bassa è la latenza, minore sarà il buffer di lettura anticipata del video player. La quantità di buffer di lettura anticipata è importante perché rappresenta la fonte principale di latenza dello stream. Con una latenza più bassa, è più probabile che gli spettatori percepiscano i problemi tra il codificatore e il player.
La congestione della rete e altri fattori possono causare problemi di live streaming che possono comportare ritardi nello stream. La possibilità che si verifichino tali ritardi sussiste anche se disponi di una rete estremamente efficiente, in grado di supportare la velocità in bit media dello streaming.
In genere, il player degli spettatori è in grado di gestire queste variazioni di velocità della connessione a Internet mantenendo alcuni dati del live streaming di riserva. Questa funzione è denominata Buffer Health (stato del buffer) ed è presente nelle Statistiche per nerd.

Modificare la latenza del live streaming

Nella Cabina di regia:

  1. Vai su YouTube Studio. In alto a destra, fai clic su Crea quindi Trasmetti dal vivo.
  2. Nella parte superiore, fai clic su Stream o Gestisci. Crea uno stream o aprine uno programmato.
  3. Dalla dashboard dello stream, fai clic su Impostazioni dello stream.
  4. In "Latenza stream", seleziona la latenza.

Gli stream da dispositivi mobili e webcam sono sempre configurati per ottimizzare l'interattività. Non puoi impostare una latenza del live streaming per tali dispositivi.

Sono disponibili tre opzioni per la latenza del live streaming:

Latenza normale

Ideale per: live streaming non interattivi.
Scegli "Latenza normale" se non prevedi di interagire con il pubblico durante il live streaming. Questa è l'opzione che garantisce una qualità più elevata per gli spettatori, in quanto il buffering è minimo.
La latenza normale supporta tutte le risoluzioni e le funzionalità live.

Bassa latenza

Ideale per: interazione con il pubblico limitata.
Scegli questa opzione se punti a un'interazione limitata con il pubblico e non prevedi di dover aspettare le risposte, ad esempio tramite i sondaggi. La maggior parte degli spettatori di questo tipo di stream avrà una latenza inferiore a 10 secondi. È un buon compromesso tra le altre due opzioni.
Questa impostazione non supporta la risoluzione 4K.

Latenza molto bassa

Ideale per: live streaming altamente interattivi con coinvolgimento in tempo reale.
Scegli questa opzione se vuoi conversare con il tuo pubblico. La maggior parte degli spettatori di uno stream a latenza molto bassa avrà una latenza inferiore a 5 secondi. Potrebbe tuttavia comportare un aumento del buffering per gli spettatori.
Questa impostazione non supporta la risoluzione 4K.
Nota: questa impostazione comporta un maggiore rischio di problemi di importazione in tempo reale sulla rete. Assicurati che la connessione di rete possa supportare lo streaming alla velocità in bit che preferisci. Per ottenere risultati ottimali, utilizza AV1 o HEVC per una qualità e una stabilità ottimali a qualsiasi velocità in bit e segui i consigli per i codificatori di YouTube Live qui.

È stato utile?

Come possiamo migliorare l'articolo?
Ricerca
Cancella ricerca
Chiudi ricerca
App Google
Menu principale
14463243913581896054
true
Cerca nel Centro assistenza
true
true
true
true
true
59